Ilaria Porceddu

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ilaria Porceddu
NazionalitàItalia Italia
GenerePop
Musica acustica
Musica d'autore
Periodo di attività musicale2002 – in attività
EtichettaSony BMG
(2008-2009)
D'Altro Canto
(2011-2015)
LineaDue edizioni musicali
(2016)
Album pubblicati3
Studio3

Ilaria Porceddu (Cagliari, 16 ottobre 1987) è una cantautrice italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Castrocaro, X Factor e Suono naturale[modifica | modifica wikitesto]

Inizia la carriera musicale all'età di sei anni, frequentando una scuola di musica ad Assemini (CA), studiando canto e pianoforte.[1] Nel 1999 entra a far parte di un gruppo omaggio al cantautore italiano Fabrizio De André,[2] girando in tour la Sardegna e il resto d'Italia per circa quattro anni. Il sodalizio con il gruppo si interrompe quando la cantante decide di intraprendere la carriera musicale da solista.[3]

Ottiene inizialmente discreti successi a livello locale partecipando e vincendo nel 2003 il Festival della Sardegna,[4] mentre nel 2004 vince il Festival di Castrocaro.[5] Nel 2008 partecipa al tour L'uomo delle stelle di Ron, e nello stesso anno partecipa alla prima edizione di X Factor nella squadra 16-24 di Mara Maionchi. La cantante viene eliminata in semifinale contro Tony Maiello dalla stessa Maionchi; tuttavia ottiene un contratto con la Sony BMG e un nono posto nella Top Singoli con la cover di un brano di Lisa, Oceano.[6] Di conseguenza, il 27 giugno 2008 pubblica il suo primo album Suono naturale,[7] anticipato dall'omonimo singolo e seguito, l'anno successivo, dal singolo Stella che cadi. Nello stesso anno apre i concerti di Gino Paoli.[8]

Nel 2009 appare sulla copertina della rivista Maxim con delle foto hot.[9] Dopo l'esperienza televisiva la Porceddu entra a far parte di compagnie teatrali e nel 2010 partecipa al musical Il pianeta proibito di Luca Tommassini.[10] In seguito reciterà nel musical Alice - Il musical.[11] Nel 2011 scrive le musiche dello spettacolo teatrale in prosa Lisa di Lorenzo Gioielli.[10]

Sanremo Giovani 2013 e In Equilibrio[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2011 firma con l'etichetta indipendente D'Altro Canto[2] e nel settembre dello stesso anno tenta di accedere nella categoria giovani al Festival di Sanremo 2012 con il brano Libera; la cantante viene però scartata.[2]

Nel giugno del 2012 presenta Personale, uno spettacolo musicale ispirato alle sonorità e alle tradizioni della sua terra d'origine. Da questo concerto nascerà, in collaborazione con l'artista italo-svizzera Valentina De' Mathà, un docufilm e un catalogo d'arte.[3][12] Nell'autunno dello stesso anno ci riprova con la canzone In equilibrio ed il 3 dicembre viene comunicata la sua ammissione al Festival di Sanremo 2013.[13] Si classifica seconda alle spalle di Antonio Maggio. In concomitanza con il festival esce il suo terzo album di inediti, che la vede in veste di cantautrice, dal titolo In equilibrio. L'album debutta alla 69ª posizione della Classifica FIMI Album,[14] per poi raggiungere in quella seguente la 48ª posizione.[15] Il 17 maggio 2013 viene estratto dall'ultimo album il singolo Movidindi (in italiano Muoviti), brano dedicato all'universo femminile, in parte cantato in lingua sarda, il quale si concentra sul diritto alla libertà delle donne.[16][17] Il 4 marzo 2014 esce il nuovo singolo estratto da In equilibrio scritto da Lucio Dalla dal titolo Mai mai.[18]

Teatro e Di questo parlo io[modifica | modifica wikitesto]

Dal 9 settembre la cantante sarda prende parte allo spettacolo teatrale "Strimpelli e Vinile", insieme ad Attilio Fontana ed Emiliano Reggente.[19]

Il 16 ottobre 2016, giorno del suo compleanno, viene pubblicata Sas Arvures, la prima traccia del suo imminente lavoro discografico, nella versione speciale scritta per il cortometraggio Per Anna di Francesca Scanu e Andrea Zuliani.[20][21][22]

Il 31 marzo 2017 esce il singolo Sette cose, che anticipa l'uscita del nuovo album.[23][24]

Il 7 aprile 2017 esce il suo terzo album, intitolato Di questo parlo io, che contiene anche un duetto con Max Gazzè.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Dal 2011 al 2014 è stata legata sentimentalmente al cantante Attilio Fontana, fra l'altro autore del brano In equilibrio.[25]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Discografia di Ilaria Porceddu.

Album[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ilaria Porceddu sul palco dell'Ariston: ritornello in sardo, in La Nuova Sardegna, 14 febbraio 2013. URL consultato il 12 marzo 2013.
  2. ^ a b c Ilaria Porceddu, la storia di una nuova voce, it.amolamusica.com, 20 febbraio 2013. URL consultato il 12 marzo 2013 (archiviato dall'url originale il 24 febbraio 2013).
  3. ^ a b Sanremo 2013/ Chi è Ilaria Porceddu, la cantante sarda "delusa" da X Factor?, ilsussidiario.net, 14 febbraio 2013. URL consultato il 12 marzo 2013.
  4. ^ Festival della Sardegna (albo d'oro), su ilfestivaldellasardegna.it. URL consultato il 3 dicembre 2012 (archiviato dall'url originale il 5 luglio 2013).
  5. ^ Festival di Castrocaro (albo d'oro)
  6. ^ Ilaria - Oceano
  7. ^ Ilaria: vi dimostro che sono un'artista!, musicalnews.com, 27 giugno 2008. URL consultato il 12 marzo 2013.
  8. ^ Sanremo giovani 2013, Ilaria Porceddu da X Factor 1 al Teatro Ariston con il brano In equilibrio, su realityshow.blogosfere.it. URL consultato il 12 marzo 2013.
  9. ^ Ilaria Porceddu hot su Maxim, allsongs.tv. URL consultato il 12 marzo 2013 (archiviato dall'url originale il 23 febbraio 2013).
  10. ^ a b Giovani - Ilaria Porceddu - In equilibrio, sanremo.rai.it. URL consultato il 12 marzo 2013 (archiviato dall'url originale il 10 marzo 2013).
  11. ^ Ilaria Porceddu, rockol.it. URL consultato il 28 giugno 2014.
  12. ^ Personale, valentinadematha.com. URL consultato il 28 giugno 2008.
  13. ^ Ilaria Porceddu a Sanremo 2013
  14. ^ Classifica Fimi
  15. ^ Classifica Fimi: posizione 48
  16. ^ Ilaria Porceddu canta per le donne Da oggi è in radio "Movidindi", in L'Unione Sarda, 17 maggio 2013. URL consultato il 28 maggio 2013.
  17. ^ laria Porceddu canta 'In equilibrio' Un grido di speranza per le donne, in L'Unione Sarda, 28 maggio 2013. URL consultato il 28 maggio 2013.
  18. ^ Ilaria Porceddu: “Mai Mai”, il videoclip ufficiale [ANTEPRIMA], velevetmusic.it, 8 marzo 2014. URL consultato il 9 marzo 2014.
  19. ^ Gag retrò con Strimpelli e Vinile al teatro Sala Umberto - 1 di 1 - Roma - Repubblica.it
  20. ^ Samantha Suriani, Ilaria Porceddu, Sas Arvures: video | Velvet Music Italia, su velvetmusic.it. URL consultato l'8 marzo 2017.
  21. ^ Francesca Scanu, su IMDb. URL consultato l'8 marzo 2017.
  22. ^ Andrea Zuliani, su IMDb. URL consultato l'8 marzo 2017.
  23. ^ Ilaria Porceddu: dal 31 marzo in radio “Sette cose”, singolo che anticipa il nuovo album - Radio Web Italia, in Radio Web Italia. URL consultato l'8 marzo 2017.
  24. ^ Le ‘Sette cose’ di Ilaria Porceddu: in radio il nuovo singolo che anticipa il progetto in uscita il 7 aprile, su Musica e Tv 2.0, 8 marzo 2017. URL consultato l'8 marzo 2017.
  25. ^ Settimanale "Gente", n. 49 del 03-12-2013

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

versione epub

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]