The Amazing Spider-Man (videogioco 2012)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The Amazing Spider-Man
Sviluppo Beenox
Pubblicazione Activision
Serie Spiderman
Data di pubblicazione Flag of the United States.svg 26 giugno 2012
Zona PAL 29 giugno 2012
Genere Avventura, Azione
Modalità di gioco giocatore singolo
Piattaforma Xbox 360, PlayStation 3, Wii, Nintendo DS, Nintendo 3DS, Microsoft Windows, Wii U
Supporto Optical disc, memory card
Fascia di età PS3, Wii, 3DS, X360, PC
ESRB: T
PEGI: 16

DS
ESRB: E10+
PEGI: 12

The Amazing Spider-Man è un videogioco d'avventura\azione basato sull'omonimo film, è sviluppato dalla Beenox, sviluppatore di Spider-Man: Shattered Dimensions e Spider-Man: Edge of Time[1] e pubblicato dalla Activision. È stato pubblicato il 26 giugno 2012[2][3][4] in America Settentrionale ed il 29 giugno 2012 in Europa,[5] per Xbox 360, PlayStation 3, Nintendo DS, Android e iOS, la versione PC, in leggero ritardo rispetto alle altre, è uscita il 31 agosto 2012.[6][7] Il videogioco è stato scritto e sceneggiato da Seamus Kevin Fahey, noto per Battlestar Galactica,[8] e serve come epilogo per il film The Amazing Spider-Man.[4], infatti contiene vari spoiler sul film.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Il gioco è ambientato dopo gli eventi del film. Peter e Gwen si intrufolano nella Oscorp Tower poiché la ragazza sospetta che nell'edificio si stiano proseguendo i pericolosi esperimenti che hanno tramutato il dr. Curt Connors in Lizard nell'omonima pellicola cinematografica da cui il videogame è tratto. I dubbi della giovane si rivelano fondati: la Oscorp ha infatti prodotto un innumerevole numero di cosiddetti "ibridi" sfruttando gli appunti un tempo usati da Connors, che ora si trova rinchiuso (a causa di Spider-Man) nel manicomio di Beloit. Durante il sopralluogo di Gwen e Peter, i due incontrano il brillante e misterioso Alistaire Smythe, nuova punta di diamante della Oscorp, che guiderà i due in un rapido tour per far conoscere meglio al giocatore la struttura dell'edificio. Ma, improvvisamente, qualcosa di inatteso accade: reagendo al sangue di ragno di Peter, un pericoloso ibrido, lo Scorpione, riesce a liberarsi, creando così un'involontaria reazione a catena che libererà tutti gli ibridi rinchiusi nella Oscorp (alias, oltre al già citato Scorpione, i temibili Rhino, Iguana e Vermin). Nella confusione più totale, uno dei mostri, Vermin, morde il braccio sinistro della bella Gwen, infettandone il sangue. Per Peter non c'è quindi più tempo da perdere; il protagonista indossa il suo costume da Spider-Man e si getta al salvataggio della sua amata e degli scienziati della Oscorp. Dopo aver condotto Gwen al sicuro, la giovane dona a Peter un cellulare ipertecnologico, l'OsPhone, col quale i due potranno tenersi in contatto. Purtroppo gli ibridi impazziti hanno infettato un gran numero di persone, provocando l'innesto di un terribile virus che inizia pericolosamente a serpeggiare fra le strade di Manhattan; tutto ciò mentre i robot progettati da Smythe si aggirano per New York alla ricerca di ibridi e persone infette da eliminare. La situazione è davvero critica, quindi a Spidey resta un'unica cosa da fare: far evadere il Dr. Connors dal manicomio di Beloit in cui lo stesso protagonista lo aveva rinchiuso; Connors è infatti l'unico a possedere le conoscenze necessarie che potranno portare alla creazione di un antidoto. L'Uomo Ragno si mette in azione, riuscendo a far fuggire da Beloit Curt Connors. Il protagonista e lo scienziato si recano così nell'appartamento di un amico di famiglia di Peter, Stan (ovviamente ispirato al grande autore della Marvel Stan Lee), e qui Connors si metterà immediatamente al lavoro per trovare una cura. Ma non è così semplice: per poter creare un antidoto, il dottore ha bisogno dei suoi appunti di lavoro, custoditi gelosamente dalla Oscorp, che brama di distruggerli per evitare di far emergere un qualsivoglia tipo di coinvolgimento fra Lizard e la Oscorp stessa. Spider-Man deve sbrigarsi! Dopo aver stanato e sconfitto il pericoloso Rhino, l'eroe si intrufola nei laboratori Oscorp e tenta di localizzare l'ubicazione degli appunti di Connors. Improvvisamente l'Uomo Ragno incontra una reporter, Whitney Chang, e si allea con quest'ultima per riuscire a scovare le ricerche di Curt. Dopo estenuanti ricerche e combattimenti (in cui Spidey dovrà persino salvare la reporter che verrà rapita dai soldati della Oscorp) il duo di alleati scova i tanto desiderati appunti dello scienziato e Peter li porta seduta stante a Connors, che inizia immediatamente a lavorare ad un antidoto. Ma non è finita qui: per poter creare una cura, c'è anche bisogno del campione di sangue di uno degli ibridi, Vermin. Per rintracciarlo, Spidey si intrufolerà nelle fogne, dove, dopo innumerevoli battaglie contro i robot anti-ibridi di Smythe e contro cittadini mutati dall'infezione, il supereroe riesce a trovare e sconfiggere prima Iguana, e poi Vermin e a prelevare un campione di sangue di quest'ultimo per poi portarlo a Connors, che è finalmente davvero pronto a creare l'agognato antidoto. E, dopo qualche tempo, ecco che Connors ci fornisce la cura! L'Uomo Ragno si precipita immediatamente alla Oscorp per somministrare l'antidoto a Gwen e agli altri infetti, ma quando giunge dalla sua amata, Alistaire Smythe si mette in mezzo e decide di sperimentare la cura sul suo stesso corpo. Il risultato è del tutto scoraggiante purtroppo, oltre che terribile: Smythe perde l'uso di entrambe le gambe, Peter viene separato bruscamente da Gwen ed è costretto a fuggire dalla Oscorp per poi subire le ire di Smythe, che sguinzaglia contro il protagonista il suo micidiale robot serbente, l'S-02. A fatica, l'eroe distrugge la minaccia robotica, per poi recarsi sfinito da Connors in modo da chiedergli spiegazioni su quell'antidoto così devastante; ma le forze abbandonano l'Uomo Ragno, che sviene ai piedi di un alquanto turbato Curt Connors. Al suo risveglio, Peter trova Connors stranamente su di giri: il dottore ha finalmente creato l'antidoto perfetto sfruttando il sangue di ragno che è nel corpo di Spidey! Non c'è quindi altro da fare per Spider-Man se non recarsi per l'ennesima volta alla Oscorp e curare, stavolta sul serio, gli infetti e la sua amata Gwen. Dopo aver nuovamente oltrepassato i sistemi di sicurezza della Oscorp Tower, Peter salva un gruppo di scienziati infetti e la dolce Gwen: l'antidoto funziona alla grande! Ora bisogna creare siero a sufficienza per salvare tutta Manhattan. Frattanto, Spidey sconfigge prima la Gatta Nera (chiamata nel gioco semplicemente col suo vero nome, Felicia Hardy), e poi lo Scorpione, ponendo definitivamente fine con la sconfitta di quest'ultimo alla minaccia degli ibridi. Le cose sembrano andare tranquillizzandosi, ma non per molto: Smythe, in cerca di vendetta contro Spider-Man, riesce a scoprire che l'Uomo Ragno e Peter Parker sono la stessa persona; così, Alistair rapisce il dr. Connors, costringendo il protagonista a gettarsi al suo inseguimento. Come se ciò non bastasse, il supereroe viene catturato proprio mentre stava aiutando Connors a fuggire. E così, Smythe inietta nel corpo di Peter una cura a base di nanobot che non solo priva Spider-Man di tutti i suoi poteri di ragno, ma lo indebolirà sempre di più fino ad ucciderlo! Ormai non c'è più nessuno in grado di fermare Smythe e l'infezione che sta condannando New York; ecco perché Curt Connors decide di attuare la soluzione che non avrebbe mai voluto mettere nuovamente in pratica: Curt si tramuterà nuovamente in Lizard per fermare la pericolosa vendetta di Smythe. Mentre Lizard tenta di sconfiggere Smythe da solo, gwen avverte Peter del fatto che se il protagonista si farà colpire più volte da un robot anti-ibrido di Alistair, questo robot rimuoverà dal sangue del nostro eroe i nanobot che hanno privato dei suoi fantastici poteri l'Uomo Ragno! E infatti così avviene: Spider-Man riesce a riacquistare le sue capacità e i suoi sensi di ragno, dopodiché l'eroe mascherato si reca in aiuto di Lizard sconfiggendo assieme a quest'ultimo il pericoloso Alistair Smythe, che viene consegnato da Spidey alla giustizia. Ma non è ancora finita: Lizard inizia a prendere il sopravvento sulla psiche del dottore; purtroppo Curt Connors è nuovamente malvagio! Mentre Gwen si reca nelle fogne per creare antidoto a sufficienza per tutti, Spider-Man si butterà all'inseguimento di Lizard fino a raggiungere proprio l'amata Gwen. Dopo averla protetta dall'attacco di alcuni civili infetti e dello stesso Lizard, la giovane consegnerà a Peter l'antidoto necessario a fermare in modo definitivo Lizard; per l'eroe è giunto il tempo della battaglia finale! Dopo un'estenuante battaglia all'ultimo sangue, Spider-Man riesce a somministrare a Lizard la tanto agognata cura, facendo tornare quest'ultimo ad essere il mite e geniale Curt Connors. Finalmente è tutto finito: Connors è di nuovo tornato di sua spontanea volontà nel manicomio di Beloit per scontare la pena che gli spetta, Manhattan è salva e sia la polizia che i cittadini celebrano Spider-Man come il mitico eroe che ha scongiurato una catastrofe mondiale. Mentre è comodamente seduto insieme a Gwen nel divano dell'appartamento dell'amico di Peter, Stan, il protagonista sente in tv dalla voce della reporter Whitney Chang che Alistair Smythe è sfuggito dal controllo della polizia ed è tornato in libertà. Ma non per molto: infatti nella scena dopo i titoli di coda del videogioco veniamo a scoprire che nel corpo di Smythe è insinuata per colpa dell'antidoto sbagliato una forte e crescente dose di DNA ibrido. E mentre Smythe cerca faticosamente di camminare con le sue forze e di resistere alla sempre più crescente mutazione, uno dei suoi stessi robot capta il sangue ibrido di Smythe e lo uccide immediatamente, ponendo fine alle vicissitudini del videogame.

Personaggi[modifica | modifica sorgente]

  • Peter Parker/Spider-Man è un supereroe con le capacità proporzionali di un ragno. Dopo aver salvato la città da Lizard, deve salvarla anche da un virus letale che trasforma la gente comune in ibridi mutanti.
  • Dr. Curt Connors/Lizard è il boss finale. Inizialmente aiuta Peter a trovare una cura, dopo che quest'ultimo l'ha fatto evadere dal manicomio di Beloit. Però, dopo essersi trasformato in Lizard per sconfiggere Alistaire Smythe, viene sopraffatto dal suo lato oscuro e Peter dovrà nuovamente fermarlo e riportarlo al manicomio.
  • Alistaire Smythe si può considerare l'antagonista principale. Invia i suoi robot per la città per eliminare gli ibridi, compreso Spider-Man. La cura fallimentare di Connors gli fa perdere l'uso delle gambe, portandolo ad odiare il dottore e Spidey. Cercherà di uccidere entrambi, ma verrà sconfitto dai due. Alla fine Smythe, che è stato infettato dal virus, viene ucciso dai suoi robot che riconoscono il suo sangue ibrido.
  • Gwen Stacy è la fidanzata di Peter Parker. Viene infettata dal virus e rischia di morire, ma viene salvata dall'eroe. Alla fine Peter dovrà salvarla da Lizard, venendo ringraziato con un dolce bacio. Alla fine del gioco Peter e Gwen possono godersi un meritato periodo di relax.
  • Aleksei Sytsevich/Rhino è un ibrido mutante che Peter dovrà combattere due volte. Prima in città, e poi nelle fogne, dove lo getta in un pozzo elettrico, presumibilmente uccidendolo.
  • Scorpione è un ibrido che Peter dovrà combattere prima alla Oscorp e poi in città.
  • Withney Chang è una giornalista del Daily Bugle. È amica di Spidey e i due si aiuteranno vicendevolmente.
  • Felicia Hardy è una ladra sensuale e affascinante, che fugge da Beloit. Spidey impedisce il compimento della sua rapina alla Saint Gabriel Bank, e l'arresta. È implicito che sia fuggita, in quanto sopra ad una gioielleria rapinata c'è un biglietto con un rossetto e un artiglio di gatto con scritto "You missed me, Spider-Man".
  • Iguana è un ibrido che ha rapito il procuratore Henry Harper.
  • Vermin è un mostro a cui Peter deve prelevare un campione di sangue.
  • Stan Lee è rappresentato nel gioco come un amico di zia May. È giocabile tramite pre-order o DLC.

Costumi Alternativi[modifica | modifica sorgente]

Ci sono vari costumi alternativi, che si possono sbloccare trovando e fotografando gli emblemi di Spider-Man sparsi nell'ambiente di gioco e finendo il gioco:

  • Spider-Man (default)
  • Spider-Man ibrido
  • Scarlet Spider (2012)
  • Future Foundation
  • Big Time
  • Costume nero (dal film del 2007)
  • Costume della zona negativa
  • Costume classico
  • Stan Lee (pre-ordinando il gioco)
  • Vigilante (inizialmente in esclusiva per Ps3 pre-ordinando il gioco e successivamente reso disponibile anche per la versione Wii U del gioco, pubblicata il 5 marzo 2013.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Derrik J. Lang, Spidey Foes to Rattle 'Amazing Spider-Man' Game in ABC News, 25 aprile 2012. URL consultato il 2 maggio 2012.
  2. ^ Charles Webb, The Rhino Crashes Into Activision's Upcoming 'The Amazing Spider-Man' in MTV, 24 febbraio 2012. URL consultato il 25 febbraio 2012.
  3. ^ Andrew Yoon, Amazing Spider-Man video game coming 2012, is open world, Shacknews.com, 15 ottobre 2011. URL consultato il 29 novembre 2011.
  4. ^ a b Charles Webb, 'The Amazing Spider-Man' Gets Box Art, Story Details, Move Support on PS3 in MTV, 2 aprile 2012. URL consultato il 3 aprile 2012.
  5. ^ Nintendo Finland: The Amazing Spider-Man in Nintendo.fi, 28 aprile 2012.
  6. ^ The Amazing Spider Man Game For Android And iOS Gets A Trailer, Looks Amazing! [VIDEO] | Redmond Pie
  7. ^ E3 2012: The Amazing Spider-Man Coming to PC. URL consultato il 5 giugno 2012.
  8. ^ Ebenezer Samuel, System Update: Spider-Man returns to NYC roots in NYDailyNews.com, 20 aprile 2012. URL consultato il 28 aprile 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]