Bridget Fonda

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bridget Fonda al Festival di Cannes 2001

Bridget Jane Fonda (Los Angeles, 27 gennaio 1964) è un'attrice statunitense.

Figlia di Peter Fonda, nipote di Henry Fonda, rappresenta la terza generazione della notissima famiglia di attori.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Si forma studiando recitazione con Susan Strasberg all'Actor's Studio, e si fa notare per la prima volta nel 1989 prendendo parte ai film Scandal, basato sull'affare Profumo, Spalle nude (Strapless) di David Hare. L'anno successivo ottiene un piccolo ruolo ne Il padrino - Parte III.

Quindi interpreta un ruolo da protagonista nella versione statunitense del film di Luc Besson Nikita, intitolato Nome in codice: Nina e fa parte del cast del Piccolo Buddha di Bernardo Bertolucci e di Jackie Brown di Quentin Tarantino.

È stata legata sentimentalmente a Eric Stoltz dal 1990 al 1998[1]. Si sposa nel 2003 con il compositore di colonne sonore Danny Elfman e nel 2005 mette al mondo un figlio[2], riducendo le sue apparizioni cinematografiche.

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatrici italiane[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Bridget Fonda è stata doppiata da:

Da doppiatrice è sostituita da:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Relationship Details: Eric Stoltz & Bridget Fonda.
  2. ^ Does Bridget Fonda have any kids?.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 85553518 LCCN: n93051731