Abell 31

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Abell 31
Nebulosa planetaria
Abell31s.jpg
Abell 31 (immagine di Adam Block)
Dati osservativi
(epoca J2000.0)
CostellazioneCancro
Ascensione retta08h 54m 11.4s
Declinazione+08° 54′ 30″
Coordinate galattichel=219°10'; b=31°30'
Distanza2000 a.l.
(613 pc)
Magnitudine apparente (V)12,2
Dimensione apparente (V)16' x 16'
Luminosità superficiale26.9 Mag/arc-sec²
Caratteristiche fisiche
TipoNebulosa planetaria
Galassia di appartenenzaVia Lattea
Caratteristiche rilevantiMolto debole
Altre designazioni
Sh2-290, PNG 219.1+31.2, PK 219+31.1, ARO 135
Mappa di localizzazione
Abell 31
Cancer IAU.svg
Categoria di nebulose planetarie

Coordinate: Carta celeste 08h 54m 11.4s, +08° 54′ 30″

Abell 31 (nota anche come Sh2-290) è una nebulosa planetaria nella costellazione del Cancro.

Si individua con estrema difficoltà circa 2,5 gradi a SSE dell'ammasso aperto M67; nonostante le sue grandi dimensioni (una delle nebulose planetarie più estese della volta celeste) non è altrettanto luminosa, anzi la sua estensione è la causa della sua bassa luminosità:[1] si tratta infatti di una nebulosa molto antica, i cui gas si sono espansi a tal punto da iniziare a disperdersi nel mezzo interstellare circostante. La parte meridionale della nube è circondata da un effetto bow shock, mentre la parte settentrionale ha dei limiti estremamente sfumati, segno che qua la dissoluzione è già in atto. Tutte le nebulose planetarie, nel corso del tempo, subiranno questo stesso destino.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Abell 31, su astrosurf.com. URL consultato il 1º dicembre 2014 (archiviato dall'url originale il 22 febbraio 2014).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Oggetti del profondo cielo Portale Oggetti del profondo cielo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di oggetti non stellari