Filighera

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Filighera
comune
Filighera – Stemma
Filighera – Bandiera
Localizzazione
StatoBandiera dell'Italia Italia
Regione Lombardia
Provincia Pavia
Amministrazione
SindacoAlessandro Pettinari (lista civica) dal 26-5-2014
Territorio
Coordinate45°11′N 9°19′E / 45.183333°N 9.316667°E45.183333; 9.316667 (Filighera)
Altitudine74 m s.l.m.
Superficie8,25 km²
Abitanti820[1] (31-12-2021)
Densità99,39 ab./km²
FrazioniFanese, Montesano, Ca' Lepre, Case Nuove, Beatico inferiore e superiore, C.na Nuova, C.na Sacchina, C.na Fornace
Comuni confinantiAlbuzzano, Belgioioso, Copiano, Corteolona e Genzone, Vistarino
Altre informazioni
Cod. postale27010
Prefisso0382
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT018063
Cod. catastaleD594
TargaPV
Cl. sismicazona 3 (sismicità bassa)[2]
Cl. climaticazona E, 2 628 GG[3]
Nome abitantifiligheresi, bei ridòn
Patronosan Giuseppe
Giorno festivo19 marzo
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Filighera
Filighera
Filighera – Mappa
Filighera – Mappa
Posizione del comune di Filighera nella provincia di Pavia
Sito istituzionale

Filighera (Flighéra in dialetto pavese[4]) è un comune italiano di 820 abitanti della provincia di Pavia in Lombardia. Si trova nel Pavese centro-orientale, nella pianura alla destra dell'Olona.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Sede di un'antica pieve della diocesi di Pavia, era noto nel XII secolo come Felegaria. Apparteneva alla Campagna Sottana pavese, e nel XV secolo entrò a far parte della squadra (podesteria) del vicariato di Belgioioso, infeudato nel 1475 a un ramo cadetto degli Estensi, confluito per matrimonio nel 1757 nei principi Barbiano di Belgioioso. Nel XVIII secolo gli venne aggregato il comune di Beatico e nel 1871 il soppresso comune di Montesano.

Beatico era noto nel XII secolo come Abiaticum; come Filighera appartenne alla squadra del Vicariato di Belgioioso; nel XVIII secolo fu aggregato a Filighera.

Simboli[modifica | modifica wikitesto]

Lo stemma e il gonfalone sono stati concessi con decreto del presidente della Repubblica del 17 dicembre 1962.

«D'azzurro, al castello d'argento, murato di nero, merlato di sei alla guelfa, torricellato di un pezzo centrale, merlato di tre, aperto e finestrato del campo, fondato su terrazzo di verde e accompagnato in capo da tre stelle d'argento, di sei raggi, male ordinate. Ornamenti esteriori di Comune.»

Il gonfalone è un drappo di azzurro.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[5]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

GRUPPI CONSILIARI AMMINISTRAZIONE:

- IDEA COMUNE PER FILIGHERA

Sindaco: Alessandro Pettinari; Vicesindaco: Michele Grossi; Assessore: Davide Protti, Capogruppo: Eugenio Ramaioli; Consiglieri: Roberto Manzoni, Marcello Fulvio Ferrara, Giuseppe Preda, Nadia Vitali.

- GRUPPO IL PORTONE

Attilia Benedetta Zanaboni, Teresio Rossetti.

- GRUPPO VIVI FILIGHERA

Stefania Bernareggi.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2021.
  2. ^ Classificazione sismica (XLS), su rischi.protezionecivile.gov.it.
  3. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 1º gennaio 2017).
  4. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Torino, UTET, 2006, p. 321.
  5. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Lombardia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Lombardia