Francesco Facchinetti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Dj Francesco)
Francesco Facchinetti
Francesco Facchinetti 1.jpg
Nazionalità Italia Italia
Genere Pop[1]
Electronic dance music
Musica house
Periodo di attività 2003 – in attività
Strumento Chitarra, basso, piano
Album pubblicati 3
Studio 3
Sito web

Francesco Andrea Facchinetti (Milano, 2 maggio 1980) è un disc jockey, cantante, conduttore televisivo, presentatore, produttore discografico e imprenditore italiano.

Dagli esordi della carriera e fino al 2006 il suo nome d'arte è stato DJ Francesco. Dall'uscita della canzone Non cado più per un breve periodo si è fatto chiamare semplicemente Francesco.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio del tastierista dei Pooh Roby Facchinetti e dell'allora compagna Rosaria Longoni, fratello minore della stilista Alessandra, Francesco ha vissuto a Mariano Comense, un paese della Brianza comasca, dove risiedeva stabilmente la madre. Quest'ultima, nel Natale del 1989, decise di abbandonare la famiglia per trasferirsi in pianta stabile presso un'altra comune cattolica di Fratel Ettore, a Seveso, luogo in cui ritirarsi in preghiera e assistere i malati, i tossicodipendenti nonché i disagiati della stazione di Milano Centrale.

Come ha raccontato nel suo libro autobiografico Quello che non ti aspetti, Francesco fin dall'età di tre anni convive con la dislessia e con le difficoltà nella lettura e nella scrittura che tale disturbo comporta. Malgrado, come ha ricordato lui stesso, «a quell'epoca non si sapeva come muoversi, quali terapie fare» riesce ugualmente a diplomarsi come geometra, dopo aver frequentato il liceo classico per diversi anni e aver ripetuto il primo anno.[2] Inizia la carriera come deejay all'età di 15 anni sulle frequenze di Radio Cantù per poi passare a condurre programmi in altre radio private. Da adolescente frequenta il movimento di Comunione e Liberazione.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Cantante[modifica | modifica wikitesto]

Claudio Cecchetto, con autori Davide Primiceri e Alberto Rapetti, lo lancia come cantante, ascoltando la sigla di un programma i tre chiedono a Francesco di trasformarla in una canzone, nasce La canzone del capitano, primo singolo di DJ Francesco che diventa il tormentone dell'estate 2003 ed è premiato con il doppio disco di diamante. Con il secondo singolo Salta, DJ Francesco viene nominato agli Italian Music Awards 2003 come "rivelazione dell'anno".[3][4]

Nel 2004 partecipa al Festival di Sanremo, condotto da Simona Ventura, con Era bellissimo. In seguito al Festival esce il suo primo disco, Bella di padella (doppio disco di platino).[5]

Per San Valentino 2004 viene pubblicato il singolo Ti adoro, in cui Francesco duetta con il tenore Luciano Pavarotti. Durante l'estate il tour di DJ Francesco in giro per l'Italia raggiunge 60 date.

Nel settembre 2004 DJ partecipa al reality show L'isola dei famosi, classificandosi al quarto posto, rimanendo sull'isola per più di 2 mesi. In questo reality conosce la modella Aída Yéspica con cui ha una relazione. Conclusa l'Isola dei famosi, DJ Francesco doppia il giovane robot Rodney, protagonista del film d'animazione della 20th Century Fox, Robots. Il cantante firma anche la colonna sonora della versione italiana del film con la canzone Ridere ridere.

Torna a Sanremo nel 2005 con Francesca assieme a una band formata apposta per l'occasione da Emiliano e Matteo Bassi (DJ Francesco Band). Nell'aprile di quell'anno esce il secondo album Il mondo di Francesca (disco di platino).

In quell'anno la canzone di DJ Francesco Dinamo diventa la sigla della seconda edizione di Campioni, il sogno, il reality show sul calcio di Italia 1. Dal settembre al dicembre 2005 DJ Francesco viaggia in America (New York, Miami e Los Angeles) per fare esperienza. Presta la voce alle musiche di Peter Pan, un musical interpretato sul ghiaccio dagli "Holiday on Ice". Sempre nel 2005 doppia Rodney Copperbottom, il protagonista del cartone animato Robots, la sua canzoneRider diventa la colonna sonora del cartone animato. In seguito ritorna a trasmettere su RTL 102.5: prima conduce con Manuela Boldi il programma Generazione 102.5 (sulla RTL 102.5 TV) e poi dal settembre 2006 affianca Roberto Uggeri dal lunedì al giovedì nel programma radiofonico Protagonisti.

Nel maggio 2006 il cantante lascia il suo produttore Claudio Cecchetto, cambia nome (decide di farsi chiamare semplicemente Francesco) ed esce con una nuova canzone, Non cado più (disco d'oro). Il video di Non cado più (disco d'oro), diretto da Paolo Doppieri è girato in una villa nel veronese. Francesco partecipa in coppia con suo padre Roby al Festival di Sanremo 2007 con il brano Vivere normale e si piazza all'ottavo posto. In seguito al Festival esce l'album Vivere normale (disco di platino) che, oltre alla canzone sanremese, contiene anche Non cado più.

Nel 2012, lo showman crea un trio Dance, We Are Presidents (WAP), che in questo caso si fa chiamare Oz,[6] assieme a Paolo Paone (Paul), cantante e polistrumentista che ha un passato nei 2UE, che nel 2007 avevano realizzato una cover in italiano di Sound Of Silence di Simon and Garfunkel intitolata La tua immagine; e Manuel Bella, dj e produttore che lavora in radio a RTL 102.5. Dopo la pubblicazione del loro primo singolo Hello World a novembre 2012 il trio italiano torna nel 2013 con Il mondo è qui.[7] I Wap hanno ottenuto la residenza mensile al Bolgia Club nelle serate Futurama dove si esibiscono al fianco di star della scena dance ed elettronica come Zedd, Congorock e Martin Solveig. Il gruppo ha inoltre suonato al Reload Music Festival di Torino.[8]

Nel 2014 incide, dopo sette anni di assenza, il suo nuovo singolo Conta che entra a far parte della colonna sonora della serie TV di Rai 1 Braccialetti rossi, usata anche come sigla dell'omonima serie. Nel dicembre del 2014 è stato annunciato che, a partire dal 2015, Francesco Facchinetti con suo padre Roby avrebbero preso il posto di Raffaella Carrà come coach della terza edizione del talent show The Voice of Italy, in cui furono affiancati da Piero Pelù, J-Ax e Noemi.

Nel 2015 incide, insieme a vari artisti facenti parte della colonna sonora di Braccialetti rossi, il singolo L'inizio del mondo, canzone che verrà usata come sigla della seconda stagione dell'omonima serie.

Conduttore[modifica | modifica wikitesto]

Nell'estate 2007 presenta il Venice Music Awards in coppia con Gaia De Laurentiis e andato in onda su Rai 2 in prima serata.

Nell'autunno 2007 è l'inviato in Honduras del reality L'isola dei famosi di cui era già stato concorrente nell'edizione del 2004. Nel 2008 vince il l'Oscar TV come rivelazione dell'anno.

Dal 3 marzo 2008 conduce il programma X Factor, mentre da ottobre conduce l'edizione del sabato di Scalo 76 in collaborazione con Mara Maionchi, già giudice di gara a X Factor.

Dal 2008 ha condotto su RTL 102.5 insieme a Nicoletta De Ponti il programma radiofonico Password, in onda dal lunedì al venerdì dalle ore 17.00 alle ore 19.00. Il 7 ottobre pubblica l'autobiografia Quello che non ti aspetti, scritta in collaborazione con Domenico Liggeri e presentata il 17 ottobre in Piazza Duomo a Milano assieme al Roby e alcuni fratelli. Nel 2009 viene riconfermato alla conduzione della seconda edizione di X Factor, e allo spin-off del talent show Il Processo a X Factor.

Nel settembre 2009 inizia la terza edizione di X Factor, condotta per la terza volta da Francesco assieme a Il Processo a X Factor.

Il 12 gennaio 2010 conduce il programma Il più grande (italiano di tutti i tempi).

Sempre nel 2010 gli viene assegnato il primo "Premio SanremoLab - Mike Bongiorno", istituito in ricordo del conduttore. Nello stesso anno è testimonial sia dei mondiali di calcio per RTL 102.5.

Da settembre conduce la quarta edizione di X Factor e il talk show pomeridiano giornaliero Extra Factor, sostituto del Day Time delle precedenti edizioni.

Da aprile conduce insieme a Belén Rodríguez Ciak... si canta! su Rai 1. Il 7 luglio 2011 conduce su Rai 2 il programma pilota 101 modi di perdere un gameshow. Dal 26 settembre conduce con Pippo Pelo I Corrieri della Sera su Radio Kiss Kiss e vince il premio come Miglior Programma Radiofonico 2011-12. Nello stesso anno vincono anche i Radio Music Awards tenutisi a Zurigo, ripetendosi l'anno successivo. Dal 29 settembre ha condotto su Rai 2 il programma Star Academy che sostituisce X Factor passato su Sky Uno.

Nel gennaio 2013 conduce Rai Boh e nello stesso anno vince ancora il premio come "Miglior Programma Radiofonico 2012/13" sempre con I Corrieri della Sera, lo stesso premio lo vince anche nel 2014.

Nel 2015 insieme al padre Roby è coach, per la prima volta, di The Voice of Italy su Rai 2 e vince il programma portando alla vittoria Fabio Curto. Il 10 settembre 2016 ha condotto la finale di Miss Italia, a Jesolo, in diretta su LA7 e LA7d. Il programma, grazie anche alla sua conduzione, supera le aspettative e il risultato fatto da Simona Ventura l'anno prima con il 7% cumulato. L'edizione di Miss Italia condotta da Facchinetti si classifica come la più giovane degli ultimi 14 anni.[9]

Ha inoltre annunciato che sarà il conduttore italiano dello show di Netflix Ultimate Beastmaster.

Imprenditore[modifica | modifica wikitesto]

È socio e fondatore di diverse società: Goonies, BitSugar e NewCo. Ha quote in 20 società sparse per il mondo e un un patrimonio stimato di 50 milioni di euro[10]. Dal 2014 collabora con l'azienda italiana Stonex, come direttore creativo, per il lancio sul mercato dello smartphone Stonex One,[11] di cui è uno degli ideatori, assieme a Davide Erba,[12] CEO e presidente. Nel 2005, data la pubblicazione da parte della Agenzia Delle Entrate della Dichiarazione Dei Redditi, si classifica come ventenne più ricco della provincia Monza Brianza.

Talent scout[modifica | modifica wikitesto]

Ha scoperto e lanciato diversi personaggi del web nel mondo dello spettacolo e della televisione tra cui Frank Matano, Selvaggia Lucarelli, Emis Killa, Francesco Sole, Michael Righini, Chiara Biasi, Mariano Di Vaio, I Nirkiop e tanti altri.[13]

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Il 4 settembre 2011 nasce la sua prima figlia, Mia, avuta dalla relazione con Alessia Marcuzzi, conclusasi un anno dopo la nascita della figlia.[14]

Il 29 ottobre 2014 annuncia tramite i suoi social network, di essere diventato padre per la seconda volta di Leone, avuto dalla compagna brasiliana Wilma Helena Faissol,[15] con cui si è sposato l'11 dicembre successivo con rito civile a Mariano Comense.

L'8 marzo 2016 è nata la terza figlia, Lavinia Angelica Catherine.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album[modifica | modifica wikitesto]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Programmi televisivi[modifica | modifica wikitesto]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiaggio[modifica | modifica wikitesto]

  • Robots (2005) - Voce di Rodney Copperbottom
  • Hop (2011) - Voce di C.P.

Radio[modifica | modifica wikitesto]

  • dal settembre a dicembre 2002 conduce il programma l'abusivo su Radio HitCannel dalle 23:00 alle 05:00
  • dal gennaio a settembre 2003 conduce il programma Dj Francesco su Radio HitCannel dalle 14:00 alle 15:00
  • dal gennaio a dicembre 2005 conduce un programma su RTL 102.5 dalle 16:00 alle 17:00
  • dal gennaio a luglio 2005-2008 conduce il programma Protagonisti su RTL 102.5 dalle 19:00 alle 21:00
  • dal settembre a giugno 2008-2011 conduce il programma Password su RTL 102.5 dalle 17:00 alle 19:00
  • dal settembre a settembre 2011-2016 conduce il programma Corrieri della sera su Radio Kiss Kiss insieme a Davide "Pazzo Pazzini" Di Franco dalle 17:00 alle 19:00
  • dal 26 settembre 2016 ad oggi conduce il programma Generazione C su Radio Kiss Kiss insieme a Davide "Pazzo Pazzini" Di Franco dalle 14:00 alle 16:00

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Allmusic.com
  2. ^ «Quelle parole nemiche da sempre» - Corriere della Sera, su www.corriere.it. URL consultato il 18 agosto 2016.
  3. ^ HugeDomains.com - Italiainmusica.com is for sale (Italiainmusica), su www.italiainmusica.com. URL consultato il 18 agosto 2016.
  4. ^ Biografia: Francesco Facchinetti - età - Almanacco, mondi.it. URL consultato il 18 agosto 2016.
  5. ^ Francesco Facchinetti, mondi.it. URL consultato il 17 gennaio 2015.
  6. ^ Francesco Facchinetti è Oz nei We Are Presidents: Il mondo è qui, testo e video, su Soundsblog.it. URL consultato il 3 maggio 2015.
  7. ^ We Are Presidents: Francesco Facchinetti torna a fare il dj con Il mondo è qui, allsongs.tv. URL consultato il 3 maggio 2015.
  8. ^ We are presidents (WAP) Reload Music Festival 2015 TORINO(Official Aftermovie), 16 aprile 2015. URL consultato il 3 maggio 2015.
  9. ^ Miss Italia 2016, un grande successo - GruppoEventi, gruppoeventi.org, 17 settembre 2016. URL consultato il 22 settembre 2016.
  10. ^ I figli di papà "raccomandati" in tv, ilgiornale.it. URL consultato il 24 agosto 2016.
  11. ^ corriere.it, http://www.corriere.it/tecnologia/provati-per-voi/cards/prova-stonex-one-smartphone-italiano-tanta-potenza-buon-prezzo/eppur-esiste_principale.shtml .
  12. ^ ilgiorno.it, http://www.ilgiorno.it/monza-brianza/francesco-facchinetti-azienda-1.465335 .
  13. ^ Ludovico Fontana, Scovare i talenti di YouTube e portarli in tv: la nuova vita di Francesco Facchinetti, in Corriere innovazione, 15 febbraio 2015. URL consultato il 29 settembre 2015.
  14. ^ Davidemaggio.it, È nata Mia, la figlia di Alessia Marcuzzi e Francesco Facchinetti, in Davidemaggio.it, 4 settembre 2011. URL consultato il 4 settembre 2011.
  15. ^ Francesco Facchinetti di nuovo papà: è nato Leone, ilsecoloxix.it. URL consultato il 31 ottobre 2014.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Quello che non ti aspetti
  • La Tana Del Bianconiglio

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN864144783305912353535 · SBN: IT\ICCU\LO1V\350367 · BNF: (FRcb16999766f (data)