TGcom24

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da TGcom 24)
Mediaset TGcom24
Mediaset TGCom24.png
Paese Italia Italia
Lingua italiano
Tipo tematico
Target individui[1]
Slogan L'informazione sempre con te
Versioni TGcom 24 576i (SDTV)
(data di lancio: 11 novembre 2011 (Anteprima)
28 novembre 2011 (Lancio ufficiale))
Sostituisce TG Mediaset
Editore Mediaset
Direttore Paolo Liguori
Sito tgcom24.it
Diffusione
Terrestre
Mediaset
Mediaset 4
Mediaset TGcom 24 (Italia)
DVB-T - FTA
Canale 51 SD
Satellite
Tivùsat
Hot Bird 13C
13.0° E
Mediaset TGCom 24 (DVB-S - FTA)
11919 V - 29900 - 5/6
Canale 24 SD
Sky Italia
Hot Bird 13C
13.0° E
Mediaset TGCom 24 (DVB-S - FTA)
11919 V - 29900 - 5/6
Canale 509 SD
Streaming
Mediaset TGcom 24 Streaming dal sito

TGcom24, ufficialmente Mediaset TGcom24 è un canale televisivo italiano all news prodotto da Mediaset nato il 28 novembre 2011.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nata come sito internet di informazione col nome di TGcom, la testata fu poi assorbita in News Mediaset, per poi evolversi, nel 2011 in un vero e proprio canale all news, in sostituzione del preesistente TG Mediaset.

Il suo lancio ufficiale avvenne il 28 novembre 2011 alle 20.30, in onda sul digitale terrestre al canale 51, sul satellite di TivuSat al canale 24[2] e dal 7 dicembre 2011 anche su Sky Italia, alla posizione 509 della sezione News.[3]

Il canale era tuttavia partito anticipatamente l'11 novembre 2011 per seguire gli sviluppi della crisi del Governo Berlusconi IV[4].

Il canale, fondato da Mario Giordano, attualmente è diretto da Paolo Liguori, e la redazione è composta da circa 30 giornalisti.[5] Il palinsesto prevede news, aggiornamenti, rassegne stampa, spazi informativi e inchieste.

TGcom24 collabora per le immagini e per i video dall'estero con: CNN, Reuters e APTN (Associated Press Television News), per l'economia con Class CNBC e per le previsioni del meteo con il Centro Epson Meteo sul sito internet Meteo.it.[6]

Lo studio, dal 15 ottobre 2016, è il numero 15 di Cologno Monzese [7] a seguito della chiusura della storica sede di Palazzo dei Cigni a Milano 2.

Il 7 settembre 2015, Mediaset effettua il criptaggio totale dei tre canali generalisti sulle trasmissioni via satellite[8] e, di conseguenza, TGcom24 diventa l'unico canale del gruppo Mediaset ancora disponibile sulla piattaforma Sky Italia e, in generale, l'unico canale Mediaset visibile anche dai telespettatori della televisione satellitare che non hanno a disposizione Tivùsat.

Le musiche del canale sono di Serena Menarini e Alessandro Branca.

La voce ufficiale del canale è quella di Gigio D'Ambrosio.

Direttori[modifica | modifica wikitesto]

Nome Periodo
Mario Giordano 28 novembre 2011 - 10 giugno 2013
Alessandro Banfi 10 giugno 2013 - 31 ottobre 2015
Paolo Liguori 1º novembre 2015 - in carica

Ascolti di TGcom24[modifica | modifica wikitesto]

Verso fine 2012, Publitalia '80 comunicò che dal 6 gennaio 2013 i dati Auditel di Tgcom24 sarebbero stati pubblicati[9]. Tale annuncio ha avuto seguito solo da giugno 2013: dall'inizio delle rilevazioni, TGcom24 si è mediamente rivelato il terzo canale allnews in Italia per ascolti, alle spalle di RaiNews24 e Sky TG24 (fatto salvo il mese di agosto 2015, in cui l'all-news Mediaset ha superato gli ascolti di Sky TG24).[10]

Share 24h di TGcom24[modifica | modifica wikitesto]

Dati Auditel relativi al giorno medio mensile sul target individui 4+[11].

Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre Media anno
2013 - - - - - 0,29% 0,36% 0,40% 0,29% 0,25% 0,25% 0,28%
2014 0,31% 0,25% 0,22% 0,22% 0,23% 0,29% 0,35% 0,39% 0,27% 0,23% 0,25% 0,33% 0,27%
2015 0,31% 0,28% 0,27% 0,27% 0,25% 0,31% 0,39% 0,44% 0,34% 0,30% 0,35% 0,28% 0,31%
2016 0,28% 0,25% 0,25% 0,26% 0,26% 0,36% 0,45% 0,44% 0,31% 0,27%

Rubriche su altri canali[modifica | modifica wikitesto]

Dal 20 maggio 2013, sotto forma di strisce informative quotidiane, occupa degli spazi informativi sulla rete Italia 2. Sulla stessa rete vanno anche in onda rubriche come TGcom24 Games, in onda nel weekend e TGcom24 Motori in onda la domenica mattina su Rete 4.

Dal 21 ottobre 2013 le Breaking News di Tgcom24 vanno in onda contemporaneamente su 5 emittenti radiofoniche ossia Radio Italia, R101, Radio KissKiss, Radio Subasio e Radionorba. Sono nove gli appuntamenti quotidiani con l'informazione di Tgcom24 nelle fasce di maggior ascolto: alle 8, alle 9, alle 11, alle 12, alle 13, alle 14, alle 16, alle 18 e alle 19.[12] Dal 2015 aumentano a 16 le stazioni radio italiane che trasmettono in diretta le Breaking news.[13]. Da agosto 2016 si aggiungono anche Radio 105 e Virgin Radio.

Le Breaking News vanno inoltre in onda nell'intervallo tra il primo e il secondo tempo nei film in onda sulle reti Mediaset, in sostituzione degli spazi di TGcom le quali venivano lette prima in studio dai giornalisti del canale e poi dall'agosto 2016 vengono lette dagli speaker di R101.

Palinsesto[modifica | modifica wikitesto]

Rubriche attualmente in onda[modifica | modifica wikitesto]

  • Breaking News
  • Carte scoperte
  • Checkpoint
  • Ciak News
  • Dentro i fatti
  • Direttissima
  • Fatti e misfatti
  • I fatti del giorno
  • Il giallo della settimana
  • Il TG delle 12
  • Il TG delle 18
  • Italiani brava gente
  • Le buone notizie della radio
  • Le ultime notizie
  • Meteo.it
  • Mercati, che fare?
  • Moda e tendenze
  • News del mattino
  • News della notte
  • Oggi al Tgcom24
  • Premium Sport
  • Prima pagina (TG5 Prima Pagina, TG5 Mattina)
  • Prima serata
  • Rassegna stampa
  • Stanze vaticane
  • Stelle a strisce
  • Supercinema
  • Sussurri e grida
  • Telegiornali (TG5, TG4, Studio Aperto)
  • TG Meteo
  • Tg motori
  • Tg ragazzi
  • Zero virgola


Rubriche precedentemente in onda[modifica | modifica wikitesto]

Redazione[modifica | modifica wikitesto]

Direttore[modifica | modifica wikitesto]

Coordinatore[modifica | modifica wikitesto]

Produttore esecutivo[modifica | modifica wikitesto]

Caporedattore centrale[modifica | modifica wikitesto]

Caporedattori[modifica | modifica wikitesto]

Giornalisti[modifica | modifica wikitesto]

Redazione online[modifica | modifica wikitesto]

Corrispondenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]