Spectacular Spider-Man

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando la serie animata, vedi The Spectacular Spider-Man (serie animata).
Spectacular Spider-Man
fumetto
Lingua orig. inglese
Paese Stati Uniti
Editore Marvel Comics
1ª edizione dicembre 1976 – novembre 1998
Periodicità mensile
Albi 263 (completa) più 14 annual dal 1979 al 1994
Formato 17 × 26 cm
Rilegatura spillato
Pagine 22/23

Spectacular Spider-Man è una serie a fumetti pubblicata dalla Marvel Comics, ideata nel 1968 da Stan Lee.

Spectacular Spider-Man: la rivista[modifica | modifica sorgente]

L'allora direttore editoriale e sceneggiatore di Amazing Spider-Man decise di proporre una nuova rivista con l'Uomo Ragno protagonista, dal formato (24x28 cm.) più grande del consueto formato 17x26 cm e dalla foliazione di cinquantadue/sessantaquattro pagine, anche essa superiore alla media dei comic book (32 pagine).

Fino a quel momento i supereroi erano stati presentati nel formato a trentadue pagine, pubblicità compresa, e la rivista doveva essere, nelle intenzioni di Lee, un prodotto più sofisticato e "adulto" rispetto a quello che il comune lettore poteva acquistare nei negozi e nelle edicole statunitensi. Il primo numero presentò una storia a mezza tinta illustrata da John Romita Sr. (Lo! This Monster), mentre il secondo l'epica Goblin vive!, sempre di Romita Sr. su testi dello stesso Lee. Questa, però, è anche l'ultima uscita: l'episodio, infatti, non fu all'altezza delle attese, vendendo un numero di copie inferiore al previsto.

Spectacular Spider-Man: l'albo regolare[modifica | modifica sorgente]

Prima serie[modifica | modifica sorgente]

Spectacular comincerà ad uscire regolarmente solo più tardi, nel dicembre 1976, quando Roy Thomas decide di affiancarlo ad Amazing Spider-Man e a Marvel Team-Up. Inizialmente con il titolo Peter Parker: The Spectacular Spider-Man, dal n. 134 la testata diventa The Spectacular Spider-Man, il team creativo proposto ai lettori per questa seconda stagione era composto da Gerry Conway ai testi e Sal Buscema ai disegni. Questa serie durò fino al novembre 1998, quando chiuse dopo 263 numeri e 16 speciali: tra gli autori che hanno contribuito al successo della testata si annoverano Frank Miller, Mike Zeck, Roger Stern, Rick Leonardi, Peter David, Ann Nocenti, J.M. DeMatteis, Bill Sienkiewicz, John Byrne.

Seconda serie[modifica | modifica sorgente]

Nel 2003, Axel Alonso, ex-supervisore Vertigo, ripropone Spectacular Spider-Man che riparte dal numero 1 e prevede una periodicità atipica: 18 numeri all'anno garantiti dall'iniziale team creativo formato dallo scrittore Paul Jenkins e dai disegnatori Humberto Ramos e Damion Scott. La seconda serie di Spectacular ha una durata di 27 numeri.

Come già le sue precedenti incarnazioni, anche questa nuova serie ha l'obiettivo di presentare i nemici più famosi e bizzarri dell'Uomo Ragno, nonché di puntare l'attenzione su Peter Parker e i comprimari meno sfruttati nella serie principale.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Marvel Comics Portale Marvel Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Marvel Comics