Congorock

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Congorock
NazionalitàItalia Italia
GenereFidget house
Electro
Dance punk
Periodo di attività musicale2008 – in attività
EtichettaDim Mak Records, Fool's Gold Records, Ultra Music Records
Album pubblicati0
Sito ufficiale

Rocco Rampino, alias Congorock (Squinzano, 1983), è un disc jockey e produttore discografico italiano di electro e fidget house.

I suoi dischi sono prodotti dall'etichetta newyorkese Fool’s Gold, di A-Trak e di Nick Catchdubs dei Chromeo.[1] e dall' Ultra Music Records.[2]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Squinzano, si avvicinò giovanissimo alla musica sotto l'influenza del padre, ex chitarrista di Adriano Pappalardo e appassionato di musica elettronica.[3] Nel 2001, a 18 anni, si trasferì a Forli dove si inserisce nella scena musicale screamo come chitarrista dei La Quiete e dei The Death of Anna Karina, con cui ha realizzato diversi dischi su 7″, LP e CD e ha girato in tour in Europa e Stati Uniti d'America.[4] Successivamente si sposta a Milano.[4] Di questi anni è la sua collaborazione con Populous, Pierpaolo Leo e Jukka Reverberi per l'album Echoes of The Whales.

Nel 2007 esordì con il progetto Congorock collaborando con i The Bloody Beetroots per il loro singolo Rombo. Grazie a questa collaborazione fu notato da MSTRKRFT che lo portò con sé durante il suo tour nordamericano del 2008.[5] Dopo il tour firmò un contratto discografico con la Fool's Gold Records per cui il 17 marzo 2009 pubblicò il suo primo EP: Runark. Lo stesso anno collaborò con il duo italiano Blatta & Inesha per la produzione di Stepoff! e People apparsi sull'album Revolution e decise di trasferirsi a Los Angeles.[5]

Il successo internazionale arrivò nel 2010, grazie al singolo Babylon[6][7] contenente un original mix, una dub version ed una versione a cappella[8] e a due fortunati remix:[5] Somebody to Love Me di Mark Ronson e One dei Swedish House Mafia.[9] Babylon è stata inserita in due compilation del Ministry of Sound: Annual 2011[10] e Addicted To Bass.[11] Lo stesso anno si esibì per la prima volta al Winter Music Conference.[12] Nel 2011 andò in tour nel sud est asiatico assieme al compagno di etichetta A-Trak[13] e in Australia.[14] L'11 novembre 2011 insieme ad Alessandro Benassi, cugino e collaboratore di Benny Benassi produce la traccia "Sirius".[15] Nello stesso anno, un suo brano viene inserito nella colonna sonora della nuova versione del videogioco Mortal Kombat.[16]

Nel 2012 viene messo sotto contratto dalla Ultra Music Records[2] con la quale ha pubblicato l'EP “Ivory” che oltre alla versione originale può annoverare i remix ufficiali di Mumbai Science, The Bloody Beetroots e Laidback Luke. Dopo "Ivory", Congorock ha remixato la traccia dei Bloody Beetroots "Church Of Noise" con Dennis Lyxzén e Bob Rifo alla voce.[17] Il 20 marzo 2012, ha pubblicato Monolith / Agarta. Monolith è stato incluso nella compilation di Benny Benassi "Cavo Paradiso 2012".

Nel corso del 2012 ha poi collaborato con il progetto dance Stereo Massive e il rapper giamaicano Sean Paul per la traccia Bless Di Nation. In seguito ha remixato la canzone We Run the Night di Havana Brown e Pitbull. Lo stesso anno inizia una collaborazione anche con Rihanna per cui remixa la canzone Diamonds e partecipa al 777 Tour facendo il DJ set d'apertura.[18] Il suo progetto più recente è il remix della canzone dei Clockwork "Titan". Il 16 novembre 2012 ha pubblicato, come remixer ufficiale, la hit Tensione evolutiva di Lorenzo Cherubini.

È chitarrista della band dance-punk Rifoki, formata da Bob Rifo, Steve Aoki e Scott Cogo, con cui nell'inverno 2010 ha pubblicato un EP chiamato "Sperm Donor".

Nell'estate 2013 è resident dj al Cocoricò di Riccione nelle serate Diabolika.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Singoli ed EP[modifica | modifica wikitesto]

  • 2009 - Runark
  • 2009 - Revolution (feat. Blatta & Inesha)
  • 2011 - Babylon
  • 2011 - Ivory
  • 2011 - Monolith
  • 2012 - Bless Di Nation (With Stereo Massive feat. Sean Paul)
  • 2012 - Liu Kang's Theme
  • 2012 - Lost (With AN21 & Max Vangeli)
  • 2013 - Minerals (With Nom De Strip)
  • 2013 - Seth
  • 2014 - Syntemilk (feat. Daddy's Groove)
  • 2014 - Infinite Mana (With Clockwork)

Remix[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Congorock page -Fool'sGold.
  2. ^ a b Congorock page -Ultra Records[collegamento interrotto].
  3. ^ Intervista su Rockit.it del 16-01-2009.
  4. ^ a b Intervista per Inesco Magazine[collegamento interrotto] da Trashdance.com.
  5. ^ a b c Biografia su Ultramusic.com[collegamento interrotto].
  6. ^ Congorock Beatport Chart, in foolsgoldrecs.com, 1º aprile 2010. URL consultato il 22 luglio 2012.
    «Babylon».
  7. ^ Sack Magazine and The Drop Media interview CONGOROCK.
  8. ^ Congorock – Babylon, in australian-charts.com. URL consultato il 22 luglio 2012.
  9. ^ Interview: Congorock [collegamento interrotto], in onion.com.au, 12 aprile 2012. URL consultato il 25 luglio 2012.
  10. ^ The Annual 2011 mixed by Hook N Sling and Tommy Trash | Compilations | Ministry of Sound Australia, in ministryofsound.com.au. URL consultato il 22 luglio 2012 (archiviato dall'url originale il 6 luglio 2012).
  11. ^ VA-MOS Presents Addicted to Bass Winter, in trancecommunity.com. URL consultato il 22 luglio 2012 (archiviato dall'url originale il 18 agosto 2012).
  12. ^ Miami WMC 2010 Archiviato il 18 ottobre 2013 in Internet Archive. su congorock.com.
  13. ^ asian sensation tour Archiviato il 11 ottobre 2011 in Internet Archive..
  14. ^ Congorock vs. the world: in tour in Australia da rockit.it.
  15. ^ Congorock and Allessandro Benassi – Sirius, in australian-charts.com. URL consultato il 25 luglio 2012.
  16. ^ Ludovico Fontana, Un po' di Salento in «Mortal Kombat», Congorock firma la musica di Liu Kang, in Corriere del Mezzogiorno, 11 febbraio 2011.
  17. ^ The Bloody Beetroots ft. Dennis Lyxzén – Church Of Noise (Diplo | Congorock), su beatport.com, 22 novembre 2011. URL consultato il 16 dicembre 2012.
  18. ^ Congorock di spalla al tour maratona di Rihanna, in America 24, 14 novembre 2012. URL consultato il 18 dicembre 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Congorock, Sito ufficiale. URL consultato il 24 giugno 2012 (archiviato dall'url originale il 20 giugno 2012).
  • Congorock, Myspace. URL consultato il 24 giugno 2012.
  • Congorock Discography, Discogs. URL consultato il 24 giugno 2012.