TGcom

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
TGcom
Logo del programma
Anno 8 marzo 2001 - 28 novembre 2011 (Inserimento nella redazione giornalistica NewsMediaset)
Genere News
Sito web tgcom.it

TGcom è stata una testata giornalistica, appartenente al gruppo Mediaset.

È nata l'8 marzo 2001 sotto la direzione di Enrico Mentana, già direttore dal 10 ottobre 2000 di Tg.com[1], e del vicedirettore vicario Emilio Carelli[2]. Quest'ultimo diventerà direttore un anno dopo. Dal 2003 al 2011 il direttore è stato Paolo Liguori.

Questa testata era in onda anche in TV: durante l'intervallo dei film in onda sulle reti Mediaset.

TGcom era un sito online e non aveva un corrispettivo cartaceo. Inoltre, si caratterizzava per l'attitudine a veicolare le notizie su canali mediatici diversi: ad esempio i servizi SMS e MMS oppure attraverso l'utilizzo di alcuni spazi-vetrina della durata di circa un minuto durante le interruzioni pubblicitarie dei film sulle tre principali reti Mediaset. Gli stessi notiziari andavano in onda ogni ora sui canali digitali Mediashopping, La5 e Iris. La redazione ha prodotto anche Cinema e dintorni, notiziario di cinema, in onda sempre su Iris.

TGcom Meteo[modifica | modifica wikitesto]

Dal 18 marzo 2002 al 18 maggio 2003 subito dopo le notizie di TGcom è andato in onda nell'intervallo tra il primo e secondo tempo dei film trasmessi sulle reti Mediaset anche TGcom Meteo. Questa è stata la rubrica meteorologica dell'omonima testata giornalistica che manteneva però la grafica delle rubriche Meteo 4, Meteo 5 e Studio Aperto Meteo, le cui previsioni meteorologiche erano lette da voci fuori campo di speaker. La rubrica è stata chiusa dopo un anno e due mesi e sono tornati in onda fino al 2008 i meteo tradizionali e meglio conosciuti, per poi essere sostituiti a partire da quell'anno da Meteo Mediaset, da non confondere con TGcom24 Meteo che era invece la rubrica del nuovo canale all-news, sostituita nel 2013 da Meteo.it.

TG Fin[modifica | modifica wikitesto]

Esisteva anche una testata "sorella", intitolata TGfin e dedicata alle notizie economiche e finanziarie. Per un breve periodo sono esistiti pure dei notiziari in onda nell'intervallo dei film di TGfin.

Chiusura e lancio di TGcom24[modifica | modifica wikitesto]

La testata è stata inserita nella redazione NewsMediaset, guidata da Mario Giordano e ha chiuso il 28 novembre 2011 alle ore 20.30, in concomitanza con il lancio del nuovo canale televisivo all-news Mediaset TGcom24 diretto da Mario Giordano[3]. Il sito è stato sostituito da quello di Mediaset TGcom24.

Direttori[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ MEDIADIGIT: MENTANA DIRETTORE "TG.COM"
  2. ^ TGCOM, IL NUOVO TG ONLINE DI MEDIASET
  3. ^ Marco Bosatra, Mediaset TgCom24: contenuti e obiettivi del canale all news del biscione, in davidemaggio.it, 29 agosto 2011. URL consultato il 5 settembre 2011.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]