Papa Bonifacio VI

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Papa Bonifacio VI
Bonifacio VI
112º papa della Chiesa cattolica
Elezione 10 aprile 896
Insediamento 11 aprile 896
Fine pontificato 26 aprile 896
Predecessore papa Formoso
Successore papa Stefano VI
Nascita Roma
Morte Roma, 26 aprile 896

Bonifacio VI (Roma, ... – Roma, 26 aprile 896) fu il 112º papa della Chiesa cattolica.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Romano, era figlio di un vescovo di nome Adriano[1]. Quand'era circa sulla settantina, fu degradato e scomunicato due volte da Papa Giovanni VIII, forse per una condotta morale dissoluta, o per ragioni politiche: con il primo provvedimento fu degradato da suddiacono a laico e scomunicato; con il secondo il pontefice, dopo avergli tolto la scomunica, riabilitato come suddiacono ed elevato al sacerdozio, lo scomunicò di nuovo e lo depose dal sacerdozio[1]. Giovanni VIII non lo reintegrò più, perciò è plausibile che l'abbia fatto un successore: Marino I, Adriano III, Stefano V o Papa Formoso.

Bonifacio fu eletto nell'aprile 896 (probabilmente l'11[1][2]), nonostante il poco edificante passato e senza tener conto di alcuna delle prescrizioni canoniche sull'elezione papale. Si dice, infatti, che fu eletto in seguito ad un tumulto[1], dovuto forse come reazione allo strapotere che Arnolfo di Carinzia, l'imperatore riconosciuto da Formoso, esercitava sulla città attraverso il suo vicario Faroldo[1]. Bonifacio, divenuto papa in una Roma lacerata tra il partito filo-germanico e quello spoletino[3], poté occupare per pochissimo tempo il soglio pontificio: morì, infatti, dopo solo quindici giorni (26 aprile[1][2]). Il suo è il secondo pontificato più breve della storia, il terzo se si include quello di papa Stefano (II), durato solo quattro giorni.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f Paolo Bertolini, Bonifacio VI nell'Enciclopedia dei Papi, Treccani, 2000. URL consultato il 3/1/2015.
  2. ^ a b Claudio Rendina, I Papi. Storia e segreti, Ariccia, Newton&Compton Editori, 2005, p. 302.
  3. ^ Cfr. Formoso

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Claudio Rendina, I Papi. Storia e segreti, Newton&Compton Editori, Ariccia 2005

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Papa della Chiesa cattolica Successore Emblem of the Papacy SE.svg
Papa Formoso 11 aprile 896 - 26 aprile 896 Papa Stefano VI
Controllo di autorità VIAF: 56967516 · GND: 100938205