Puegnago del Garda

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Puegnago sul Garda)
Puegnago del Garda
comune
Puegnago del Garda – Stemma
Puegnago del Garda – Veduta
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
Provincia Provincia di Brescia-Stemma.png Brescia
Territorio
Coordinate 45°34′00″N 10°30′36″E / 45.566667°N 10.51°E45.566667; 10.51 (Puegnago del Garda)Coordinate: 45°34′00″N 10°30′36″E / 45.566667°N 10.51°E45.566667; 10.51 (Puegnago del Garda)
Altitudine 224 m s.l.m.
Superficie 10,97 km²
Abitanti 3 288[2] (30-06-2011)
Densità 299,73 ab./km²
Frazioni Castello (sede comunale), Monteacuto, Mura, Palude, Raffa, San Quirico[1]
Comuni confinanti Gavardo, Manerba del Garda, Muscoline, Polpenazze del Garda, Salò, San Felice del Benaco
Altre informazioni
Cod. postale 25080
Prefisso 0365
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 017158
Cod. catastale H086
Targa BS
Cl. sismica zona 2 (sismicità media)
Nome abitanti puegnaghesi
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Puegnago del Garda
Posizione del comune di Puegnago sul Garda nella provincia di Brescia
Posizione del comune di Puegnago sul Garda nella provincia di Brescia
Sito istituzionale

Puegnago del Garda (Puegnàch in dialetto gardesano[3]) è un comune italiano di 3 288 abitanti della provincia di Brescia, in Lombardia.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

La cittadina è localizzata nell'anfiteatro naturale delle Colline Moreniche della Valtenesi; molto ricca di prati e boschi e soleggiata, offre panorami sul lago e sul monte Baldo.

Il Comune si compone di sei frazioni: Castello, Mura, Palude, Monteacuto, Raffa e San Quirico. Castello è un la frazione centrale perché sede del Municipio e della Parrocchia; della Biblioteca comunale, dell’Ufficio Postale e del Dispensario farmaceutico. Vi si trovano anche una Scuola Materna privata ed un ambulatorio medico.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Come testimoniano i reperti archeologici e la presenza di palafitte rinvenute presso i laghi di Sovenigo, la località fu abitata sin dall'età del bronzo. Il nome sembra derivi dal nome latino di persona Popinius, (da cui Popiniacus e il toponimo medievale Puviniaco); all'epoca romana (primo secolo A.C.) risalgono le vestigia di una villa romana rinvenute nel 1971 e, secondo testimonianze del X secolo, sembra fosse stato eretto anche un tempio dedicato alla dea Vittoria.


Durante il X secolo gli abitanti eressero un fortilizio dalla pianta irregolare vagamente esagonale al fine di fronteggiare le incursioni di popolazioni nordiche, particolarmente di origine ungarica. Dotato di torri, una di esse fu trasformata nell'attuale torre campanaria.

Passò nel Quattrocento dalla signoria dei Visconti al dominio della repubblica di Venezia, fino all'occupazione napoleonica e poi austriaca. Seguì poi le vicende storiche successive all'unità d'Italia.


Enogastronomia[modifica | modifica wikitesto]

La cucina tipica si avvale dell'olio extra vergine di oliva D.O.P. e dei vini D.O.C. di questi luoghi, di cui il “Groppello” è l’emblema. In estate una fiera è dedicata a queste eccellenze; una vivanda tradizionale è rappresentata dagli gnocchi di Puegnago, a base di pane ed aromatizzati al basilico, vengono serviti in salsa di pomodoro.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Chiesa parrocchiale

Negli antichi borghi non mancano preziose opere d’arte e particolari angoli suggestivi: a Castello fra il verde e l’azzurro spicca l’ottocentesca Torre campanaria (1827), circondata dal Castello con torri rettangolari ai lati. Le mura di cinta seguono la forma irregolare del cucuzzolo sul quale sono state erette. Tra le rilevanze storico-architettoniche figurano la parrocchiale di San Michele Arcangelo, degli inizi del '600, che custodisce una Via Crucis di Antonio Dusi, e la chiesa della Madonna della Neve, edificata sul finire dell'Ottocento. Altre chiese valgono la pena di essere visitate, anche per le opere d’arte che ospitano. Del territorio comunale fa parte l'oasi naturalistica dei Laghi di Sovenigo, tre specchi d'acqua di origine intramorenica; nel più grande di essi è caratteristica, in luglio e agosto, la fioritura dei fiori di loto, importati, secondo la tradizione, dal Giappone.

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[4]

Persone legate a Puegnago sul Garda[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Comune di Puegnago sul Garda - Statuto.
  2. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 30 giugno 2011.
  3. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, GARZANTI, 1996, p. 523.
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

lombardia Portale Lombardia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di lombardia