Dipartimento d'Olona

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Dipartimento d'Olona
Informazioni generali
Capoluogo Milano-Stemma napoleonico.svg Milano
156.870 abitanti (1808)
Dipendente da Flag of the Repubblica Cisalpina.svg Repubblica Cisalpina (1797-1802)
Flag of the Italian Republic (1802).svg Repubblica Italiana (1802-1805)
Flag of the Napoleonic Kingdom of Italy.svg Regno d'Italia (1805-1814)
Suddiviso in 4 distretti (dal 1801)
Amministrazione
Forma amministrativa Dipartimento
Prefetto (dal 1802) Lista
Organi deliberativi Consiglio generale
Evoluzione storica
Inizio 1797
Causa Invasione francese
Fine 1814
Causa Invasione austriaca
Preceduto da Succeduto da
Provincia di Milano
Dipartimento del Ticino
Provincia di Milano
Provincia di Pavia
Cartografia
Dep-fr-it.jpg

Il dipartimento d'Olona fu un dipartimento della Repubblica Cisalpina, della Repubblica Italiana e del Regno d'Italia, dal 1797 al 1815. Prendeva il nome dal fiume Olona e aveva come capoluogo Milano.

Il dipartimento fu creato il 9 luglio 1797, annettendo anche Como, Pavia e Varese dal 1º settembre 1798. Occupato per un anno dalle truppe russo-tedesche, fu ricostituito nel 1800 alla ricostituzione della Repubblica Cisalpina, perdendo però Como e Varese.

Al termine dell'età napoleonica (1815), con la costituzione del Regno Lombardo-Veneto, il territorio del dipartimento fu diviso fra le province di Milano e Pavia.

Prefetti di Milano[modifica | modifica wikitesto]

Le prefetture furono attivate con legge del 24 luglio 1802 sul modello francese salvo, per non scontrarsi troppo coi nobili italiani, mantenere in subordine le vecchie Amministrazioni Centrali dei dipartimenti. Lo schema transalpino fu poi definitivamente implementato col decreto dell'8 giugno 1805 che assegnò unicamente al prefetto la gestione esecutiva dipartimentale.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il dipartimento d'Olona fu istituito l'8 luglio 1797, in seguito all'emanazione della costituzione della Repubblica Cisalpina.[1] Comprendeva la città di Milano e i suoi dintorni, ed aveva dimensioni molto inferiori alla vecchia provincia di Milano della Lombardia austriaca, raggruppandone solo dieci pievi, sulla base del principio di una più uniforme ripartizione della popolazione dello Stato. Al dipartimento, in virtù dei suoi 193.819 abitanti, furono assegnati 15 dei duecentoquaranta deputati della Repubblica. L'Amministrazione centrale dipartimentale fu composta di cinque membri nominati da Napoleone, mentre un Commissario del Direttorio fu incaricato di vigilare sul rispetto delle leggi nazionali da parte degli amministratori locali.[2]

La suddivisione del 2 aprile 1798[modifica | modifica wikitesto]

Con la legge 13 germinale anno VI emanata il 2 aprile 1798, superando la suddivisione in pievi, il territorio dipartimentale fu ripartito in 8 distretti, due dei quali costituiti da comuni che facevano distretto a sé[3]:

La suddivisione del 26 settembre 1798[modifica | modifica wikitesto]

Con la legge 15 fruttidoro anno VI, emanata il 1º settembre 1798, i dipartimenti della Repubblica Cisalpina vennero ridotti da 20 a 11; in seguito a ciò, al dipartimento d'Olona furono aggregati territori già appartenuti ai disciolti dipartimenti dell'Adda, del Lario e del Ticino.

Con la successiva legge 5 vendemmiale anno VII, emanata il 26 settembre 1798, il dipartimento d'Olona, fortemente ingrandito, fu diviso in ben 36 distretti, più piccoli dei precedenti[12]:

  1. distretto di Belgiojoso
  2. distretto di Sant'Angelo
  3. distretto di Pavia
  4. distretto di Melegnano
  5. distretto di Chiaravalle
  6. distretto di Binasco
  7. distretto di Bereguardo
  8. distretto d'Abbiategrasso
  9. distretto di Cuggiono Maggiore
  10. distretto di Busto Arsizio
  11. distretto di Sedriano
  12. distretto di Rho
  13. distretto di Gallarate
  14. distretto d'Angera
  15. distretto di Laveno
  16. distretto di Luino
  17. distretto di Arcisate
  18. distretto di Varese
  19. distretto di Tradate
  20. distretto d'Appiano
  21. distretto d'Olgiate Comasco
  22. distretto di Como
  23. distretto d'Argegno
  24. distretto di Porlezza
  25. distretto d'Asso
  26. distretto di Erba
  27. distretto di Missaglia
  28. distretto di Cantù
  29. distretto di Mariano
  30. distretto di Seveso
  31. distretto di Desio
  32. distretto di Bollate
  33. distretto di Monza
  34. distretto di Vimercate
  35. distretto di Pioltello
  36. distretto di Milano

La suddivisione del 13 maggio 1801[modifica | modifica wikitesto]

Con la legge 23 fiorile anno IX, emanata il 13 maggio 1801, fu ridisegnata la suddivisione della Repubblica Cisalpina. Al dipartimento d'Olona vennero sottratti i territori di Como e Varese, assegnati al nuovo dipartimento del Lario; il territorio restante fu diviso in 4 distretti, di dimensioni ben più ampie dei precedenti[13]:

La suddivisione dell'8 giugno 1805[modifica | modifica wikitesto]

Con il decreto 8 giugno 1805 la suddivisione del dipartimento in 4 distretti rimase invariata, ma i distretti furono ulteriormente suddivisi in cantoni:

La suddivisione in cantoni ebbe in seguito alcune modifiche con i decreti di concentrazione e unione dei comuni del dipartimento d'Olona del 4 novembre 1809 e 8 novembre 1811.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Costituzione 20 messidoro anno V.
  2. ^ I primi amministratori furono Michele Petrazzini, Cristoforo Busti, Marco Arese, Giuseppe Perabò, e il figlio di Stampa Soncini, nominati da Bonaparte il 4 termidoro V.
  3. ^ Dipartimento d'Olona, 1797 - 1798 – Istituzioni storiche – Lombardia Beni Culturali
  4. ^ La legge ne presupponeva un'altra di prossima emanazione, che avrebbe riunificato la città con la cinta extra muraria, che però non venne poi approvata.
  5. ^ Indicata come "Monza con porzione di Brugherio, Sant'Ambrogio e Cassina della Santa".
  6. ^ Distretto di Bollate, 1798 – Istituzioni storiche – Lombardia Beni Culturali
  7. ^ Distretto di Baggio, 1798 – Istituzioni storiche – Lombardia Beni Culturali
  8. ^ Distretto di Sesto San Giovanni, 1798 – Istituzioni storiche – Lombardia Beni Culturali
  9. ^ Distretto di Cernusco Asinario, 1798 – Istituzioni storiche – Lombardia Beni Culturali
  10. ^ Distretto di Gorgonzola, 1798 – Istituzioni storiche – Lombardia Beni Culturali
  11. ^ Distretto di Linate, 1798 – Istituzioni storiche – Lombardia Beni Culturali
  12. ^ Dipartimento d'Olona, 1798 - 1801 – Istituzioni storiche – Lombardia Beni Culturali
  13. ^ Dipartimento d'Olona, 1801 - 1805 – Istituzioni storiche – Lombardia Beni Culturali
  14. ^ Distretto I di Milano, 1805 - 1815 – Istituzioni storiche – Lombardia Beni Culturali
  15. ^ Distretto II di Pavia, 1805 - 1815 – Istituzioni storiche – Lombardia Beni Culturali
  16. ^ Distretto III di Monza, 1805 - 1815 – Istituzioni storiche – Lombardia Beni Culturali
  17. ^ Distretto IV di Gallarate, 1801 - 1815 – Istituzioni storiche – Lombardia Beni Culturali

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Altomilanese Portale Altomilanese: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di altomilanese