Inverno e Monteleone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Inverno e Monteleone
comune
Inverno e Monteleone – Stemma
Inverno e Monteleone – Veduta
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
ProvinciaProvincia di Pavia-Stemma.png Pavia
Amministrazione
SindacoAndrea Lazzari (lista civica) dal 26/05/2019
Territorio
Coordinate45°12′N 9°23′E / 45.2°N 9.383333°E45.2; 9.383333 (Inverno e Monteleone)Coordinate: 45°12′N 9°23′E / 45.2°N 9.383333°E45.2; 9.383333 (Inverno e Monteleone)
Altitudine74 m s.l.m.
Superficie9,64 km²
Abitanti1 490[1] (31-12-2018)
Densità154,56 ab./km²
FrazioniMonteleone, Cascine San Giuseppe, Cascine di Sotto
Comuni confinantiCorteolona e Genzone, Gerenzago, Miradolo Terme, Sant'Angelo Lodigiano (LO), Santa Cristina e Bissone, Villanterio
Altre informazioni
Cod. postale27010
Prefisso0382
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT018077
Cod. catastaleE310
TargaPV
Cl. sismicazona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitantiinvernini e monteleonesi
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Inverno e Monteleone
Inverno e Monteleone
Inverno e Monteleone – Mappa
Posizione del comune di Inverno e Monteleone nella provincia di Pavia
Sito istituzionale

Inverno e Monteleone (Invèrän e Muntagliòn in dialetto pavese) è un comune italiano di 1.490 abitanti della provincia di Pavia in Lombardia. Si trova nel Pavese orientale, nella pianura tra l'Olona e il Lambro meridionale. Monteleone si trova ai piedi del colle di San Colombano.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Inverno (che una tradizione erudita fa risalire - senza fondamento - ad Hiberna Castra, accampamenti invernali romani[2]) nel X secolo era una dipendenza dell'abbazia di Santa Cristina, da cui passò all'epoca delle Crociate all'ordine dei Cavalieri Ospitalieri (poi Cavalieri di Malta), che fecero costruire l'attuale castello e da cui il paese dipese feudalmente nei secoli seguenti fino al 1786, anche se nel censimento del 1751 risultò essere feudo dei marchesi di Origo. Apparteneva alla Campagna Sottana di Pavia[3].

Il toponimo Monteleone è documentato come Montis Luponi nel 999, in seguito come Montis Olivonis (1374) e successivamente come Mons Oleonis (1428). Parte della Campagna Sottana pavese, era infeudato nel 1750 agli Este. Da Monte Leone dipendevano i tre piccoli comuni di Cantelma, Gatta e Ca del Rho[4].

Nel 1863 Monteleone cambiò denominazione in Monteleone sui Colli Pavesi e nel 1873 fu soppresso e aggregato a Inverno[5].

Il comune assunse l'attuale denominazione di Inverno e Monteleone solo nel 1961[6].

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[7]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2018.
  2. ^ Tale ipotesi erudita sarebbe confermata dalla pianta, tuttora esistente, tipica dell'accampamento romano con al centro un incrocio a 4 vie perpendicolari dirette secondo gli allineamenti dei punti cardinali, posizione in cui si trovava la tenda del comandante
  3. ^ Comune di Inverno, sec. XIV - 1757 – Istituzioni storiche – Lombardia Beni Culturali, su www.lombardiabeniculturali.it. URL consultato l'11 marzo 2019.
  4. ^ Comune di Monte Leone, sec. XIV - 1757 – Istituzioni storiche – Lombardia Beni Culturali, su www.lombardiabeniculturali.it. URL consultato l'11 marzo 2019.
  5. ^ Comuni d'Italia - Storia del Comune 018847 Monteleone sui Colli Pavesi (Codice Catastale F539), su www.elesh.it. URL consultato l'11 marzo 2019.
  6. ^ Comuni d'Italia - Storia del Comune 018077 Inverno e Monteleone (Codice Catastale E310), su www.elesh.it. URL consultato l'11 marzo 2019.
  7. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Lombardia Portale Lombardia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Lombardia