Violenza contro le persone LGBT

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La violenza contro le persone LGBT è rappresentata da azioni lesive dell'integrità psicofisica della persona, in ragione della sua transessualità o del suo orientamento sessuale. Tali azioni provengono, indifferentemente, da singoli individui, anche in concorso tra loro, o da gruppi organizzati, a volte quali parti di istituzioni governative. La violenza può estrinsecarsi differenti modi: attraverso condotte violente[1] o vessatorie[2] o per mezzo di giudizi morali negativi o di censura. Essa colpisce chi trasgredisce regole "eteronormative" e contravviene a protocolli basati su uno specifico ruolo di genere. In alcuni ordinamenti giuridici[3], l'omosessualità è criminalizzata e pertanto, le istituzioni di tali Paesi sono abilitate a perpetrare violenza nei confronti delle persone bisessuali, omosessuali e transessuali. Anche le persone che sono erroneamente considerate LGBT possono esserne colpite.

La violenza contro le persone LGBT rientra tra i crimini d'odio, ossia quei crimini che colpiscono la vittima a causa della sua, reale o presunta, appartenenza ad un gruppo sociale.[4][5] Nel caso in esame, il gruppo sociale individuato è composto da persone bisessuali, omosessuali, transessuali o transgender. Lo scopo dell'aggressione ha finalità omofobiche o transfobiche.

Secondo l'Agenzia per i diritti Fondamentali (FRA) dell'Unione Europea l'omofobia nel 2009 danneggia la salute e la carriera di quasi 4 milioni di persone in Europa[6][7] e l'Italia è il paese dell'Unione Europea con il maggior tasso di omofobia sociale, politica ed istituzionale[8].

Origini della persecuzione delle persone LGBT[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Omosessualità nell'Antica Grecia, Omosessualità nell'Antica Roma e Cronologia della storia LGBT.
Il rogo di due amanti omosessuali a Zurigo nel 1482.

Prima dell'avvento del Cristianesimo, l'omosessualità era accettata come una normale espressione della sessualità da quasi tutte le culture antiche[9]. Esistono documentazioni che confermano l'esistenza e la normalità di unioni omosessuali sin dagli inizi della storia documentata in Egitto, Cina, Grecia, Roma e Giappone[10]. Tra i più famosi esempi ricordiamo la coppia egiziana Khnumhotep e Niankhkhnum, la coppia greca Armodio e Aristogitone e anche quella romana tra l'imperatore Adriano e Antinoo. Il primo utilizzo documentato del termine "matrimonio" riferito ad una coppia dello stesso sesso si ha nell'Impero Romano. Matrimoni omosessuali sono diffusi in questo periodo (esempio fra tutti, il matrimonio voluto dall'imperatore Nerone con il liberto Sporo).[11]

Il sorgere del Cristianesimo cambiò le attitudini alle unioni omosessuali e portò alla persecuzione gay e alla nascita dell'omofobia[12]. Nell'anno 342 gli imperatori cristiani Costante e Costanzo II, figli dell'imperatore Costantino I, approvarono una legge riletta da alcuni storici come una legge contro la prostituzione omosessuale, contro il matrimonio omosessuale e, più severamente, contro l'omosessualità in genere. Nel 390, gli imperatori cristiani Valentiniano II e Teodosio I dichiararono il sesso omosessuale illegale e coloro che erano colpevoli di questo delitto erano condannati alla pubblica esecuzione, bruciati sul rogo.[13][14] L'imperatore cristiano Giustiniano I (527-565) fece degli omosessuali un capro espiatorio per problemi quali "carestia, terremoti, e pestilenze."[15] Ciò coincise con "l'entrata in vigore" del cristianesimo all'interno dell'Impero Romano.

Omofobia legale[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Omosessualità e legge.

Sin dalla nascita del Cristianesimo, e successivamente di tutte le religioni sempre più recenti[12], l'attività omosessuale è stata repressa da diversi corpi giuridici e membri della società predisposti per tale "delitto" mediante pene quali mutilazione, morte, prigionia temporanea o a vita, ammende, esecuzioni pubbliche e ostracismo sociale. Tali leggi e codici, contrari nella maggior parte dei casi alla sodomia ed ai rapporti intimi, furono in vigore in Europa dal V al XX secolo, mentre in altre regioni (musulmane, asiatiche, centroamericane) sono ancora esistenti. Tra gli stati che hanno storicamente punito l'omosessualità con la morte ricordiamo:

Omofobia non legale[modifica | modifica wikitesto]

Cittadini, in forma privata in qualsiasi epoca o luogo, hanno intrapreso azioni illegali per reprimere coloro che erano presunti essere LGBT. Attualmente, in moltissime parti del mondo, tra cui molte europee ed alcune giurisdizioni statunitensi, questi atti possono essere legalmente classificati come crimini d'odio, incrementando la pena risultante se così dichiarati.

Religioni[modifica | modifica wikitesto]

Le persone omosessuali sono trattata in modo eterogeneo dai differenti gruppi religiosi. Alcuni di questi considerano l'omosessualità degna di condanna morale ed, in alcuni casi, praticano atti discriminatori nei loro confornti.

Le confessioni cristiane sono spaccate nella lettura dei testi ritenuti sacri. Ad esempio, secondo una prima interpretazione la Bibbia, nel vecchio testamento, confermerebbe che i rapporti sessuali tra persone dello stesso sesso costituiscono atti peccaminosi, altri invece hanno respinto tale lettura considerandola un'interpretazione errata. Nell'ebraismo sono notevoli le divisioni riguardo all'interpretazione della Torah. A differenza che in passato, oggi nessuna di queste confessioni oggi giustifica più atti di violenza fisica verso le persone LGBT. Esistono tuttavia ministri di culto cristiano che effettuano pratiche esorcistiche sulle le persone omosessuali, anche adolescenti, con l'intento di modificare il loro orientamento sessuale che si risolvono in violenze psiocologiche.

Differente è invece l'approccio della religione islamica verso l'omosessualità e in generale verso la morale sessuale. Vario è il trattamento giuridico e sociale all'interno delle singole correnti di pensiero islamiche. Oltre alla condanna morale, alcune comunità si spingono a comminare sanzioni giuridiche anche gravi. I rapporti omosessuali portano ufficialmente alla pena di morte in sette nazioni islamiche: Arabia Saudita, Iran, Mauritania, Sudan, Somalia, Somaliland e Yemen.[16] Molte organizzazioni internazionali per i diritti umanitari, come Human Rights Watch e Amnesty International, denunciano la pericolosità tali leggi. Dal 1994 la commissione per i diritti umani delle Nazioni Unite ha dichiarato che leggi di questo genere violano i diritti garantiti dalla Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo e dal patto internazionale sui diritti civili e politici.

Esorcismo[modifica | modifica wikitesto]

L'esorcismo omosessuale (o esorcismo gay) è, in ambito religioso, quella forma derivata di pratiche esorcistiche nella quale l'autorità ecclesiastica viene chiamata in causa per sconfiggere l'omosessualità in quanto considerata effetto di una presunta possessione demoniaca.[17] I sostenitori di tale pratica, infatti, mirano a estirpare dall'individuo il "demone dell'omosessualità", che sarebbe fonte di quella che essi considerano una "devianza" sessuale.[18][19]

Pratica esorcistica[modifica | modifica wikitesto]

Nella pratica, queste forme di esorcismo sono effettuate con l'obiettivo dichiarato di cercare di rimuovere le "attitudini omosessuali" da una persona, e, secondo i gruppi di difesa dei diritti gay, sarebbero molto frequenti.[20][21][22][23]

Secondo alcuni esorcisti, a volte la pratica viene richiesta da genitori di omosessuali.[24]

In alcuni casi l'esorcismo viene associato a "corsi per guarire dall'omosessualità"[25], alle cosiddette "terapie riparative", ipotizzando una presunta "possessione diabolica" all'origine dell'attitudine sessuale (a sua volta interpretata erroneamente come se fosse un disturbo mentale, contrariamente alla posizione della comunità scientifica), e associando quindi l'omosessualità a una presunta condizione di possessione.[22][26]

Tali pratiche, quindi, oltre a essere prive di qualsiasi valenza scientifica e basate su presupposti controversi, possono produrre danni emotivi significativi in coloro che vi vengono coinvolti.[22]

Fonti cattoliche affermano anche che, nel corso di alcuni esorcismi, si sarebbe manifestato il diavolo, affermando un legame tra diritti delle coppie omosessuali e calamità naturali.[27]

Casi celebri[modifica | modifica wikitesto]

Roland Stringfellow, un ministro della California, ha dichiarato d'essersi sottoposto a un esorcismo omosessuale negli anni novanta del XX secolo, che gli causò "vergogna e imbarazzo".[28]

Nel 2009 fu pubblicato un video della durata di 20 minuti sul portale della Chiesa Manifested Glory Ministries di Bridgeport, nel Connecticut (USA). Nelle diapositive veniva mostrato un sedicenne oggetto di percosse e altri atti di violenza all'interno di una chiesa da parte di alcuni religiosi ed esorcisti. Il video fu poi dismesso dal sito, ma qualche tempo dopo fu pubblicato su YouTube, dove suscitò clamore internazionale e proteste da parte dei movimenti gay.[29][30][31][32]

Nel febbraio 2010, in Uganda, il reverendo Martin Ssempa eseguì alcuni esorcismi gay, mostrando inoltre alcune scene di film porno gay per affermare il perché della sua posizione contro l'omosessualità.[33]

Elenco dei principali casi di omofobia[modifica | modifica wikitesto]

Quest'elenco si propone di mostrare in maniera dettagliata i principali casi di omofobia o intolleranza nei confronti di persone LGBT che più hanno caratterizzato la storia mondiale.

L'elenco è ordinato in base agli anni in cui gli eventi sono accaduti e sono anche specificati il luogo, un sunto di ciò che accadde e un grado di gravità dell'azione, classificata in base ai danni provocati alla persona/e interessata/e e/o alla comunità/organizzazione/i LGBT interessata/e, su una scala da 1 a 3 in cui

  1. = casi di intolleranza verbale o comunque di basso rilievo (minacce) che però hanno avuto conseguenze, ad esempio, a livello legislativo o nella discussione pubblica; formazione di organizzazioni punitive e/o anti-gay; leggi discriminatorie approvate o proposte (principalmente casi italiani. Vengono omesse le introduzioni di leggi proibitive nei confronti delle persone LGBT in altre nazioni, dato il grandissimo numero, con l'eccezione di alcuni casi americani ed europei (britannici, tedeschi, russi, ecc.) più rilevanti).
  2. = casi di danni o percosse a persone; assalti; raid punitivi di varia natura; intimidazioni fisiche, stupri.
  3. = casi di torture; tentato omicidio; omicidio singolo o di massa; esecuzioni perseguite in termini di legge; istigazione al suicidio.

Da sottolineare che il grado di gravità delle azioni è relativo, dato che se da una parte si ha la palese dimostrazione di un'applicazione omofobica alla realtà come l'assassinio (grado 3), d'altra parte una più modesta dimostrazione dell'omofobia come può essere una dichiarazione da parte di un leader, l'introduzione di leggi discriminatorie o la fondazione di organizzazioni anti-gay (grado 1) non equivale ad una giustificazione di tali azioni ma ad un complesso intreccio di eventi che, in molti casi, porta ad azioni caratterizzate da un grado più elevato, ad esempio istigando persone a commettere azioni di maggior gravità, giustificando tali azioni con un'ideologia o diffondendo tale ideologia o opinione discriminante all'interno di una società.

Benché sarebbe opportuno inserire nella seguente lista tutti i delitti che si sa essere stati motiviti da omofobia, tale opzione risulta di notevole difficoltà e di opinabile enciclopedicità. Si preferisce quindi inserire in essa quei casi di violenza che più hanno scosso l'opinione pubblica. Si tenga però a mente che se per ogni anno, all'incirca, viene presentato un caso, esso è accompagnato da tutta una serie di casi analoghi, intrapresi per le stesse o simili cause e tutti a loro volta causa di numerose discussioni pubbliche, locali o non. Questo discorso è da farsi maggiormente per gli eventi che partono dagli anni sessanta e arrivano ai giorni nostri.

Anno Titolo Luogo Evento Gravità
342 Adottamento di leggi omofobiche Impero Romano I figli di Costantino I, Costante e Costanzo II, approvano una legge riletta da vari storici come una legge contro la prostituzione omosessuale, contro il matrimonio omosessuale e, più severamente, contro l'omosessualità in genere. Comunque, due anni dopo, Costantino I distrusse il blocco su cui tale legge era descritta, benché essa rimase legale.[13] 3
529 Omosessualità illegale nell'Impero Bizantino Impero Bizantino Il Corpus iuris civilis, una raccolta di materiale normativo dell'imperatore bizantino Giustiniano, mette al bando l'omosessualità nell'Impero Bizantino.[34] 3
589 Persecuzioni della prima Spagna cattolica Spagna Nella primitiva Spagna medievale, invasa dai Visigoti, dopo la conversione dall'Arianesimo al Cattolicesimo, inizia una grande persecuzione di capri espiatori nel tentativo di unire la maggioranza ispano-romanica con la minoranza visigotica. Questi capri espiatori includono più notevolmente gli omosessuali e gli ebrei. L'omosessualità viene criminalizzata.[35] 3
785 Prima criminalizzazione in Medio Oriente Baghdad Per la prima volta in Medio Oriente l'omosessualità viene criminalizzata, dal califfo abbasidico al-Hadi[36]. 3
1051 Libro di Gomorra Italia San Pier Damiani pubblica il Libro di Gomorra, nel quale descrive luridamente molte varianti di sesso omosessuale e afferma la sua comune attuazione, specialmente tra preti, condannandola.[37] 1
1102 Concilio di Londra Londra Il Concilio di Londra prende misure per assicurare che il popolo inglese, abbastanza tollerante all'omosessualità del tempo, sappia della sua peccaminosità, realizzando un significante mutamento nell'atteggiamento della chiesa nei confronti dell'omosessualità, chiesa che precedentemente era stata più o meno indifferente al riguardo, o che condannava in modo moderato. Molti preti erano omosessuali, motivo in più per un cambiamento simile, ma molti furono nel vero senso della parola dei riformatori morali, come Bernardo di Cluny, chiamato per effettuare il cambiamento.[38][39] 1
1327 Esecuzione di Edoardo II d'Inghilterra Berkeley, Gloucestershire, Inghilterra Il deposto Re Edoardo II d'Inghilterra, presumibilmente, venne penetrato analmente e in profondità da un attizzatoio incandescente, uccidendolo. Edoardo II, molto noto come icona omosessuale a tutt'oggi, ebbe una storia personale di conflitti con la nobiltà del suo regno, i cui massimi esponenti chiesero ripetutamente di bandire il suo amante Pietro Gaveston Conte di Cornovaglia.[40] 3
1347-1354 Processo a Rolandino Roncaglia Venezia, Italia Processo per sodomia a Rolandino Roncaglia, evento che al tempo fece scalpore. Egli confessò che “non ebbe mai rapporti sessuali né con sua moglie né con alcuna altra donna perché non sentì mai alcun appetito carnale né riuscì mai ad ottenere l'erezione del membro virile”. Morta di peste la moglie, Rolandino iniziò a prostituirsi, vestendosi da donna in quanto “dato che ha aspetto, voce e movenze femminili – sebbene non possegga l'orifizio femminile ma abbia membro e testicoli come i maschi – molti reputavano che fosse donna a causa appunto del suo aspetto esteriore”. Fu bruciato al rogo il 28 marzo 1354.[41] 3
1370 Caso di Jan van Aersdone e Willem Case Anversa, Belgio Jan van Aersdone e Willem Case furono due uomini giustiziati ad Anversa negli anni 1370. La colpa loro attribuita fu sesso omosessuale, illegale e strenuamente diffamato nell'Europa medievale. Aersdone e Case risaltarono tra gli altri giustiziati per il ricordo che si ebbe della loro esecuzione.[42] 3
1370 Caso di Giovanna Braganza e Nicoleto Marmagna Venezia, Italia Un'altra coppia ancora nota del XIV secolo fu quella di Giovanna Braganza e Nicoleto Marmagna, giustiziati a Venezia.[42] 3
1530 In laudem sodomiae seu pederastiae Italia Monsignor Giovanni Della Casa (1503-1556) scrive il In laudem sodomiae seu pederastiae, un trattato anti-sodomita. 1
1533 Buggery Act 1533 Inghilterra Re Enrico VIII d'Inghilterra avvia la tradizione inglese di leggi anti-sodomite, proclamando la sodomia, allora definita come una qualsiasi attività sessuale non procreativa/riproduttiva, un crimine. Questa includeva la masturbazione, il rapporto anale e quello orale a dispetto del genere o dei generi coinvolti.[43] 3
1540 Condanna di Benvenuto Cellini Francia L'orafo, scultore, scrittore e artista italiano viene processato per sodomia dopo una denuncia da parte di una sua modella. Fuggirà dalla Francia per tornare in Italia. 2
1541 Caso di Nicholas Udall Inghilterra Nicholas Udall (chierico, drammaturgo e capo college di Eton) fu la prima persona ad essere condannata per mezzo del Buggery Act. Essendo la prima e non essendovi aggravanti la pena fu mutata nella reclusione.[44][45] 2
1550 Caso di Francesco Calcagno Brescia Processo che fece scalpore su un prete bresciano, Francesco Calcagno, accusato di essere un libertino omosessuale e condannato a morte per luteranesimo. 3
1595 Inquisizione di Prospero Farinacci Roma Il famoso penalista venne accusato di sodomia nel 1595. Grazie alla sua grande attività di inquisizione in molti processi per il suo stesso reato, gli fu concessa la grazia da Papa Clemente VIII, che pronunciò il giudizio, divenuto poi celebre: "La farina è buona, è il sacco che è cattivo".[46] 2
1624 Caso di Richard Cornish Virginia Richard Cornish della Colonia britannica della Virginia viene giudicato ed impiccato per sodomia. È uno dei primi casi di applicazione di leggi anti-sodomia nel nuovo mondo.[47] 3
1640 Caso di John Atherton Inghilterra John Atherton (vescovo di Lismore e Waterford) viene accusato di sodomia con un uomo, John Childe, giudicato e condannato a morte in base al Buggery Act 1533. Secondo le testimonianze confessò la sua colpevolezza prima dell'esecuzione, mentre durante il processo si era dichiarato innocente. Recentemente alcuni storici hanno affermato che John Atherton fu vittima di una cospirazione per screditare lui e i suoi protettori.[48][49][50][51] 3
1649 Primo processo anti-lesbismo Plymouth (Massachusetts) La prima dichiarazione di colpevolezza con l'accusa di lesbismo avviene in Nord America nel marzo 1649, quando Sarah White Norman è accusata di “Comportamenti lascivi anche insieme ad altri su di un letto”, insieme a Mary Vincent Hammon nella località di Plymouth, Massachusetts. Hammon aveva meno di 16 anni e non fu giustiziata.[52] 3
1661 Condanna di Jacques Chausson Parigi Lo scrittore francese fu arrestato e processato nel 1661. Lo stesso anno fu condannato al rogo, con previo taglio della lingua.[53] 3
1701 Caso di Padre Giuseppe Beccarelli Brescia Iniziano le numerose inchieste sul parroco, accusato di sodomia e di eresia. Il caso sconfinò in tutta Italia, provocando clamore. Il prete fu alla fine condannato alla prigionia a vita.[54] 2
1726 Raid alla molly house di Mother Clap Londra La “molly house (=casa d'incontri omosessuali inglese)” di Mother Clap, a Londra, viene attaccata dalla polizia con il risultato della morte di Clap e l'esecuzione a Tyburn (Londra) di tutti gli uomini arrestati.[55] 3
1779 Omosessualità illegale negli USA USA Negli Stati Uniti d'America, Thomas Jefferson prepara un abbozzo dello statuto criminale della Virginia, che prevedeva come punizione per sodomia la castrazione. La legge diceva: “Chiunque sarà colpevole di stupro, poligamia o sodomia con un uomo od una donna, dovrà essere punito; se un uomo, con la castrazione, se una donna, con la perforazione attraverso la cartilagine del suo naso di un foro di diametro pari a mezzo pollice almeno”.[56] 3
1832 Articolo 995 del codice penale russo Russia La Russia criminalizza gli atti omosessuali rendendoli punibili da cinque anni di esilio in Siberia, come stabilito dall'Articolo 995 del suo nuovo codice penale.[57] 2
1861 Articoli 420-425 del codice penale italiano Italia Con l'unione d'Italia e la sovranità del Regno di Sardegna si estesero a livello nazionale gli articoli 420-425 del codice penale sabaudo per gli atti omosessuali fra maschi (il lesbismo non era contemplato, né concepito). Tutto ciò avvenne nonostante l'eccezione del Regno delle due Sicilie, considerata l'omosessualità un “carattere particolare delle popolazioni meridionali”. 2
1871 Paragrafo 175 Germania L'omosessualità viene criminalizzata in tutta la Germania mediante il Paragrafo 175 del codice penale del Reich.[58] 3
1873 Arresto di Simeon Solomon Londra Il pittore Simeon Solomon viene arrestato per la sua omosessualità per la prima volta (la seconda volta in Francia). La sua carriera viene stroncata da tali arresti. 2
1888 Processo a Luigi Pissavini Roma A Roma viene processato e imprigionato il senatore Luigi Pissavini reo di aver compiuto atti omosessuali con ragazzi, a fronte però di una congiura nei suoi confronti.[59] 2
1889 Scandalo di Cleveland Street Londra In Inghilterra si ha lo Scandalo di Cleveland Street, che fece scalpore per il coinvolgimento di alte autorità in un'incursione ad un bordello omosessuale. L'evento acuì la diffamazione dell'omosessualità.[60][61][62] 2
1895 Processo a Oscar Wilde Inghilterra Il processo ad Oscar Wilde si conclude con l'accusa di “Grande Indecenza” secondo l'Atto Emendativo della Legge Penale del 1885 e l'autore viene condannato a due anni di prigione.[63] 2
1903 Primo raid della polizia negli USA New York Il 21 febbraio la polizia di New York conduce la prima incursione documentata negli Stati Uniti di una sauna gay, gli Ariston Hotel Baths. 26 uomini vengono arrestati, 12 processati per sodomia e 7 uomini vengono condannati da 4 a 20 anni in prigione.[64] 2
1907 Caso di Adolf Brand Germania Adolf Brand, leader attivista della Gemeinschaft der Eigenen per la rimozione del Paragrafo 175, pubblica un articolo che svela l'omosessualità del cancelliere tedesco, il principe Bernhard von Bülow. Il principe chiama in giudizio Brand per diffamazione e lo copre di mala reputazione; Brand viene condannato a 18 mesi in prigione.[65] 1
1930 Codice Rocco Italia Viene modificato[quando e in quali articoli, dato che è stato emanato proprio nel 1930 (e per giunta a ottobre)?] il Codice Rocco[quale dei due? (v. disambigua)] in materia delle condanne per omosessualità voluto dal regime fascista. Alla fine di una lunga discussione si ammise che stabilire una legge a tal riguardo equivaleva a dire che in Italia vi fosse la presenza di tale “vizio”. Per tali motivi e, erroneamente, considerando minima la presenza omosessuale in Italia, si decise di affidare i vari casi all'intervento della polizia che, dopo aver sottoposto il caso alla Commissione Provinciale, doveva provvedere alla diffida o all'ammonizione e al diffido. Oltre 20000 uomini furono ammoniti e diffidati. Molti furono spediti nelle isole del Mediterraneo (prevalentemente le Isole Tremiti). Oltre a ciò, era pensiero comune nel regime che tali questioni dovessero essere affidate alla Chiesa cattolica.[66] 2
1933 Primi omosessuali nei lager Germania L'NSDAP (Partito Nazionalsocialista dei Lavoratori Tedeschi) proibisce i gruppi omosessuali. Gli omosessuali vengono mandati in campi di concentramento. I nazisti bruciano la libreria dell'Institut für Sexualwissenschaft (Istituto per la Ricerca Sessuale) di Magnus Hirschfeld e distruggono l'intero istituto.[66] 3
1933 Primi omosessuali nei gulag Russia L'Articolo 121 del codice criminale russo prevede la reclusione nei gulag degli omosessuali. La persecuzione russa sarà continuativa fino al 1992, producendo la condanna di cinquantamila maschi omosessuali.[67] 3
1933 Arresto di Kurt von Ruffin Germania L'attore Kurt von Ruffin viene arrestato e condotto nei campi di concentramento secondo l'Articolo 175, dopo una denuncia estorta da un altro omosessuale sotto tortura. Fu uno dei sopravvissuti.[68] 3
Dal 1935 Arresti di Albrecht Becker, Heinz Dörmer, Pierre Seel e Karl Gorath Germania Albrecht Becker, Heinz Dörmer, Pierre Seel e Karl Gorath vengono, separatamente, arrestati e condotti nei campi di concentramento secondo l'Articolo 175. Sono 4 dei cinque sopravvissuti alla persecuzione omosessuale nazista testimoni nel documentario Paragraph 175. 3
1935 Arresto di Karl Lange e di Paul Gerhard Vogel Germania Karl Lange e Paul Gerhard Vogel vengono, separatamente, arrestati e condotti nei campi di concentramento secondo l'Articolo 175. Sono due dei sopravvissuti ancora viventi.[68][69] 3
1936 Assassinio di Federico García Lorca Spagna Federico García Lorca, poeta spagnolo, viene fucilato per omosessualità agli inizi della guerra civile.[70] 3
1937 Arresto di Friedrich-Paul von Groszheim Germania Friedrich-Paul von Groszheim viene arrestato secondo il Paragrafo 175. Verrà arrestato altre volte. Le torture da lui subite sono tra le peggiori (maltrattamenti, torture, castrazione, prigionia).[71] 3
1937 Triangolo rosa Germania Anno del primo utilizzo del triangolo rosa per gli uomini omosessuali nei campi di concentramento nazisti.[72] 1
1939 Arresto di Heinz Heger Germania Heinz Heger viene arrestato e condotto nei campi di concentramento secondo l'Articolo 175. Fu il primo a fornire un documento sulla persecuzione nazista degli omosessuali.[73] 3
1940 Arresto di Henny Schermann Germania Henny Schermann, lesbica ed ebrea, viene arrestata come giudaica nel 1940 e condotta nei campi di concentramento. Dopo due anni fu condotta in un ospedale psichiatrico specializzato nell'eliminazione di elementi "asociali", a causa della sua omosessualità, dove venne uccisa in una camera a gas.[74] 3
1930-1945 Esperimenti di Carl Vaernet Germania Il dottore nazista Carl Vaernet utilizza iniezioni ormonali ed altre tecniche con lo scopo di "curare l'omosessualità" durante il periodo nazista. Le cavie sono i prigionieri omosessuali nei campi di concentramento, che vengono, così, trucidati nelle sperimentazioni.[75] 3
1945 Mantenimento del Paragrafo 175 Germania Successivamente alla liberazione dai campi di concentramento da parte delle forze Alleate, coloro che erano internati per omosessualità non vengono rilasciati, ma viene richiesta la loro incarcerazione per i rimanenti anni di condanna stabiliti dall'ancora vigente Paragrafo 175.[76] 2
1950 Lavender Scare USA 190 individui americani vengono congedati dall'occupazione governativa per il loro orientamento sessuale, iniziando così la “Lavender Scare” (terminologia che si riferisce alla persecuzione americana nei confronti degli omosessuali; è associata alla “Red Scare” o “Maccartismo”, riferito alla mentalità anti-comunista. Entrambe iniziate negli anni cinquanta).[77] 1
1953 Processo a Gino Olivari Italia Gino Olivari viene processato per alcuni articoli sull'omosessualità. Verrà poi assolto. 1
1954 Caso di Alan Turing Inghilterra Alan Turing (matematico e logico britannico) muore di avvelenamento da cianuro, 18 mesi dopo essergli stato imposto un trattamento di ormoni riducenti la libido per un anno, come punizione per la sua omosessualità.[78][79][80][81] 3
1939-1969 Terapie di conversione Soprattutto USA Dal 1939 al 1969 (Moti di Stonewall) le "terapie di conversione" ebbero il loro "periodo d'oro" di trattamenti aggressivi sugli omosessuali e furono largamente approvate dalle eminenti autorità psichiatriche. Tra i vari ricercatori ad eseguire tali terapie ricordiamo: Edmund Bergler, Irving Bieber, Albert Ellis, Abram Kardiner, Sandor Rado e Charles Socarides. Tali studiosi abbandonarono completamente le ipotesi freudiane. Le idee di "terapia riparativa" furono soppiantate in gran parte dopo i Moti di Stonewall, ed anche fino allora furono contrastate dall'azione di molti scienziati (es. Evelyn Hooker e Martin E. P. Seligman) che già ne annunciavano, oltre che l'inefficacia, la probabile e riscontrata dannosità. Rimasero comunque alcuni rami filo-religiosi, tuttora esistenti.[82] 1
1960 Legge n. 2990 Italia L'On. Clemente Manco, del Movimento Sociale Italiano (MSI) propone la legge nº 2990: “Chiunque ha rapporti sessuali con persona dello stesso sesso è punito con la pena della reclusione da sei mesi a due anni... Se dal fatto deriva pubblico scandalo, la pena è aumentata... ecc.” 2
1960 Scandalo dei Balletti verdi Brescia Scandalo nato da un'inchiesta de Il Giornale di Brescia e da un trafiletto de L'Unità. Essa si occupava dei nascenti ambienti omosessuali, accusati di essere ritrovi per rapporti sessuali su minorenni. Il nome era ricavato dalla parola "Balletti", con cui genericamente si indicavano i casi di cronaca sessuale, e "verdi", colore da sempre associato all'omosessualità (dovuto al garofano verde caratteristico di Oscar Wilde). L'inchiesta andò avanti 4 anni e nello scandalo oramai diffuso furono fatti i nomi di numerose personalità famose. Alla fine, quasi nessuno degli imputati fu processato e per molti fu proclamata l'amnistia. 2
1961 Legge n. 2990 Italia L'on. Bruno Romano, del PSDI, presenta una proposta di legge che vede la condanna fino a dieci anni per chiunque abbia rapporti omosessuali, e fino a venti se ci sono aggravanti. 2
1961 Dichiarazione del Vaticano Vaticano Il Vaticano dichiara che a chiunque sia “affetto dall'inclinazione perversa” non dovrebbe essere permesso di prendere i sacramenti religiosi né essere ordinato nella Chiesa Cattolica Romana.[senza fonte] 1
1964 Decreto n. 496 Italia Viene approvato il decreto nº 496 l'«Elenco delle imperfezioni e delle infermità che sono causa di non idoneità al servizio militare». Le imperfezioni sono «personalità abnormi e psicopatiche (impulsivi, insicuri, astenici, abulici, depressivi, labili di umore, invertiti sessuali), dopo osservazione in ospedali militari» (art. 28).., e «le sindromi psico-neurotiche (nevrasteniche, isteriche, ossessive ed ansiose, associate o no a segni di neurodistonia ed a manifestazioni organo-neurotiche)» (art. 29).[83] 1
1965-1968 Istituzione delle Unità Militari di Aiuto alla Produzione, in spagnolo Unidad Militar de Ayuda a la Producción (UMAP) Cuba Numerose persone furono arrestate e deportate negli UMAP a causa della loro omossessualità, poiché nell'ideologia castrista i maricones ("finocchi") erano considerati espressione dei valori decadenti della società borghese[84]. Ad esse si aggiunsero anche dissidenti politici e coloro che rifiutavano l'ateismo di stato. Nel 1965 si contavano 45.000 prigionieri.[85][86] Gli UMAP erano campi di concentramento in cui i detenuti erano destinati al lavoro agricolo forzato[87] secondo il motto "El trabajo los harà hombres" ("Il lavoro li renderà uomini")[88] e erano costretti a vivere in condizioni malsane[87], subendo pratiche lesive dei diritti umani, specialmente rivolte nei confronti degli omosessuali, come l'uso di diverse forme di tortura fisica e psicologica (tra cui elettroshock, stimolazione delle fobie dei detenuti, scarpe di piombo, finte esecuzioni, somministrazione forzata di droghe come il tiopental sodico)[85]. 3
1967 Incursione al Black Cat Bar San Francisco Incursione della polizia nel bar per omosessuali. L'evento promosse l'attività per i diritti omosessuali.[89] 2
1969 Caso di Ermanno Lavorini Italia Il tredicenne Ermanno Lavorini, scomparso da casa, verrà poi trovato morto. L'assassinio subito imputato all'ambiente gay, si scoprirà essere stato poi compiuto da dei suoi coetanei, col fine iniziale di un rapimento, finito male.[90] 1
1969 Moti di Stonewall New York A New York hanno luogo i Moti di Stonewall, una serie di violenti scontri tra omosessuali e polizia, iniziati con l'incursione della polizia nel bar Stonewall Inn nel Greenwich Village. Ciò avvenne precisamente la notte tra il 27 e il 28 giugno 1969 ed è proprio per commemorare quest'inizio della rivolta, considerato anche l'inizio effettivo del movimento di liberazione omosessuale moderno, che il 28 giugno è stabilito come data della “Giornata Mondiale dell'Orgoglio LGBT” altresì detto “Gay Pride”. I moti sconvolsero la pubblica discussione in tutto il mondo.[91][92][93][94][95][96][97] 1
1970 Articolo di Guido Maria Baldi Italia Il Messaggero pubblica l'articolo «Furore», di Guido Maria Baldi. L'autore parla di «simboli demoniaci della nostra età: la bomba atomica e l'orgoglio spavaldo della omosessualità»: «di fronte ad un siffatto verminoso male, quali sono i rimedi? I gendarmi e le carceri o magari la forca e la frusta?». Baldi è contrario a «l'inaudita richiesta di profanare il matrimonio consentendo un crisma legale ad unioni abominevoli contro natura» ... «Max Nordau, in un celeberrimo libro dedicato a Cesare Lombroso, sulla scia di Kraft-Ebing e di Morel... sosteneva che i degenerati devono perire». L'articolo fa discutere le associazioni gay ed i simpatizzanti.[83] 2
1972 Manifestazione a Campo de' Fiori Roma Manifestazione gay a Campo de' Fiori, una delle piazze considerate meno ostili della capitale. In tale episodio alcuni extraparlamentari rovesciano secchi d'acqua sui protestanti, diviene nota l'esclamazione di un militante di Potere Operaio: «Perché, mo' pure li froci dicono che lavorano?».[83] 1
1974 Nascita della Love In Action (LIA) USA Fondata da John Evans e dal reverendo Kent Philpott. Fu il primo gruppo per divulgare casi di omosessuali che sarebbero stati convertiti o che avrebbero imparato ad astenersi da atti omosessuali o dalle tendenze omosessuali. È noto per gli scandali accaduti negli anni novanta e duemila.[98] 1
1974 Brunswick Four Toronto Le Brunswick Four vengono arrestate il 5 gennaio a Toronto, Ontario. Questo incidente di lesbofobia galvanizza la comunità lesbica e gay di Toronto.[99] 2
1975 Morte di Pier Paolo Pasolini Roma Lo scrittore e cineasta viene ucciso brutalmente a bastonate. Fino al 2005 unico colpevole (per confessione) è Pino Pelosi. Nel 2005 Pelosi ritratterà tutto, dichiarandosi innocente ed affermando che l'esecuzione dell'autore fu effettuata da tre uomini siciliani e che il suo silenzio era stato fino allora motivato dalla paura di ripercussioni sulla sua famiglia. Sin dall'inizio fu comunque palese il movente discriminatorio. 3
1976 Nascita della Christian Voice USA Robert Grant fonda la Christian Voice, con lo scopo di avvalorare la sua crociata nazionale anti-diritti-omosessuali negli Stati Uniti. 1
1976 Nascita della Exodus International USA Nasce l'Exodus International, organizzazione del movimento Ex-gay che adopera i propri metodi di conversione su quelle persone che desiderano modificare in eterosessuale il proprio orientamento. L'ideologia nasce dal concetto fondamentale cristiano che l'omosessualità è un peccato e dal concetto secondo cui l'omosessualità non è una scelta benzì una conseguenza negativa dovuta a vari fattori. La società opera tuttora nel campo ed è l'organizzazione Ex-gay più rilevante. 1
1978 Assassinio di Harvey Milk e George Moscone San Francisco Il supervisore Harvey Milk ed il sindaco George Moscone vengono assassinati dal precedente supervisore Dan White per motivi omofobici.[100][101] 3
1979 Assalto a Tennessee Williams Key West, Florida, USA Il drammaturgo statunitense Tennessee Williams viene assalito da cinque adolescenti a Key West. L'autore ne esce gravemente ferito. L'episodio era parte di una grande ondata di violenze omofobe ispirate da un giornale anti-gay redatto da un locale ministro battista.[102] 2
1979 Chiusura della Gay House Roma Chiusura della Gay House in seguito a vari boicottaggi del Comune di Roma.[83] 1
1980 Delitto di Giarre Giarre Antonio Galatola e Giorgio Agatino Giammona, due ragazzi gay di 15 e 25 anni vengono trovati morti sotto un pino marittimo di fronte all'attuale ITIS, avendo obbligato un tredicenne ad ucciderli con una pistola.[103]. 3
1982 Omicidio di Salvatore Pappalardo Roma Il delitto avvenne per motivi omofobici sul Monte Caprino di Roma.[83] 3
1983 Divieti a Roma Roma La Questura di Roma vieta le iniziative del movimento gay nelle piazze (ergo dei primi tentativi di introdurre il Gay Pride).[83] 1
1983 "La Piaga Gay" USA L'AIDS viene descritto come una "Piaga Gay" dal reverendo Jerry Falwell. 1
1985 Legge sul servizio militare Italia Cambiamento della legge sul servizio militare. Gli art. 28 e 29 diventano il 40 ed il 41/b. Il primo riguarda le concessione di esser riformati se si rientra in una serie di «personalità caratteriopatiche con anomalie comportamentali (impulsività, esplosività, devianze sessuali, tossicodipendenze, ecc.), ad implicanza sociopatica». Il secondo elenca le «personalità fragili, insicure, abuliche, asteniche, labili di umore, anacastiche, immature, tossicofiliche, sessualmente deviate, chiaramente emergenti, senza implicanze sociopatiche; trascorso, ove occorra, il periodo della rivedibilità».[104] 1
1986 Chiusura discoteca gay Bologna Chiusura, da parte di tre poliziotti, della discoteca gay bolognese Steps.[104] 1
1986 Cura pastorale delle persone omosessuali del Cardinal Ratzinger Vaticano Testo Completo[105] 1
1986 Caso americano Bowers contro Hardwick Georgia (USA) La Corte Suprema statunitense approva la legge in Georgia (USA) che proibisce il sesso anale e orale tra omosessuali, affermando che tale diritto costituzionale della privacy non si estende alle relazioni omosessuali, pur non specificando se tale legge si estenda agli eterosessuali. 1
1987 Dichiarazioni di Eugenio Scalfari Italia 27 novembre – Il Direttore de la Repubblica, Eugenio Scalfari, pubblica sul Il Venerdì un articolo nel quale dichiara la sua contrarietà alla possibilità che un omosessuale diventi Presidente della Repubblica Italiana o capo del Governo.[104] 1
1989 Necessità di centralini SOS Italia A causa dei numerosi eventi di abusi, soprusi o maltrattamenti delle persone LGBT, cominciano i primi gruppi di Gay Counseling (in forma privata) curati dal Dr. Maurizio Palomba, per un «approccio psicologico specifico indirizzato alla comunità gay». L'anno successivo anche il Dr. Roberto Del Favero, a Milano, inizierà un'attività simile. Di lì a poco nasce S.O.S. Gay, un centralino contro i soprusi ideato da Massimo Mariotti, a Milano.[104] 2
1989 Campagna contro il linguaggio offensivo de Il Messaggero Roma Rome Gay News lancia una campagna di boicottaggio contro il “linguaggio offensivo” usato dal quotidiano Il Messaggero diretto da Mario Pendinelli. In pochi giorni la rivista riceve centinaia di lettere, telefonate e fax di solidarietà (e di protesta contro il giornale) da tutto il mondo. Il 6 novembre, a New York, Act Up esamina la «situazione italiana» e si muove a favore di un riconoscimento delle richieste dell'RGN da parte de Il Messaggero, minacciando di marciare sul consolato italiano.[104] 1
1990 Boicottaggio de l'Avvenire Roma Il supplemento domenicale dell'Avvenire, RomaSette, con un articolo oggettivamente discutibile, firmato dal presidente dell'Azione Cattolica romana, attacca l'ennesima richiesta di una sede rivolta da Massimo Consoli al sindaco della città.[104] 1
1990 Caso della Philip Morris USA La multinazionale Philip Morris è accusata di finanziare il senatore anti-gay del North Carolina, Jesse Helms, noto per la distribuzione di svastiche mediante uno dei suoi prodotti più popolari, le sigarette Marlboro. Ciò provochera varie ripercussioni, anche in Italia, in termini di boicottaggio della marca.[104] 1
1991 Diffamazione di Calegari Vaticano, USA Il presidente degli 86 gruppi di gay cattolici americani riuniti nell'organizzazione Dignity, Kevin Calegari (1958-1995), arriva a Roma per restituire indignato al prefetto Ratzinger la dichiarazione dottrinale del cardinale che sostiene la necessità di continuare a “debellare” gli omosessuali. Tornato in America, si diffama la convinzione che lo stesso Calegari abbia trasformato i cinque collaboratori della Gay House che lo hanno assistito in «cattolici della sezione italiana di Dignity». 1
1992 Nascita della NARTH USA Fondazione della Narth (National Association for Research & Therapy of Homosexuality = Associazione Nazionale per la Ricerca e la Terapia dell'Omosessualità), fondata da Joseph Nicolosi, Benjamin Kaufman e Charles Socarides. L'organizzazione si propone di attuare una terapia di conversione chiamata terapia riparativa come un metodo per modificare l'orientamento sessuale di omosessuali e bisessuali e considerando queste due caratteristiche dell'individuo delle vere e proprie malattie. La NARTH andrà così scontradosi da allora con le principali organizzazioni psichiatriche mondiali, dalle quali spesso i fondatori e medici del NARTH vengono espulsi o criticati. Tali organizzazioni, ognuna delle quali ha rimosso prima o dopo l'omosessualità dai propri manuali diagnostici, includono: l'American Psychiatric Association, l'American Psychological Association, l'American Counseling Association, la National Association of Social Workers, l'American Academy of Pediatrics, l'American Association of School Administrators, l'American Federation of Teachers, la National Association of School Psychologists, la National Education Association la Human Rights Campaign. 1
1993 Assassinio di Walther Norbert Heymann Roma Walther Norbert Heymann, conosciuto come La Maga di Piazza Navona, viene trovato ucciso nella sua abitazione di Trastevere. Il caso avrà grandi ripercussioni sui riconoscimenti LGBT[cioè quali ripercussioni?].[104] 3
1993 Silenzio giornalistico di Fininvest Italia Con la parola d'ordine «È vero che Berlusconi odia i gay?», la Gay House minaccia di boicottare i prodotti che sponsorizzano i programmi della Fininvest, per protestare contro il silenzio giornalistico sulle questioni LGBT di Rete 4, Canale 5 e Italia 1.[104] 1
1993 Primo scandalo della LIA (Love In Action) USA Dopo che l'amico di John Evans (fondatore), Jack McIntyre, si suicidò per disperazione dovuta alla sua incapacità di cambiare le sue tendenze, Evans lasciò il progetto denunciandone la sua pericolosità. È riportato dal Wall Street Journal del 21 aprile 1993 che Evans dichiarò: "stanno distruggendo le vite di molte persone. Se non fate come dicono loro dicono che non siete amati da Dio e che andrete all'inferno. Stanno vivendo in un mondo di fantasia." 3
1993 Caso di Brandon Teena USA Brandon Teena, un transgender maschile americano, viene stuprata ed uccisa. Da tale scandalo fu tratto il film Boys Don't Cry[106][107][108][109][110][111] 3
1994 Divieto di manifestare il proprio pensiero Italia Massimo Consoli fa la richiesta di poter adottare un bambino, creando scalpore. Il cardinale Ersilio Tonini lo attacca su Epoca per la sua «pretesa». Lo stesso giorno Consoli è ospite del programma di Giancarlo Magalli, I Fatti Vostri, e alla sua intenzione di rispondere al prelato, una segretaria di redazione gli intima di «non parlare del cardinale, non parlare dei preti, non parlare del Vaticano, non parlare della Chiesa, non parlare di Dio... parla solo del tuo desiderio di avere un bambino, e basta!»[104] 1
1995 Chiusura dell'Ompo's Roma Il vice ispettore Giuseppe Miracapillo ed altri quattro agenti del commissariato Celio, fanno irruzione nella sede dell'Ompo's, operando alcuni sequestri e chiudendo l'associazione diretta da Anselmo Cadelli.[104] 1
1996 Dossier del ministero dell'interno sull'omosessualità Italia Massimo Consoli intervista per RGN l'ex-Ministro degli Interni, il leghista Roberto Maroni. Maroni confessa l'esistenza di dossier sull'omosessualità di personaggi che possono rappresentare un «pericolo» per il Paese.[104] 1
1997 Bombardamento dell'Otherside Lounge Atlanta, Georgia (USA) Eric Rudolph, terrorista statunitense ricercato dall'FBI, motivato dalle campagne anti-aborto e anti-omosessualità, bombarda il bar lesbo Otherside Lounge. L'uomo è famoso anche per gli attentati durante i Giochi della XXVI Olimpiade, nella stessa città.[112] 3
1998 Caso Matthew Shepard Stati Uniti d'America Matthew Shepard viene assassinato per la sua omosessualità, aprendo una grande discussione mondiale sui crimini d'odio.[113] 3
1999 Bombardamento in Sudafrica Città del Capo Il bar gay Blah Bar viene bombardato ferendo due persone.[114] 3
1999 Bombardamento in Inghilterra Londra Il bar gay Admiral Dunkan viene bombardato ferendo settanta persone e uccidendone 3. La bomba di chiodi viene posizionata dall'attivista neo nazista David Copeland mentre cerca di intraprendere un'azione punitiva etno-omosessuale. 3
2001 Caso del “Cairo 52 Egitto 52 omosessuali vengono arrestati mediante la legge imprecisa varata nel 1961 contro la depravazione. Il processo si concluderà nel 2003 con la prigionia di 21 degli accusati ed il rilascio dei restanti. 2
2001 Gay Pride di Belgrado Belgrado Molti protestanti interrompono il primo Pride di Belgrado. 2
2002 Assassinio di Pim Fortuyn Olanda Il politico olandese Pim Fortuyn, apertamente omosessuale, viene assassinato da Volkert van der Graaf per motivi discriminatori.[115] 3
2002 Assassinio di Gwen Araujo Newark, California, USA La ragazza transessuale viene uccisa da un gruppo di ragazzi. (Vedi la voce Gwen Araujo) 3
2002 Caso di Bertrand Delanoë Parigi Il politico e sindaco di Parigi, gay dichiarato, viene pugnalato non fatalmente per motivi discriminatori. (Vedi Bertrand Delanoë) 2
2003 Ribaltamento delle leggi anti-discriminatorie Italia Secondo il decreto legislativo n. 216 del 9 luglio 2003, le clausole introdotte sanciscono che l'orientamento sessuale può assumere rilevanza nel valutare se un cittadino è idoneo o meno ad entrare o permanere nelle Forze armate, in quelle di Polizia e nei Vigili del Fuoco. Il Ministero della Difesa ha quindi varato un regolamento con il quale ha dichiarato di poter lecitamente trattare, per fini istituzionali, anche i dati sensibili riguardanti la vita sessuale dei dipendenti (Decreto Ministeriale 13 aprile 2006, n. 303). Analoghi regolamenti varati da parte di altri ministeri (Interno, Giustizia, Economia e Finanze), dichiarano invece di poter trattare tale tipo di dato nei dipendenti, solo per quanto attiene l'eventuale riattribuzione di genere (cosiddetto "cambiamento di sesso"). Le predette clausole contenute nel decreto legislativo n. 216 del 2003 vengono abrogate soltanto nel 2008 dalla legge n. 101/2008. Va ricordato come invece la presenza di omosessuali nell'ambito militare e, soprattutto, in quello delle Forze di polizia, sia considerato sovente all'estero del tutto lecito, tanto da avere un'organizzazione sindacale a livello europeo.
2004 Omicidio di FannyAnn Eddy Sierra Leone FannyAnn Eddy, attivista LGBT, viene stuprata, pugnalata e uccisa tramite rottura del collo. 3
2005 Violenza da un seguace hareda Gerusalemme Yishai Shlisel, un seguace fondamentalista del Giudaismo Hareda pugnala tre persone che marciavano al gay pride di Gerusalemme, affermando di essere stata guidata da Dio.[116] 2
2005 Secondo scandalo alla LIA (Love In Action) Stati Uniti d'America Nel mese di giugno 2005, un ragazzo di 16 anni del Tennessee, Zach Stark, inizia a postare nel suo MySpace la sua esperienza nel "rifugio" di conversione sessuale cristiano. È scandalo a livello internazionale sulle metodologie dell'organizzazione (vedi la sezione relativa nella voce Ex-gay). In seguito a questi eventi, dopo vari tentativi dello Stato del Tennessee di far chiudere l'associazione (vani), un'indagine dal Dipartimento di Salute portò ad una protesta formale, perché il gruppo lavorava senza l'autorizzazione dei ragazzi, e quindi illegalmente. Il LIA ha smesso di accettare malati mentali e di dispensare farmaci, e nel febbraio 2006 lo Stato del Tennessee ha cessato l'azione legale. 2
2005 Omicidio di Paolo Seganti Roma Paolo Seganti viene ucciso a bastonate da un gruppo di rumeni mentre innaffiava le piante del suo orticello nel parco della Conca d'oro a Monteverde, nessuna azione di arresto è stata finora adottata contro i responsabili. 3
2006 Caso di Mahmoud Asgari e Ayaz Marhoni Iran Vengono giustiziati, accusati di altri delitti ma in realtà per la loro omosessualità, due adolescenti gay, Mahmoud Asgari e Ayaz Marhoni.[117][118][119][120][121][122][123][124] 3
2006 Gay Pride di Mosca Mosca Il primo Gay Pride di Mosca termina nella violenza a causa di moltissimi contrappositori di varie fazioni politiche, sociali, religiose o indipendenti. 2
2007 Dichiarazioni di Mahmud Ahmadinejad Iran Il presidente iraniano Mahmud Ahmadinejad afferma che in Iran gli omosessuali non esistono. È scandalo, dato che tutta l'opinione pubblica mondiale è a conoscenza delle persecuzioni e dello sterminio omosessuale in Medio Oriente. 1
2008 Omicidio di Ahmet Yıldız Turchia Il 15 luglio 2008 a Istanbul viene assassianto Ahmet Yıldız l'assassinio rappresenta il primo delitto d'onore gay venuto alla luce in Turchia.[125] 3
2008 Omicidio Angie Zapata USA Il 17 luglio 2008 a Greeley in Colorado Allen Andrade picchia fino a procurare la morte Angie Zapata. L'unico motivo che ha spinto l'assassino a compiere il crimine è l'orientamento transessuale della vittima. In seguito Allen Andrade sarà la prima persona condannata per crimine d'odio nella nazione.[126] 3
2009 Ondata di omofobia in Iraq Iraq All'inizio del 2009 si è scatenata in Iraq, soprattutto a Bagdad e Sadr City, una violenta repressione dell'omosessualità che ha portato all'omicidio di 25 gay in meno di quattro mesi. 3
2009 Ondata di violenze omofobiche in Italia Italia Ondata di aggressioni e violenze rivolte a persone LGBT[127][128][129][130][131][132], culminate con le bombe carta lanciate a Roma tra la folla della "gay street".[133] 3
2012 Ondata di omicidi omofobici in Iraq Iraq Da febbraio del 2012 si è scatenata in Iraq, soprattutto a Bagdad e nelle province meridionali, una violenta repressione dell'omosessualità che ha portato all'omicidio di 45 lesbiche e gay in un solo mese. 3
2012 Omicidio di Daniel Zamudio Cile Il ventiquattrenne Daniel Zamudio viene violentemente aggredito da un gruppo neonazi. Torturato per ore, è lasciato per morto con molteplici fratture e il corpo marcato da svastiche tracciate con del vetro rotto e bruciature di sigarette. Dopo quasi un mese in stato di coma cerebrale, viene dichiarato morto.[134] 3
2013 Vietata la "propaganda omosessuale" Russia La Duma approva all'unanimità una Legge che vieta e punisce la promozione di orientamenti sessuali non tradizionali verso i minorenni. La legge entra in vigore il 30 giugno 2013 dopo la firma di Vladimir Putin. 2

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Robert W. Pelton, Confrontations with the Devil!, South Brunswick, A.S. Barnes, 1979. ISBN 978-0-498-01807-7.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ne sono esempi la minaccia, le percosse, lo stupri, la torture, l'omicidio o l'istigazioni al suicidio
  2. ^ Sono tali quei comportamenti che procurano danno alla proprietà o tendenti a discriminare a livello sociale la persona bisessuale, omosessuale o transessuale.
  3. ^ Per lo più nel continente africano e in Medio Oriente e nelle nazioni a maggioranza mussulmana. Per approfondire si legga Omosessualità e legge.
  4. ^ Stotzer, R., Comparison of Hate Crime Rates Across Protected and Unprotected Groups, The Williams Institute, giugno 2007.
  5. ^ Nel crimine d'odio l'individuo viene vittimizzato in ragione della sua razza, etnia, religione, genere o orientamento sessuale. Conklin, 1992, CSVR.
  6. ^ Omofobia è emergenza nell’Unione Europea: rapporto dell’Agenzia per i diritti Fondamentali (FRA) « Italian Spot e l’informazione sparita
  7. ^ [1]
  8. ^ http://fra.europa.eu/fraWebsite/attachments/FRA-hdgso-part2-NR_IT.pdf
  9. ^ L'omosessualità nell'età classica
  10. ^ Omosessualità nell'Antica Grecia, Omosessualità nell'Antica Roma, Omosessualità in Cina.
  11. ^ Svetonio, Vita di Nerone 28-29; Marziale, Epigrammi 1.24, 12.42; etc.
  12. ^ a b Omosessualità, UAAR
  13. ^ a b Codice di Teodosio 9.8.3: "Quando un uomo sposa ed è sul punto di offrirsi a uomini in maniera femminile (quum vir nubit in feminam viris porrecturam), cosa desidera, quando il sesso ha perso tutto il suo significato; quando non è redditizio conoscere il reato; quando Venere viene cambiata in un'altra forma; quando l'amore viene cercato ma non trovato? Ordiniamo gli statuti per presentare le leggi che dovranno essere armate con una spada vendicativa, per le quali quelle persone infamate che sono ora, o che potrebbero essere d'ora in avanti, colpevoli potranno essere soggette ad una pena squisita."
  14. ^ (Codice di Teodosio 9.7.6): Tutte le persone che hanno la vergognosa abitudine di condannare il corpo di un uomo a recitare la parte di una donna alla sofferenza di sesso alieno (per coloro che appaiono non esser differenti dalle donne), dovranno espiare un crimine di questo tipo nelle fiamme vendicative alla vista del popolo.
  15. ^ Novelle di Giustiniano 77, 144
  16. ^ [1]
  17. ^ Pelton, cit., p. 149 (il passo è disponibile anche su Google Libri).
  18. ^ (EN) Ariel Shidlo, Michael Schroeder e Jack Drescher, Sexual conversion therapy: ethical, clinical, and research perspectives, New York, Haworth Medical Press, 2002, p. 79. ISBN 978-0-7890-1911-0 (il testo è consultabile anche su Google Libri).
  19. ^ "Liberazione da tendenze cattive che provengono dai nostri antenati", sul sito Esorcismo e preghiere di liberazione.
  20. ^ Robert Mims, Gay Rights Activists Blast Program Claiming Homosexual Reversal, The Associated Press, 04-05-1990.
  21. ^ Allan Turner, In The Shadows Of Hate; Many Gay Teens Are Living With Scars Of Abuse; Whether they're mean words or violent attacks, the pain can shatter the lives of youths already struggling to find acceptance, advocates say, The Houston Chronicle, 12-06-2005.
  22. ^ a b c http://www.arcigay.it/mio-figlio-gay-chiamate-esorcista
  23. ^ Partito Socialista - Newsletter
  24. ^ Vita da esorcista | Dmemory numero 394 del 27 marzo 2004 | D - la Repubblica
  25. ^ Corso per guarire dall'omosessualità|su Internet scoppia la polemica | Bergamonews - Quotidiano online di Bergamo e Provincia
  26. ^ Psicosette, esorcisti e associazioni religiose... tutti contro chi vuole guarire gli omosessuali! - The Queer Way - il mondo da un'altra prospettiva
  27. ^ Home page
  28. ^ (EN) Helen Pidd, YouTube video shows church 'exorcism' of gay teenager: Manifested Glory Ministries denies any wrongdoing but gay advocates demand an investigation, The Observer, 25-06-2009.
  29. ^ (EN) Andrew Ramos, Apparent Gay Exorcism in Conn. Church Causes Outrage, Los Angeles Times, 24-06-2009.
  30. ^ (EN) Church's gay exorcism video creates stir, MSNBC, 25-06-2009.
  31. ^ (EN) Julie Bolcer, Church Posts Gay "Exorcism" Video, Advocate, 25-06-2009.
  32. ^ "Esorcismo gay": Video scandalo sulla rete. CNR Media, (ultimo accesso il 03-01-2011).
  33. ^ Gregory Branch, Uganda's gays fight back, GlobalPost, 26-02-2010.
  34. ^ Giustiniano, Novelle 77, 144
  35. ^ Codice Visigotico 3.5.5, 3.5.6; Online qui: [2] (in inglese).
  36. ^ C.E Bosworth, The History of al-Tabari Vol. 30: The 'Abbasid Caliphate in Equilibrium: The Caliphates of Musa al-Hadi and Harun al-Rashid A.D. 785-809/A.H. 169-193, SUNY Press, 1989, p. 73
  37. ^ Liber Gomorrhianus
  38. ^ Smith "John of Tours" Downside Review p. 140
  39. ^ (Boswell, 1981) p.215 states "The Council of London of 1102 ... insisted that in future sodomy be confessed as a sin."
  40. ^ Doherty, Paul. Isabella and the Strange Death of Edward II. Constable and Robinson, 2003.
  41. ^ storia completa qui
  42. ^ a b Crompton, Louis. Homosexuality and Civilization. Cambridge & London: Belknap Press of Harvard University Press, 2003
  43. ^ (EN) La legge in Inghilterra dal 1290 al 1885 riguardo l'omosessualità
  44. ^ United Kingdom I: The Middle Ages through the Nineteenth Century
  45. ^ Sex and the Tudors, di Retha M.
  46. ^ Processo contro Berardino Rocchi e Prospero Farinacci [1595]. Archivio di Stato di Roma, "Tribunale del Governatore", processi 1505-1599, vol. 290, carte 113r-121v.
  47. ^ Godbeer, Richard (2002). Sexual revolution in early America. Baltimore: Johns Hopkins University Press
  48. ^ Anonimo, The Life and Death of John Atherton, London, 1641 (riedito in fondo alla pagina).
  49. ^ Alan Bray, Homosexuality in Renaissance England, Gay Men's Press, London 1982.
  50. ^ Matthew Parris, The great unfrocked: two thousand years of church scandal, Robson Books, London 1998 ISBN 1861051298.
  51. ^ Rictor Norton, The Life and Death of John Atherton.
  52. ^ Borris, Kenneth (2004). Same-sex desire in the English Renaissance: a sourcebook of texts, 1470–1650. New York:Routledge
  53. ^ (FR) Online qui il testo della denuncia che innescò il caso giudiziario, inglobato in un articolo più vasto.
  54. ^ Stefano Bolognini, Giuseppe Beccarelli eretico e sodomita, "Babilonia", maggio 2000.
  55. ^ Rictor Norton Mother Clap's Molly House
  56. ^ (Virginia Bill number 64; authored by Jefferson; 18 June 1779)
  57. ^ L'OMOSESSUALITÀ NELLE PRIGIONI E NEI LAGER SOVIETICI, CON TESTIMONIANZE
  58. ^ Paragrafo 175 - versione del 1871
  59. ^ storia completa qui
  60. ^ (EN) 1889: Scandal in Cleveland Street. Da Gayhistory.com.
  61. ^ (EN) The Cleveland Street scandal
  62. ^ Paolo Valera, I gentiluomini invertiti (1909). Un'eco italiana dello scandalo.
  63. ^ (EN) The trials of Oscar Wilde con estratti dai verbali del processo.
  64. ^ (Chauncey, 1995)
  65. ^ John Lauritsen, David Thorstad, Per una storia del movimento dei diritti omosessuali (1864-1935), Savelli, Roma 1979.
  66. ^ a b Deportazione omosessuale
  67. ^ Omofobia Sovietica
  68. ^ a b Omosessuali sotto il nazismo dal Museo virtuale delle intolleranze e degli stermini
  69. ^ (EN) Una biografia di Karl Lange dell'United States Holocaust Memorial Museum
  70. ^ See Stainton, Lorca: A Dream of Life.
  71. ^ Biografia di Von Groszheim su Olokaustos.org
  72. ^ Circolo Pink (a cura di), Le ragioni di un silenzio. La persecuzione degli omosessuali durante il nazismo e il fascismo, Ombre corte, Verona 2002.
  73. ^ Heinz Heger, Gli uomini col triangolo rosa, Edizioni Sonda, Torino 1991
  74. ^ La biografia di Henny Schermann presso l'United States Holocaust Memorial Museum
  75. ^ (DE) Hans Davidsen-Nielsen, Carl Vaernet-Der dänische SS-Arzt im KZ Buchenwald, Edition Regenbogen, Wien 2004, ISBN 3950050728
  76. ^ Hans-Georg Stümke: Homosexuelle in Deutschland : Eine politische Geschichte. (Homosexuals in Germany: a political history) München 1989. ISBN 3406331300
  77. ^ Johnson, David K. (2004). The Lavender Scare: The Cold War Persecution of Gays and Lesbians in the Federal Government. University of Chicago Press. ISBN 0226401901.
  78. ^ Andrew Hodges, Alan Turing Una Biografia (Titolo Originale Alan Turing, The Enigma)
  79. ^ Greg Egan, Oracolo, un racconto ispirato alla vita di Turing.
  80. ^ Valeria Patera, La mela di Alan - hacking the Turing Test, 2007, Di Renzo Editore
  81. ^ David Leavitt, L'uomo che sapeva troppo - Alan Turing e l'invenzione del computer, CODICE EDIZIONI
  82. ^ Vedi la voce Ex-gay e la relativa voce in inglese
  83. ^ a b c d e f Cronologia gay
  84. ^ Llovio-Menéndez, José Luis. Insider: My Hidden Life as a Revolutionary in Cuba, (New York: Bantam Books, 1988), p. 156-158, 172-174.
  85. ^ a b Stefano Magni, Dalla dittatura di Castro e Che Guevara solo morte e povertà.
  86. ^ Intervista ad Alina Castro sulla situazione degli omosessuali negli UMAP a Cuba http://www.oliari.com/ricerche/cuba.html Intervista ad Alina Castro sulla situazione degli omosessuali negli UMAP a Cuba.
  87. ^ a b http://www.cuba-solidarity.org.uk/faqdocs/Cuba-sexual-diversity.pdf
  88. ^ Gian Antonio Stella, Negri Froci Giudei & Co., Rizzoli, 2009
  89. ^ Shilts, Randy (1982). The Mayor of Castro Street. New York: St. Martin's Press. ISBN 0-312-52331-9.
  90. ^ Stefano Bolognini, Il mostro è servito. Da Gay.it. Un'analisi dal punto di vista della comunità omosessuale, ingiustamente accusata del crimine.
  91. ^ Dennis Altman, Omosessuale, oppressione e liberazione, Arcana, Roma 1974.
  92. ^ David Carter, Stonewall: the riots that sparked the gay revolution, St. Martin's Press, New York 2004.
  93. ^ Massimo Consoli, Stonewall. Quando la rivoluzione è gay, Napoleone, Roma 1990.
  94. ^ John D'Emilio, Sexual politics, sexual communities, The University of Chicago Press, Chicago 1983.
  95. ^ Martin Duberman, Stonewall, Dutton, New York 1993.
  96. ^ Mariasilvia Spolato, I movimenti omosessuali di liberazione, Samonà e Savelli, Roma 1972.
  97. ^ Donn Teal, The gay militants, Stein and Day, New York 1971.
  98. ^ Vedi la voce Ex-gay
  99. ^ Warner, Tom. Never Going Back: A History of Queer Activism in Canada, 2002 University of Toronto Press, ISBN 0802084605
  100. ^ Randy Shilts, The Mayor of Castro Street, 1982.
  101. ^ Wallace Turner, "San Francisco Mayor is slain; City Supervisor also killed; ex-official gives up to Police", The New York Times, 28 novembre, 1978.
  102. ^ Key West: The Last Resort, dal giornale Time Magazine del 19 febbraio 1979
  103. ^ Articolo di Jenner Meletti (da gaynews.it)
  104. ^ a b c d e f g h i j k l Cronologia Gay
  105. ^ LETTERA AI VESCOVI DELLA CHIESA CATTOLICA SULLA CURA PASTORALE DELLE PERSONE OMOSESSUALI, vatican.va
  106. ^ (EN) HateCrime.org, documenting GLTBQ hate crimes
  107. ^ (EN) Remembering Our Dead, Transgender memorial website
  108. ^ (EN) CNN: Transgendered community remembers death that sparked a movement
  109. ^ (EN) Brandon Teena Murderer Sentenced
  110. ^ (EN) Brandon - An American Tragedy, By Herbert J. Friedman, Friedman Law Offices, Nebraska
  111. ^ (EN) Tom Nissen confesses to the murders of Teena Brandon, Lisa Lambert and Phillip DeVine. By Crimelibrary's Katherine Ramsland
  112. ^ Henry Schuster with Charles Stone, Hunting Eric Rudolph (Berkley Books, 2005)
  113. ^ Vedi la voce Omicidio di Matthew Shepard
  114. ^ BBC News, Africa, Bomb blast in gay clubland
  115. ^ Margry, Peter Jan: The Murder of Pim Fortuyn and Collective Emotions. Hype, Hysteria, and Holiness in the Netherlands? published in the Dutch magazine Etnofoor: Antropologisch tijdschrift nr. 16 pages 106-131, 2003
  116. ^ Israeli man faces attempted murder charges for stabbing three gay pride marchers - Wikinews, the free news source
  117. ^ L'articolo originale dell'ISNA (in farsi, con 3 foto dell'esecuzione capitale)
  118. ^ Gianni Rossi Barilli, E così Sharia, "Pride" n. 75, settembre 2005.
  119. ^ Report on executions homosexuals Iran.
  120. ^ Place of martyrdom.
  121. ^ Flaws in Blade report of executions in Iran.
  122. ^ Iran executes gay teenagers.
  123. ^ Mixed reports on Iran teen hangings.
  124. ^ Holland Freezes Gay Extraditions To Iran.
  125. ^ Articolo sul New York Times
  126. ^ (EN) Jim Spellman, Transgender murder, hate crime conviction a first in CNN, 22 aprile 2009. URL consultato il 13 agosto 2010.
  127. ^ Coppia gay aggredita a Napoli - LASTAMPA.it
  128. ^ http://agenziami.it/articolo/4377/Gay+una+coppia+aggredita+a+Napoli+Altro+episodio+a+Roma
  129. ^ Fiamme al Qube, "Attacco omofobo" | Roma la Repubblica.it
  130. ^ http://espresso.repubblica.it/dettaglio-local/raid-anti-omosessuali-il-questore:-clima-che-preoccupa/2107987
  131. ^ Firenze, calci e pugni contro un gay aggredito nel giorno anti-omofobia - cronaca - Repubblica.it
  132. ^ Massacrato di botte a Ostia "Mi gridavano: frocio e comunista" in la repubblica, 26 ottobre 2009. URL consultato il 26 ottobre 2009.
  133. ^ Bombe carta in "gay street" a Roma (consultato 02/09/09)
  134. ^ "Daniel Zamudio è morto. Di omofobia", in

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

LGBT Portale LGBT: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di LGBT