Daniel Shea

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Daniel Brendan Shea
Universo Il padrino
Saga Il ritorno del padrino
Autore Mark Winegardner
1ª app. in Il ritorno del padrino
Ultima app. in La vendetta del padrino
Specie Umano
Sesso Maschio
Professione
Abilità Intelligenza, conoscenza e buona applicazione del diritto, eccellente amministratore
Parenti

Daniel Brendan Shea è un personaggio di finzione dei romanzi Il ritorno del padrino e La vendetta del padrino, di Mark Winegardner.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Daniel Brendan, affettuosamente chiamato dai suoi familiari Danny, è figlio del famoso irlandese Michael Shea, e fratello minore di James, con il quale instaura un rapporto di profondo affetto. Analogamente al fratello, negli anni diventa famoso come impenitente donnaiolo.

Trascorre la sua giovinezza in un quartiere povero del Bronx, fino a quando il padre Mickey, nominato Ambasciatore degli Stati Uniti in Canada negli anni del Proibizionismo, avvia un intenso e proficuo traffico di whisky canadese associandosi alla Famiglia mafiosa dei Corleone, suoi preziosi acquirenti e distributori sul suolo statunitense. Grazie agli enormi guadagni di questa attività, la famiglia Shea si riscatta gloriosamente dalla povertà, elevandosi a una vita principesca.

Nella prima metà degli anni cinquanta, forte di una laurea in giurisprudenza, Danny diventa il sostituto procuratore generale di New York, avviando una promettente carriera, mentre il padre, nel 1956, stringe accordi con i Corleone affinché sostengano finanziariamente la campagna elettorale di James alla presidenza statunitense. Daniel viene attivamente coinvolto nel progetto, di cui segue gli aspetti legali e amministrativi.

Nel 1960, finalmente, James è il nuovo inquilino della Casa Bianca, e Daniel diventa procuratore generale del suo governo. Nel corso del mandato, è coinvolto in prima persona in momenti drammatici e importanti della storia nazionale: il tentativo di assassinio ai danni del dittatore cubano Fidel Castro per mezzo di una guardia del corpo, lo sbarco nella baia dei Porci, la crisi dei missili di Cuba, le vicende di Carmine Marino, e la caccia ai padrini italoamericani eccellenti, come Carlo Tramonti.

Nel 1964, James viene assassinato, e Danny decide di scendere in campo per raccoglierne l'eredità. Dopo la nomina a governatore del New Jersey nel 1966, mira alla presidenza nel 1968, ma viene assassinato in modo analogo al fratello.

Verità storica[modifica | modifica wikitesto]

Il personaggio di Daniel Shea si ispira alla figura di Robert Kennedy, Procuratore generale degli Stati Uniti e fratello del Presidente John Fitzgerald Kennedy.