Bressana Bottarone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Bressana Bottarone
comune
Bressana Bottarone – Stemma Bressana Bottarone – Bandiera
Bressana Bottarone – Veduta
Entrata del castello di Argine
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
ProvinciaProvincia di Pavia-Stemma.png Pavia
Amministrazione
SindacoMaria Teresa Toretta
Territorio
Coordinate45°04′41.05″N 9°07′52.28″E / 45.07807°N 9.13119°E45.07807; 9.13119 (Bressana Bottarone)Coordinate: 45°04′41.05″N 9°07′52.28″E / 45.07807°N 9.13119°E45.07807; 9.13119 (Bressana Bottarone)
Altitudine69 m s.l.m.
Superficie12,69 km²
Abitanti3 500[1] (30-4-2017)
Densità275,81 ab./km²
FrazioniArgine, Bottarone, Cascina Bella, Ferragutti
Comuni confinantiBastida Pancarana, Casatisma, Castelletto di Branduzzo, Cava Manara, Pinarolo Po, Rea, Robecco Pavese, Verrua Po
Altre informazioni
Cod. postale27042
Prefisso0383
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT018023
Cod. catastaleB159
TargaPV
Cl. sismicazona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitantibressanesi
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Bressana Bottarone
Bressana Bottarone
Bressana Bottarone – Mappa
Posizione del comune di Bressana Bottarone nella provincia di Pavia
Sito istituzionale

Bressana Bottarone (Barsàna Butaron in dialetto oltrepadano[2]) è un comune italiano di 3.500 abitanti della provincia di Pavia in Lombardia. Sorge nella pianura dell'Oltrepò Pavese, alla destra del fiume Po, presso la confluenza del torrente Coppa.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il comune di Bressana Bottarone, appartenente alla provincia di Pavia, venne costituito nel 1928 con i soppressi comuni di Bottarone e Bressana (R.D. 10 agosto 1928, n. 2044). In base alla legge sull'amministrazione locale emanata nel 1926, il comune veniva amministrato da un podestà. In seguito alla riforma dell'ordinamento comunale disposta nel 1946 il comune di Bressana Bottarone venne amministrato da un sindaco, da una giunta e da un consiglio. Nel 1971 il comune di Bressana Bottarone aveva una superficie di ettari 1.305.

Il Municipio fu eretto nel 1937; la variante della strada nazionale Tortona-Milano, che prima attraversava Bressana, è del 1929-31. La Chiesa fu costruita nel 1844 e ampliata con l'aggiunta delle due navate laterali nel 1922-25; fu dichiarata succursale autonoma nel 1844 e parrocchia con decreto vescovile il 6 febbraio 1953. Primo Parroco è Don Pietro Stringa, già curato in luogo. Prima di essere eretta in parrocchia ecclesiasticamente era detta Bressana d'Argine.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[3]


Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Ferrovie[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Stazione di Bressana-Bottarone e Stazione di Bressana Argine.

Nella frazione di Bottarone è presente una stazione ferroviaria ubicata alla diramazione delle linee Milano-Genova e Pavia-Stradella. Nel comune di Bressana è presente inoltre una fermata, Bressana Argine, sulla linea Pavia-Stradella voluta da Agostino Depretis.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Calcio[modifica | modifica wikitesto]

La squadra di calcio cittadina è l'A.S.D. Bressana 1918.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 30 aprile 2017.
  2. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, GARZANTI, 1996, p. 99.
  3. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN157365653
Lombardia Portale Lombardia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di lombardia