Zedd

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Zedd
Zedd 2014 Divergent Premiere (cropped).jpg
Zedd nel 2014
NazionalitàRussia Russia
Germania Germania
GenereElectro house[1]
Progressive house[1]
Dance[1]
Dubstep[1]
Complextro
Periodo di attività musicale2002 – in attività
EtichettaInterscope Records, OWSLA, Dim Mak Records
Album pubblicati2
Studio2
Logo ufficiale
Sito ufficiale

Zedd (Зедд), pseudonimo di Anton Igorevič Zaslavskij (in russo: Анто́н И́горевич Засла́вский?; Saratov, 2 settembre 1989) è un disc jockey, produttore discografico e musicista russo naturalizzato tedesco.

Durante la sua carriera ha collaborato e prodotto con numerosi artisti tra cui Katy Perry, Alessia Cara, Ariana Grande, Liam Payne, Maren Morris, Shawn Mendes, Lady Gaga e Selena Gomez. Grazie a ciò ha venduto più di 25milioni di copie tra singoli e album ed ottenuto numerosi riconoscimenti tra cui due MTV Video Music Awards, due Billboard Music Award.

Nel 2014 ha vinto il Grammy Award alla miglior registrazione dance con il brano Clarity, realizzato in collaborazione con Foxes.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Anton è nato a Saratov[2] da Igor Zaslavskij e Marina Vladimirovna Zaslavskaja, due musicisti che si trasferirono poi in Germania, a Kaiserslautern, quando aveva 3 anni. Anton ha un fratello maggiore, Arkadi (nato nel 1986), e un fratello minore dal lato paterno, Daniel (nato nel 2007).[3]

Influenzato dalla passione dei suoi genitori, a soli 4 anni cominciò a suonare il pianoforte, a sei anni cominciò a registrare alcune sue canzoni e iniziò a suonare la batteria quando aveva 12 anni.[4] Nel 2002 si unì a un gruppo tedesco, Dioramic, sotto l'etichetta Lifeforce Records. Anton fu stimolato a produrre musica elettronica quando sentì (Cross), album della band francese Justice. Nel 2009 cominciò a produrre musica elettronica.[2]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

2010-2011: Gli inizi[modifica | modifica wikitesto]

Ha cominciato a lavorare sotto il nome di "Zedd" producendo svariati remix e canzoni proprie. Per iniziare, ha vinto due premi per due differenti concorsi della Beatport remix, ha pubblicato in seguito il suo primo singolo The Anthem che entrò nella classifica della Beatport Electro house Top 20.Il suo remix di Scary Monsters and Nice Sprites di Skrillex entrò nella classifica Beatport Electro House Top Ten piazzandosi alla seconda posizione.[5] Da allora continuò a produrre vari remix di celebri cantanti come The Black Eyed Peas, Lady Gaga, Justin Bieber, Skrillex e altri.[6] Per creare la sua musica, Anton usa la piattaforma Cubase e vari plugin come Sylenth1, Nexus e Omnisphere come sintetizzatori e il campionatore Kontakt.[7]

Nel 2011 collabora con la cantante statunitense Lady Gaga ai remix dei brani Marry the Night e Born This Way, contenuti nel suo terzo album in studio Born This Way.[8]Nel mese di settembre il suo singolo Shave It ha debuttato in anteprima sul canale YouTube di Skrillex, poiché l'etichetta cui è sotto contratto appartiene al DJ statunitense.[9]

2012-2014: Clarity ed altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Porter Robinson, Zedd e Skrillex in una performance ai South by Southwest (SXSW) nel marzo del 2012.

Nel 2012 firma il contratto della Interscope Records e pubblicò il suo primo singolo sotto questa etichetta, Spectrum, realizzato con la partecipazione di Matthew Koma come voce.[10][11] La canzone raggiunge la prima posizione della US Dance Airplay e US Dance Club Songs.[12] Ha poi pubblicato con Eva Simons I Don't Like You.Ha collaborato insieme a Max Martin per Justin Bieber nella produzione di Beauty and a Beat, singolo presente nel suo terzo album in studio Believe.[13]

Il 12 ottobre 2012 pubblica il suo primo album in studio intitolato Clarity che raggiunge la Top10 delle classifiche dance di Stati Uniti e Regno Unito.[12][14] Il singolo omonimo in collaborazione con Foxes, estratto il primo febbraio 2013, ha debuttato alla posizione numero otto della Billboard Hot 100 e raggiunto la Top20 in Canada, Brasile e Australia.[12] La canzone ha venduto più di 3.5milioni di copie in tutto il mondo. Il brano viene riconosciuto inoltre con il Grammy Awards come Best Dance Recording.[15] Nel giugno dello stesso anno produce il brano Heaven per Namie Amuro e rilascia il 10 settembre 2013 un secondo brano per la versione deluxe del suo album. La collaborazione, dal titolo Stay the Night, vede come cantante Hayley Williams e diviene il primo debutto nella Top10 nella classifica del Regno Unito, Irlanda e Canada. In totale vende più di 4milioni di copie in tutto il mondo e fa ottenere al cantante il premio MTV Clubland Award agli MTV Video Music Awards del 2014.[16][17]

Sempre nel 2013 ha collaborato con Lady Gaga per il suo terzo album Artpop, producendo le canzoni Aura (insieme agli Infected Mushroom), G.U.Y. (Girl Under You) e Donatella.[18] Nel 2014 collabora con Ariana Grande nel singolo Break Free, il quale raggiunge le Top10 di 20 classifiche,tra cui la quarta posizione della Billboard Hot 100, con 4milioni di copie vendute globalmente.[19]

2015-2016: True Colors[modifica | modifica wikitesto]

Il 18 maggio 2015 esce il suo secondo album in studio, True Colors, che vede la collaborazione di numerosi artisti tra cui Selena Gomez, X Ambassadors, Logic, Echosmith mentre per la composizione e produzione collaborano Matthew Koma, Julia Michaels, Rock Mafia e Ryan Tedder .[20] Raggiunge la prima posizione della US Top Dance/Electronic Albums, la quarta della Billboard 200 e ottava della classifica canadese.[21] Vince inoltre il Billboard Music Award come Top Dance/Electronic Album.[22]

Il primo singolo I Want You to Know con Selena Gomez debutta alla prima posizione della US Hot Dance/Electronic Songs, dove vende 2milioni di copie ricevendo la certificazione di platino.[23] Il brano vince come Favorite Dance Song ai Latin American Music Awards e viene scelta come Theme Song ai Teen Choice Award del 2015.[24][25] Beautiful Now con Jon Bellion viene estratto come secondo singolo certificata anch'esso disco di platino.[23]

Partecipa a numerose manifestazioni e festival, tra cui il Counter Point Music and Arts Festival, il Spring Awakening Festival e con i Lady Antebellum si esibisce ai Country Music Awards.[26][27][28] Intraprende inoltre il True Colors Tour tra Nord America, Europa ed Asia.[29] Nel 2016 partecipa inoltre al Coachella Festival con Kesha, portando la loro collaborazione omonima all'album, True Colors.[30][31]

Nel 2016 collabora con Riot Games per produrre il singolo Ignite, collona sonora del campionato mondiale del videogioco League of Legends, prodotto dalla sopra citata Riot Games.[32] Il 15 giugno 2016 esce il singolo Starving insieme a Hailee Steinfeld, rivelandosi un successo discografico, raggiungendo le Top10 di Australia, Regno Unito, Irlanda, Canada e Nuova Zelanda e vendendo 5milioni copie in tutto il mondo, di cui 3milioni negli Stati Uniti.[23][33]

2017-presente: Orbit[modifica | modifica wikitesto]

Zedd durante una esibizione al Veld festival 2017

Nel febbraio del 2017 ha collaborato con Alessia Cara producendo la canzone di successo Stay, che raggiunge le Top10 di Stati Uniti, Australia, Canada e Regno Unito, con 4,5milioni di copie vendute in tutto il mondo.[34][12] Il brano riceve una nomination ai Grammy Award come Best Pop Duo/Group Performance e ai Billboard Music Award nella categoria Top Dance/Electronic Song.[35][36] Agli MTV Video Music Awards del 2017 vince il premio come Best Dance.[37] Nel luglio successivo pubblica con Liam Payne il brano Get Low.[38] Globalmente riceve un discreto successo ottenendo la certificazione d'oro in Canada e Messico; inoltre viene nominato nuovamente nella categoria Best Dance agli MTV Video Music Awards del 2018.[39]

Il 23 gennaio 2018 ha collaborato con Maren Morris e Grey producendo The Middle, entrando nelle Top10 di numerosi paesicon 2.5milioni di copie vendute. Il brano conquista tre nomination ai Grammy Awards del 2019, tra cui Record of the Year e Song of the Year.[40] Il brano fa ottebere al DJ il secondo Billboard Music Awards nella categoria Top Dance/Electronic Song, due iHeartRadio Music Awards, tra cui Song of the Year, e due APRA Music Awards. A marzo 2018 Zedd viene inserito alla settimana posizione della classifica Billboard Dance 100 stilata da Billboard.[41] Sempre del 2018 sono le canzoni Happy Now, realizzata con Elley Duhè e certificato d'oro negli Stati Uniti, e il remix di Lost in Japan di Shawn Mendes.[42]

Il 14 febbraio 2019 Zedd ha pubblicato il singolo 365, realizzato in collaborazione con Katy Perry. Il 21 aprile 2019 si esibisce al Coachella Festival insieme a Katy Perry, Alessia Cara e Maren Morris.[43] A maggio Zedd ha annunciato l'Orbit Tour, che prenderà il via nell'autunno 2019 insieme al duo NOTD e Jax Jones.[44] Annuncia inoltre il suo terzo album Orbit nell'agosto 2019.[45]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album in studio[modifica | modifica wikitesto]

EP[modifica | modifica wikitesto]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Come artista principale
Come ospite

Produzioni[modifica | modifica wikitesto]

Anno Artista Brano Album di provenienza
2012 Eva Simons I Don't Like You Eva-Lution...
Justin Bieber (feat. Nicki Minaj) Beauty and a Beat Believe
2013 Lady Gaga G.U.Y. Artpop
Donatella
Aura
2014 Ariana Grande Break Free My Everything

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d (EN) Zedd, su AllMusic, All Media Network.
  2. ^ a b (EN) Exclusive interview: Zedd - electronicaoasis.com, su electronicaoasis.com. URL consultato il 12 marzo 2013.
  3. ^ Arkadi Zaslavski on Twitter
  4. ^ (EN) Zedd Exclusive Interview - theworstguy.com, su theworstguy.com. URL consultato il 12 marzo 2013 (archiviato dall'url originale il 3 giugno 2013).
  5. ^ aflanagan, Beatport's New President Lloyd Starr on Download Farms, What EDM Even Is (Q&A), su Billboard, 23 luglio 2014. URL consultato il 12 luglio 2019.
  6. ^ MAGIC!'s “Rude” Gets Remixed By Zedd At Lollapalooza: Listen, su idolator, 2 agosto 2014. URL consultato il 12 luglio 2019.
  7. ^ (EN) djtimesmag, In The Studio With Zedd: Going for Clarity, su The Nexus of All Things DJ, 1º dicembre 2012. URL consultato il 12 luglio 2019.
  8. ^ Lady Gaga's 'Born This Way: The Remix' & 'The Collection' Covers Revealed, su idolator, 21 ottobre 2011. URL consultato il 12 luglio 2019.
  9. ^ Beatport: DJ & Dance Music, Tracks & Mixes, su www.beatport.com. URL consultato il 12 luglio 2019.
  10. ^ (EN) Zedd su djz.com, su djz.com. URL consultato il 12 marzo 2013 (archiviato dall'url originale il 30 marzo 2013).
  11. ^ Zedd Bio, Music, News & Shows | DJZ, su web.archive.org, 30 marzo 2013. URL consultato il 12 luglio 2019 (archiviato dall'url originale il 30 marzo 2013).
  12. ^ a b c d Zedd Chart History, su Billboard. URL consultato il 13 luglio 2019.
  13. ^ (EN) Jocelyn Vena, Justin Bieber Didn't 'Convince' 'Beauty And A Beat' Producer Zedd At First, su MTV News. URL consultato il 12 luglio 2019.
  14. ^ (EN) Official Dance Albums Chart Top 40 | Official Charts Company, su www.officialcharts.com. URL consultato il 12 luglio 2019.
  15. ^ (EN) Awards, su GRAMMY.com, 30 aprile 2017. URL consultato il 12 luglio 2019.
  16. ^ (EN) Music Times, Zedd Announces 'Moment of Clarity' Documentary Release for Dec. 18, su Music Times, 14 dicembre 2014. URL consultato il 12 luglio 2019.
  17. ^ (EN) EnStars, MTV VMAs 2014 'Clubland' Winner Is Zedd For 'Stay The Night', su Enstars, 25 agosto 2014. URL consultato il 12 luglio 2019.
  18. ^ (EN) Jocelyn Vena, Lady Gaga Has 'A Lot Of Work Left' On ARTPOP Songs, su MTV News. URL consultato il 12 luglio 2019.
  19. ^ Ariana Grande Chart History, su Billboard. URL consultato il 12 luglio 2019.
  20. ^ www.amazon.com, https://www.amazon.com/True-Colors-Zedd/dp/B00Y0CHZI4/ref=tmm_acd_title_1?_encoding=UTF8&qid=1454189248&sr=8-1. URL consultato il 12 luglio 2019.
  21. ^ Zedd - Chart history | Billboard, su www.billboard.com. URL consultato il 12 luglio 2019.
  22. ^ Billboard Music Awards 2016: Complete Winners List, su Billboard. URL consultato il 12 luglio 2019.
  23. ^ a b c (EN) Gold & Platinum, su RIAA. URL consultato il 12 luglio 2019.
  24. ^ (EN) 2015 Latin American Music Award Winners: The Complete List!, su E! Online, Thu Oct 08 20:44:19 PDT 2015. URL consultato il 12 luglio 2019.
  25. ^ Wave 2 Nominees! | Teen Choice on Fox, su web.archive.org, 11 aprile 2016. URL consultato il 12 luglio 2019 (archiviato dall'url originale l'11 aprile 2016).
  26. ^ Long Stretch of Love/Beautiful Now (From the 2015 CMT Music Awards) - Video Clips from CMT, su CMT. URL consultato il 12 luglio 2019.
  27. ^ (EN) 12th Street Beat, Counterpoint Music And Arts Festival announces lineup, Widespread Panic and Zedd headlining, su 12th Street Beat, 15 gennaio 2015. URL consultato il 12 luglio 2019.
  28. ^ Spring Awakening Festival Announces 2015 Lineup: Zedd, Hardwell, Tiësto & More (Exclusive), su Billboard. URL consultato il 12 luglio 2019.
  29. ^ (EN) True Colors Tour, su Zedd. URL consultato il 12 luglio 2019.
  30. ^ (EN) True Colors - Single by Zedd & Kesha. URL consultato il 12 luglio 2019.
  31. ^ (EN) Are Kesha and Zedd Working on New Music Together?, su E! Online, Mon Apr 25 18:43:05 PDT 2016. URL consultato il 12 luglio 2019.
  32. ^ (EN) Stevo, Zedd Releases 'Ignite' For The League of Legends Theme Song, su EDM Sauce, 28 settembre 2016. URL consultato il 12 luglio 2019.
  33. ^ Republic Records, su web.archive.org, 16 agosto 2016. URL consultato il 12 luglio 2019 (archiviato dall'url originale il 16 agosto 2016).
  34. ^ australian-charts.com - Australian charts portal, su australian-charts.com. URL consultato il 13 luglio 2019.
  35. ^ (EN) See Full List Of 60th GRAMMYs 2018 Awards Winners, su GRAMMY.com, 27 novembre 2017. URL consultato il 13 luglio 2019.
  36. ^ Billboard Music Awards 2018 Nominations: See the Full List, su Billboard. URL consultato il 13 luglio 2019.
  37. ^ 2017 “VMA” WINNERS AND PERFORMANCES | MTV Press, su MTVPress. URL consultato il 13 luglio 2019.
  38. ^ Get Low / ZEDD TIDAL, su Tidal. URL consultato il 6 luglio 2017.
  39. ^ Cardi B & The Carters Lead 2018 MTV Video Music Awards Nominations, in Billboard, 16 luglio 2018. URL consultato il 17 luglio 2018.
  40. ^ Grammy nominations 2019: Cardi B, Kendrick Lamar and Drake lead the pack, in Guardian, 7 dicembre 2018. URL consultato il 14 febbraio 2019.
  41. ^ Billboard Dance 100 Artists of 2018: The Complete List, su Billboard. URL consultato il 23 marzo 2018.
  42. ^ Happy Now / ZEDD TIDAL, su Tidal. URL consultato il 19 luglio 2018.
  43. ^ https://www.billboard.com/articles/news/dance/8508042/zedd-maren-morris-alessia-cara-coachella
  44. ^ (EN) Claire Shaffer, Claire Shaffer, Zedd Announces ‘Orbit’ Tour in North America, su Rolling Stone, 1º maggio 2019. URL consultato il 16 luglio 2019.
  45. ^ (EN) Matthew Koma Calls Zedd 'Toxic' and Claims He Took False Credit for 'Spectrum' and 'Clarity' Lyrics, su PEOPLE.com. URL consultato il 16 luglio 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN291818389 · ISNI (EN0000 0003 9681 9338 · LCCN (ENno2012146197 · GND (DE1030592160 · BNF (FRcb16705806p (data) · WorldCat Identities (ENno2012-146197