Sant'Angelo Lomellina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sant'Angelo Lomellina
comune
Sant'Angelo Lomellina – Stemma
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
Provincia Provincia di Pavia-Stemma.png Pavia
Amministrazione
Sindaco Romeo Zone (lista civica) dal 30/05/2006
Territorio
Coordinate 45°14′46″N 8°38′40″E / 45.246111°N 8.644444°E45.246111; 8.644444 (Sant'Angelo Lomellina)Coordinate: 45°14′46″N 8°38′40″E / 45.246111°N 8.644444°E45.246111; 8.644444 (Sant'Angelo Lomellina)
Altitudine 112 m s.l.m.
Superficie 10,5 km²
Abitanti 902[1] (31-12-2010)
Densità 85,9 ab./km²
Comuni confinanti Castello d'Agogna, Castelnovetto, Ceretto Lomellina, Cozzo, Zeme
Altre informazioni
Cod. postale 27030
Prefisso 0384
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 018144
Cod. catastale I276
Targa PV
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitanti santangelesi
Patrono san Michele
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Sant'Angelo Lomellina
Sant'Angelo Lomellina
Posizione del comune di Sant'Angelo Lomellina nella provincia di Pavia
Posizione del comune di Sant'Angelo Lomellina nella provincia di Pavia
Sito istituzionale

Sant'Angelo Lomellina (Sant'Angiäl in dialetto lomellino) è un comune italiano di 885 abitanti della provincia di Pavia in Lombardia. Si trova nella Lomellina occidentale, alla destra dell'Agogna.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Sant'Angelo appartenne al comitato di Lomello, e fu uno dei castelli rimasti nelle mani della casata dei Conti Palatini anche dopo la sua sottomissione a Pavia; nel 1311 è ancora ricordato Enrico di Sant'Angelo tra i discendenti della famiglia. Il ramo di Sant'Angelo dei Conti Palatini, a differenza di altri, probabilmente si estinse di lì a poco, e il feudo fu acquisito dai Beccaria di Pavia, all'epoca la maggiore potenza locale della Lomellina. All'inizio del XV secolo Sant'Angelo fu ceduto temporaneamente al Marchese del Monferrato; ritornato poi ai Visconti e agli Sforza, fu da questi ultimi infeudato a Pietro Gallarati, consigliere ducale, nel 1467 (da due anni il Gallarati era signore del vicino Cozzo). Il feudo restò ai Gallarati (dal 1729 Gallarati-Scotti) nei secoli seguenti, fino all'abolizione del feudalesimo nel 1797. Sant'Angelo, con tutta la Lomellina, passò sotto il dominio dei Savoia nel 1707; nel 1859 fu incluso nella provincia di Pavia.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[2]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN242334368
lombardia Portale Lombardia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di lombardia