Mary Jane Watson

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mary Jane Watson
Mary Jane ritratta da J. Scott Campbell.
Mary Jane ritratta da J. Scott Campbell.
Universo Universo Marvel
Lingua orig. Inglese
Autori
Editore Marvel Comics
1ª app. giugno 1965
1ª app. in Amazing Spider-Man n. 25
Editore it. Editoriale Corno
app. it. gennaio 1971
app. it. in L'Uomo Ragno (I serie) n. 20
Voci italiane
Sesso Femmina
Parenti
(EN)

« Face it Tiger... You just hit the Jackpot! »

(IT)

« Ammettilo Tigrotto... Hai appena fatto centro! »

(Amazing Spider-Man 42 – Stan Lee, John Romita Sr. – prima trad. it. in L'Uomo Ragno 35, Editoriale Corno)

Mary Jane Watson, detta anche MJ, è un personaggio dei fumetti Marvel Comics, creato da Stan Lee (testi) e John Romita Sr. (disegni), che ha fatto la sua prima apparizione sul numero 42 di Amazing Spider-Man (novembre 1966), prima edizione in italiano L'Uomo Ragno n. 35, prima serie, Editoriale Corno, agosto 1971.

In realtà il personaggio, disegnato da Steve Ditko, era già comparso in numeri precedenti ma sempre inquadrato in modo che le sue fattezze non fossero riconoscibili. La prima di queste apparizioni parziali risale al numero 25 di Amazing Spider-Man del giugno 1965 (prima edizione in italiano L'Uomo Ragno n. 20, prima serie, Editoriale Corno). È stata la moglie di Peter Parker, alias l'Uomo Ragno, uno dei più conosciuti supereroi della Marvel. Nel fumetto creato da Stan Lee e Steve Ditko è la ragazza con i capelli rossi, nipote della signora Anna Watson, grande amica di May Parker, ovvero la zia di Peter Parker.

Biografia del personaggio[modifica | modifica wikitesto]

Dapprima è una studentessa liceale, poi una promettente attrice di Broadway e modella che diventerà successivamente top model e attrice di teatro, cinema e televisione affermata. L'infanzia di Mary Jane fu infelice: il padre, uno scrittore fallito, picchiava la moglie e le figlie. Mary Jane e sua sorella furono affidate ai parenti sempre più spesso, alla fine MJ andò a vivere con la zia Anna.

MJ era al liceo quando conobbe Peter Parker in un incontro organizzato dalle loro zie. Peter, che si aspettava una ragazza scialba fu sorpreso dalla bellezza della ragazza e dalla sua spigliatezza. È in quest'occasione che Mary Jane pronuncia la celebre frase «Ammettilo tigrotto... Hai appena fatto centro!». Dall'inizio segretamente attratta da Peter e costretta ad un ruolo secondario, ossia quello di amica confidente e fidanzata del suo migliore amico Harry Osborn, il suo rapporto cambiò dopo la tragica morte di Gwen Stacy, grande amore di Peter, avvenuta durante una battaglia tra l'Uomo Ragno e il Goblin.

In Amazing Spider-Man nn. 257-258-259 (novembre 1984)[1] lo scrittore Tom De Falco, rivela come Mary Jane fosse a conoscenza del segreto di Peter fin dal giorno dell'assassinio di zio Ben. Nella graphic novel The Amazing Spider-Man: Parallel Lives (gennaio 1990)[2] lo scrittore Gerry Conway spiega ai lettori, con un'operazione di ret-con, come Mary Jane fosse a conoscenza del segreto di Peter ben prima che lui glielo confessasse, ma l'avesse tenuto per sé perché voleva che fosse il ragazzo a confidarsi con lei.

Dopo diversi anni tumultuosi, Peter le chiese di sposarlo, e MJ accettò; il matrimonio non fu per niente facile per lei, divenuta un bersaglio per ogni criminale che conosceva l'identità segreta di Peter ma, benché non sono state poche le volte in cui i due si siano separati per periodi più o meno lunghi, l'amore profondo e sincero che provava per lui l'ha sempre spinta a tornare insieme. MJ venne aggredita diverse volte dai nemici di Peter, ma la volta in cui fu più violata fu quando incontrò per la prima volta Venom; anche se il criminale non la sfiorò nemmeno, le procurò lo spavento che MJ non superò mai fino in fondo.

In seguito, Mary Jane rimase incinta, ma la bambina fu perduta a causa di Norman Osborn, che provocò un avvelenamento da cibo. La bambina si serebbe dovuta chiamare May, in onore di May Parker, creduta morta, sempre a causa di Norman. Inoltre, la sua carriera di modella e attrice la mise di fronte a diversi psicopatici ossessionati dalla sua bellezza, come il miliardario Jonathan Caesar e l'agente Goldman. Dopo che la casa di zia May venne bruciata, Peter portò la sua famiglia a vivere nella Stark Tower, dove MJ strinse amicizia con tutti i Nuovi Vendicatori, anche se non mancarono le complicazioni; alcuni paparazzi, infatti, a vederla entrare nella torre, insinuarono di un flirt tra la rossa attrice e Tony Stark. Durante Civil War Mary Jane convinse Peter ad appoggiare la registrazione e a smascherarsi, divenendo in seguito una fuggiasca che viveva in clandestinità quando Peter cambiò fazione.

Soltanto un altro giorno[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Soltanto un altro giorno.

Dopo che spararono a zia May (mandandola in coma irreversibile), Mary Jane e Peter decidono di rinunciare al loro amore e al loro matrimonio in cambio della vita di May, stringendo un patto con il demone Mefisto. Questa rinuncia causa diversi cambiamenti, come il fatto che Peter Parker non ha rivelato la propria identità segreta durante Civil War e perciò è un fuorilegge; zia May invece è in buona salute e appare ringiovanita. Fra Mary Jane e Peter non c'è più alcun rapporto, per ragioni tenute misteriose si sono completamente allontanati, anzi fra i due si avverte una certa ostilità. Inoltre MJ si è trasferita per parecchio tempo in California per diventare un'attrice ed è tornata da poco.

Dark Reign[modifica | modifica wikitesto]

Durante il matrimonio di Zia May, MJ torna in città, Peter le parla e le chiede di uscire. Lei all'appuntamento non si presenta perché ha dimenticato di mettere la sveglia. Quando accende la tv vede che l'Uomo Ragno ha salvato delle persone da un incendio e dentro di sé si complimenta con Peter. Qui si scopre che MJ ricorda ancora l'identità segreta di Spidey, però non si capisce se ha ancora il ricordo del patto fatto con Mefisto.

Altre versioni[modifica | modifica wikitesto]

Ultimate Mary Jane[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Ultimate Spider-Man.

La versione Ultimate di Mary Jane Watson è una compagna di liceo di Peter Parker, che le rivela nel tredicesimo numero di essere l'Uomo Ragno. Sua fidanzata, offre spesso il suo appoggio a Peter e lo appoggia nella sua carriera da supereroe, tanto che spesso è anch'essa minacciata dai supercriminali nemici dell'Uomo ragno. Negli ultimi tempi la relazione con Peter Parker si è incrinata, soprattutto per causa della doppia vita di Parker, che tende a escluderla per proteggerla e Parker ha avviato una storia con Kitty Pryde degli Ultimate X-Men.[3]

Durante la saga del clone è stata rapita da uno dei cloni mal riusciti di Spider-Man, che la porta nei laboratori abbandonati della Oscorp esponendola al siero Oz, a dir suo per proteggerla, trasformandola in una specie di goblin rosso, che viene fermata dall'arrivo del vero Spider-man e del suo clone femminile. Alla fine della saga viene curata da Mister Fantastic e si è rimessa con Peter. Al debutto di Ultimate Comics Spider-Man, si è visto Peter stare insieme a Gwen; per ragioni ignote ha rotto con Mary Jane.

Durante l'attacco di Goblin a casa di Peter aiuta l'amato investendo Goblin con un camion; tuttavia, non riuscendo a ucciderlo, viene allontanata da Peter. Mary Jane assiste allo scontro in cui Spider-Man muore sconfiggendo Goblin.

Terra-982[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Spider-Girl.

In questo universo Mary Jane ha avuto una bambina chiamata Mayday, Peter ha sacrificato una gamba per proteggerla da Goblin, ritirandosi dai panni dell'Uomo Ragno. Divenuta adolescente May è diventata Spider-Girl combattendo il crimine, anche se Mary Jane e suo padre non accettano di buon grado questo sua scelta; in seguito hanno dovuto ricredersi. Mary Jane e Peter hanno avuto un altro figlio, il piccolo Ben.

Exiles[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Exiles (Marvel Comics).

In questo universo è stata Mary Jane Watson ad essere morsa dal ragno radioattivo e a diventare una supereroina, con il nome di Donna Ragno. Inoltre in questa versione Mary Jane è lesbica. Il suo mondo fu piegato dal virus Legacy che aveva infettato tutti i supereroi, ma grazie agli Exiles riuscirono a distruggere il virus sfruttando il sangue degli asgardiani. Nella missione s'innamorò di una delle componenti degli Exiles, Mariko Yashida (una Sole Ardente alternativa), ma vennero separate e poi ricongiunte quando questa Mary Jane si unì al gruppo. Quando Mariko Yashida morì gli Exiles portarono il cadavere di quest'ultima sulla terra della Donna Ragno.

House of M[modifica | modifica wikitesto]

Nella realtà creata da Scarlet, MJ non sposò mai Peter, divenne invece un'attrice di fama mondiale e supermodella. Ironicamente interpretò Gwen (la moglie di Peter in questa realtà) in tutti i film di Spider-Man; secondo alcune voci che circolano sui giornali ha una relazione con Tony Stark.

Altri media[modifica | modifica wikitesto]

Mary Jane Watson interpretata da Kirsten Dunst nel film di Spider-Man
Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Spider-Man (film), Spider-Man 2, Spider-Man 3, The Amazing Spider-Man 3 - I Sinistri Sei e The Amazing Spider-Man 4 - Venom e Carnage.

Nelle trasposizioni cinematografiche di Spider-Man realizzate dal regista Sam Raimi, il ruolo di "MJ" è affidato a Kirsten Dunst (doppiata in italiano da Domitilla D'Amico), ma il suo ruolo è invertito rispetto ai fumetti della continuity classica, ed è posto al centro della vita di Peter Parker subito come suo grande amore inizialmente non corrisposto. Da notare come il primo amore fumettistico di Peter, cioè Gwen Stacy, non compaia nemmeno nei primi due film.

Mary Jane sembra destinata a sposare John Jameson, il figlio dell'editore del Daily Bugle (J. Jonah Jameson), testata giornalistica per la quale Peter Parker è reporter free-lance. La ragazza però si rende conto di essere attratta dalla figura misteriosa dell'Uomo Ragno, cosa che la porterà ad annullare le nozze e scappare con l'uomo che poi scoprirà essere il suo vicino di casa ed amico di sempre. Sarebbe dovuta comparire nel film The Amazing Spider-Man 2 - Il potere di Electro ma successivamente il suo personaggio venne eliminato. In questo film a vestire i suoi panni sarebbe stata l'attrice Shailene Woodley.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Prima edizione in lingua italiana: L'Uomo Ragno nn. 48-49 e 51, Star Comics, 1990.
  2. ^ Prima edizione in lingua italiana: Super Comics nn. 1-3, Max Bunker Press, ottobre - dicembre 1990.
  3. ^ Ultimate Spider-Man Annual n. 1, ottobre 2005; prima ed. it. Ultimate Spider-Man n. 43, Panini Comics, aprile 2006.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Marvel Comics Portale Marvel Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Marvel Comics