J. Jonah Jameson

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
J. Jonah Jameson
Universo Universo Marvel
Lingua orig. Inglese
Autori
Editore Marvel Comics
1ª app. marzo 1963
1ª app. in Amazing Spider-Man n. 1
Editore it. Editoriale Corno
app. it. 30 aprile 1970
app. it. in L'Uomo Ragno n. 1
Interpretato da J. K. Simmons
Voci italiane
Sesso Maschio
Etnia statunitense
Parenti
« È una minaccia! »
(Tipica esclamazione di J. Jonah Jameson rivolta all'Uomo Ragno)

John Jonah Jameson Junior più conosciuto come J. Jonah Jameson, detto anche J.J.J., è un personaggio dei fumetti creato da Stan Lee (testi) e Steve Ditko (disegni), pubblicata dalla Marvel Comics. Appare fin dal primo numero di Amazing Spider-Man (1963). Stan Lee, nel creare il personaggio si è ispirato a sé stesso, o meglio a come credeva di essere visto dai suoi collaboratori.

Direttore del Daily Bugle, il quotidiano per cui lavora Peter Parker, alter ego dell'Uomo Ragno, è, fin dalle origini, un personaggio fondamentale nelle avventure di quest'ultimo. È noto per i suoi inconfondibili baffi, per l'onnipresente sigaro e per il carattere arcigno e arrogante, oltre che per le frequenti campagne di stampa contro l'Uomo Ragno e gli eroi mascherati in generale.

Al cinema è stato interpretato dall'attore J.K. Simmons.

Biografia del personaggio[modifica | modifica wikitesto]

Poco si conosce del passato di J.J. Jameson. Parte della sua vita viene spiegato nella storia Dietro i baffi in Spider-man's Tangled Web n. 20 (gennaio 2003).[1] J.J. Jameson nacque da Dave Jameson (veterano di guerra) e Betsy Jameson. Già da bambino il padre lo trattava molto male, arrivando a toglierli un dente usando dello spago (legato al dente) e tirandolo con la porta. Quella fu la prima volta che si oppose al padre, che gli propose un sigaro: la madre gli urlò contro e Jonah si mise a piangere; venne picchiato dal padre perché, secondo lui, non avrebbe dovuto farlo. Crebbe così odiando il padre e detestando chiunque facesse riferimento a lui. Al liceo conobbe la sua prima fidanzata, che sarebbe poi diventata sua moglie; lui la sposò quando lei chiamò suo padre con un insulto. Sua moglie poi morì quando Jameson era in Corea come reporter, causandogli un grande dispiacere. Jameson odia per questo tutti i supereroi, perché gli ricordano molto suo padre. Jameson ha avuto un figlio, John, dalla prima moglie e si è quindi risposato.

Divenne poi l'editore del quotidiano Daily Bugle. È ancora oggi uno strenuo oppositore dei supereroi, soprattutto dell'Uomo Ragno (per smascherare quest'ultimo non ha esitato a creare lo Scorpione e gli Ammazzaragni). Non tollera soprattutto che i "mostri in costume", come li chiama, si prendano l'ammirazione della gente al posto di quelli che considera veri eroi, come suo figlio John, astronauta. L'unico supereroe che rispetta è Capitan America. Jameson finanziò la creazione dello Scorpione (guadagnandosi il rancore di quest'ultimo, che lo incolpa per la sua condizione), oltre a quella dei vari Ammazzaragni.

Civil War[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Civil War (fumetto).

Durante Civil War, il Daily Bugle è un grande sostenitore dell'Atto di registrazione. Dopo aver appreso che Peter Parker è l'Uomo Ragno, gli fa causa.

Un nuovo giorno[modifica | modifica wikitesto]

Quando la realtà viene modificata dal patto tra Peter Parker, MJ e Mefisto, J.J. tornò a non conoscere l'alter ego dell'Uomo Ragno, proprio com'era in epoca pre-Civil War. Jameson è stato a lungo sotto stress perché il Daily Bugle è sull'orlo del fallimento; dopodiché è bastato un litigio con Peter a causargli un infarto. Jonah è stato ricoverato in ospedale, mentre sua moglie Marla decide di vendere la proprietà del giornale al rivale Dexter Bennet. In seguito, con una mossa a sorpresa, riesce a diventare sindaco di New York e quindi promuove campagne e squadre anti-Ragno. In seguito rinconterà suo padre che, da piccolo, lo aveva abbandonato. Jameson lo ripudiò, per poi riappacificarsi con lui durante il suo matrimonio con May Reilly Parker, la zia di Spider-Man.

Altre versioni[modifica | modifica wikitesto]

Marvel VS DC[modifica | modifica wikitesto]

Durante la saga Marvel vs DC, Jameson viene trasferito a Metropolis e quindi mandato a dirigere il più grande quotidiano locale e il più importante dell'universo DC: il Daily Planet. Ha così a che fare con Clark Kent e Lois Lane. Dall'universo Marvel arriva come nuovo fotografo Peter Parker. Nel corso della storia, il Daily Planet verrà comprato da Kingpin e Jameson avrà una breve alleanza con il direttore del Daily Planet, Perry White.

Ultimate[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Ultimate Spider-Man .

La versione Ultimate di Jameson è molto simile a quella originale, sia nell'aspetto che nel carattere. Qui nutre una avversione verso gli eroi mascherati dovuta al fatto che suo figlio, John Jameson, è morto in una spedizione nello spazio e secondo lui, solo suo figlio dovrebbe essere considerato un eroe. Durante Ultimatum, il Daily Bugle viene distrutto dall'onda di Ultimate Magneto; mentre fugge, Jonah vede Spider-Man soccorrere le persone e si convince che è un vero eroe e lo elogia nel suo ultimo articolo.

Marvel Zombie[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Marvel Zombi .

Nell'universo in cui tutti gli eroi sono stati contagiati da un virus che li rende affamati di carne umana, Jonah viene divorato dall'Uomo Ragno, diventato ormai un essere incapace di controllare la sua fame insaziabile.

Altri media[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Spider-Man (film), Spider-Man 2 e Spider-Man 3.

Nei tre film sull'Uomo Ragno è stato interpretato da J.K. Simmons.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Prima ed. it. L'Uomo Ragno n. 368, Panini Comics, 26 giugno 2003.
Marvel Comics Portale Marvel Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Marvel Comics