Jude Law

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jude Law nel 2007

David Jude Heyworth Law (Londra, 29 dicembre 1972) è un attore britannico, noto principalmente come protagonista di Ritorno a Cold Mountain, Closer, Sherlock Holmes, Il talento di Mr. Ripley, A.I. - Intelligenza artificiale e Sleuth - Gli insospettabili. Nella sua carriera ottiene due candidature agli Oscar, tre candidature ai Golden Globe e un premio BAFTA per Il talento di Mr. Ripley. Oltre al suo impegno nel cinema, è attivo anche nella scena teatrale e recita sia in Regno Unito che a Broadway. Le sue numerose interpretazioni gli fanno ottenere due candidature ai Tony Award.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Figlio di due insegnanti, Peter Robert Law e Margaret Anne Heyworth, ha una sorella maggiore di nome Natasha, illustratrice di professione.[1] I suoi genitori scelgono il nome Jude ispirati dalla canzone dei Beatles Hey Jude e dal libro Jude l'Oscuro.[2] Cresce a Blackheath, nel borgo di Lewisham, e frequenta la John Ball Primary School a Blackheath e la Kidbrooke School, prima di proseguire i suoi studi alla Alleyn's School.[3]

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Primi anni[modifica | modifica sorgente]

Nel 1987, inizia a recitare al National Youth Music Theatre.[4] Interpreta numerosi ruoli tra cui Foxtrot Darling nell'opera teatrale di Philip Ridley The Fastest Clock In The Universe. Nel West End londinese appare anche nei panni di Michael nella produzione tragicomica di Jean Cocteau, diretta da Sean Mathias, Les Parents terribles; la sua interpretazione gli fa ottenere una candidatura come miglior esordiente al Laurence Olivier Award e un Ian Charleson Award.[5] L'opera teatrale cambia titolo in Indiscretions e viene portata a Broadway nel 1995, dove Law recita a fianco di Kathleen Turner, Roger Rees e Cynthia Nixon guadagnandosi una nomination ai Tony Award e il Theatre World Award.[6][7][8]

Nel 1989, ottiene il suo primo ruolo in televisione in un film basato sul libro per bambini della scrittrice Beatrix Potter The Tailor of Gloucester. Dopo aver recitato in ruoli minori per la televisione britannica, tra cui la soap opera Families e il cortometraggio di Channel 4 The Crane, debutta sul grande schermo con Shopping, in cui recita anche la sua futura moglie Sadie Frost.[9] Nel 1997, acquista popolarità interpretando Lord Alfred "Bosie" Douglas, l'amante di Oscar Wilde interpretato da Stephen Fry, nel film biografico Wilde e vince l'Evening Standard British Film Award come miglior promessa.[10] Nello stesso anno recita in Gattaca - La porta dell'universo interpretando un campione olimpico frustrato perché costretto su una sedia a rotelle e nel film di Clint Eastwood Mezzanotte nel giardino del bene e del male come amante sfortunato di Kevin Spacey.

Dalla prima candidatura all'Oscar al 2009[modifica | modifica sorgente]

Ottiene la sua prima candidatura all'Oscar come miglior attore non protagonista nel 1999 grazie alla sua interpretazione in Il talento di Mr. Ripley nel quale recita a fianco di Matt Damon e Gwyneth Paltrow.[11] Per entrare nei panni di Dickie Greenleaf impara a suonare il sassofono e ottiene anche una nomination agli MTV Movie Award insieme a Matt Damon e Rosario Fiorello per la canzone Tu vuo' fa' l'americano di Renato Carosone e Nicola Salerno.[12] Nel 2001, interpreta il cecchino russo Vasily Zaytsev nel film Il nemico alle porte e nello stesso anno prende lezioni di ballo per recitare in A.I. - Intelligenza artificiale di Steven Spielberg.[13] L'anno successivo conquista la sua seconda candidatura all'Oscar come miglior attore protagonista per il film Ritorno a Cold Mountain, diretto da Anthony Minghella, in cui recita a fianco di Nicole Kidman, Renée Zellweger e Natalie Portman.[8]

Il remake del 2004 del film Alfie, che aveva come protagonista Michael Caine, si rivela un flop al box-office, guadagnando soltanto la metà dei costi stimati a 60 milioni di dollari, ed è giudicato da una rivista cinematografica britannica uno dei peggiori remake di tutti i tempi.[14][15][16] Il 2004 si dimostra ugualmente un anno prolifico perché, oltre al ruolo di protagonista in Alfie, recita in Closer, film candidato a due premi Oscar, in I Heart Huckabees - Le strane coincidenze della vita, Sky Captain and the World of Tomorrow e The Aviator. Il 17 novembre viene anche eletto "uomo vivente più sexy" dalla rivista People.[17]

Il governo francese, nel 2007, gli assegna l'onorificenza di Chevalier nell'Ordre des Arts et des Lettres come riconoscimento per il suo contributo nel campo artistico.[18] Nello stesso anno interpreta un altro remake di un film che aveva come protagonista Michael Caine: si tratta di Sleuth - Gli insospettabili, un adattamento di una sceneggiatura del premio Nobel Harold Pinter.[16] Dopo la prematura morte dell'attore australiano Heath Ledger, Jude Law è uno dei tre attori, insieme a Johnny Depp e Colin Farrell, ad essere ingaggiato senza alcun compenso dal regista Terry Gilliam per portare a termine il film Parnassus - L'uomo che voleva ingannare il diavolo.[19][20]

Nel maggio del 2009 torna sui palcoscenici di Londra per interpretare Amleto, il protagonista della celeberrima tragedia di Shakespeare, e riceve recensioni contrastanti.[21][22] La produzione si sposta prima al castello di Kronborg, in Danimarca, poi al Broadhurst Theatre di New York.[23] Anche in questo caso le recensioni sono miste, ma nel 2010 conquista una candidatura ai Tony Award come miglior attore protagonista e vince il John and Wendy Trewin Award come "Best Shakespearean Performance".[24][25][26]

Dal successo con Sherlock Holmes ad oggi[modifica | modifica sorgente]

Nel 2011 Jude Law ha fatto parte della giuria del Festival di Cannes.

Sempre nel 2009 è protagonista a fianco di Robert Downey Jr. e Rachel McAdams nel film campione d'incassi Sherlock Holmes, adattamento diretto da Guy Ritchie ispirato dai gialli di Arthur Conan Doyle, dove interpreta il dottor Watson, il fedele amico e collaboratore di Sherlock Holmes. Nel 2011, interpreta lo stesso ruolo nel sequel Sherlock Holmes - Gioco di ombre.[27][28]

Dopo aver interpretato il blogger e profeta Alan Krumwiede nel thriller medico del 2011 Contagion, nel 2012 veste i panni di Aleksej Karenin nella trasposizione cinematografica dell'omonimo romanzo di Lev Tolstoj, Anna Karenina.[29][30] Nel 2013 è lo psichiatra Jonathan Banks nel nuovo thriller medico di Steven Soderbergh Effetti collaterali.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Testimonial delle fragranze maschili Dior Homme e della linea maschile di Vogue Eyewear, dal 2005 è il volto della firma Dunhill in Asia e dal 2008 di tutta la campagna pubblicitaria internazionale.[31][32][33]

Nel 2002, ha diretto uno spot pubblicitario della campagna Respect for Animals contro la produzione di pellicce intitolato Fur and Against. Nello spot appaiono Chrissie Hynde, Moby, George Michael, Danny Goffey, Rhys Ifans, Sadie Frost, Helena Christensen, Paul McCartney, Mel C e Stella McCartney.[34]

Nel luglio del 2007, insieme a Jeremy Gilley, trascorre 10 giorni in Afghanistan per documentare le missioni di pace e realizzare un film in occasione della giornata internazionale della pace.[35] Accompagnati dalla rappresentante dell'UNICEF Catherine Mbengue, viaggiano e filmano in zone a rischio nell'area orientale afgana intervistando bambini, ministri e leader politici.[36] Il film The Day After Peace viene presentato in anteprima al festival di Cannes e il 21 settembre 2008 viene proiettato alla Royal Albert Hall.[37][38]

Nel 2011 si unisce ai manifestanti in strada contro il regime dittatoriale di Alexander Lukashenko e per la liberazione dei prigionieri politici tenuti in custodia dal presidente.[39]

Attivismo[modifica | modifica sorgente]

Nel 2004, lancia una campagna per raccogliere due milioni e mezzo di sterline per il rinnovamento del Young Vic Theatre e, nel 2006, insieme a Robbie Williams e altre personalità dello spettacolo partecipa alla partita di calcio Soccer Aid per raccogliere fondi per l'UNICEF.[40][41][42]

Nello stesso anno partecipa ad una serie di performance basate sulle opere di Samuel Beckett a fianco di altri attori tra cui Alan Rickman e dirette da Anthony Minghella. Il prodotto finale viene presentato alla Beckett Gala Evening organizzata alla Town Hall di Reading e vengono raccolte ventiduemila sterline per il Macmillan Cancer Support.[43] Sempre nel 2006, dirige insieme a Sadie Frost un'opera di Shakespeare in un orfanotrofio del Sudafrica.[44] Insieme alla moglie e i figli si reca a Durban per aiutare i bambini che hanno perso i genitori a causa dell'AIDS.[44] Aderisce, poi, alla campagna The Big Ask dell'associazione Friends of the Earth per chiedere al governo britannico di agire contro il mutamento climatico.[45]

Aiuta le organizzazioni Make Poverty History, Rhys Daniels Trust, WAVE Trauma Centre e supporta le fondazioni Make-A-Wish, Pride of Britain Awards, Breast Cancer Care e la Willow Foundation.[46][47][48] È ambasciatore della fondazione Music For Tomorrow, che ha come obiettivo la ricostruzione degli edifici distrutti a New Orleans dall'uragano Katrina, e della fondazione del principe Carlo Children and the Arts Foundation.[49][50] Nell'aprile del 2009 ha supportato l'organizzazione Education Africa dipingendo una maschera autografata e poi messa all'asta su eBay.[51]

Insieme a Judi Dench, Helena Bonham Carter e altre celebrità britanniche ha aiutato a salvare la St. Stephen's Church a Hampstead raccogliendo quattro milioni e mezzo di sterline.[52]

Vita privata[modifica | modifica sorgente]

Sul set del film Shopping del 1994, incontra l'attrice Sadie Frost. La coppia si sposa il 2 settembre 1997 e si separa il 29 ottobre 2003. Dalla Frost ha avuto tre figli: Rafferty (3 ottobre 1996), Iris (25 ottobre 2000) e Rudy (10 settembre 2002). Law è stato anche patrigno di Finlay (20 settembre 1990), il figlio che la Frost ha avuto dal precedente matrimonio.[53][30]

Durante le riprese del film Alfie, nel 2003, incontra l'attrice Sienna Miller, con cui si fidanza ufficialmente il giorno di Natale del 2004.[54] Nel novembre del 2006 la coppia si separa, perché Jude tradisce Sienna con la baby-sitter dei bambini.[55] Di questo fatto si scusa pubblicamente.[56]

Il 22 settembre 2009 diventa padre di una bambina, Sophia, nata da una brevissima relazione del 2008 con la modella Samantha Burke.[57][30]

Nel dicembre 2009 riprende la relazione con Sienna Miller, passando il Natale alle Barbados con i tre figli. La relazione si è conclusa definitivamente nel febbraio 2011, pur rimanendo in buoni rapporti.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Attore[modifica | modifica sorgente]

Cinema[modifica | modifica sorgente]

Televisione[modifica | modifica sorgente]

Videoclip[modifica | modifica sorgente]

Doppiatore[modifica | modifica sorgente]

Premi e candidature[modifica | modifica sorgente]

1998 Evening Standard British Film Awards:

  • Vinto miglior attore emergente per Wilde (1997);

2000 Academy Awards, USA:

2000 Academy of Science Fiction, Fantasy & Horror Films, USA (Saturn Award):

2000 BAFTA Awards:

2000 Golden Globes, USA:

2000 Blockbuster Entertainment Awards:

2000 MTV Movie Awards:

2000 Santa Fe Film Critics Circle Awards (SFFCC Award):

2000 Satellite Awards:

2000 Teen Choice Awards:

2001 Empire Awards, UK:

2001 European Film Awards (Audience Award):

2001 London Critics Circle Film Awards (ALFS Award):

2002 Golden Globes, USA:

2002 Chicago Film Critics Association Awards (CFCA Award):

2002 Online Film Critics Society Awards (OFCS Award):

2002 Phoenix Film Critics Society Awards (PFCS Award):

2003 Empire Awards, UK:

2003 London Critics Circle Film Awards (ALFS Award):

2003 MTV Movie Awards:

2003 Phoenix Film Critics Society Awards (PFCS Award):

2004 Academy Awards, USA:

2004 BAFTA Awards:

2004 Golden Globes, USA:

2004 Satellite Awards:

2004 Empire Awards, UK:

2004 Irish Film and Television Awards:

2004 London Critics Circle Film Awards (ALFS Award):

2004 National Board of Review, USA (NBR Award):

2004 ShoWest Convention, USA:

  • Vinto star maschile dell'anno;

2005 Critics' Choice Movie Awards:

2005 MTV Movie Awards:

2005 People's Choice Awards, USA:

  • Nomination miglior attore;

2005 Screen Actors Guild Awards:

2005 Visual Effects Society Awards (VES Award):[58]

2007 César Awards, France:

  • Vinto Honorary César;

2007 MTV Movie Awards:

2007 NRJ Ciné Awards:

2010 Tony Awards:

  • Nomination miglior attore protagonista in un dramma per Amleto;

2010 Saturn Award:

2010 Karlovy Vary International Film Festival (Festival President's Award):

  • Vinto:

2010 Teen Choice Awards:

  • Nomination miglior attore in un film fantascientifico per Repo Men (2010);

2011 Phoenix Film Critics Society Awards (PFCS Award):

Doppiatori italiani[modifica | modifica sorgente]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Jude Law è stato doppiato da:

  • Riccardo Niseem Onorato in eXistenZ, Il talento di Mr. Ripley, Il nemico alle porte, Era mio padre, Ritorno a Cold Mountain, Sky Captain and the World of Tomorrow, Closer, The Aviator, Alfie, I Heart Huckabees - Le strane coincidenze della vita, Movies 100, Tutti gli uomini del Re, L'amore non va in vacanza, Complicità e sospetti, Un bacio romantico - My Blueberry Nights, Sleuth - Gli insospettabili, Parnassus - L'uomo che voleva ingannare il diavolo, Sherlock Holmes, Repo Men, Contagion, Hugo Cabret, Sherlock Holmes - Gioco di ombre, Anna Karenina, Effetti collaterali, The Grand Budapest Hotel, Dom Hemingway
  • Riccardo Rossi in Gattaca - La porta dell'universo e Mezzanotte nel giardino del bene e del male
  • Alessio Cigliano in I Love You, I Love You Not, Passioni e desideri
  • Luca Lionello in Wilde
  • Francesco Pezzulli in Musica da un'altra stanza
  • Maurizio Fiorentini in Brivido di sangue
  • Christian Iansante in A.I. - Intelligenza Artificiale

Da doppiatore è sostituito da:

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Family Detective, The Telegraph, 11 novembre 2006. URL consultato il 29 dicembre 2011.
  2. ^ (EN) SUMMER FILMS/RISING STARS; He Didn't Turn Out Obscure At All, The New York Times, 13 maggio 2001. URL consultato il 29 dicembre 2011.
  3. ^ (EN) BLACKHEATH: Jude Law goes back to John Ball School, News Shopper, 23 giugno 2010. URL consultato il 29 dicembre 2011.
  4. ^ (EN) NYMT ALUMNI 1976 - 2004, National Youth Music Theatre. URL consultato il 29 dicembre 2011.
  5. ^ (EN) Cocteau's Ferocious View Of the Rolls-Royce of Families, The New York Times. URL consultato il 28 aprile 1995.
  6. ^ (EN) Indiscretions, Internet Broadway Database. URL consultato il 28 aprile 1995.
  7. ^ (EN) Theatre World Awards, Theatre World Awards. URL consultato il 28 aprile 1995.
  8. ^ a b (EN) One cool Jude, The Guardian, 14 dicembre 2003. URL consultato il 30 dicembre 2011.
  9. ^ (EN) Not just a pretty face, The Guardian, 18 febbraio 2002. URL consultato il 30 dicembre 2011.
  10. ^ (EN) London Evening Standard, London Evening Standard. URL consultato il 28 aprile 1995.
  11. ^ (EN) Jude awakening, The Guardian, 18 febbraio 2000. URL consultato il 30 dicembre 2011.
  12. ^ Brevi, Repubblica, 19 aprile 2000. URL consultato il 30 dicembre 2011.
  13. ^ (EN) Jude Law - Law Is Natural Ballet Star, contactmusic.com, 26 agosto 2005. URL consultato il 30 dicembre 2011.
  14. ^ (EN) Alfie, Box Office Mojo. URL consultato il 30 dicembre 2011.
  15. ^ (EN) Remakes fail to inspire public imagination, The Guardian, 1º novembre 2004. URL consultato il 30 dicembre 2011.
  16. ^ a b (EN) After Alfie, Jude Law tries another Caine role, The Guardian, 31 agosto 2007. URL consultato il 30 dicembre 2011.
  17. ^ (EN) Rule of Law, Entertainment Weekly, 18 novembre 2004. URL consultato il 30 dicembre 2011.
  18. ^ (EN) French honour for Jude Law, Reuters, 2 marzo 2007. URL consultato il 30 dicembre 2011.
  19. ^ (EN) Heath Ledger 'replaced' by Hollywood stars, Telegraph, 18 febbraio 2008. URL consultato il 30 dicembre 2011.
  20. ^ (EN) They did it for Heath, The Globe and Mail, 19 aprile 2008. URL consultato il 30 dicembre 2011.
  21. ^ (EN) Review: Jude Law in Hamlet, BBC News, 4 giugno 2009. URL consultato il 30 dicembre 2011.
  22. ^ (EN) Hamlet, Wyndham's Theatre, London, The Guardian, 4 giugno 2009. URL consultato il 30 dicembre 2011.
  23. ^ (EN) Jude Law to play Hamlet at 'home' Kronborg Castle, The Mirror, 10 luglio 2009. URL consultato il 30 dicembre 2011.
  24. ^ (EN) 'Electrifying' Jude Law wows critics as he takes Hamlet to Broadway, Mail Online, 8 ottobre 2009. URL consultato il 30 dicembre 2011.
  25. ^ (EN) Jude Law in 'Hamlet' in New York: What a Piece of Work, The Washington Post, 8 ottobre 2009. URL consultato il 30 dicembre 2011.
  26. ^ (EN) Spring, Enron, Weisz, Rylance, Law Are Winners of Britain's Critics' Circle Theatre Awards, Playbill.com, 26 gennaio 2010. URL consultato il 30 dicembre 2011.
  27. ^ (EN) Sherlock Holmes, The Guardian, 17 dicembre 2009. URL consultato il 30 dicembre 2011.
  28. ^ (EN) Sherlock Holmes: A Game of Shadows – review, The Guardian, 15 dicembre 2011. URL consultato il 30 dicembre 2011.
  29. ^ (EN) Contagion – review, The Guardian, 3 settembre 2011. URL consultato il 30 dicembre 2011.
  30. ^ a b c (EN) Jude Law: 'I was a great champion of the human spirit. I lost that for a time', The Guardian, 30 luglio 2011. URL consultato il 30 dicembre 2011.
  31. ^ (EN) Jude Law: Dior Commercial Shoot, Just Jared, 28 maggio 2011. URL consultato il 30 dicembre 2011.
  32. ^ (EN) Touch of class, China Daily, 6 marzo 2006. URL consultato il 30 dicembre 2011.
  33. ^ (EN) Dunhill Spring/Summer 2009 With Jude Law, Swipelife, 12 gennaio 2009. URL consultato il 30 dicembre 2011.
  34. ^ (EN) New nationwide anti-fur commercial being launched tonight, Infurmation, 19 febbraio 2002. URL consultato il 30 dicembre 2011.
  35. ^ (EN) International Day of Peace marked with polio vaccination drive in Afghanistan, UNICEF. URL consultato il 30 dicembre 2011.
  36. ^ (EN) From Afghanistan to Cannes: how Jude Law joined film-maker's campaign for a world day of peace, The Guardian, 20 maggio 2008. URL consultato il 30 dicembre 2011.
  37. ^ (EN) Cannes Film Festival: Jude Law's peace campaign, Telegraph, 19 maggio 2008. URL consultato il 30 dicembre 2011.
  38. ^ (EN) Three Organizations Working Towards One Goal, dialoguecentre.org. URL consultato il 30 dicembre 2011.
  39. ^ (EN) Against the Law: Jude joins Kevin Spacey on street protest against brutal Belarus regime of 'Europe's last dictator', Mail Online, 29 marzo 2011. URL consultato il 30 dicembre 2011.
  40. ^ (EN) Young Vic project backed by Jude Law, The Stage News, 10 febbraio 2004. URL consultato il 30 dicembre 2011.
  41. ^ (EN) Law's bid to rebuild Young Vic, BBC News, 10 febbraio 2004. URL consultato il 30 dicembre 2011.
  42. ^ (EN) Robbie Lines Up Maradona For Soccer Aid Match, Look to the Stars, 24 maggio 2006. URL consultato il 30 dicembre 2011.
  43. ^ (EN) Beckett event money handed over, BBC News, 20 giugno 2006. URL consultato il 30 dicembre 2011.
  44. ^ a b (EN) Jude Law To Spend Christmas in Africa With Orphans, starpulse.com, 12 dicembre 2006. URL consultato il 30 dicembre 2011.
  45. ^ (EN) Law stars in climate change ad, The Guardian, 4 luglio 2007. URL consultato il 30 dicembre 2011.
  46. ^ (EN) Jude Law -- Foundation Supporter, Make-A-Wish. URL consultato il 30 dicembre 2011.
  47. ^ (EN) Celebrity Quotes, Pride of Britain Awards. URL consultato il 30 dicembre 2011.
  48. ^ (EN) Patrons and Ambassadors, Make-A-Wish. URL consultato il 30 dicembre 2011.
  49. ^ (EN) Jude Law Message, Music For Tomorrow. URL consultato il 30 dicembre 2011.
  50. ^ (EN) TRH host a gala evening for supporters of The Prince's Foundation for Children and The Arts, The Prince of Wales, 22 aprile 2008. URL consultato il 30 dicembre 2011.
  51. ^ (EN) Make A Face - Transform a Life, Education Africa. URL consultato il 30 dicembre 2011.
  52. ^ (EN) Dame Judi Dench and Jude Law help save Victorian church, Telegraph, 15 gennaio 2009. URL consultato il 30 dicembre 2011.
  53. ^ (EN) Jude Law, Sadie Frost Divorce Official, People, 29 ottobre 2003. URL consultato il 30 dicembre 2011.
  54. ^ (EN) Jude Law to Marry Girlfriend Sienna Miller, People, 5 gennaio 2005. URL consultato il 30 dicembre 2011.
  55. ^ (EN) Jude Law and Sienna Miller Call It Quits, People, 12 novembre 2006. URL consultato il 30 dicembre 2011.
  56. ^ (EN) Jude Law Apologizes for Affair with Nanny, People, 18 luglio 2005. URL consultato il 30 dicembre 2011.
  57. ^ (EN) Hey, Jude, It's a Girl!, People, 23 settembre 2009. URL consultato il 30 dicembre 2011.
  58. ^ (EN) 3rd Annual VES Awards. URL consultato il 20 settembre 2012.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 85547946 LCCN: no00032740