Monticelli Pavese

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Monticelli Pavese
comune
Monticelli Pavese – Stemma
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
ProvinciaProvincia di Pavia-Stemma.png Pavia
Amministrazione
SindacoEnrico Berneri (lista civica) dal 28/05/2007
Territorio
Coordinate45°07′N 9°31′E / 45.116667°N 9.516667°E45.116667; 9.516667 (Monticelli Pavese)Coordinate: 45°07′N 9°31′E / 45.116667°N 9.516667°E45.116667; 9.516667 (Monticelli Pavese)
Altitudine53 m s.l.m.
Superficie20,19 km²
Abitanti732[1] (31-12-2018)
Densità36,26 ab./km²
FrazioniBosco Soncina, Cantarana, Gabbiane, Nizzolaro
Comuni confinantiBadia Pavese, Calendasco (PC), Chignolo Po, Orio Litta (LO), Pieve Porto Morone, Rottofreno (PC), Sarmato (PC)
Altre informazioni
Cod. postale27010
Prefisso0382
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT018099
Cod. catastaleF670
TargaPV
Cl. sismicazona 4 (sismicità molto bassa)
Cl. climaticazona E, 2 649 GG[2]
Nome abitantimonticellesi
Patronosanta Croce
Giorno festivoprima domenica di maggio
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Monticelli Pavese
Monticelli Pavese
Monticelli Pavese – Mappa
Posizione del comune di Monticelli Pavese nella provincia di Pavia
Sito istituzionale

Monticelli Pavese (Muntsé in dialetto pavese) è un comune italiano di 732 abitanti della provincia di Pavia in Lombardia. Si trova nel Pavese sudorientale, presso la riva sinistra del Po, nella valle alluvionale, al confine con la provincia di Piacenza cui anticamente apparteneva. È il comune con la minima altitudine della provincia di Pavia.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel medioevo il territorio di Monticelli si trovava a sud del Po, circondato da un'ampia ansa del fiume. Nel X secolo l'imperatrice Adelaide lo donò al monastero di San Salvatore di Pavia, che ne ebbe poi per secoli la signoria (fino al 1796). Nel 1164 l'imperatore Federico I assegnò Monticelli alla giurisdizione di Pavia, insieme ad altri luoghi prossimi a Piacenza; seguirono aspre lotte, e la pace definitiva assegnò Monticelli a Piacenza. Verso la fine del Medioevo (1467) il fiume, cambiando corso, determinò l'attuale collocazione a nord del Po. Monticelli continuò peraltro a far parte del territorio piacentino, e solo nel 1816, a seguito del Congresso di Vienna, fu fondato l’odierno comune come parte del Regno Lombardo Veneto e della provincia di Pavia unificando tre territori censuari staccati dal Piacentino da Napoleone nel 1798: la Monticelli propriamente detta, già parte di Sarmato, le pertinenze di Nizzolaro prese da Rottofreno e l’exclave di Gabbiane, appartenuta a Calendasco.[3]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[4]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2018.
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  3. ^ [1]
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28 dicembre 2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Lombardia Portale Lombardia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Lombardia