Braccialetti rossi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Braccialetti rossi
Braccialetti Rossi (TV series) logo.jpg
Logo della serie
Titolo originale Braccialetti rossi
Paese Italia
Anno 2014 – in produzione
Formato serie TV
Genere teen drama, medical drama
Stagioni 3
Episodi 18
Durata 100 minuti (episodio)
Lingua originale italiano
Caratteristiche tecniche
Rapporto 16:9
Colore colore
Audio stereo
Crediti
Interpreti e personaggi
Produttore esecutivo Guido Simonetti
Casa di produzione Palomar, Rai Fiction, Apulia Film Commission
Prima visione
Prima TV Italia
Dal 26 gennaio 2014
Al in corso
Rete televisiva Rai 1
Opere audiovisive correlate
Originaria Polseres vermelles
Altre Red Band Society

Braccialetti rossi è una serie televisiva italiana trasmessa dal 26 gennaio 2014 su Rai 1 e Rai HD.

La serie ha avuto due stagioni: la prima, composta da 6 episodi, è andata in onda dal 26 gennaio al 2 marzo 2014. La seconda, composta da 5 episodi, è stata trasmessa dal 15 febbraio 2015 al 15 marzo 2015. È prevista anche la produzione di 6 nuovi episodi, che comporranno la terza stagione: le riprese sono iniziate nell'estate del 2015. Insieme alla terza stagione, viene confermata anche la produzione della quarta stagione, che andrà in onda nel 2017[1].

È la versione italiana della serie catalana Polseres vermelles, ispirata alla storia vera dello scrittore spagnolo Albert Espinosa che, malato di cancro per dieci anni, è riuscito a guarire, raccontando poi la sua esperienza in un libro[2].

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Prima stagione[modifica | modifica wikitesto]

La serie segue le vicende di alcuni ragazzi (Leo, Vale, Cris, Davide, Toni e Rocco), che, ricoverati in ospedale per varie cause, fanno amicizia tra loro. Leo regala a ciascuno uno dei braccialetti di colore rosso, che aveva ricevuto come identificativo in occasione dei suoi interventi chirurgici e che diventano il simbolo del loro gruppo.

A raccontare le avventure del gruppo è Rocco, un bambino di 11 anni che da otto mesi è in coma a causa di un impatto forte con l'acqua seguito a un tuffo dalla piattaforma più alta di una piscina pubblica, dopo aver accettato una "sfida" da parte di un gruppo di ragazzi più grandi. Grazie a Rocco si fa la conoscenza di Leone detto Leo, un ragazzo diciassettenne a cui, a causa di un tumore alla tibia, è stata amputata una gamba ma che, nonostante tutto, è un ragazzo solare e sarcastico che cerca di combattere la sua malattia nel miglior modo possibile. Quel giorno, nell'ospedale entra Valentino detto Vale che sarà il compagno di stanza di Leo; anche a lui come a Leo, devono amputare una gamba a causa del tumore che ha alla tibia; lui, al contrario di Leo, è un ragazzo timido e riservato, che ama il surf e la pittura.

C'è un nuovo compagno di stanza anche per Rocco, Davide, un ragazzino di quattordici anni, trovatosi lì perché è svenuto durante una partita di calcio nella sua scuola; all'inizio sembra un bulletto testardo e scontroso, ma in fondo anche lui ha il suo lato buono e affettuoso. Nello stesso giorno arriva anche un altro ragazzino, Antonio detto Toni, che ha avuto un incidente mentre provava una moto di nascosto.

Nel frattempo Leo, dopo aver fatto amicizia con Vale, conosce Cristina (Cris), una ragazza di diciassette anni che soffre di anoressia. Inizialmente non vanno molto d'accordo, soprattutto a causa del fatto che Cris è irritata dal suo sarcasmo, ma pian piano diventeranno amici.

Il giorno in cui Cris arriva all'ospedale, Leo e Vale vanno a spiarla e, dopo che la ragazza li ha scoperti, i due le propongono di fare una festa per l'addio alla gamba di Vale e lei accetta. La sera Cris va in camera dei ragazzi e i due fanno l'ultimo ballo, abbracciati, capendo di provare qualcosa l'uno per l'altra, anche se in seguito Cris sarà indecisa tra lui e Leo, scegliendo alla fine quest'ultimo.

Durante la quarta puntata Davide, che col tempo è diventato più dolce, subisce un'operazione al cuore che purtroppo non va a buon fine, e muore. Gli altri ragazzi, ignari di tutto, stanno festeggiando il compleanno del loro Leader. L'unico che riesce a parlare per l'ultima volta con Davide è Toni, grazie alla "connessione che egli ha con Rocco". Davide chiede di dire ai ragazzi che lui starà bene e che non avrebbe mai immaginato che avrebbe trovato amici speciali come loro". Toni quindi corre dagli altri Braccialetti per annunciare la morte del loro amico.

Nella penultima puntata, Leo, Vale, Cris e Toni chiedono alla dottoressa Lisandri di poter andare al funerale del loro amico, ma lei non può assolutamente permettere che dei pazienti minorenni escano dall'ospedale. Grazie alla loro forza d'animo e all'aiuto di alcuni infermieri i giovani protagonisti arrivano in chiesa e intonando la canzone preferita del ragazzo (Ogni volta di Vasco Rossi) tutte le persone danno un meritato addio a Davide. Alcuni giorni dopo Vale, Cris e Toni vengono dichiarati guariti e devono far ritorno a casa, dopo essersi salutati con il loro "saluto d'amicizia", "Watanka!". Leo, incoraggiato da Vale, va da Cris e sussurrandole all'orecchio "Ti amo", la bacia. La serie si conclude con Rocco che, risvegliatosi dal coma, saluta tutti gli spettatori.

Seconda stagione[modifica | modifica wikitesto]

Il gruppo dei Braccialetti Rossi sembra essersi sciolto poiché solo Leo e Rocco sono rimasti in ospedale. Ma Davide non riesce ad accettare che i suoi amici, anche per via della sua morte, sciolgano un legame tanto speciale e, sottoforma di fantasma che solo Toni può vedere, tenterà di riunire i suoi amici.

Leo continua a frequentare Cris e il loro rapporto è diventato più intenso. Vale rifiuta di effettuare i dovuti controlli per paura che gli venga diagnosticato nuovamente un tumore abbandonando di fatto gli amici, perciò Leo successivamente lo caccia dal gruppo perché "un Braccialetto Rosso non è un vigliacco". Toni è ancora legato ai suoi amici braccialetti e sia per stare accanto al nonno che dovrà essere ricoverato per un'operazione, sia per stare accanto a Leo e Rocco, diventa infermiere. Arrivano intanto nuovi pazienti: Nina, una ragazza ribelle che viene operata per un tumore al seno, Chicco, caduto dal motorino investendo la sua amica Bea che è ora in coma, e la piccola Flaminia, bambina affetta da cecità che dovrà subire un'operazione che potrebbe farle tornare la vista.

Leo, che finalmente sta per essere dimesso dall'ospedale, progetta il suo futuro con Cris, quando gli viene diagnosticato un nuovo tumore al cervello. Profondamente turbato, decide di nascondere la verità a Cris per non farla soffrire, e la lascia dicendo di non amarla più. La ragazza però si dispera e pur di stargli vicino finge di ricadere nei suoi problemi di alimentazione facendosi di nuovo ricoverare. Vale finalmente trova il coraggio di fare il controllo, venendo perdonato dal Leader. Chicco stringe intanto amicizia con Flaminia alla quale insegna a "sentire" i colori. Nicola ha un attacco di cuore e prima di morire chiede a Leo di recarsi all'isola di San Nicola per portare un anello ed una lettera alla sua amata Bianca.

Leo diventa molto amico di Nina; i due sono molto simili e si trovano nella stessa condizione: in un momento di debolezza si scambiano anche un bacio. Cris si rende conto che la sua finzione non sta dando i risultati sperati, così una notte cerca di fuggire dall'ospedale uscendo dalla finestra, ma cade e rischia di morire a seguito del trauma cranico riportato, provocando i sensi di colpa di Leo. Vale vedendo i suoi amici litigare per un malinteso, riferisce a Cris tutta la verità e lei dopo un momento di sconforto per la notizia corre dal suo amato dicendosi intenzionata a sostenerlo. Durante la festa di compleanno di Leo arrivano i risultati delle analisi sue e di Vale: quest'ultimo è perfettamente guarito mentre il tumore del "leader" è particolarmente grave e gli lascia pochissime speranze di sopravvivere. Leo disperato si arrende all'idea di morire e decide di farsi dimettere dall'ospedale per adempiere alle ultime volontà di Nicola, venendo seguito da Cris, Vale, Toni e Davide rivelando però le sue condizioni critiche solo a Nina. Rocco resta in ospedale accanto a Bea, che finalmente si risveglia quando Chicco riesce a chiederle perdono.

Giunti a San Nicola, i Braccialetti si imbucano ad una festa e Leo e Cris fanno l'amore per la prima volta. Nina non riesce a mantenere il silenzio e confessa tramite videochat la gravità della malattia di Leo a Vale, il quale intuisce le intenzioni del leader. Il giorno dopo Leo si reca da Bianca, la quale gli mostra un punto nella scogliera in cui spargere le ceneri di Nicola. Compiuta la missione, Leo sta per partire in canoa da solo per mare aspettando la morte ma viene fermato dai suoi amici incitati da Davide che si stringono intorno al leader convincendolo a tornare in ospedale a lottare ancora contro il cancro.

Terza stagione[modifica | modifica wikitesto]

Le riprese della terza stagione sono iniziate nell'estate del 2015 in Puglia e sono terminate a gennaio 2016; la messa in onda è prevista per aprile 2016. Tra le new entry di questa nuova stagione vedremo l'ingresso di Giorgio Marchesi nei panni di un nuovo medico, Luca Ward nel ruolo di un generale misterioso e Francesca Chillemi nei panni della madre di Bobo, un paziente.

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Episodi Prima TV
Prima stagione 6 2014
Seconda stagione 5 2015
Terza stagione 7 2016

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Personaggi di Braccialetti rossi.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

La maggior parte del film è stato girato in Puglia, a Fasano, all'interno della struttura del CIASU (Centro Internazionale Alti Studi Universitari), nel quale è stato ricostruito interamente l'ospedale della serie. Altre scene sono state girate a Monopoli e all'interno dello Stadio del nuoto di Bari (numerosi flashback della serie si svolgono qui), nella piscina esterna alla struttura. Sul fondo è possibile notare anche lo Stadio della Vittoria.

La seconda stagione della fiction è andata in onda il 15 febbraio 2015, preceduta da una replica delle puntate della prima edizione, iniziata il 28 dicembre del 2014. Tra i nuovi protagonisti compaiono Cloe Romagnoli, Daniel Lorenz Alviar Tenorio, Angela Curri e Denise Tantucci.

Nell'estate 2015 sono iniziate le riprese per la terza stagione di Braccialetti rossi, la cui messa in onda è prevista per aprile 2016. Tutto il cast viene riconfermato con l'entrata in scena di Giorgio Marchesi.

Le location usate nella seconda stagione rimangono inalterate, si aggiungono solo (nei flashback e nelle scene girate durante gli interventi) il parco divertimenti Zoo safari Fasanolandia, a Fasano, e gli esterni della scuola di Valentino, girati a Bari in via Giuseppe di Vagno, 10.

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Braccialetti rossi (colonna sonora).

Colonna sonora Braccialetti Rossi prodotto da Carosello

  • 2014: Braccialetti rossi
  • 2014: Watanka!
  • Io non ho finito Niccolò Agliardi,The Hills

Colonna sonora Braccialetti Rossi 2 prodotto da Carosello

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ ilsussidiario.net, 13 marzo 2015, http://www.ilsussidiario.net/News/Cinema-Televisione-e-Media/2015/3/13/I-BRACCIALETTI-ROSSI-2-Anticipazioni-e-news-ufficiale-ci-sara-una-terza-e-una-quarta-stagione-Oggi-13-marzo-2015-/590408/ . URL consultato il 13 marzo 2015.
  2. ^ BRACCIALETTI ROSSI/Chi è Albert Espinosa autore del libro da cui è tratta la fiction, su ilsussidiario.net, 26 gennaio 2014. URL consultato il 4 marzo 2014.
  3. ^ Roma Fiction Fest 2014, i vincitori, su tvblog.it, 20 settembre 2014. URL consultato il 29 dicembre 2014.
  4. ^ Premio Cinearti 2014, i vincitori, su premioberenice.it, 20 dicembre 2014. URL consultato il 20 dicembre 2014.
  5. ^ Premio ColonneSonore.net Terza Edizione, i vincitori, su colonnesonore.net, 10 marzo 2015. URL consultato il 10 marzo 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione