Papa Romano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Papa Romano
Pope Romanus.jpg
114º papa della Chiesa cattolica
Elezione agosto 897
Insediamento agosto 897
Fine pontificato novembre 897
Predecessore papa Stefano VI
Successore papa Teodoro II
Nascita Gallese, ?
Morte  ?, ?

Romano (Gallese, ... – ...) fu il 114º papa della Chiesa cattolica dall'agosto al novembre dell'897.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Origini[modifica | modifica wikitesto]

Romano, parente (forse fratello) di papa Marino I morto nell'884 e figlio di un tale Costantino[1], era originario di Gallese[2]. Della sua carriera ecclesiastica fu nominato cardinale prete con il titolo di San Pietro in Vincoli[3].

Un brevissimo papato[modifica | modifica wikitesto]

Venne eletto al soglio papale dopo l'omicidio di papa Stefano VI (agosto 897[1][2]), venendo deposto pochi mesi (novembre[1][2]) dopo da una delle fazioni che a quel tempo si contendevano il potere a Roma. A causa della scarsità di informazioni a nostra disposizione, non si sa se Romano fosse filo-formosiano o filo-spoletino: essendo Stefano VI legato alla casata di Spoleto, si deduce che Romano fosse stato eletto dai rivoltosi filo-formosiani[1][2]. Romano fu probabilmente deposto dai seguaci della famiglia di papa Formoso[3]. Ciò può sembrare un paradosso, ma se il successore Teodoro II annullò i decreti antiformosiani del sinodo del cadavere, può essere che Romano sia stato deposto in quanto ritenuto non abbastanza energico nel riabilitare la memoria di Formoso[4]. Romano, destituito, terminò i suoi giorni probabilmente come monaco[1][2]. La data della sua morte è sconosciuta[5]. Il cronista Flodoardo (893-966), canonico della cattedrale di Reims, ci dice che era un uomo virtuoso.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e Vito Loré, Enciclopedia dei Papi, Treccani, 2000. URL consultato il 3/1/2015.
  2. ^ a b c d e Claudio Rendina, I Papi. Storia e segreti, Ariccia, Newton&Compton Editori, 2005, p. 305.
  3. ^ a b John N.D. Kelly, Gran Dizionario Illustrato dei Papi, p. 310
  4. ^ "Sembra quindi probabile che Romano sia stato rimosso dallo stesso partito che lo aveva insediato, a causa del suo atteggiamento non abbastanza energico riguardo alla questione formosiana" (Formoso in Enciclopedia dei Papi)
  5. ^ John N.D. Kelly, Gran Dizionario Illustrato dei Papi, p. 311

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • John N.D. Kelly, Gran Dizionario Illustrato dei Papi, Casale Monferrato (AL), Edizioni Piemme S.p.A., 1989, ISBN 88-384-1326-6
  • Claudio Rendina, I Papi. Storia e segreti, Newton&Compton Editori, Ariccia 2005

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Papa della Chiesa cattolica Successore Emblem of the Papacy SE.svg
Papa Stefano VI agosto 897 - novembre 897 Papa Teodoro II
Controllo di autorità VIAF: 32352691 · LCCN: nb2007020046 · GND: 100959989