Liz Allan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Liz Allan
Universo Universo Marvel
Lingua orig. Inglese
Autori
Editore Marvel Comics
1ª app. settembre 1962
1ª app. in Amazing Fantasy n. 15
Editore it. Editoriale Corno
app. it. in L'Uomo Ragno n. 1 – I serie
Sesso Femmina
Luogo di nascita Queens (New York)
Parenti
  • Wilson Allan (padre)
  • Doris Raxton (madre)
  • Norman Harold Osborn (figlio)
  • Harold "Harry" Osborn (Goblin, ex-marito)
  • Norman Osborn (Goblin, suocero)
  • Mark Raxton (Molten, fratellastro)

Elizabeth Allan, detta Liz, è un personaggio dei fumetti creato da Stan Lee (testi) e Steve Ditko (disegni), pubblicato dalla Marvel Comics. Apparsa per la prima volta in Amazing Fantasy n. 15 (agosto 1962), fa parte del cast di comprimari dell'Uomo Ragno. Il suo cognome è spesso storpiato in Allen per motivi di pronuncia della lingua inglese, anche nei fumetti.[1]

Biografia del personaggio[modifica | modifica sorgente]

Compariva nei primi numeri del fumetto come una adolescente bionda, con gli occhi azzurri. Figlia di un proprietario e direttore di un hotel, Liz cresce in un ambiente agiato ed è attorniata da ragazzi e fidanzata con il bullo della scuola, Flash Thompson: inizialmente anche Liz prende in giro Peter Parker, per poi cominciare a sentirsene attratta quando Peter, grazie ai suoi nuovi poteri ragneschi e alle sfide contro i suoi supernemici, acquista maggiore sicurezza, ed appare una persona differente agli occhi della gente che lo circonda. Liz arriva addirittura a difendere Parker in alcune occasioni, poiché era rimasta colpita dal coraggio del ragazzo, che si era fatto passare per L'Uomo Ragno per salvare la collega del Daily Bugle Betty Brant, da cui cominciava a essere attratto, dal criminale Dottor Octopus. Betty e Liz divennero così rivali in amore, ma quest'ultima riuscì ad ottenere un appuntamento da Parker, che però dovette dileguarsi per combattere L'Uomo Sabbia come Uomo Ragno.

Una volta diplomati, Liz confessò il suo amore a Peter lo stesso giorno in cui L'Uomo Ragno dovette affrontare per la prima volta Molten, alias Mark Raxton, fratellastro di Liz. Successivamente Liz segue dei corsi di infermieristica per poter accudire il fratellastro, che perdendo sempre di più la ragione finisce per affrontare nuovamente L'Uomo Ragno. Reincontrato per caso Peter, e oramai stressata per la situazione del fratellastro, Liz si sfoga con il vecchio amico restaurando la loro vecchia amicizia.

Liz viene addirittura invitata al matrimonio della sua vecchia rivale, Betty Brant, che sposa il collega Ned Leeds. Qui incontra un amico di Peter, Harry Osborn. Ed è proprio Harry a proteggerla quando il criminale Mirage fa la sua entrata in scena, successivamente i due iniziarono a uscire insieme. Anche Molten riapparve e obbligò la sorellastra a rubare dei medicinali di cui aveva bisogno. Scoperta in flagrante Liz fu arrestata e liberata su cauzione in un secondo momento, solo per essere rapita dal fratellastro. L'Uomo Ragno la salvò anche in quest'occasione. Pentita di ciò che fece e temendo il giudizio di Harry, Liz ruppe con lui, solo per riappacificarsi e successivamente sposarsi.

Liz mantenne i suoi contatti con Parker tramite la sua identità segreta dell'Uomo Ragno, e fu proprio l'eroe ad andare in suo soccorso quando lei e Mary Jane Watson, furono rapite da Hobgoblin. Lo stress della situazione fu tale che Liz, incinta, partorì prematuramente ma tutto andò per il meglio, e il piccolo fu chiamato Norman Harold Osborn, i cui padrini furono i coniugi Parker. Anche Molten abbandonò la sua carriera criminale e trovò un impiego presso le Industrie Osborn grazie al cognato. Ma Harry Osborn cominciò a diventare mentalmente instabile e divenne nuovamente Goblin.

Liz negò la realtà dei fatti, ma la dovette affrontare quando Harry morì per avvelemento, grazie a una formula di Goblin modificata. Vedova e sola, Liz si assunse le responsabilità del marito presso le Industrie Osborn, dove si rivelò essere una donna d'affari dotata fino a quando Norman Osborn Sr., creduto morto, ritornò dall'Europa per perseguire la sua vendetta contro Spider-Man e ottenere rapidamente il controllo della sua vecchia società. Ora Liz mantiene dei rapporti tesi con il suocero. Per un po' di tempo frequentò l'avvocato Foggy Nelson, finché Mysterio non lo manipolò, nel corso di una personale vendetta contro il giustiziere Devil, facendogli avere una relazione sentimentale con una sconosciuta. Sentendosi nuovamente tradita Liz lo abbandonò.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Marvel Universe: Allan, Liz. URL consultato il 17-07-2007.
Marvel Comics Portale Marvel Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Marvel Comics