Liquore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il liquore è una soluzione composta da alcol, zucchero ed acqua, preparata a caldo o a freddo, aromatizzata con estratti di origine vegetali.

Classificazione[modifica | modifica wikitesto]

I liquori si distinguono nelle seguenti classi in base alla tecnica di preparazione
  • Infusioni: si tratta di macerati delle sostanze vegetali aromatiche che rilasciano i loro principi nell'alcol.
  • Distillati: si preparano per distillazione del macerato alcolico, se ne ottengono spiriti chiari.
  • Preparati con essenze: l'olio essenziale concentrato viene solubilizzato in alcol.
Di seguito è presente una classificazione secondo le sostanze impiegate
  • Naturali o semplici (es. anice, ciliegia, limone).
  • Di fantasia o composti (ricette originali, spesso formate da molti ingredienti).
  • Creme (densi[non chiaro], a base fortemente zuccherina).[1]

Dal punto di vista tecnico-legale il liquore fa parte delle cosiddette bevande spiritose[2] ovvero "bevande alcoliche destinate al consumo umano". Per definizione, hanno caratteristiche organolettiche particolari e un titolo alcolimetrico minimo di 15% vol.

Liquori e distillati[modifica | modifica wikitesto]

Non vanno confusi tra loro, per le diverse tecniche produttive.

  • Liquori: sono preparazioni artificiali ; cioè bevande alcoliche ottenute per unione di alcol di origine agricola con olii essenziali, oppure ottenute dalla macerazione (a freddo), infusione (a caldo) o percolazione dell'alcol con erbe o sostanze aromatiche. Vengono sempre preparati con sciroppo di zucchero, ed acqua per portarli alla gradazione desiderata, ed eventualmente colorati.
Liquori
  • Acqueviti o Distillati: sono ottenuti per distillazione in alambicco di una sostanza fermentata, e senza aggiunta di zucchero ed aromi.

Liquori semplici[modifica | modifica wikitesto]

Contengono l'estratto di una sostanza aromatica che dona le caratteristiche al liquore, ed eventualmente piccole quantità di sostanze ausiliari usate come aromatizzanti o correttive del sapore o del colore.

Nome del liquore Pianta Parti usate Annotazioni
arancello arancio frutto: esocarpo sinonimo: arancino
bargnolino prugnolo frutto: drupa sinonimo: prunella
caffè sport caffè seme colore bruno
cerasella ciliegio frutto
elisir di china china corteccia
erba luisa erba luisa foglia sinonimo: cedrina, limoncina, citronella
fragolino Fragola falso frutto colore rosato
gineprino ginepro frutto: bacca
lamponcino lampone frutto colore rosato
laurino alloro foglia
limoncello limone frutto: esocarpo sinonimo: limoncino
mandarinetto mandarino frutto: esocarpo colore aranciato
mandorlino mandorlo frutto
maraschino amarasco frutto: marasca
meloncello melone frutto: polpa
mirto mirto foglia o frutto sinonimo: liquore al mirto
nanassino fico d'India frutto
nocino noce frutto acerbo: mallo sinonimo: nocello, nocillo
rosolio rosa petalo base per altri liquori
sambuca anice stellato frutto simili: anisetta, Mistrà
thibarine palma da dattero frutto
vino di visciole visciolo frutto sinonimo: ratafià di visciole, visciolato

Liquori composti[modifica | modifica wikitesto]

Contengono, generalmente, miscele di vegetali: alcune agiscono sull'apparato digerente svolgendo un'azione amaro-tonica, coleretica, eupeptica, altre con funzioni ausiliari per l'aromatizzazione, la correzione del colore o del sapore.

Piante digestive Piante ausiliari
aloe Aloe spp arancio Citrus aurantium
alloro Laurus nobilis cannella Cinnamomum zeylanicum
boldo Peumus boldus chiodi di garofano Eugenia cariophyllata
carciofo Cynara scolymus finocchio Foeniculum vulgare
china Cinchona spp ginepro Juniperus communis
genziana maggiore Gentiana lutea zafferano Crocus sativus
imperatoria Peucedanum ostrutium zedoària Curcuma zedoaria
rabarbaro Rheum officinale zenzero Zingiber officinale

Esempi[modifica | modifica wikitesto]

Liquori composti Piante usate Zona di produzione Annotazioni
centerbe distillato di erbe montane Abruzzo -
certosino distillato di erbe alpine Alpi -
concerto distillato di erbe aromatiche Costiera Amalfitana -
corfinio distillato di erbe montane Abruzzo -
fernet china, genziana, rabarbaro Milano liquore fortemente amaro

Altri liquori[modifica | modifica wikitesto]

Contengono anche prodotti di origine animale, quali uova o latte:

Nome del liquore Emulsionanti Piante usate Annotazioni
crema di limoncello uova, latte limone -
liquore allo zabaione uova, latte - contiene anche marsala
marsala all'uovo uova - zona tipica: Sicilia

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ I liquori (PDF), Calderini.
  2. ^ Regolamento CE N° 110/2008. La definizione tecnico-legale di bevanda spiritosa (contenuta nel Regolamento CE N° 110/2008 che è la norma attualmente in vigore sulle bevande spiritose e che definisce precisamente sia liquore che distillato) è piuttosto complessa e specialistica. Semplificando si può dire che le bevande spiritose sono i distillati, i liquori, gli amari nonché le altre bevande alcoliche in cui l'etanolo è il componente di rilievo. Naturalmente, vino e birra non sono bevande spiritose

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

alcolici Portale Alcolici: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di alcolici