Casorate Primo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Casorate Primo
comune
Casorate Primo – Stemma
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
ProvinciaProvincia di Pavia-Stemma.png Pavia
Amministrazione
SindacoAntonio Longhi ([Voi con Noi-Per Casorate]) dal 26-5-2014
Territorio
Coordinate45°19′N 9°01′E / 45.316667°N 9.016667°E45.316667; 9.016667 (Casorate Primo)Coordinate: 45°19′N 9°01′E / 45.316667°N 9.016667°E45.316667; 9.016667 (Casorate Primo)
Altitudine103 m s.l.m.
Superficie9,74 km²
Abitanti8 748[1] (28-2-2017)
Densità898,15 ab./km²
FrazioniCascina dell'Acqua
Comuni confinantiBesate (MI), Bubbiano (MI), Calvignasco (MI), Motta Visconti (MI), Trovo (PV), Vernate (MI)
Altre informazioni
Cod. postale27022
Prefisso02
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT018034
Cod. catastaleB988
TargaPV
Cl. sismicazona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitanticasoratini
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Casorate Primo
Casorate Primo
Casorate Primo – Mappa
Posizione del comune di Casorate Primo nella provincia di Pavia
Sito istituzionale

Casorate Primo (Casoraa in dialetto milanese[2], AFI: [kazuˈrɑː]) è un comune italiano di 8.748 abitanti della provincia di Pavia. Si trova nel Pavese settentrionale, non lontano dalla riva sinistra del Ticino, al confine con la Città metropolitana di Milano.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La signoria di Casorate fu donata dall'Imperatore Lotario I al Vescovo di Pavia nell'849. Nel 1164 l'imperatore Federico I pose Casorate sotto il dominio della città di Pavia; da allora, nonostante la vicinanza a Milano (della cui diocesi fece sempre parte, come sede di una pieve ecclesiastica), fu sempre amministrativamente legata a Pavia, facendo parte della Campagna Soprana. La dipendenza feudale dal Vescovo di Pavia durava ancora nel XVIII secolo: nel 1418 il vescovo Pietro Grassi concesse a Casorate gli Statuti comunali. Nel 1239 i confederati lombardi vi sconfissero l'imperatore Federico II. Il 12 novembre 1356 Lodrisio Visconti, al comando delle truppe milanesi, vi sconfisse gli imperiali guidati da Marcovaldo di Raudeck. Nel 1863 prese il nome di Casorate Primo.

Dal 13 settembre 2008 grazie al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano che ne ha firmato le carte, Casorate Primo non è più un paese bensì una città a tutti gli effetti.[3]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Dialetto[modifica | modifica wikitesto]

Pur facendo parte della provincia pavese, i casoratini parlano una variante del dialetto milanese (il casoratino). Questo dialetto ha poco in comune col dialetto pavese, che risente delle forti influenze dall'emiliano.

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[4]


Persone legate a Casorate Primo[modifica | modifica wikitesto]

La cittadina lombarda ha dato i natali al tenore Nino Piccaluga, al celebre giornalista sportivo Bruno Longhi e al cestista Joel Zacchetti. A Casorate Primo ha insegnato come maestro elementare il poeta Giorgio Caproni.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 28 febbraio 2017.
  2. ^ Saggio sui dialetti gallo-italici
  3. ^ comune.casorateprimo.pv.it, http://www.comune.casorateprimo.pv.it/files/File/Manifesto_Casorate_Citt.pdf.
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN126971376 · GND: (DE4476615-4
Lombardia Portale Lombardia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di lombardia