Dipartimento del Reno

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Dipartimento del Reno
Informazioni generali
Capoluogo Bologna
Popolazione 199.309 (1797)
421.841 (1801)
Dipendente da Flag of Repubblica Cispadana.jpg Repubblica Cispadana
Flag of Italy.svg Repubblica Cisalpina
Flag of the Italian Republic (1802).svg Repubblica Italiana
Flag of the Napoleonic Kingdom of Italy.svg Regno d'Italia
Suddiviso in 22 distretti (1797)
24 distretti (1798)
4 distretti (1801)
Amministrazione
Forma amministrativa Dipartimento
Prefetto lista
Organi deliberativi Amministrazione centrale
Rappresentanti 15 legislatori (10+5)
12 legislatori (8+4)
Evoluzione storica
Inizio 1797
Causa Campagna d'Italia
Fine 1814
Causa Congresso di Vienna
Preceduto da Succeduto da
Legazione di Bologna Legazione di Bologna
Cartografia
Dep-fr-it.jpg

Il dipartimento del Reno fu un dipartimento della Repubblica Cispadana, della Repubblica Cisalpina, della Repubblica Italiana e infine del Regno d'Italia, dal 1797 al 1815. Prendeva il nome dal fiume Reno e aveva come capoluogo Bologna.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il dipartimento fu creato il 5 gennaio 1797 alla creazione della Repubblica Cispadana, per poi essere integrato nella Repubblica Cisalpina, però senza i territori del dipartimento dell'Alta Padusa, nella zona di Cento, tra 1797 e 1798. Col golpe di quest’ultimo anno, recuperò anche alcuni distretti del soppressò dipartimento del Lamone, compreso qualche comune romagnolo, e sottrasse alcuni comuni modenesi di confine al dipartimento del Panaro.

I confini dopo la riorganizzazione effettuata il 13 maggio 1801:

  • a Nord: il fiume Po in corrispondenza di Ferrara. Dopo Ferrara il confine si allontanava dal Po fino a raggiungere Portomaggiore ed Argenta (incluse nel dipartimento). Da Argenta seguiva il corso del Reno fino alla confluenza con il Santerno
  • ad Est: il corso del fiume Santerno;
  • a Sud: il crinale appenninico;
  • ad Ovest: il corso del fiume Panaro.

Il dipartimento venne successivamente ricreato per un breve periodo tra l'aprile e il maggio 1815 in occasione della riconquista delle regioni centro-meridionali dell'Italia da parte di Gioacchino Murat.

Distretti[modifica | modifica wikitesto]

Legge 19 fiorile VI[modifica | modifica wikitesto]

  1. Comune di Bologna
  2. Distretto di Loiano
  3. Distretto di Scaricalasino (Monghidoro)
  4. Distretto di Venola (Marzabotto)
  5. Distretto di Vergato
  6. Distretto delle Terme (Porretta)
  7. Distretto di Castiglione
  8. Distretto del Bisanzio (Mercatale)
  9. Distretto della Sela (Gaggio)
  10. Comune di Castel San Pietro
  11. Comune di Medicina
  12. Comune di Budrio
  13. Comune di Minerbio
  14. Distretto di Varignana
  15. Distretto di Castel Guelfo
  16. Distretto di Molinella
  17. Distretto di Bagnarola
  18. Distretto di San Giorgio
  19. Distretto di Baricella
  20. Distretto di Villafontana
  21. Distretto di Bazzano
  22. Distretto di Crespellano

Legge 21 vendemmiale VII[modifica | modifica wikitesto]

  1. Comune di Bologna
    (composto da quattro amministrazioni municipali)
  2. Distretto di San Giovanni in Persiceto-Samoggia
  3. Distretto di San Giorgio Argelata
  4. Distretto di Minerbio
  5. Distretto di Budrio
  6. Distretto di Castel San Pietro
  7. Distretto di Castel del Vescovo-Sasso Fontana (Sasso Marconi)
  8. Distretto di Lojano
  9. Distretto di Castiglione
  10. Distretto di Vergato
  11. Distretto di Porretta Terme
  12. Distretto di Bazzano
  13. Distretto di Medicina
  14. Distretto di Castelfranco
  15. Distretto di Crevalcore
  16. Distretto di Molinella
  17. Distretto di San Pietro in Casale
  18. Distretto di Cento-Alta Padusa
  19. Distretto di Montetortore (Zocca)
  20. Distretto di Tossignano
  21. Distretto di Imola-Santerno
  22. Distretto di Lugo
  23. Distretto di Senio (Castel Bolognese)
  24. Distretto di Massa Lombarda

Legge 23 fiorile IX[modifica | modifica wikitesto]

  1. distretto di Bologna
  2. distretto di Imola
  3. distretto di Cento
  4. distretto di Vergato

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]