Devil (Marvel Comics)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
« Un diavolo custode. »
(Devil)
Devil
Devil disegnato da Greg Land
Devil disegnato da Greg Land
Universo Universo Marvel
Nome orig. Daredevil
Lingua orig. Inglese
Alter ego Matthew Michael "Matt" Murdock
Autori
Editore Marvel Comics
1ª app. aprile 1964
1ª app. in Daredevil n. 1 n. 1 – I serie
Editore it. Editoriale Corno
app. it. 6 maggio 1970
app. it. in L'Incredibile Devil n. 1
Sesso Maschio
Professione avvocato penalista, protettore di Hell's Kitchen
Abilità
  • Grande intelligenza
  • Sensori radar
  • Udito, tatto, olfatto e gusto
  • Telepatia ed Empatia
  • Immunità al controllo mentale
  • Forza fisica all'apice della perfezione umana
  • Agilità, riflessi, equilibrio e coordinazione fisica eccellenti
  • Esperto di arti marziali e nel combattimento corpo a corpo
  • Esperto nell'utilizzo di armi bianche e da lancio
  • Ottime doti investigative
Parenti
  • Jack "Battlin'" Murdock (padre, deceduto)
  • Suor Maggie (madre)
  • Milla Donovan (moglie, separata)

Devil (Daredevil), il cui vero nome è Matt Murdock, è un personaggio dei fumetti creato dallo sceneggiatore Stan Lee e dal disegnatore Bill Everett nel 1964, pubblicato dalla Marvel Comics. Ha fatto il suo debutto in Daredevil numero 1 (aprile 1964).

La storia di Devil vede il giovane Murdock vittima di un incidente radioattivo che gli toglie il dono della vista ma migliora i suoi quattro sensi rimanenti in maniera straordinaria. E grazie al suo udito super sviluppato ha il cosiddetto Senso Radar incorporato, ovvero la capacità di vedere il mondo circostante come ombre, create dalle onde sonore che lo circondano. Queste abilità inducono il giovane Matt a difendere i più deboli dal crimine, diventando il supereroe Devil. Devil non è stato uno dei personaggi di spicco della Marvel prima degli anni settanta. Infatti in quegli anni fece il suo ingresso nel mondo dell'eroe il disegnatore e sceneggiatore Frank Miller che lo cambiò, lo fece diventare un eroe dark e violento e lo rese uno dei personaggi di punta dell'editore. Devil divenne in fretta famoso e uno «dei personaggi più veri e crudeli che la Marvel avesse creato».

Oggi Devil è protagonista insieme al Punisher e Ghost Rider della collana mensile Devil e i Cavalieri Marvel edito da Marvel Italia.

Biografia del personaggio[modifica | modifica sorgente]

Le origini[modifica | modifica sorgente]

Matt Murdock è un giovanissimo studente un po' goffo e impacciato e preso in giro dai compagni, che vive a New York nel quartiere di Hell's Kitchen col padre Jack, un pugile onesto ma perdente. Sempre picchiato dai suoi coetanei e incapace di difendersi per non provocare un dispiacere al padre, che non vuole che Matt usi i pugni nella vita, vive la sua esistenza in modo disagiato. Un giorno Matt vede un cieco anziano che sta per essere investito da un camion. Con un atto di coraggio Matt lo salva, ma quel camion, che trasportava delle scorie radioattive, gli frena davanti e le scorie nocive cadono sul volto del giovane.

Matt diventa cieco, ma si accorge ben presto che i suoi sensi rimanenti si sono sviluppati; primo fra tutti il suo "senso radar" che, basato sul suo udito finissimo, gli mostra il mondo che lo circonda in modo da sostituire la vista che ha perduto. Tornato alla vita di tutti i giorni, Matt viene allenato dal non vedente Stick, maestro di arti marziali bravo ma burbero. Matt impara da lui tutti i modi per difendersi malgrado la sua cecità. Matt è contento di ciò perché può, segretamente, riprendersi qualche rivincita contro quei coetanei che prima lo picchiavano. E così conduce due vite parallele: studia e fa i doveri di un ragazzo che ha perso il dono della vista e, segretamente, quando suo padre non lo può sapere, si allena. Ma suo padre Jack, pugile famoso col nome di "Battlin'" Jack Murdock, è socio del manager Fixer che, controllandolo, fa un patto con lui: nel prossimo incontro deve perdere. Ma Jack, per non dare un dispiacere al figlio, vince quell'incontro truccato e paga con la vita il suo più grande gesto di onestà. Ucciso da Fixer e i suoi uomini, la polizia non trova i responsabili e Jack non ha avuto giustizia.

Deciso a far giustizia, Matt si cuce un costume da Diavolo. Si fa giustizia in modo rapido e crudele. Matt adotta il nome di battaglia di Devil, che deriva dal nomignolo da lui tanto odiato che una volta i coetanei usavano per deriderlo: in italiano si perde il significato del gioco di parole, a causa dell'adattamento ibrido del nome (devil significa semplicemente diavolo in inglese), perché daredevil significa scavezzacollo, temerario, e infatti l'attributo del supereroe è "L'uomo senza paura" (The man without fear). Ora, quello che era una derisione, è il suo tratto distintivo.

Matt continua i suoi studi e si laurea in giurisprudenza. Insieme all'amico Franklin Nelson, detto "Foggy", creano uno studio di avvocati denominato “Nelson & Murdock” e come segretaria c'è la bella Karen Page, di cui entrambi sono segretamente innamorati. Ma Matt non è solo un avvocato, perché di notte diventa Devil ed insegue quei criminali che sfuggono all'ordinaria giustizia.

Dalle origini al costume rosso[modifica | modifica sorgente]

Il personaggio è stato spesso e volentieri definito come "una copia dell'Uomo Ragno", ovvero l'"Uomo Ragno dei poveri".[senza fonte] All'inizio fu considerato un personaggio di "serie B" e questo fin quando il suo costume giallo/rosso scuro con una lettera "D" sul petto (creato da Bill Everett) fu cambiato in rosso da Wally Wood (nel numero 7 di Daredevil, dove l'eroe ingaggia una lotta contro Namor). Nella prima edizione italiana il costume giallo e rosso non apparve mai, dato che fu ricolorato subito in rosso. Dopo alcuni numeri realizzati da John Romita Sr., prima del suo passaggio alle matite di Amazing Spider-Man, l'incarico dei disegni venne affidato a Gene Colan, che resta uno dei più apprezzati autori del personaggio. La sua versione di Devil è una delle più note.

Devil nella Saga di Elektra

Frank Miller e il "suo" Devil[modifica | modifica sorgente]

Nel 1979 entra a far parte del cast artistico del fumetto Daredevil il giovane Frank Miller, ambizioso fumettista capace di essere disegnatore e sceneggiatore allo stesso tempo. Dopo alcuni numeri di prova decide di scrivere lui le storie di questo fumetto e ne cambia subito il tono: da un fumetto di supereroi ad un noir di prim'ordine. Come prima cosa introduce il personaggio di Elektra Natchios, giovane e bella ninja greca, esperta di arti marziali e sai, ex-compagna di Matt Murdock all'università che ora torna nella vita di un eroe cresciuto per uccidere proprio l'alter ego del suo ex. Comandata da Kingpin, il losco signore di New York, originalmente nemico dell'Uomo Ragno, poi passato ad essere il più grande nemico di Devil, Elektra tenta di uccidere l'eroe più volte ma quando scopre che dietro la maschera del giustiziere si cela il suo ex abbandona. Così Kingpin chiama al suo servizio lo psicopatico assassino dalla mira infallibile Bullseye, altro supercriminale importantissimo nell'economia narrativa, che apparentemente uccide Elektra.

Questa saga, denominata dai fan Elektra saga, è di grande rilievo per il personaggio e segna non solo il cambio di stile e genere del fumetto originale, ma anche un periodo di enorme successo dell'eroe.

Rinascita[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Devil: Rinascita.

Nel 1986 Frank Miller torna con un'altra storia impegnativa e considerata forse la più bella di cui Devil sia stato protagonista. In coppia con il disegnatore David Mazzucchelli, che offre una prova convincente, Frank Miller crea la saga Rinascita[1], dove Matt Murdock viene seriamente messo in crisi. Karen Page, sua ex-segretaria ed ex-ragazza, ora pornostar tossicodipendente, vende il nome dell'identità segreta di Devil per una dose di eroina. Il nome finisce nelle mani del boss Kingpin e per Matt Murdock cominciano i guai. Perseguitato, lentamente impazzisce, senza più una casa (fatta esplodere dal boss) e ferito a morte, "rinasce" e si riprende quella vita che pian piano il boss gli aveva tolto. Il punto chiave della storia fu che Devil in costume appare pochissimo lasciando spazio al suo alter ego, Matt Murdock.

Le origini ri-narrate da Miller[modifica | modifica sorgente]

Miller ritorna successivamente, su Devil scrivendo la miniserie L'Uomo senza paura[2], in coppia col giovane disegnatore John Romita Jr.. In questa opera vengono narrate di nuovo le origini del personaggio in maniera molto più dark, violenta e cattiva di quanto avessero fatto Stan Lee e Bill Everett. Tutto ruota intorno a Matt, al suo incidente e a ciò che segue, circondato da tre figure importantissime: suo padre (Jack), il suo mentore (Stick) e il suo primo amore (Elektra). Nel fumetto appaiono anche Kingpin, Fixer e Foggy Nelson. Come in Rinascita, anche qui Matt appare per tutto il fumetto senza costume, e solo nelle ultime due pagine assistiamo alle immagini di un Devil rosso che salta dai palazzi sulla frase “Il costume è una buona idea. L'ho cucito io. Dio solo sa come mi sta”.

Gli anni novanta[modifica | modifica sorgente]

Gli anni novanta sono duri per i fan di Devil e per il personaggio stesso in quanto si susseguono spesso storie di qualità mediocre, non all'altezza dei periodi di Lee, Miller e di Ann Nocenti, a detta di tutta la critica specializzata. Ad esempio assistiamo all'abbandono di Matt della sua identità di Devil, perché la gente sa della sua identità segreta, finendo per inscenare la morte di Matt. Tornato, decide di riaprire il suo studio legale (che era stato chiuso) insieme all'amico Foggy, con l'aiuto di Rosilind Sharpe.

Il Diavolo custode entra nelle vostre vite[modifica | modifica sorgente]

La Marvel lancia sul mercato una nuova ed inedita coppia per Devil, Joe Quesada e Kevin Smith. Insieme elaborano la saga Diavolo Custode (Guardian Devil), pubblicata su Daredevil seconda serie, nei numeri da 1 a 8 (novembre 1998 - giugno 1999). Da notare che la serie fu fatta ripartire dal numero 1 proprio per rilanciare il "diavolo rosso", come viene anche definito il supereroe. Il ciclo di episodi è un'epopea che ci mostra Matt Murdock coinvolto in un complotto apparentemente orchestrato da entità e organizzazioni metafisiche. Deve difendere un bambino tacciato di essere o il "Nuovo Messia" o "L'anti Cristo". Karen Page è tornata a una vita normale e ha riallacciato la sua relazione con Matt Murdock. Nel difenderlo dalle mire di Bullseye, Karen muore uccisa tra le braccia del suo eterno amore Matt. Questo toccante momento della morte di Karen tra le braccia di Matt che ha indosso il costume di Devil è considerato dai fan uno dei più struggenti della storia del personaggio, che riecheggia palesemente la sequenza della morte, poi smentita, di Elektra delineata da Miller. In Diavolo custode compaiono anche Rosilind Sharpe, Foggy Nelson, Kingpin e un supercriminale come Mysterio. Ma sono presenti anche numerose guest star come l'Uomo Ragno, la Vedova Nera, il Dottor Strange e Mefisto.

Ciò che viene dopo la morte[modifica | modifica sorgente]

Dopo Diavolo Custode, alcuni dei migliori artisti hanno contribuito a continuare le avventure dell'eroe decaduto. Introducendo un nuovo personaggio come Maya Lopez (ad opera di David Mack), ragazza sorda innamorata di Matt ma manovrata da Kingpin. Ma cosa più straordinaria è che Matt si sposa con Milla Donovan, una ragazza anch'essa cieca, che quindi condivide una condizione essenziale con Matt Murdock e che ben presto verrà a conoscenza della sua doppia identità. Nel 2005 è stato chiamato anche David Lapham, un altro autore della scena indipendente come Mack, per scrivere e disegnare una miniserie su uno scontro fra Devil e Punisher. Il rapporto tra i due personaggi è sempre stato controverso ed ha generato spesso baruffe e violenti scontri tra i due personaggi, che non condividono lo stesso ideale di giustizia. Il nuovo autore di Devil chiamato a sostituire Bendis è Ed Brubaker, autore che si è fatto le ossa per la DC su Batman e serie Vertigo e Wildstorm come il premiatissimo Sleeper.

A Devil è stata offerta la possibilità di entrare nel gruppo dei Nuovi Vendicatori ma ha rifiutato, confermando la sua fama di solitario.

Dopo che Kingpin fu spodestato, fu Matt a diventare lo Zar del crimine, il suo primo ordine ai criminali fu di lasciare in pace Hell's Kitchen, ma alcuni mesi dopo Wilson Fisk torna e dice di avere le prove che Matt era Devil e che le avrebbe consegnate in cambio della sua scarcerazione.

Matt venne arrestato e rinchiuso a Ryker's Island; durante la sua permanenza in prigione avvengono numerosi colpi di scena: un nuovo, misterioso Devil appare in città e Foggy Nelson viene assassinato, mentre Matt viene messo in isolamento.

Civil War[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Civil War (fumetto).

Mentre Matt Murdock è in carcere, impazza la guerra civile tra i supereroi; il nuovo, misterioso Devil (che a sua insaputa non è altri che Danny Rand) si schiera contro l'Atto di registrazione, ma viene catturato ed imprigionato nella Zona Negativa.

Matt, grazie al Punitore, scappa durante una rivolta carceraria e ritorna a New York scoprendo che il nuovo Devil è il suo amico Pugno d'acciaio, che lo impersonava nel tentativo di salvare la sua identità segreta. Dopo di che va in Europa alla ricerca di Alton Lennox, l'unico a sapere chi è il mandante dell'uccisione di Foggy, che scoprirà essere nientemeno che Vanessa Fisk, moglie di Kingpin.

Nella storia La vita segreta di Foggy (nel numero 128 di Devil & Hulk ) si scopre che in realtà Foggy è vivo ma nascosto sotto copertura, in custodia dell'FBI sotto il programma di protezione testimoni.

Matt Murdock torna così ad avere un'identità segreta, dichiarando di essere stato vittima di un complotto, riuscendo a depistare l'opinione pubblica; ha riabbracciato Foggy e l'amata Milla e continua ad agire di notte nei panni di Devil.

I Nuovi Vendicatori gli chiedono una seconda volta di unirsi a loro, ma lui rifiuta nuovamente; il suo posto viene preso poi proprio da Pugno d'Acciaio.

Ma la sua serenità non dura molto: Devil diventa la vittima di un complicato complotto organizzato da un suo vecchio nemico, Mister Fear alias Larry Craston, che tramite un potente veleno, droga Milla e Melvin Potter (l'ex supercriminale, ora pentito, chiamato Gladiatore) e li costringe a compiere degli omicidi di cui poi non ricordano nulla, scatenati da attacchi di panico provocati dal veleno di Craston. Milla e Melvin vengono così arrestati. Matt cerca in tutti i modi di risalire a Fear, e quando finalmente vi riesce riesce a sconfiggerlo e a farlo arrestare, ma è il criminale a ridere per ultimo: sebbene scagioni Milla per l'omicidio commesso, confessando il suo coinvolgimento, rivela a Matt che non esiste antidoto per il veleno, avendo assassinato il chimico che l'ha inventato. Murdock vede così la moglie costretta ad essere ricoverata in un istituto psichiatrico, lasciandolo solo con i sensi di colpa per aver rovinato la vita a una donna la cui unica colpa è quella di essersi innamorata di Devil.

Il Ritorno del Re[modifica | modifica sorgente]

Devil è stato nuovamente preso di mira dalla Mano e dalla loro nuova sicaria, Lady Bullseye. Oltretutto, Matt Murdock ha tradito sua moglie andando a letto con l'amica detective Dakota North, dopo che questa è stata aggredita mentre aiutava Matt nel scagionare un suo cliente dall'accusa di omicidio. Dopo che Lady Bullseye ha colpito alcuni suoi amici, come la Tigre Bianca (Angela Del Toro), Tarantula Nera e Pugno d'Acciaio, nel confronto finale Devil scopre che questa vuole offrigli la guida della Mano. Devil ovviamente rifiuta; la setta di ninja, così, vola per la Spagna, dove si era ritirato Kingpin: per attirare l'ex zar del crimine nuovamente a New York, la donna e i suoi sicari uccidono la nuova famiglia che Wilson si era fatto, facendogli credere di averlo fatto per "conto" di Murdock. Kingpin, sorprendentemente, invece di attaccare il suo ex-nemico lo incontra nel cimitero dov'è sepolta sua madre e i due stringono un patto: distruggere la Mano.

Grazie all'aiuto del maestro Itzo, un sensei cieco, Matt scopre che Fisk sta combuttando in gran segreto con la Mano, allo scopo di assumerne la leadership, dunque per far sì che l'ex zar del crimine non prenda le redini del clan di ninja, Murdock decide di accettare l'offerta precedentemente rifiutata, diventando il loro capo supremo a patto che essi espellano dalle loro fila Lady Bullseye e non abbiano mai più contatti con Wilson Fisk.

Matthew Murdock, per proteggere i suoi cari, allora sparisce da Hell's Kitchen, abbandonando l'identità di Devil e diventando il leader della Mano.

Dark Reign: La Lista[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Dark Reign.

Norman Osborn, venendo a sapere che Devil è il nuovo capo della Mano, lo inserisce nella sua Lista e gli manda contro Bullseye ed alcuni agenti dell'H.A.M.M.E.R.; Devil sta ancora affrontando delle prove per diventare capo e viene colto di sorpresa dell'attacco. Gli agenti vengono facilmente uccisi da Tigre Bianca, Tarantula Nera e dai ninja della Mano. Fuori, mentre Devil e Bullseye si affrontano, Lester fa crollare un palazzo pieno di persone con un esplosivo e riesce a scappare. Devil capisce che ormai Norman Osborn è diventato il capo assoluto del regno e decide di reagire. Ma Kingpin e Lady Bullseye hanno visto tutto.

Shadowland: il lato oscuro di un eroe[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Shadowland (fumetto).

Dopo gli eventi delle precedenti miniserie, Matt è divenuto il capo della Mano, la setta di assassini che fino a poco tempo fa era acerrima nemica di Devil. Tramite i ninja della Mano, Matt Murdock decide di dare una svolta alla sua personale guerra al crimine: fa costruire un enorme palazzo in stile pagoda giapponese chiamato Shadowland, una prigione per criminali, al centro di Hell's Kitchen, e cambia il colore del suo costume portandolo da rosso a nero, per poi affrontare in combattimento Bullseye (che ha abbandonato il ruolo del vendicatore Occhio di Falco ed è tornato al costume classico) e dopo avergli spezzato le braccia, sotto gli occhi increduli di Danny Rand e Luke Cage, ucciderlo con un sai, proprio come fece il criminale con Elektra diversi anni fa. In seguito inizia a dare la caccia, tramite gli assassini della Mano, a tutti i criminali, anche quelli colpevoli di piccoli crimini, e li tratta in maniera disumana, picchiandoli a sangue o addirittura uccidendoli, tutto in nome della giustizia. Gli abitanti di Hell's Kitchen, temendo il nuovo Devil, iniziano a lasciare il quartiere. I Vendicatori, dopo l'omicidio di Bullseye, implorano Matt di smettere con la sua "giustizia". Devil, però, ordina ai ninja di attaccare quelli che erano un tempo suoi amici. Disperati, Cage e Pugno d'Acciaio vengono contattati da Kingpin: il boss criminale è in possesso di antiche pergamene giapponesi, con le quali chiama dall'oltretomba Ghost Rider. Il corridore infernale inizia a liberare i criminali imprigionati a Shadowland, ma Devil, infuriato, lo caccia via assieme tutti i supereroi che hanno tentato di attaccare la fortezza approfittando delle azioni di Ghost. Un aiuto inasperato giunge dalla rediviva Elektra e da Typhoid Mary, che si sono infiltrate a Shadowland. Esse scoprono che i Serpentieri, la cerchia interna della Mano, hanno rinchiuso dentro Matt la Bestia, antica creatura assetata di potere e distruzione: è questa entità ad aver cambiato l'indole giusta di Matthew. Tutti gli amici di Devil attaccano nuovamente la fortezza-prigione, lo liberano dall'inflluenza del demone e distruggono Shadowland. Dopo l'attacco, però, Matt sparisce: lo vediamo in seguito in Nevada, deciso ad intraprendere un'odissea personale per riflettere sugli errori commessi. Infatti, nonostante fosse sotto il controllo della Bestia, scopriamo che è stato lui, consciamente, a volere la morte di Bullseye e altre atrocità di cui naturalmente ora si pente.

Daredevil: Reborn[modifica | modifica sorgente]

Daredevil: Reborn è una miniserie che funge da collegamento tra Shadowland e le successive avventure di Devil.

Matt, nel suo peregrinare in Nevada, incontra un bambino di nome Bill, anch'egli cieco, in un minuscolo centro abitato. Il piccolo villaggio, isolato dal resto del mondo, è la culla di un boss locale, Calavera, che ha infiltrati tra le forze di giustizia. Per proteggere Bill, il cui padre venne ucciso da alcuni malviventi, poiché contrario all'ondata di corruzione, Matt si fa pestare a sangue, ma non reagisce, nonostante possa abbattere facilmente i tre scagnozzi di Calavera. Matt viene salvato appena in tempo dallo sceriffo Cole, che lo aiuta a rimettersi in piedi. Ma quando, tornato in paese, Cole scopre che Matt è in realtà Devil (la sua identità è ormai pubblica), decide di arrestarlo, poiché anche Cole e tutti i poliziotti sono sottomessi di Calavera. Dopo di che invia dei poliziotti a fermarlo, avverte il gangster, ma questi gli dice di non preoccuparsi. I fatti però dimostrano il contrario: i poliziotti l'hanno scampata per un pelo a Matt. Lo sceriffo decide allora di intervenire in prima persona, ma anche lui viene sconfitto. A quel punto Calavera rintraccia Matt e, semplicemente guardandolo negli occhi, lo fa impazzire dal dolore. Poi gli spara e lo getta giù dall'altura sulla quale si trovano.

Ferito e solo, ma vivo, Matt raggiunge la casa di Bill, che, passato lo stupore iniziale per la visita inaspettata, lo cura come meglio può. Nel frattempo Cole si trova nei guai: da tempo forniva armi di contrabbando a Calavera, ma l'ultimo carico non è arrivato e ora il boss vuole giustiziarlo. Matt arriva però in tempo, e si sbarazza facilmente di tutti i criminali. Sopraggiunge così il reparto di polizia della D.E.A., che arresta tutti i malviventi, ma Matt non si trova. L'ex supereroe è tornato ad Hell's Kitchen, dove contatta Foggy: è tempo che lo studio legale "Nelson & Murdock" rinasca, nonostante Matt sia stato radiato dall'albo degli avvocati, e che Devil torni a ripulire le strade del quartiere.

Poteri e abilità[modifica | modifica sorgente]

Matt Murdock è un maestro di arti marziali, un pugile esperto ed uno dei più stupefacenti acrobati e combattenti al mondo. Lo "Official Handbook Of The Marvel Universe" [3] (Manuale Ufficiale dell'Universo Marvel) anche chiamato in forma abbreviata OHOTMU, classifica ufficialmente la sua abilità nelle arti marziali 5/7.

L'incidente che lo ha privato della vista gli ha affinato i sensi rimasti. Il suo super-udito gli permette di sentire suoni inudibili da orecchio umano, come ad esempio gli ultrasuoni oppure capire se una persona mente grazie alla variazione del ritmo del battito cardiaco. Anche l'olfatto, il gusto, e il tatto hanno lo stesso tipo di sensibilità; ad esempio, palpando l'inchiostro stampato sul giornale, Matt riesce a leggere ciò che c'è scritto. Ma la sua prerogativa principale è un sesto senso che funziona come un "radar" che gli consente di individuare la posizione di oggetti e persone pur senza vederle.

Ha dimostrato di essere un detective davvero abile usando il suo intelletto per capire problemi complessi e i suoi super-sensi per trovare indizi e prove sulla scena del crimine. Fisicamente è all'apice della perfezione umana in ogni campo, in quanto gli esercizi fisici intensi a cui si sottopone costantemente già dalla preadolescenza, lo hanno portato ad avere superbi attributi fisici sotto tutti gli aspetti possibili. Matt ha capacità atletiche paragonabili ai migliori atleti al mondo in ogni campo. I suoi riflessi e la sua agilità come anche la sua coordinazione nei movimenti sono paragonabili a quelli dei migliori acrobati e trapezisti. La sua potenza fisica è degna di un pesista campione del mondo nella sua categoria, dal momento che può sollevare anche da alzato, fino a sopra la sua testa e distendendo del tutto le braccia, oltre il doppio del suo peso corporeo che è di 400 libbre (Matt pesa 200 libbre che corrispondono a circa 91 kg), ossia Matt riesce a sollevare secondo l'OHOTMU fino a 450 libbre (205 kg circa).

Il suo bastone da cieco funge anche da arma, col nome di "Billy Club", dividendosi in due bastoni più piccoli uniti per mezzo di una lunga fune con cui Matt agevola le sue mosse acrobatiche, dandogli inoltre la possibilità di lanciare una delle due estremità contro gli avversari. Queste doti lo rendono capace di competere con combattenti sia più esperti dal punto di vista tecnico, che più forti sotto l'aspetto atletico come Capitan America.

Altre versioni[modifica | modifica sorgente]

Nell'universo Amalgam esiste una mercenaria cieca di nome Slade Murdock alias Dare, personaggio femminile nato dalla fusione di Devil col mercenario della DC Comics Deathstroke. Dare fa coppia con la ninja Catsai (Elektra più Catwoman) e il loro mortale nemico è Big Question (Kingpin più l'Enigmista, celebre nemico di Batman).

Come molti degli eroi Marvel, Devil ha fatto la sua comparsa sulle testate Ultimate Marvel, sebbene non abbia una collana a lui dedicata. La sua versione Ultimate, fatto abbastanza singolare, è del tutto simile a quella classica. Muore in Ultimatum. Il suo corpo viene trovato da Spider-Man e da Ultimate Hulk

Nella realtà di House of M Matt Murdock non è Devil, ma un semplice avvocato che sembra avere una relazione con Jennifer Walters. In seguito sarà uno dei supereroi risvegliati da Layla Miller per combattere la casata di Magneto e far tornare tutto com'era prima.

Personaggi comprimari[modifica | modifica sorgente]

Amori[modifica | modifica sorgente]

  • Karen Page: innamorata di Matt da sempre, sua ex segretaria, poi divenuta pornostar e drogata, che ha venduto l'identità segreta dell'eroe a Kingpin per una dose di eroina. È tornata aiutando un bambino da proteggere ed è uscita di scena uccisa da Bullseye fra le braccia dell'eroe.
  • Natasha Romanoff: supereroina sui generis (è priva di superpoteri), agente segreto, vive una relazione intensa ma contrastata, fatta di ritorni e abbandoni, con Matt Murdock. Insieme a lui nei panni di Devil ha anche agito contro il crimine in più di un'occasione.
  • Elektra Natchios: fidanzata di Matt ai tempi del liceo e tornata anni dopo come assassina comandata da Kingpin per uccidere Devil. Quando riconosce nell'eroe il suo ex abbandona la missione, finendo uccisa dal sadico Bullseye. È stata resuscitata in circostanze misteriose dalla setta della Mano.
  • Heather Glenn: personaggio controverso, ha deciso di suicidarsi dopo vari eventi che l'hanno sconvolta.
  • Glorianna O'Breen: prima fidanzata con Matt, poi amore del suo amico Foggy, uccisa da un assassino di Kingpin.
  • Milla Donovan: la donna che ha sposato Devil; è cieca ed è rimasta stressata dalla doppia identità del marito. Di recente è impazzita a seguito di alcuni eventi macchinati da Mister Fear.
  • Typhoid Mary: nemica di Devil, di cui è anche innamorata, perché ha una personalità dissociata.
  • Maya Lopez/Echo: ragazza sorda innamorata di Matt ma decisa ad uccidere Devil perché ingannata da Kingpin che le aveva fatto credere che Matt fosse stato l'assassino di suo padre. Ha assunto l'identità di Ronin, unendosi ai Nuovi Vendicatori.

Amici[modifica | modifica sorgente]

  • Jack Murdock: padre di Matt, pugile decaduto, ucciso dalla malavita.
  • Ben Urich: reporter del Daily Bugle, amico di Matt Murdock.
  • Vedova Nera: agisce spesso in coppia con Devil.
  • Echo: ragazza manovrata da Kingpin affinché uccida Devil. Dopo aver capito il suo sbaglio ed esser diventata amica di Matt, è diventata la supereroina Ronin ed è entrata nei Vendicatori.
  • Karen Page: ex-ragazza ed ex-segretaria di Matt Murdock. Diventata una tossica porno attrice ha venduto il nome della vera identità dell'eroe per una dose. È stata uccisa da Bullseye.
  • Elektra Natchios: ex-ragazza di Matt, uccisa da Bullseye, risorta grazie alla setta della Mano, oggi è una letale killer a pagamento con un suo codice morale.
  • Franklin "Foggy" Nelson: amico, socio e aiutante di Matt.
  • Gladiatore: ex-nemico storico dell'eroe, poi divenuto grande amico, ora fatto impazzire da Hood e di nuovo contro l'eroe in declino
  • Luke Cage: supereroe dalla pelle impenetrabile, amico di Devil.
  • Punisher: amico-nemico storico di Devil.
  • Uomo Ragno: corre in aiuto di Devil quando ne ha bisogno. Devil era a conoscenza della sua identità segreta, ma come tutti l'ha dimenticata dopo Soltanto un altro giorno. Hanno una salda amicizia.
  • Stick: mentore di Devil.
  • Pugno d'acciaio: amico di Matt, combattente esperto di arti marziali.
  • Jessica Jones: supereroina che ha abbandonato il costume per divenire un investigatore privato. È sposata con Luke Cage.
  • Suor Maggie: una suora che aiuta Matt quando ne ha bisogno. In realtà è sua madre.
  • Turk: delinquentello di quartiere, informatore di Devil.
  • Nick Manolis: capo della polizia amico di Devil.
  • Dakota North: un'investigatrice privata che lavora per la Nelson & Murdock.
  • Rosalind Sharpe: madre di Foggy, è stata per un periodo socia in affari di suo figlio e di Matt.
  • Becky Blake: nuova segretaria per la Nelson&Murdock. È paralizzata.

Avversari[modifica | modifica sorgente]

  • Bue: uomo gigantesco dotato di forza erculea.
  • Bullet: mercenario di Kingpin, entrò in conflitto con Devil.
  • Bullseye: il più letale tra i nemici di Devil. Assassino dalla mira infallibile al servizio di Kingpin. Ha ucciso i più importanti amori dell'eroe: Karen Page ed Elektra Natchios. È diventato un membro dei nuovi Thunderbolts.
  • Bushwacker: un ex-prete che può trasformare il suo braccio in un fucile. È anche un nemico mortale di Punisher.
  • Deathstalker: dopo esser stato bloccato in un'altra dimensione, è tornato sotto forma di spettro per uccidere l'eroe.
  • Crusher: pugile psicolabile; tentò di uccidere l'eroe.
  • Electro: nemico storico dell'Uomo Ragno, questo supercriminale ha combattuto numerose volte anche contro Devil.
  • Gufo: il primo grande nemico di Devil. È conosciuto per aver creato la droga M.G.H.
  • Jester: un attore che usa i suoi giocattoli per far del male.
  • Kingpin: il boss della malavita di New York e il più grande nemico di Devil, concepito però in origine come avversario dell'Uomo Ragno. Conosce la sua vera identità e l'ha sfruttata il più delle volte per distruggere la vita di Matt.
  • Kirigi: un ninja assassino, fatto risorgere dalla Mano. È acerrimo nemico anche di Elektra.
  • Lady Bullseye
  • Leap-Frog: uno strano individuo che si crede una ranocchia.
  • Machinesmith: Specializzato in robotica, crea riproduzioni di esseri umani convincenti. la sua identità umana precedente era quella di Samuel "Starr" Saxon, il secondo Mister Fear.
  • Matador: un nemico di Devil che si veste e si atteggia come un torero.
  • Mefisto: il diavolo in persona, che Devil ha combattuto più di una volta.
  • Mister Fear: un crudele nemico di Devil che usa un gas per incutere terrore nelle sue vittime. Negli anni il suo ruolo è stato impersonato da almeno quattro persone.
  • Mister Hyde: uno scienziato pazzoide che ha sperimentato su di sé una formula che lo ha trasformato in un essere mostruoso e dalla forza sovrumana. In origine era un nemico di Thor.
  • Mysterio: nemico dell'Uomo Ragno, ha combattuto molte volte contro Devil.
  • Nuke: cyborg psicopatico, progettato come macchina da guerra.
  • Lo Scarabeo:non ha super poteri ma è provvisto di un'armatura che gli permette di volare e lo rende superforte.
  • Stilt-Man: può allungare le sue gambe tramite prolunghe telescopiche che fanno parte del suo costume.
  • Typhoid Mary: ex-mutante pirocineta e psicopatica, ha avuto anche una relazione con Matt Murdock.
  • Uomo Porpora: ha il potere di ipnotizzare la gente e di fargli fare ciò che vuole. Devil è immune dal suo potere.

Gli autori[modifica | modifica sorgente]

Segue una lista dei disegnatori e sceneggiatori che nel tempo hanno realizzato le storie più significative di Devil.

Sceneggiatori[modifica | modifica sorgente]

Disegnatori[modifica | modifica sorgente]

Pubblicazioni[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Daredevil (fumetto).

La collana Daredevil esordisce nell'aprile 1964. In italiano è stata tradotta inizialmente dall'Editoriale Corno in L'incredibile Devil (1970-1975) e poi sulle pagine di L'Uomo Ragno (prima e seconda serie, 1975-1983). Quindi fu la Star Comics a ripresentare Daredevil, all'interno di I Fantastici Quattro, fin dal primo numero della testata (1988) fino al 1994, anno in cui con l'avvento di Marvel Italia, viene varata Devil & Hulk. Questa fortunata collana si è chiusa in Italia nel giugno del 2012 con il numero 186, sebbene Devil avesse già lasciato questa serie nel febbraio dello stesso anno, con il lancio della nuova testata Devil e i Cavalieri Marvel, una collana dedicata ad un pubblico più maturo.

Altri media[modifica | modifica sorgente]

Televisione[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Processo all'incredibile Hulk.
  • Devil è apparso per la prima volta in televisione nella sua identità di Matt Murdock (con la voce di Frank Welker) come avvocato difensore dell'Uomo Ragno nell'episodio Attack of the Arachnoid della serie animata L'Uomo Ragno e i suoi fantastici amici del 1981-83. A seguito del successo di questa comparsata, la rete televisiva ABC progetta insieme alla Marvel una serie a cartoni animati incentrata su Daredevil, il cui comprimario sarebbe dovuto essere un cane di nome Lightning, il super cane. La serie fu cancellata dalla rete televisiva prima che il primo episodio andasse in onda.[4].

Cinema[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Daredevil (film).
Ben Affleck interpreta Daredevil nella versione cinematografica
  • La prima apparizione di Devil al cinema è nel film Jay & Silent Bob... Fermate Hollywood!, del regista Kevin Smith (in seguito anche sceneggiatore di Daredevil). In una scena infatti, i due protagonisti della storia attraversando uno studio cinematografico interagiscono con numerosi film in produzione e Devil appare in una breve sequenza mentre sta effettuando uno stunt per il film. Kevin Smith apparirà in un cameo nel film ufficiale del 2003.
  • Ben Affleck ha ripreso il suo ruolo nello spin-off Elektra (2005), ma la sua scena è stata tagliata in fase di montaggio. La scena è comunque visionabile nell'edizione in DVD del film.

Videogiochi[modifica | modifica sorgente]

  • Daredevil fa un cammeo nel videogioco "Venom and Spider-Man: Separation Anxiety" del 1995.
  • Altra apparizione importante, ma non nei panni di Devil bensì in quelli di Matt Murdock, la fa nel videogioco the Punisher (2005), dove difende Frank Castle, alter ego di Punisher.
  • Ha fatto la sua comparsa anche in Marvel Nemesis: Rise of Imperfects.
  • Devil ha un titolo proprio uscito in occasione del film solo per Game Boy Advance. Un titolo 3D per la Xbox e la Playstation 2 era in produzione, con il titolo di Daredevil: the Man Without Fear. La produzione del titolo è stata interrotta nel 2004[8].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Born Again, Daredevil nn. 227-233, Marvel Comics, 1986.
  2. ^ Man Without Fear, ottobre 1993 - febbraio 1994
  3. ^ Il Manuale Ufficiale dell'Universo Marvel, noto anche come OHOTMU, è appunto una guida dettagliata sull'Universo Marvel. La prima serie di 15 volumi è stata pubblicata in formato comic book nel 1982, mentre gli ultimi aggiornamenti sono stati pubblicati tra il 2004 e il 2007.
  4. ^ Comic Book Urban Legends Revealed #147 | Comics Should Be Good! @ Comic Book Resources
  5. ^ (EN) Charlie Cox Is the Man Without Fear in Marvel's Daredevil in marvel.com, 27 maggio 2014.
  6. ^ http://movies.ign.com/articles/057/057419p1.html.
  7. ^ http://movies.ign.com/articles/036/036436p1.html.
  8. ^ Daredevil Game Canceled - Xbox News at IGN

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Marvel Comics Portale Marvel Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Marvel Comics