Copiano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Copiano
comune
Copiano – Stemma
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
ProvinciaProvincia di Pavia-Stemma.png Pavia
Amministrazione
SindacoAndrea Itraloni (lista civica) dall'08/06/2009
Territorio
Coordinate45°12′N 9°19′E / 45.2°N 9.316667°E45.2; 9.316667 (Copiano)Coordinate: 45°12′N 9°19′E / 45.2°N 9.316667°E45.2; 9.316667 (Copiano)
Altitudine74 m s.l.m.
Superficie4,34 km²
Abitanti1 679[1] (31-12-2018)
Densità386,87 ab./km²
Comuni confinantiCorteolona e Genzone, Filighera, Gerenzago, Magherno, Vistarino
Altre informazioni
Cod. postale27010
Prefisso0382
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT018053
Cod. catastaleC979
TargaPV
Cl. sismicazona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitanticopianini o copianesi
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Copiano
Copiano
Copiano – Mappa
Posizione del comune di Copiano nella provincia di Pavia
Sito istituzionale

Copiano (Cupiän in dialetto pavese) è un comune italiano di 1.679 abitanti della provincia di Pavia in Lombardia. Si trova nel Pavese orientale, nella pianura alla sinistra dell'Olona.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Sede di un'antica pieve della diocesi di Pavia, è noto fin dal XII secolo come Cupianum. Apparteneva alla Campagna Sottana pavese. Nel XIV secolo fu signoria dei Beccaria di Pavia (del ramo di messer Fiorello, cioè quello dei signori di Pietra de' Giorgi, che nel XVI secolo per matrimonio confluì nei Giorgi di Pavia, estinti all'inizio del XVII secolo). Nel 1622 fu infeudato ai Salerno di Pavia, passando nel 1647 agli Omodei (anch'essi di Pavia) e nel 1717 ai Modignani di Lodi.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[2]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Fra il 1884 e il 1934 la località ospitò una fermata della tranvia Pavia-Sant'Angelo Lodigiano[3].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2018.
  2. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  3. ^ Giovanni Cornolò, Fuori porta in tram. Le Tranvie extraurbane milanesi 1876-1980, Parma, Ermanno Albertelli Editore, 1980.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN125820887 · WorldCat Identities (EN125820887
Lombardia Portale Lombardia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Lombardia