Hampstead

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando località omonime, vedi Hampstead (disambigua).
Hampstead underground station

Hampstead è un'area ricca e benestante di Londra, situata a nord del centro storico della capitale inglese, a 6 km a nord-ovest di Charing Cross.

Parte del London Borough of Camden, è famoso per essere il sobborgo degli intellettuali, artisti, musicisti e scrittori. Hampstead è anche un polmone verde grazie al vasto parco Hampstead Heath.

È in questo sobborgo che sono ubicate alcune delle ville più costose del mondo. Regolarmente, vi sono ville in vendita a più di 20 milioni di sterline (25 milioni di €). Non a caso, Hampstead conta più milionari di qualsiasi altra area d'Inghilterra.[1]

In una villa di questo sobborgo ha trascorso l'ultimo anno di vita lo psicoanalista Sigmund Freud.

Tra le altre personalità legate ad Hampstead, troviamo Slash, noto chitarrista, nato in questo sobborgo nel 1965, e Liam Gallagher, former leader degli Oasis, attuale residente.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Piccola cittadina alla fine del XIX secolo, Hampstead è il risultato delle utopie urbane proprie della città post-liberale. Nasce nel 1905 da un progetto di Raymond Unwin e Barry Parker. Sulla base dell'esperienza di Ebenezer Howard (la città giardino), punta al superamento della teoria del 3° magnete.

Hampstead segna il passaggio dalla Città giardino al Garden Suburb e, in essa, si configura l'ipotesi della crescita cellulare della città.

Il suburbio di Hampstead evidenzia e si basa su dei punti chiave della teoria di Unwin:

  • Comfort abitativo
  • Distanza calibrata dalla City (città principale)
  • Alta qualità tecnico-progettuale
  • Forme evocative della città antica

Educazione[modifica | modifica wikitesto]

Hampstead ospita il campus londinese della prestigiosa business school ESCP Europe.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) David Wade, Whatever happened to Hampstead Man?, The Daily Telegraph, 8 maggio 2004. URL consultato il 17 settembre 2013.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Londra Portale Londra: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Londra