Papa Sabiniano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Papa Sabiniano
Sabinianopapa.gif
65º papa della Chiesa cattolica
Elezione marzo 604
Insediamento 13 settembre 604
Fine pontificato 22 febbraio 606
Predecessore papa Gregorio I
Successore papa Bonifacio III
Nascita Blera
Morte 22 febbraio 606
Sepoltura Basilica di San Pietro

Sabiniano (Blera, ... – 22 febbraio 606) fu il 65º papa della Chiesa cattolica, dal 13 settembre 604 alla sua morte. Apocrisario apostolico a Costantinopoli dal 593 sotto papa Gregorio I, poi fu trasferito a Roma a causa della sua mancanza di zelo nel difendere i diritti della Santa Sede.

Succeduto al grande Gregorio, andò incontro all'impopolarità a causa delle sue spese poco accorte. Sabiniano si rese inviso al popolo perché fece distribuire il grano alla popolazione affamata dietro pagamento. Questo comportamento poco caritatevole gli attirò l'odio dei romani e probabilmente fu ucciso da una rivolta popolare. Secondo una leggenda, lo stesso Gregorio gli apparve in sogno ammonendolo per il suo comportamento.

L'erudito italiano Onofrio Panvinio (1529-1568), nel suo Epitome pontificum Romanorum (Venezia, 1557) attribuisce a questo papa l'introduzione dell'usanza di far suonare le campane nelle ore canoniche e durante la celebrazione dell'eucarestia.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Papa della Chiesa cattolica Successore Emblem of the Papacy SE.svg
Papa Gregorio I marzo 604 - 22 febbraio 606 Papa Bonifacio III

Controllo di autorità VIAF: 52047304