Rosolio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Rosolio (disambigua).
Rosolio
Rosolio
Origini
Luogo d'origine Italia Italia
Regioni Piemonte
Sicilia
Campania
Zona di produzione L'intera regione del Piemonte, costiera amalfitana
Dettagli
Categoria bevanda
Riconoscimento P.A.T.
Settore bevande analcoliche, distillati e liquori
 

Il rosolio è un tipo di liquore, o meglio una soluzione liquorosa derivata dai petali della rosa, che viene utilizzata come base per la preparazione di altri liquori di vario sapore.

È molto diffuso soprattutto nel Sud Italia e in Piemonte. In particolare, in Sicilia sin dal Cinquecento veniva prodotto in casa e offerto agli ospiti in segno di buon augurio. Nell'isola sono state sperimentate varie ricette di rosolio, tra cui quelle realizzate con agrumi, caffè, anice e menta.

Il Vocabolario della Lingua Italiana [1] di Zingarelli definisce il rosolio come “liquore preparato con alcol, zucchero e acqua nella stessa proporzione, con in più un’essenza che gli dà nome”: quindi, rosolio alla rosa, rosolio alla menta, ecc. L’etimologia che gli attribuisce è quella di ros solis; cioè rugiada di sole. Drosera e rosolida provengono dal greco col significato di coperto di rugiada, infatti le drosere sembrano essere ricoperte di rugiada. Con la Drosera rotundifolia L. la farmacopea faceva un elisir denominato ros solis, originario della Dalmazia. [2]. La parola ros solis si sviluppò in rosolio, interpretato come liquore fatto con delle rose. Di conseguenza i petali delle rose servono a poco nella definizione del nome.

A Ficarra, in provincia di Messina, una particolare ricetta consigliava di prepararlo tenendo imbottigliati insieme per una settimana l'alcool (a cui erano stati precedentemente aggiunti le scorze di tre arance macerate per quaranta giorni e della vaniglia) e uno sciroppo realizzato semplicemente con zucchero e acqua.

Il concerto è un tipo di rosolio prodotto nella costiera amalfitana.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

La regione Piemonte ha ottenuto dal ministero il riconoscimento del rosolio tra i prodotti agroalimentari tradizionali italiani.

Letteratura e cinema[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ed. 12 ª, 1990.
  2. ^ Carlos Delgado, El libro de los aguardientes y licores , Madrid, 1979, p. 132.
  3. ^ Antonio Tabucchi, Notturno indiano, Palermo: Sellerio 2009, ISBN 978-88-389-2404-0, p. 72

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Franco Tumeo. Calendario 2006. Ficarra, borgo dei Nebrodi. Ficarra, Amministrazione comunale, 2005.