Papa Giovanni IX

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Papa Giovanni IX
Giovanni IX
116º papa della Chiesa cattolica
Elezione dicembre 897/gennaio 898
Insediamento aprile 898
Fine pontificato 26 marzo 900
Predecessore papa Teodoro II
Successore papa Benedetto IV
Nascita Tivoli, ?
Morte 26 marzo 900
Sepoltura Basilica di San Pietro in Vaticano

Giovanni IX (Tivoli, ... – 26 marzo 900) fu il 116º papa della Chiesa cattolica dall'aprile 898 alla sua morte.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Monaco benedettino, Giovanni era nato a Tivoli, figlio di Rampoaldo.

Alla morte di Papa Teodoro II (20 dicembre 897), scoppiarono violente lotte tra la fazione formosiana (cioè quella vicina a papa Formoso, pontefice dall'891 all'896) e l'antiformosiana: vinsero questi ultimi, partigiani del defunto Stefano VI, che insediarono Sergio, vescovo di Caere (l'odierna Cerveteri). Nello stesso mese di dicembre, o nel mese seguente, il partito formosiano, aiutato da Lamberto di Spoleto, cacciò Sergio[1] ed elesse al suo posto Giovanni. Una delle sue prime decisioni fu di confermare il giudizio del suo predecessore Teodoro, che aveva riconosciuto la validità delle ordinazioni fatte da Formoso.

Quindi indisse un concilio a Ravenna (898). Al concilio il pontefice:

Pochi mesi dopo Lamberto ebbe un incidente fatale durante una battuta di caccia. L'improvvisa morte dell'imperatore compromise le speranze che l'alleanza con il pontefice sembrava promettere.

Giovanni morì il 26 marzo 900. Fu sepolto in un elegante sarcofago marmoreo nei pressi della Porta Santa nel quadriportico della Basilica Vaticana.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sergio riuscì a salire sul Soglio di Pietro sei anni dopo divenendo Sergio III.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Papa della Chiesa cattolica Successore Emblem of the Papacy SE.svg
Papa Teodoro II dicembre 897/gennaio 898 - 26 marzo 900 Papa Benedetto IV

Controllo di autorità VIAF: 20491338 LCCN: nb2007020033