Jennifer Garner

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Jennifer Anne Affleck[1], nata Garner (Houston, 17 aprile 1972) è un'attrice e produttrice cinematografica statunitense.

È diventata celebre a livello internazionale interpretando l'agente della CIA Sydney Bristow nella serie televisiva Alias (dal 2001 al 2006), ruolo che l'ha portata a ricevere quattro nomination consecutive ai Golden Globe (dal 2002 al 2005) come miglior attrice in una serie drammatica, ottenendo una vittoria nel 2002. Sempre per la sua performance in Alias la Garner ha vinto uno Screen Actors Guild Award nel 2005. Durante il telefilm ha ricoperto contemporaneamente ruoli minori in varie pellicole come Pearl Harbor (2001) e Prova a prendermi (2002). In seguito è stata protagonista di film come Daredevil (2003), 30 anni in un secondo (2004), The Kingdom (2007), La rivolta delle ex (2009) e Dallas Buyers Club (2013).

Nel 2005 è stata inserita al settantesimo posto nella classifica delle cento celebrità più potenti del mondo (Power 100) stilata da Forbes.

Sposata con l'attore e regista Ben Affleck dal 2005, la coppia ha tre figli.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Jennifer Garner è nata a Houston, Texas, figlia di Patricia Ann, docente di inglese proveniente dall'Oklahoma, e William John Garner, un ingegnere chimico dell'Union Carbide in Texas. È la seconda di tre sorelle, Melissa Garner Wylie (nata nel 1969, attualmente vive a Boston in Massachussetts) e Susannah Kay Garner Carpenter (nata il 24 gennaio 1975 in Texas,[2] vive a Charleston, West Virginia). La sua famiglia è Metodista.[3][4] A tre anni, la Garner cominciò a prendere lezioni di danza che proseguirono per diversi anni. Anche se ha ammesso di amare la danza, non ha mai avuto l'ambizione di diventare una ballerina classica.[5] Quando aveva quattro anni, per motivi di lavoro del padre i Garner si trasferirono a Princeton, West Virginia, e poi a Charleston, West Virginia, dove Jennifer Garner ha vissuto fino agli anni dell'università.[6]

Formazione[modifica | modifica sorgente]

Nel 1990, la Garner si diploma presso la George Washington High School a Charleston, dove suona il sassofono nella banda scolastica. In seguito si iscrive alla Denison University, in Ohio, per conseguire la laurea in chimica. Quando capisce di preferire il palcoscenico alle scienze, comincia a studiare recitazione.[7] Durante il suo soggiorno alla Denison University, prende parte ad una confraternita femminile chiamata Pi Beta Phi.[8] Si laurea nel 1994 ma prosegue la sua educazione teatrale al National Theater Institute di Waterford, Connecticut, dove viene istruita dal coreografo David Chandler, il primo a notare il suo talento naturale per le scene di lotta.[9] Ansiosa di fare nuove esperienze, si reca a New York dal suo amico Clayton Kirlew nel 1995 con la speranza di ottenere un ingaggio teatrale o cinematografico[10].

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Esordi[modifica | modifica sorgente]

Nel 1994 Jennifer Garner viene ingaggiata dalla Georgia Shakespeare Company di Atlanta in due produzioni teatrali quali Il mercante di Venezia e Sogno di una notte di mezza estate. A New York prende parte, in qualità di apprendista, alla commedia A Month in the Country, ottenendo un ingaggio di $150 a settimana con la Roundabout Theatre Company nel 1995.[11] Viene in seguito ingaggiata per il suo primo ruolo televisivo, una piccola parte nel film TV Zoya, basato sul romanzo di Danielle Steel. Nel 1996 recita in un episodio di Spin City nei panni della fidanzatina di James Hobert, interpretato da Alexander Gaberman. Nel 1997 prende poi parte a diversi progetti, cinematografici e non: il cortometraggio Prima vittoria, il film TV The Player (al fianco di un giovane Patrick Dempsey), il film Washington Square - L'ereditiera con Maggie Smith e la commedia Disney Mr. Magoo. Nello stesso anno, ottiene il suo primo ruolo da protagonista nel film TV La piccola Rose interpretando Mary Rose Clayborne.

Il 'salto' sembra avvenire per Jennifer Garner quando viene inclusa nel cast di protagonisti del telefilm Significant Others (1998), realizzato per il network televisivo Fox, che però viene cancellato dopo una sola stagione e sei episodi a causa degli ascolti troppo bassi[12]. Tra il 1998 e il 1999, oltre ad altre piccoli apparizioni nei telefilm Jarod il camaleonte e Fantasilandia, Jennifer Garner assume nuovamente un ingaggio da protagonista sia nel film TV Aftershock - Terremoto a New York che nella pellicola cinematografica 1999.

Nel 1999 viene ingaggiata per interpretare Romy Sullivan nello spin-off di Cinque in famiglia intitolato Cenerentola a New York, al fianco di Jennifer Love Hewitt, ma anche questo progetto viene presto cancellato (dopo dodici episodi) a causa, di nuovo, dei bassi ascolti. Rilevante tra il 1998 e il 2000 è la sua partecipazione come guest star ricorrente nella serie TV Felicity, diretta da J.J. Abrams, dove interpreta un interesse romantico di Scott Foley (con il quale si sposa nel 2000). Nello stesso anno,ottiene un ruolo nella commedia Fatti, strafatti e strafighe, interpretando la fidanzata di Ashton Kutcher. Nel 2001, appare brevemente nei panni di un'infermiera nel film Pearl Harbor, recitando al fianco di Kate Beckinsale e del futuro secondo marito Ben Affleck.

Alias[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Alias (serie televisiva).

Successivamente nel 2001, J.J. Abrams (il produttore di Felicity) propone a Jennifer Garner di recitare in un nuovo telefilm da lui ideato per la ABC. Dopo un'audizione, viene ingaggiata ufficialmente per il ruolo di Sydney Bristow nello spy-drama Alias. La serie diventa presto un successo sia di critica che di ascolti[13], e grazie ad essa Jennifer Garner vince anche il premio di "Miglior Attrice in una serie drammatica" ai Golden Globe del 2002, durante la seconda stagione del telefilm. Alias si conclude nel mese di maggio 2006 dopo una quinta, abbreviata stagione (dovuta alla gravidanza di Jennifer Garner, un avvenimento che fu anche inserito nella storyline della quinta stagione). La serie televisiva rende celebre l'attrice, che mentre per la prima stagione viene pagata $990,000 ($45,000 ad episodio), per la quinta stagione riceve $2,550,000 ($150,000 ad episodio)[14]. Durante le riprese del telefilm, Jennifer Garner riceve quattro candidature consecutive ai Golden Globe per il suo ruolo da protagonista, e anche altrettante candidature agli Emmy come miglior attrice protagonista in una serie drammatica. Vince l'Actor Award agli Screen Actors Guild nel 2005. Nel mese di marzo dello stesso anno, dirige un episodio della quarta stagione di Alias, intitolato "Sogni...", trasmesso a maggio negli Stati Uniti. Diventa inoltre produttrice esecutiva della serie per tutta la stagione conclusiva.

Grazie alla sua partecipazione in Alias, Jennifer Garner entra a far parte della cultura pop, piazzandosi alla prima posizione della classifica dei "coolest heroes" stilata da Entertainment Weekly nel 2009[15]. Molti programmi televisivi, tra cui Reba e I Simpson hanno rievocato la sua immagine[16][17].

Carriera cinematografica[modifica | modifica sorgente]

2003-2006: i primi ruoli da protagonista[modifica | modifica sorgente]

In seguito all'iniziale successo ottenuto con il suo ruolo in Alias, Jennifer Garner comincia a concentrarsi sulla sua carriera cinematografica. Nel 2003 ottiene il ruolo di Elektra Natchios nel film d'azione Daredevil, una trasposizione cinematografica del celebre fumetto della Marvel diretta da Mark Steven Johnson, recitando con Ben Affleck. Il film è un successo e raccoglie $179 milioni totali di cui $102 milioni solo negli Stati Uniti[18]. Nello stesso anno viene contattata da Steven Spielberg che le offre una parte nel film Prova a prendermi, ma a causa dei suoi impegni con Alias e Daredevil riesce a fare solo un piccolo cameo in una scena con Leonardo Di Caprio[19].

Nel 2004 recita in 30 anni in un secondo, una commedia romantica diretta da Gary Winick che ottiene un ottimo successo commerciale con oltre $96 milioni complessivi[20]. Nel 2005 ritorna ad interpretare Elektra nell'omonimo film di Rob Bowman, che però non ottiene lo stesso successo della precedente produzione Marvel chiudendo con un incasso di $24 milioni a livello domestico.[21] Mentre la pellicola riceve diverse recensioni negative, Jennifer Garner colleziona complimenti dalla critica.[22] Lo stesso accade per la commedia romantica del 2006 Tutte le cose che non sai di lui, diretta da Susannah Grant (sceneggiatrice di Erin Brockovich - Forte come la verità), il primo film dopo la prima gravidanza di Jennifer Garner: il film ottiene un riscontro di critica e pubblico molto negativo ($15 milioni negli Stati Uniti, $16 milioni complessivi[23] a causa anche della distribuzione esclusivamente in home video del film in Europa[24]), mentre l'interpretazione della Garner viene celebrata: «Nel tentativo di risultare piacevole e commovente, il film sembra essere improvvisato e privo di passione. Peccato, perché la presenza di Jennifer Garner è davvero molto piacevole».[25]

2007: The Kingdom e Juno[modifica | modifica sorgente]

Nel 2007 Jennifer Garner viene contattata per recitare nel film di Zach Braff (protagonista di Scrubs) intitolato Open Hearts, ma rifiuta la proposta sia per dedicare più tempo alla famiglia, e anche perché già impegnata sul set di altri due film[26].

Il primo è il film d'azione The Kingdom, diretta da Peter Berg: in questa occasione, la Garner si inserisce per la prima volta in un gruppo di protagonisti tra cui Jamie Foxx e Jason Bateman, e il film ottiene un ottimo successo al botteghino ($86 milioni complessivi[27]), grazie soprattutto al lungo tour di promozione che ha accompagnato la pellicola e ai numerosi consensi da parte della critica.[28]

Il secondo film è la commedia con risvolti drammatici di Jason Reitman Juno. Dopo la proiezione del film in anteprima al Toronto Film Festival, la rivista Entertainment Weekly stabilì che quella della Garner era stata la miglior performance come attrice non protagonista del festival: «La stella di Alias e di The Kingdom non prende a calci nessuno in questa dolce commedia. Invece, nelle vesti di una giovane moglie che cerca disperatamente di adottare un bambino, è divertente, a tratti un po' dura, e incredibilmente toccante».[29] La commedia ottiene uno straordinario successo, con un incasso totale di $231 milioni.[30]

2008-2010: le commedie[modifica | modifica sorgente]

Nel 2008 Jennifer Garner recita ne La rivolta delle ex, commedia romantica diretta da Mark Waters, al fianco di Matthew McConaughey che raccoglie un discreto successo ($55 milioni in 15 settimane di programmazione[31]), e ne Il primo dei bugiardi, commedia con (e diretta da) Ricky Gervais, che nel primo weekend raccolse il modestissimo incasso di $7 milioni nonostante il lungo tour promozionale della pellicola.[32]

Il 21 luglio 2009[33] la Garner inizia le riprese del film Appuntamento con l'amore (distribuito nelle sale americane dal 14 febbraio 2010), diretto da Garry Marshall e in cui l'attrice recita al fianco di Julia Roberts, Anne Hathaway, Jessica Alba, Bradley Cooper (che ha già recitato con lei nelle prime due stagioni di Alias), ma anche Ashton Kutcher, Patrick Dempsey ed Eric Dane.[34][35] Come prevedibile, il film sbanca i botteghini con la cifra di $216 milioni raccolti in tutto il mondo.[36]

Nel 2010 recita nel remake di Arturo, diretto da Jason Winer, con l'attore inglese Russel Brand. Il film non viene accolto troppo bene dal pubblico, raggiungendo un incasso di appena $33 milioni[37] e facendo guadagnare a Russel Brand una nomination come Peggior attore protagonista ai Razzie Awards 2011.[38]

Butter[modifica | modifica sorgente]

Il 2010 vede anche l'inizio delle riprese del film satiro-politico Butter, il primo prodotto dalla casa cinematografica della Garner (Vandalia Films) e diretto da Jim Field Smith, che viene però distribuito nei cinema statunitensi ad ottobre del 2012, ben due anni dopo la fine delle riprese. Inoltre, prima di essere distribuito nei cinema, Butter fu reso disponibile in versione on demand su internet il 7 settembre 2012[39], un dettaglio che contribuisce a rendere la pellicola non esattamente un grande successo cinematografico[40]: al contario, nonostante il cast composto (oltre che da Jennifer Garner) da attori come Hugh Jackman, Olivia Wilde e Ty Burrell, il film rappresenta il più grande flop mai registrato in tutta la carriera di Jennifer Garner. Butter viene proiettato per appena una settimana da soli 90 cinema statunitensi, e chiude con la modestissima cifra di $105,018[41]. Tuttavia, il film ha ricevuto giudizi molto positivi dalla critica ed è stato acclamato sia durante il Toronto Film Festival[42] che nel corso del Roma Film Festival[43].

2011: Collaborazione con la Disney e WIGS[modifica | modifica sorgente]

Jennifer Garner nel 2011

Nel 2011, Jennifer Garner prende parte per la seconda volta in un film prodotto dalla Disney (dopo il suo ruolo in Mr Magoo del 1997), questa volta nelle vesti di uno degli interpreti principali, ne L'incredibile vita di Timothy Green, film che riceve buoni giudizi critici e che registra anche un discreto successo, raccogliendo circa 51 milioni di dollari totali negli Stati Uniti.[44] Nello stesso anno, Jennifer Garner partecipa anche alla serie (sempre targata Disney) intitolata A poem is: il progetto ha lo scopo di tramandare alcune poesie, ballate e canzoni folkloristiche statunitensi per bambini facendole interpretare da personaggi famosi, tra cui anche Whoopi Goldberg e Alfred Molina. Con quest'ultimo Jennifer Garner torna a collaborare, seppur brevemente, nel 2012 quando interpreta Serena, la protagonista dell'omonimo cortometraggio prodotto da WIGS, canale di YouTube che raccoglie storie drammatiche con interpreti femminili (più o meno celebri).[45]

2012-2013: Dallas Buyers Club[modifica | modifica sorgente]

Nel 2012 torna a lavorare con Matthew McConaughey (con il quale aveva già recitato ne La rivolta delle ex quattro anni prima) e Jared Leto sul set di Dallas Buyers Club, un film drammatico diretto da Jean-Marc Vallée che racconta la vera storia di Ron Woodroof il quale, dopo aver contratto l'AIDS nel 1986, creò un sistema per aiutare le persone malate come lui ad accedere ai farmaci di cui avevano bisogno. Oltre a ricevere sei candidature agli Oscar, tra cui quella per miglior film, Dallas Buyers Club riceve anche una candidatura ai Critics' Choice Movie Awards al miglior film[46] e i tre attori protagonisti vengono nominati allo Screen Actors Guild Award per il miglior cast cinematografico[47]. Distribuito in pochi selezionati cinema statunitensi il 1º novembre 2013, Dallas Buyers Club riscuote un grande successo di pubblico e critica[48] incassando $15,156,122 in circa 600 sale in 6 settimane[49].

2013: Progetti attuali[modifica | modifica sorgente]

Nel 2013 viene scritturata per il film Draft Day (regia di Ivan Reitman) insieme a Kevin Costner[50], e anche per un altro film Disney intitolato Alexander and the Terrible, Horrible, No Good, Very Bad Day (adattamento cinematografico dell'omonimo libro per bambini di Judith Viorst diretto da Miguel Arteta)[51]. Viene annunciata la sua partecipazione al film Imagine (di Dan Fogelman) insieme ad Al Pacino[52], mentre nel mese di dicembre comincia a lavorare a Men, Women & Children insieme ad Emma Thompson ed Adam Sandler[53].

Produttrice[modifica | modifica sorgente]

Nel dicembre del 2006, Jennifer Garner fonda una casa di produzione cinematografica chiamata Vandalia Films. Il primo film prodotto dalla Vandalia è stato Butter, rilasciato esclusivamente nei cinema americani nel 2012. Il 15 luglio 2009, Jennifer Garner firma un contratto con la ABC riguardante la realizzazione di alcuni progetti tramite la sua casa di produzione, e nel 2011 la Vandalia comincia a lavorare in collaborazione con la Disney ad una nuova sceneggiatura incentrata sul celebre personaggio di Agatha Christie, Miss Marple[54].

Teatro[modifica | modifica sorgente]

La Garner ha anche interpretato Roxanne in Cyrano de Bergerac al Richard Rodgers Theatre di Broadway dal 1º novembre 2007 con Kevin Kline che interpretava il protagonista. Questo rappresenta il suo debutto a Broadway.[55]

Cyrano de Bergerac, la cui durata era originariamente prevista fino al 23 dicembre 2007, fu messo in scena fino al 6 gennaio 2008 a causa dello sciopero degli sceneggiatori di Broadway del 2007[56]. Per questo ruolo, la Garner ha vinto il premio come Migliore Attrice Protagonista in una Commedia alla 9ª edizione dei Broadway.com Audience Award.[57]

Guadagni e status[modifica | modifica sorgente]

Jennifer Garner entra nella lista di celebrità "Power 100" di Forbes nel 2005 piazzandosi al 70º posto[58]. Dal giugno 2004 al giugno 2005, il suo patrimonio corrisponde a circa $14 milioni netti, secondo quanto stimato[58]. Per la quinta stagione di Alias, tra il 2005 e il 2006, firma un contratto di $2.5 milioni.[14] Nel 2004 guadagna circa $3 milioni per il suo primo ruolo da protagonista assoluta in un film in 30 anni in un secondo, e in seguito ha ricevuto un aumento di $5 milioni per Elektra e una somma simile per Tutte le cose che non sai di lui. Nel 2007 ottiene $7 milioni per The Kingdom, mentre per il ruolo in Juno si è assicurata $8.5 milioni.[59] Al 2013, Jennifer Garner possiede un patrimonio di $40 milioni netti.[60]

Vita privata[modifica | modifica sorgente]

Matrimoni e famiglia[modifica | modifica sorgente]

Il 19 ottobre 2000 Jennifer Garner si sposa con Scott Foley, che ha incontrato sul set di Felicity nel 1998. Nel 2003 i due si separano, avviando nello stesso anno la pratica di divorzio citando come motivo della rottura differenze inconciliabili, e nel 2004 la pratica divorzio viene accolta. Dopo essersi separata, Jennifer Garner si frequenta con Michael Vartan, protagonista insieme a lei in Alias, da agosto 2003 a marzo 2004.

Nel 2004, Jennifer Garner inizia la relazione con Ben Affleck, conosciuto sia sul set di Pearl Harbor prima e su quello di Daredevil poi, e i due fanno la loro prima apparizione pubblica come coppia durante l'apertura della stagione di baseball del 2004.[61] A partire da allora, Jennifer Garner diventa molto popolare sulle riviste di gossip.[62] «Ben mi ha insegnato che leggere quella roba fa male, è come bere veleno», dichiara in un'intervista nel 2009.[63] Il giorno del trentatreesimo compleanno di Jennifer Garner, Ben Affleck le fa la proposta di matrimonio: la dichiarazione avviene con un anello con diamante da 4,5 carati di Harry Winston.[64] Ben Affleck e Jennifer Garner si sposano il 29 giugno 2005, quando lei è già incinta di tre mesi, con una cerimonia privata ai Caraibi presenziata da parenti e amici tra cui Victor Garber (Jack Bristow in Alias);[65] il ricevimento si svolge al Parrot Cay resort sull'isola di Grand Turk.[66] La coppia ha tre figli: due bambine, Violet Anne Affleck (nata il 1º dicembre 2005)[67], Seraphina Rose Elizabeth Affleck (nata il 6 gennaio 2009)[68][69], e un maschio, Samuel Garner Affleck (nato il 7 febbraio 2012).[70][71]

Attivismo sociale[modifica | modifica sorgente]

Jennifer Garner ha dimostrato, in diverse occasioni, di essere una grande sostenitrice di organizzazioni benefiche non profit, in particolar modo Save the Children (di cui è ambasciatrice[72], Stand up to Cancer, Clothes off our back, Children Mending Heart, March of Dimes, Make Poverty History e I Have a Dream Foundation per nominarne alcune.[73]

Steven Burky: lo stalker[modifica | modifica sorgente]

Nel novembre del 2008, il tribunale di Los Angeles accoglie la richiesta di Jennifer Garner di avere un'ordinanza restrittiva contro Steven Burky, un uomo ossessionato dall'attrice e dalla sua famiglia e che la seguiva per tutto il paese. Secondo la sentenza del tribunale, l'uomo non può avvicinarsi a più di 100 passi da Jennifer Garner e la sua famiglia per tre (o forse quattro[74]) anni[75]. Il 14 dicembre 2009 Burky vìola tale ordinanza restrittiva, e per questo motivo viene arrestato e condotto in tribunale il 15 dicembre: il tribunale sentenzia tre anni di carcere per stalking inisieme al versamento di $150,000 per danni morali[76]. Burky, che nel 2008 era stato ricoverato per un breve periodo di tempo in una clinica psichiatrica, avrebbe affermato: "Dio mi ha fatto avere una visione, nella quale Jennifer era perseguitata da forze oscure che l'avrebbero condotta alla morte".[77]

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Nel 2004, quando ancora recitava in Alias, Jennifer Garner ha girato uno spot televisivo volto ad incentivare i giovani americani ad arruolarsi nella CIA.[78]
  • Jennifer Garner è stata rinomata per il fatto che nelle scene d'azione non si serviva di controfigure, e nel mese di gennaio 2005 fu costretta a rinunciare ad alcune tappe della promozione di Elektra a causa di quella che inizialmente si credeva essere un'infezione virale ma che si rivelò essere l'effetto di un urto ad un nervo della schiena che si era procurata durante le riprese della quarta stagione di Alias.[79]
  • Nel 2008, Jennifer Garner ha partecipato nuovamente alla cerimonia degli Oscar in veste di presentatrice. Il suo ruolo è stato oscurato da un acceso dibattito della stampa per l'inaspettata interruzione della sua intervista sul Red Carpet ad opera di Gary Busey. Busey successivamente si è scusato pubblicamente per l'incidente, dicendo che voleva solamente congratularsi con Laura Linney, che stava rispondendo alle domande dell'intervista insieme alla Garner, e non aveva capito che si trattava di un'intervista al momento.[80]
  • Nel 2012, Jennifer Garner si è aggiudicata il premio di Femal Star of the Year (star femminile dell'anno) durante l'annuale manifestazione del CinemaCon organizzata dalla National Association of Theatre Owners. Il presidente del CinemaCon, Mitch Neuhauser, ha motivato la decisione dicendo che: «Jennifer Garner riesce a incarnare non solo la tipica ragazza del sogno americano, ma anche una super-eroina che sa come prendere a calci la gente. La sua notevole versatilità e abilità di intrattenere il pubblico di ogni età è sbalorditiva».[81]

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Cinema[modifica | modifica sorgente]

Televisione[modifica | modifica sorgente]

Produttrice[modifica | modifica sorgente]

Commedie teatrali[modifica | modifica sorgente]

Presentatrice[modifica | modifica sorgente]

Doppiatrici italiane[modifica | modifica sorgente]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Jennifer Garner è stata doppiata da[82]:

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Garner Changes Her Name to Affleck at, Hollywood.com. URL consultato il 15 ottobre 2010.
  2. ^ Texas Births, 1926-1995
  3. ^ Jennifer Garner: our ambassador to Hollywood
  4. ^ Ben Affleckn and Jennifer Garner's Daughter Baptized
  5. ^ Murray, R, Interview with Jennifer Garner, About.com, 12 aprile 2004. URL consultato il 21 dicembre 2006.
  6. ^ The New York Times, Jennifer Garner http://movies2.nytimes.com/gst/movies/filmography.html?p_id=230436&mod=bio Jennifer Garner. URL consultato il 12 dicembre 2006.
  7. ^ Jennifer Garner trivia
  8. ^ Pi Beta Phi official website
  9. ^ Jennifer Garner Biography
  10. ^ Jennifer Garner: Actress with the ex factor - Features - Films - The Independent
  11. ^ Jennifer Garner biography
  12. ^ "Significant Others latest news"
  13. ^ Alias Season 1 Reviews - Metacritic
  14. ^ a b Spy Syd | EW.com
  15. ^ "20 All-Time coolest heroes in pop culture"
  16. ^ IMdB.com - Reba "The Accidental Role Model
  17. ^ "Jennifer Garner" voce da SimpsonsWikia
  18. ^ Daredevil Box Office.
  19. ^ Prova a prendermi: note di produzione, Culture.com. URL consultato il 23 aprile 2013.
  20. ^ 30 anni in 1 secondo Box Office.
  21. ^ Elektra Box Office.
  22. ^ Elektra: Rotten Tomatoes.
  23. ^ Catch and Release Box Office.
  24. ^ Catch & Release scheda su iMDB
  25. ^ Catch and Release: Rotten Tomatoes.
  26. ^ Jennifer Garner Biography
  27. ^ The Kingdom Box Office.
  28. ^ The Kingdom: Rotten Tomatoes.
  29. ^ Oscar Worthy Performances in Toronto. URL consultato il 31 gennaio 2014.
  30. ^ Juno Box Office.
  31. ^ La rivolta delle ex Box Office.
  32. ^ The Invention of Lying flops at US box office
  33. ^ Jennifer Garner worked alongside P.Dempsey on the set of Valentine's Day
  34. ^ 35mm.it "Valentine's Day", sul set Julia Roberts e la giovane nipote
  35. ^ Patrick Dempsey e Eric Dane: da Grey's Anatomy al cinema
  36. ^ Appuntamento con l'amore Box Office.
  37. ^ Arthur 2011 Boxoffice
  38. ^ Razzies.com
  39. ^ Jennifer Garner and Ty Burrell in Butter
  40. ^ Jennifer Garner's new movie flops
  41. ^ Butter Box Office.
  42. ^ "Butter” Premieres at the Toronto International Film Festival | Celebrity-gossip.net
  43. ^ International Rome Film Festival Report 2
  44. ^ The odd life of Timothy Green Boxoffice
  45. ^ WIGS Official Youtube Channel
  46. ^ "12 YEARS A SLAVE and AMERICAN HUSTLE Lead Critics Choice Award Nominations"
  47. ^ "Dallas Buyers Club first in the mail for SAG Awards voters"
  48. ^ Rotten Tomatoes: Dallas Buyers Club
  49. ^ BoxOfficeMojo: Dallas Buyers Club
  50. ^ (EN) http://variety.com/2013/film/news/jennifer-garner-looks-ready-for-draft-day-exclusive-1200331596/.
  51. ^ Jennifer Garner to work in Disney film? - Hindustan Times
  52. ^ Michael Caine and Jennifer Garner Set to Imagine - ComingSoon.net
  53. ^ iMDB: Men Women & Children
  54. ^ Deadline.com
  55. ^ E! News - Garner Has Nose for Broadway - Jennifer Garner | Kevin Kline
  56. ^ More Chances To See Jen! | GarnerWatch
  57. ^ 2008 Audience Award Winners Announced: Young Frankenstein Tops List of Fan Faves broadway.com
  58. ^ a b Jennifer Garner, Forbes. URL consultato il 12 dicembre 2006.
  59. ^ Juno (2007).
  60. ^ Jennifer Garner Net Worth in Celebrity Networth. URL consultato l'8 settembre 2013.
  61. ^ Ben: I'm so batty about Jen in Mirror, 27 ottobre 2004.
  62. ^ Barry Koltnow, Elektra-fying in The Courier-Mail, 13 gennaio 2005.
  63. ^ Jennifer Garner talks Ghosts Of Girlfriends Past, 17 aprile 2009. URL consultato il 1 febbraio 2013.
  64. ^ Daredevils [collegamento interrotto]. Entertainment Weekly. 2005-04-20. Retrieved 2006-12-13.
  65. ^ Ben Affleck & Jennifer Garner Wed in People, 30 giugno 2005. URL consultato il 5 giugno 2008.
  66. ^ Soriano, C, "Ben Affleck, Jennifer Garner wed". USA Today. 2005-06-30. Retrieved 2006-12-13.
  67. ^ Ben & Jen's Baby Violet Settles In in People, 8 dicembre 2005. URL consultato il 15 gennaio 2009.
  68. ^ Ben Affleck and Jennifer Garner name daughter Seraphina in The Daily Telegraph.
  69. ^ "Pretty in Pink: Very pregnant Jennifer Garner larks around with daughter Violet" 2011-12-08. Daily Mail
  70. ^ Jennifer Garner and Ben Affleck Welcome Third Child in People. URL consultato il 28 febbraio 2012.
  71. ^ Jennifer Garner, Ben Affleck Name Son Samuel Affleck! in Us Weekly. URL consultato il 29 febbraio 2012.
  72. ^ "Save the Children Artist Ambassador Jennifer Garner joins Capitol Hill push to expand early education in America"
  73. ^ Bornrich.com
  74. ^ Jennifer Garner's stalker charged.
  75. ^ Steven Burky, Jennifer Garner's Alleged Stalker Arrested.
  76. ^ Man Accused of Stalking Jennifer Garner and Ben Affleck.
  77. ^ ABC News.
  78. ^ New recruitment video on the CIA careers site, 8 marzo 2004. URL consultato il 1 febbraio 2014.
  79. ^ Susman, G, Spy vs. Spine, Entertainment Weekly, 6 gennaio 2005. URL consultato il 12 dicembre 2006.
  80. ^ Busey Apologizes for Oscar Red-Carpet Moment SFGate.com
  81. ^ Jennifer Garner named CinemaCon
  82. ^ www.antoniogenna.net/doppiaggio

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 107240821 LCCN: no00028326