Famiglia Barzini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La famiglia Barzini è un'organizzazione criminale mafiosa fittizia de Il padrino.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La Famiglia è stata fondata ufficialmente a New York da Don Emilio Barzini. Assieme a Vito Corleone, Emilio Barzini fondò la Commissione, per evitare inutili spargimenti di sangue per la supremazia. Nonostante il rapporto di rispetto tra Barzini e Corleone, la vena ambiziosa e fredda di Barzini gli impediva di provare sentimenti di amicizia verso Don Vito, tanto che non aspettava altro che il suo indebolimento per scalzarlo e divenire il boss più potente di tutti. Nonostante questo, viene invitato al matrimonio di Connie Corleone assieme ai suoi fedelissimi.

Nel 1946, dopo la l'omicidio di Virgil Sollozzo, scoppia una guerra tra le Cinque Famiglie, che porta i Barzini ad essere strettamente sorvegliati dall'FBI. Nel 1948, i Barzini decidono di eliminare Sonny Corleone, costringendo Vito Corleone a stringere un tregua che permetteva il traffico di droga, seppur controllato. Ma Don Corleone aveva scoperto armai che dietro al traffico di droga e dietro a Philip Tattaglia e Virgil Sollozzo c'era Barzini, che voleva annientare i Corleone. Infatti Barzini continua a sottrarre il territorio dei Corleone a Brooklyn, convincendo Salvatore Tessio, caporegime dei Corleone, a tradire il nuovo boss Michael Corleone. Però Michael, mangiata la foglia grazie agli avvertimenti del padre, elimina Tessio, Carlo Rizzi (che aveva aiutato i Barzini nell'omicidio di Sonny), i boss delle altre Cinque Famiglie, incluso lo stesso Barzini, che viene assassinato da Al Neri davanti al tribunale di Manhattan.

Con la morte di Barzini, la famiglia viene rilevata da Paul Fortunato, che espande gli affari della droga e del settore tessile a Manhattan dei Barzini. Inoltre prendo parte nel 1963 con Carlo Tramonti e Nick Geraci al tentativo di assassinare il presidente James Shea e Fidel Castro, quest'ultimo fallimentare. Poco dopo però Fortunato, fino ad allora nemico giurato dei Corleone, difende Michael dalle accuse di Carlo Tramonti e taglia i ponti con questi. Paul Fortunato è stato tra i vari Don che ha preso parte alla riunione di Atlantic City del 1979, che si rivelerà un massacro, a cui solo pochi boss sono sopravvissuti.

Leadership Storica[modifica | modifica wikitesto]

Boss (ufficiale e reggente)[modifica | modifica wikitesto]

Boss della famiglia Barzini[modifica | modifica wikitesto]


Emilio Barzini
192? - 1955

Paul Fortunato
1955 - ?

?
cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema