Dan White (politico)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Daniel James White

Consigliere comunale di San Francisco
Durata mandato 8 gennaio 1978 - 10 novembre 1978
Predecessore distretto creato
Successore Don Horanzy

Dati generali
Partito politico Democratico
Tendenza politica Conservatore[senza fonte]

Daniel James White (Long Beach, 2 settembre 1946San Francisco, 21 ottobre 1985) è stato un politico e assassino statunitense, noto principalmente come autore del duplice omicidio di Harvey Milk e George Moscone.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Lapide di Dan White

Dan White nacque a Long Beach in una famiglia numerosa. Frequentò le superiori al Riordan High School ma fu espulso a 17 anni per violenze. Nel 1965 si arruolò come militare e partecipò alla guerra del Vietnam fino al suo congedo nel 1972. Si trasferì poi per pochi mesi ad Anchorage dove lavorò per la sicurezza di una scuola. Nel 1973 ritornò a San Francisco dove lavorò come poliziotto fino al 1975, anno delle dimissioni, e infine lavorò come pompiere dal 1975 al 1977, quando venne eletto tra i democratici come consigliere municipale di San Francisco.

Nel 1976 sposò Mary Ann Burns, che gli restò accanto fino alla morte.

L'assassinio di Harvey Milk e George Moscone[modifica | modifica wikitesto]

White divenne noto per aver assassinato Harvey Milk e George Moscone il 27 novembre 1978 all'interno del Municipio. Aveva rassegnato le dimissioni pochi giorni prima, a seguito dell'entrata in vigore di una proposta di legge sui diritti dei gay, cui si era opposto.

White sperava di essere riconfermato dal sindaco Moscone, che inizialmente aveva considerato l'idea. Le pressioni della componente più liberale della città, tra cui soprattutto Milk, spinsero Moscone a non riconfermare White. White entrò in municipio attraverso una finestra aperta del seminterrato, per evitare di venire scoperto con la pistola e con i 10 caricatori che aveva in tasca. Dopo essersi fatto strada fino all'ufficio del sindaco, cercò di convincerlo a riconfermarlo. Non essendoci riuscito gli sparò ripetutamente, uccidendolo. White ricaricò l'arma e si aprì la strada fino alla parte opposta dell'edificio, dove incontrò Milk e gli sparò al petto. Milk cadde a terra e White gli vuotò un altro intero caricatore in testa.

White negò la premeditazione; rischiò la pena di morte ma fu condannato nel 1979 a cinque anni poiché i suoi avvocati riuscirono a dimostrarne la follia. La sentenza scatenò scontri tra gay e polizia. Scarcerato nel gennaio 1984, per qualche mese visse a Los Angeles, poi ritornò a San Francisco dove si suicidò con i gas di scarico della macchina il 21 ottobre del 1985.

Controllo di autorità VIAF: 65386861