Valsamoggia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Valle del Samoggia.
Valsamoggia
comune
Valsamoggia – Stemma Valsamoggia – Bandiera
Valsamoggia – Veduta
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Emilia-Romagna-Stemma.svg Emilia-Romagna
Città metropolitana Città metropolitana di Bologna - Stemma.png Bologna
Amministrazione
Sindaco Daniele Ruscigno (Partito Democratico) dal 26/05/2014
Data di istituzione 1º gennaio 2014
Territorio
Coordinate 44°30′11″N 11°05′11″E / 44.503056°N 11.086389°E44.503056; 11.086389 (Valsamoggia)Coordinate: 44°30′11″N 11°05′11″E / 44.503056°N 11.086389°E44.503056; 11.086389 (Valsamoggia)
Altitudine 93 m s.l.m.
Superficie 178,13[7] km²
Abitanti 30 727[8] (30-4-2017)
Densità 172,5 ab./km²
Frazioni Bazzano (sede comunale), Bersagliera, Bortolani, Calcara, Castello di Serravalle, Crespellano, Fagnano, Maiola, Mercatello, Merlano, Montebudello, Monteveglio, Ponzano, Rodiano, Samoggia, San Biagio, San Prospero, Santa Croce, Savigno, Serravalle, Stiore-Oliveto, Tiola, Vedegheto, Vignola dei Conti, Zappolino, Ziribega[1][2][3][4][5]
Comuni confinanti Anzola dell'Emilia, Castelfranco Emilia (MO), Guiglia (MO), Marzabotto, Monte San Pietro, San Cesario sul Panaro (MO), Savignano sul Panaro (MO), Vergato, Zocca (MO), Zola Predosa
Altre informazioni
Cod. postale 40053
Prefisso 051
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 037061
Cod. catastale M320
Targa BO
Nome abitanti Samoggini
Patrono San Giovanni XXIII
Giorno festivo 11 ottobre[6]
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Valsamoggia
Valsamoggia
Valsamoggia – Mappa
Posizione del comune di Valsamoggia nella città metropolitana di Bologna
Sito istituzionale

Valsamoggia (Valsamûz in dialetto bolognese) è un comune sparso di 30.727 abitanti[8] della città metropolitana di Bologna in Emilia-Romagna.

È stato istituito il 1º gennaio 2014 dalla fusione dei comuni di Bazzano, Castello di Serravalle, Crespellano, Monteveglio e Savigno, già parte dell'Unione di comuni Valle del Samoggia.

Si tratta di un comune sparso, la sede comunale è a Bazzano.

Fa parte della città metropolitana di Bologna e ne risulta essere il secondo maggior comune per superficie (preceduto solo da Imola), e il quinto per quanto riguarda il numero di abitanti. È inoltre il comune sparso maggiormente popoloso dell'Emilia Romagna sulla base del numero di residenti[9][10][11].

Si tratta per numero di abitanti del comune fuso più grande mai nato in Italia[10][12] da quando è stato istituito il processo di fusione, disciplinato per legge dal testo unico degli enti locali del 2000. Ha cessato di essere per superficie il comune fuso più grande d'Italia il 1º gennaio 2016, con l'istituzione del Comune di Ventasso nell'appennino reggiano[9][13][14].

Valsamoggia è nata in seguito al referendum consultivo del 25 novembre 2012. In tale occasione i cittadini dei cinque comuni interessati si sono espressi in favore della fusione con una maggioranza del 51,5% seppur nei comuni di Bazzano e Savigno la maggioranza dei votanti si sia espressa contro tale progetto[15].

Dal 16 giugno 2014 è entrata a far parte dell'Unione dei comuni Valli del Reno, Lavino e Samoggia[16].

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Valsamoggia è situata nella città metropolitana di Bologna, ad ovest del capoluogo verso il territorio modenese. Il suo territorio è generalmente collinoso e comprende anche la zona di pianura pedecollinare, nella quale sono situati Bazzano e Crespellano. L'area è caratterizzata da intensa urbanizzazione, che comunque non ha soppresso le tradizionali attività agricole e di allevamento intensivo. L'area pedecollinare è fortemente industrializzata. Valsamoggia è interamente compresa nel bacino imbrifero del torrente Samoggia, tributario del fiume Reno.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

La Rocca dei Bentivoglio di Bazzano

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

La Chiesa di Santa Maria Assunta situata nel complesso della abbazia di Monteveglio
La Chiesa di S. Matteo situata nel centro storico di Savigno
  • Chiesa di Santo Stefano di Bazzano
  • Santuario della Beata Vergine del Carmine (detta "della Sabbionara") di Bazzano
  • Oratorio di Santa Maria del Suffragio di Bazzano
  • Cappella della Madonna del Rivellino e Via Crucis di Bazzano
  • Chiesa di Sant'Apollinare di Castelletto (Castello di Serravalle)
  • Chiesa di San Giovanni Battista di Maiola (Castello di Serravalle)
  • Chiesa di San Michele Arcangelo di Tiola (Castello di Serravalle)
  • Chiesa di Santa Maria Assunta di Fagnano (Castello di Serravalle)
  • Chiesa di San Francesco (detta "del Confortino") di Crespellano
  • Chiesa di Santa Maria Nascente di Pragatto (Crespellano)
  • Santuario della Beata Vergine di Passavia di Pragatto (Crespellano)
  • Chiesa di San Nicolò di Calcara (Crespellano)
  • Chiesa di San Savino Vescovo e Martire di Crespellano
  • Chiesa di Sant'Andrea in Corneliano di Montebudello (Monteveglio)
  • Abbazia di Santa Maria Assunta di Monteveglio
  • Chiesa di San Paolo di Oliveto (Monteveglio)
  • Chiesa di San Cristoforo di Vedegheto (Savigno)
  • Chiesa del Santissimo Salvatore di Rodiano (Savigno)
  • Chiesa di San Biagio di Savigno
  • Chiesa di San Prospero di Savigno
  • Chiesa di Santa Maria Assunta di Merlano (Savigno)
  • Santuario della Beata Vergine di Croce Martina di Rodiano (Savigno)
  • Chiesa di San Matteo di Savigno

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[17]


Etnie e minoranze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Gli stranieri residenti nel comune sono 3.363 ovvero il 11,42% della popolazione[18] Di seguito sono riportati i gruppi più consistenti:

  1. Marocco, 783
  2. Romania, 591
  3. Albania, 447
  4. Ghana, 229
  5. Tunisia, 185
  6. Ucraina, 76

Lingue e dialetti[modifica | modifica wikitesto]

Oltre alla lingua italiana, in Valsamoggia è diffusa, soprattutto dalla popolazione più anziana, una particolare variante locale del dialetto bolognese, appartenente alla famiglia dei dialetti bolognesi rustici occidentali. Fa eccezione solo il territorio di Savigno nel quale, a causa dell'influenza appenninica, viene parlato in prevalenza il dialetto bolognese montano.

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

La principale organizzazione culturale di Valsamoggia è la Fondazione Rocca dei Bentivoglio[19] con sede nell'omonimo castello.

Scuole[modifica | modifica wikitesto]

Valsamoggia è sede di tre Istituti Comprensivi Statali:

  • Istituto Comprensivo Bazzano-Monteveglio[20]
  • Istituto Comprensivo Crespellano[21]
  • Istituto Comprensivo Castello di Serravalle e Savigno[22]

Biblioteche[modifica | modifica wikitesto]

  • Biblioteca Comunale di Savigno[23]
  • Biblioteca Comunale di Castello di Serravalle a Castelletto[23]
  • Biblioteca Comunale di Crespellano[24]
  • Biblioteca Comunale 'M. Zagnoni' di Monteveglio
  • Mediateca Intercomunale di Bazzano[25]

Musei[modifica | modifica wikitesto]

Teatri[modifica | modifica wikitesto]

  • Teatro delle Temperie di Calcara
  • Teatro delle Ariette di Castello di Serravalle
  • Teatro Comunale "Franco Frabboni" di Savigno

Feste e sagre[modifica | modifica wikitesto]

Numerosissime sono le feste e le sagre che si svolgono nel corso dell'anno nel territorio della Valsamoggia. Ciascuno dei 5 ex comuni persegue da anni un ben definito calendario di eventi tradizionali e di feste popolari. Tra le iniziative di maggior rilievo vi sono:

  • L'Autunno Bazzanese un assembramento di eventi dalla durata quindicinale che comprende mostre, mercatini, concerti, spettacoli, sport, enogastronomia, che si svolge a Bazzano a partire dalla seconda settimana di settembre
  • Il Carnevale dei bambini di Bazzano che si svolge ogni due ultime domeniche di carnevale
  • La Festa Medievale di Monteveglio, una tre giorni di rievocazione storiche che ha luogo durante la prima settimana di giugno
  • Il Funerale della Saracca di Oliveto. Si tratta di una antica e bizzarra festa di stampo carnevalesco che si svolge in periodo Quaresimale
  • La Sagra del Gnocco Fritto che si tiene a Castello di Serravalle ogni anno in ottobre durante 3 weekend
  • La Fiera del Tartufo rinomata sagra che si svolge nelle prime tre domeniche di novembre a Savigno

Persone legate a Valsamoggia[modifica | modifica wikitesto]

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

La principale arteria stradale che attraversa la Valsamoggia è la ex "Strada statale 569 di Vignola" (ora di competenza provinciale) la quale viene in gergo chiamata semplicemente "stradone bazzanese". Dal novembre 2016 il Comune di Valsamoggia è collegato direttamente con l'autostrada A1 Milano-Roma con l'apertura dell'omonimo casello autostradale.

Ferrovie[modifica | modifica wikitesto]

La stazione di Bazzano

Valsamoggia è dotata di quattro stazioni ferroviarie suburbane facenti parte della Ferrovia Casalecchio-Vignola:

Ospedale[modifica | modifica wikitesto]

A Bazzano sorge l'Ospedale "don G. Dossetti", unica struttura sanitaria ospedaliera presente nell'intero Distretto di Casalecchio di Reno dell'AUSL di Bologna

Suddivisione amministrativa[modifica | modifica wikitesto]

Il municipio di Bazzano sede del Comune di Valsamoggia

Il comune è suddiviso amministrativamente in cinque circoscrizioni di decentramento, a cui lo statuto comunale attribuisce il nome di "municipalità". Esse corrispondono geograficamente ai territori dei cinque ex comuni (Bazzano, Crespellano, Monteveglio, Castello di Serravalle, Savigno). Pur essendo strutture decentrate dell'amministrazione comunale, ciascuna municipalità ha un proprio Consiglio di municipalità e un Presidente di municipalità. I Consigli di municipalità vengono direttamente eletti dai cittadini contestualmente all'elezione del Sindaco e del Consiglio comunale. Secondo lo statuto del Comune di Valsamoggia, ai Consigli di municipalità, in quanto organi di rappresentanza diretta dei cittadini, è garantito l'esercizio di un ruolo politico, propositivo e consultivo[26].

La suddivisione amministrativa di Valsamoggia

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
1º gennaio 2014 26 maggio 2014 Andrea Gambassi commissario prefettizio
26 maggio 2014 in carica Daniele Ruscigno Partito Democratico sindaco

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Pallacanestro[modifica | modifica wikitesto]

  • Bazzano Basket BBK militante nel

Campionato Amatori UISP

Calcio[modifica | modifica wikitesto]

Numerose sono le squadre di calcio con sede in Valsamoggia.

Tra le più importanti vi sono:

Lega Nazionale Dilettanti

  • S.S.D. Axys Zola militante nel Campionato di Eccellenza
  • A.C.D. Castellettese militante nel Campionato di Prima Categoria
  • U.S. Bazzanese Calcio 1923 A.S.D. militante nel Campionato di Seconda Categoria
  • A.S.D. Calcara Samoggia militante nel Campionato di Seconda Categoria
  • POL. D. Crespo Calcio militante nel Campionato di Terza Categoria

Amatori U.I.S.P.

  • Deportivo Monteveglio militante nel Campionato Master
  • Bazzano ARCI Tenace militante nel Campionato di Eccellenza e over 35

Amatori CSI

  • Savigno militante nel Campionato di Eccellenza
  • Calcara Samoggia militante nel Campionato di Eccellenza

Pallamano[modifica | modifica wikitesto]

  • La locale squadra femminile di pallamano, la Pallamano Bazzano PCB milita nel campionato di Serie A2 femminile

Ciclismo[modifica | modifica wikitesto]

Ogni anno Valsamoggia è sede della corsa ciclistica Gran Premio Bruno Beghelli

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Comune di Bazzano - Statuto.
  2. ^ Comune di Castello d Serravalle - Statuto.
  3. ^ Comune di Crespellano - Statuto.
  4. ^ Comune di Monteveglio - Statuto.
  5. ^ Comune di Savigno - Statuto.
  6. ^ Valsamoggia è il primo comune in Italia ad avere Papa Roncalli come patrono cittadino dalla sua canonizzazione bologna.repubblica
  7. ^ Dato Istat - La superficie dei comuni, delle province e delle regioni italiane al Censimento 2011 (somma delle superfici degli ex comuni di Bazzano, Castello di Serravalle, Crespellano, Monteveglio e Savigno)
  8. ^ a b Dato Istat - Popolazione residente al 30 aprile 2017.
  9. ^ a b ^ Dato Istat - La superficie dei comuni, delle province e delle regioni italiane al Censimento 2011 (somma delle superfici degli ex comuni di Bazzano, Castello di Serravalle, Crespellano, Monteveglio e Savigno)
  10. ^ a b Dato Istat - Popolazione residente al 30 novembre 2013 (somma delle popolazioni degli ex comuni di Bazzano, Castello di Serravalle, Crespellano, Monteveglio e Savigno)
  11. ^ Categoria:Comuni sparsi dell'Emilia-Romagna
  12. ^ Fusione di comuni italiani
  13. ^ http://gazzettadireggio.gelocal.it/reggio/cronaca/2015/07/07/news/ventasso-dalla-regione-il-via-libera-al-nuovo-comune-1.11737616
  14. ^ Dato Istat - La superficie dei comuni, delle province e delle regioni italiane al Censimento 2011 (somma delle superfici degli ex comuni di Busana, Collagna, Ligonchio e Ramiseto)
  15. ^ Fusione dei comuni della Valle del Samoggia
  16. ^ Unione dei comuni valli del Reno, Lavino e Samoggia - Riordino istituzionale unione
  17. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  18. ^ Bilancio Demografico e popolazione straniera residente al 31 dicembre 2010 per sesso e cittadinanza(somma della popolazione straniera degli ex comuni di Bazzano, Castello di Serravalle, Crespellano, Monteveglio e Savigno) http://demo.istat.it/str2010/index.html
  19. ^ La Fondazione
  20. ^ I.C. Bazzano Monteveglio
  21. ^ Istituto Comprensivo Crespellano BO : Bacheca dell'Istituto - Notizie e Avvisi
  22. ^ Home - I. C. Castello di Serravalle e Savigno
  23. ^ a b Biblioteca di Savigno
  24. ^ http://www.comune.crespellano.bo.it/index.php?option=com_content&view=article&id=770:informazioni&catid=135:biblioteca&Itemid=306
  25. ^ La Mediateca Intercomunale di Bazzano
  26. ^ http://www.comune.valsamoggia.bo.it/images/materiali/statuto.pdf

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Emilia Portale Emilia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Emilia