Loiano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Loiano
comune
Loiano – Stemma Loiano – Bandiera
Loiano – Veduta
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Emilia-Romagna-Stemma.svg Emilia-Romagna
Città metropolitanaCittà metropolitana di Bologna - Stemma.png Bologna
Amministrazione
SindacoPatrizia Carpani (lista civica) dal 25-5-2014
Territorio
Coordinate44°16′N 11°19′E / 44.266667°N 11.316667°E44.266667; 11.316667 (Loiano)Coordinate: 44°16′N 11°19′E / 44.266667°N 11.316667°E44.266667; 11.316667 (Loiano)
Altitudine714 m s.l.m.
Superficie52,41 km²
Abitanti4 347[1] (31-12-2014)
Densità82,94 ab./km²
FrazioniAnconella, Barbarolo, Bibulano, Bibulano di Sopra, Ca' di Balloni, Ca' di Romagnolo, Ca' di Taddeo, Campi, Casoni, Farnè, Fornace, Gnazzano, Guarda, Molinelli, Poggiolo-Valle di Barbarolo, Quinzano, Roncastaldo, Roncobertolo, Sabbioni, Scascoli, Stiolo, Trebbo, Valle
Comuni confinantiMonghidoro, Monterenzio, Monzuno, Pianoro
Altre informazioni
Cod. postale40050
Prefisso051
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT037034
Cod. catastaleE655
TargaBO
Cl. sismicazona 3 (sismicità bassa)
Cl. climaticazona F, 3 171 GG[2]
Nome abitantiloianesi
Patronosan Giacomo
Giorno festivo25 luglio
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Loiano
Loiano
Loiano – Mappa
Posizione del comune di Loiano nella città metropolitana di Bologna
Sito istituzionale

Loiano (Lujèn [lu'jɛ̃] in dialetto bolognese montano medio, Lujàn in dialetto bolognese cittadino[3]) è un comune italiano di 4 347 abitanti della città metropolitana di Bologna, in Emilia-Romagna, situato sull'Appennino tosco-emiliano lungo la Strada statale 65 della Futa, a circa 35 chilometri a sud di Bologna e 73 chilometri a nord di Firenze.
È uno dei quattro comuni membri dell'Unione Montana Valli Savena-Idice.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[4]

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Celebre è la locanda Corona, dove nel 1508 si trattò l'annessione di Cento a Ferrara e in cui pernottò Goethe nel 1786.[senza fonte]

Istruzione[modifica | modifica wikitesto]

Ricerca[modifica | modifica wikitesto]

L'osservatorio astronomico[modifica | modifica wikitesto]
Fotografia in tricromia della galassia M82 ottenuta dal telescopio di Loiano

Sul Monte Orzale ha sede la Stazione di Loiano dell'Osservatorio Astronomico di Bologna (struttura appartenente all'Istituto Nazionale di Astrofisica), inaugurata il 15 novembre del 1936. Il suo telescopio più ampio è intitolato al celebre astronomo Giovanni Domenico Cassini.

Il telescopio (152 cm di diametro) è il più grande d'Italia dopo quello di Asiago; dispone anche di un secondo telescopio di dimensioni inferiori (60 cm di diametro).

Persone legate a Loiano[modifica | modifica wikitesto]

  • Maria Dalle Donne (1778-1842), prima tra le italiane laureate in Medicina a diventare docente titolare di Ostetricia.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito è presentata una tabella relativa alle amministrazioni che si sono succedute in questo comune.

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
29 dicembre 1987 31 maggio 1990 Giorgio Michelini Partito Comunista Italiano Sindaco [5]
31 maggio 1990 24 aprile 1995 Paolo Gamberini IND Sindaco [5]
24 aprile 1995 14 giugno 1999 Romano Nascetti lista civica Sindaco [5]
14 giugno 1999 14 giugno 2004 Diana Colazzo centro-sinistra Sindaco [5]
14 giugno 2004 25 maggio 2014 Giovanni Maestrami lista civica Sindaco [5]
25 maggio 2014 in carica Patrizia Carpani lista civica: Cittadini in comune Sindaco [5]

Sport[modifica | modifica wikitesto]

In località Val Sicura è attivo un tiro a segno fondato nel 1889.

Da qualche anno[non chiaro] sono presenti, nella pineta, alcune piste per la pratica della mountainbike (downhill, freeride ed enduro) frequentate soprattutto nei weekend da biker di tutta l'Emilia Romagna. Il 31 agosto 2014 si è svolta, per la prima volta a Loiano, una tappa del campionato di mountainbike Enduro Challenge Emilia Romagna organizzata dal gruppo di biker locali Freebike65[6].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Ente per le Nuove Tecnologie, l'Energia e l'Ambiente, 1 marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  3. ^ Luigi Lepri, Daniele Vitali (a cura di), Dizionario Bolognese Italiano / Italiano-Bolognese, Bologna, Pendragon, 2007, pp. 348-354, ISBN 978-88-8342-594-3.
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  5. ^ a b c d e f http://amministratori.interno.it/
  6. ^ Freebike65, su freebike65.com.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN235243806 · GND: (DE4774713-4