James Caan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

James Langston Edmund Caan (New York, 26 marzo 1940) è un attore e regista statunitense. Particolarmente famoso per l'interpretazione di Santino Corleone, rabbioso e violento primogenito di Don Vito Corleone, nel celebre film Il padrino di Francis Ford Coppola. Per il ruolo, Caan ricevette una nomination all'Oscar.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

James Caan sul set del film Quell'ultimo ponte (1976)

Caan iniziò a recitare per la televisione in serie come Gli intoccabili (1962). La sua prima interpretazione degna di nota in un film è quella di un minaccioso criminale nel thriller del 1964 Un giorno di terrore. Nel 1966 Caan apparve in El Dorado con John Wayne. I primi riconoscimenti giunsero per la sua interpretazione di un giocatore di football che ha subito danni al cervello nel film Non torno a casa stasera del 1969 di Coppola. Ancora più apprezzata fu la sua interpretazione del giocatore di football Brian Piccolo in punto di morte nel film per la tv La canzone di Brian. L'anno successivo Coppola lo chiamò per Il Padrino che lanciò anche Al Pacino. Per questo ruolo ricevette una nomination all'Oscar.

Dal 1973 al 1982 è apparso in molti film di Hollywood. Interpretò vari ruoli senza fossilizzarsi in quello del mafioso che lo rese celebre. Tra i film da lui interpretati si annoverano Un grande amore da 50 dollari, Una strana coppia di sbirri, 40.000 dollari per non morire, Killer Elite (in coppia con Robert Duvall), Rollerball, Balordi & Co. – Società per losche azioni capitale interamente rubato $ 1 000 000, Quell'ultimo ponte, Arriva un cavaliere libero e selvaggio e Capitolo secondo (adattamento di una commedia di Neil Simon).

Nel 1980 Caan diresse Li troverò ad ogni costo, un film su un padre alla ricerca del figlio perso a causa del programma di protezione testimoni. Nonostante l'apprezzamento della critica, non riscosse grande successo.

James Caan durante un'intervista nel 1976

L'anno successivo, Caan apparì in Strade violente diretto da Michael Mann, dove impersonava un ladro professionista. Questo film è oggi considerato un film noir classico e l'interpretazione di Caan è considerata vicina a quella fornita in Il padrino.

Dal 1982 al 1987, Caan non interpretò alcun film. Egli soffriva di depressione in seguito alla morte della sorella e cominciò ad abusare di cocaina. Tornò al cinema nel 1987 quando l'amico Coppola lo volle per interpretare un sergente in Giardini di pietra, un film che aveva a che fare con gli effetti della guerra del Vietnam sul fronte.

Tra il 1988 ed il 1990 Caan recitò in film popolari come Alien Nation - Nazione di alieni, Dick Tracy e Misery non deve morire (coprotagonista con Kathy Bates che vinse un Oscar come miglior attrice protagonista). Nel 1992 Caan riscosse successo con Mi gioco la moglie a Las Vegas insieme a Sarah Jessica Parker e Nicolas Cage interpretando un famoso giocatore di poker. Nel 1996 apparve in Un colpo da dilettanti insieme ai fratelli Luke e Owen Wilson al loro esordio sul grande schermo. Successivamente appare come antagonista di Arnold Schwarzenegger in L'eliminatore - Eraser.

Nel 1998 Caan impersonò Philip Marlowe nel film per la televisione HBO Marlowe: omicidio a Poodle Springs ruolo in precedenza andato a grandi attori come Humphrey Bogart, Robert Mitchum e Powers Boothe. L'anno successivo interpretò il Boss Frank Vitale nella divertente commedia Mickey occhi blu con Hugh Grant, Burt Young e Jeanne Tripplehorn.

Fra le sue ultime apparizioni, Le vie della violenza (2000), The Yards (2000), City of Ghosts (2002), Dogville (2003), Elf (2003), Santa's Slay (2005) e Agente Smart - Casino totale (2008) dove interpreta il presidente degli Stati Uniti.

Dal 2003 al 2007 l'attore ha interpretato il ruolo di Edward "Big Ed" Deline nella serie televisiva Las Vegas.

Caan ha prestato la voce in un episodio della serie animata I Simpson, nell'episodio Tutto è lecito in guerra e in cucina nel ruolo di se stesso, dove alla fine dell'episodio viene ucciso allo stesso modo di Sonny Corleone nel film Il padrino.

James Caan è il presidente di Openfilm.com[1] un sito web che offre 1 milione di dollari di finanziamento per trovare l'autore di un film indipendente. Il sito prevede la distribuzione via internet, premi in denaro e i migliori lavori potranno essere presentati nei festival cinematografici indipendenti. Oltre a Caan sono presenti il figlio Scott, Robert Duvall e il regista Mark Rydell che hanno firmato come consulenti. Gli iscritti possono caricare cortometraggi sul sito, e ottenere un feedback da parte degli spettatori. Inoltre dal sito è possibile scaricare le opere. Openfilm ha 20.000 membri registrati e più di 5.000 cortometraggi nella sua libreria. "Sono veramente interessato a trovare giovani talenti", ha detto Caan, so che ci sono persone là fuori che sono in grado".[2] Mensilmente James e Scott Caan, Duvall e Rydell rispondono alle domande sul cinema e l'industria cinematografica via web-cam con gli utenti del sito.[3].

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

I genitori di Caan, di origine ebraica, giunsero negli Stati Uniti dalla Germania. Caan è stato sposato quattro volte. Nel 1960 sposò Dee Jay Mathis, divorziarono nel 1966 ed ebbero un figlio. Il suo secondo matrimonio fu con Sheila Ryan (1976) ma durò poco, divorziarono l'anno successivo. Il figlio Scott nacque nel 1976. Tra il settembre 1990 ed il marzo 1995 Caan fu sposato con Ingrid Hajek e anche da lei ebbe un figlio. Sposò Linda Stokes nell'ottobre del 1995 ma divorziarono nel novembre 2009. Da lei ha avuto due figli, James Arthur Caan (nato nel 1995) e Jacob Nicholas Caan (nato nel 1998).

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Possiede una stella nella Hollywood Walk of Fame al 6.648, Hollywood Boulevard.
  • James Caan fu un amico di Jo-Jo Russo, uno dei capi della famiglia Persico: fu testimone non-ufficiale al processo "Mafia Commission", e partecipò come spettatore al processo "show" di Carmine Persico. Quando venne resa pubblica l'incriminazione (per omicidio e passaggio di informazioni riservate a Greg Scarpa, informatore dell'FBI) da parte dell'agente dell'FBI Lin DeVecchio, James Caan scrisse una lettera a C.J. Hynes, procuratore distrettuale di Brooklyn, ringraziandolo per aver agito contro una corruzione così dilagante e virulenta, e riaffermando la sua amicizia con Jo-Jo Russo[4].
  • Per via della sua eccellente interpretazione di Sonny Corleone, molti credono erroneamente che Caan sia di origini italiane (ricevendo anche riconoscimenti dalle comunità italo-americane). In realtà ha origini tedesche.
  • Ha rifiutato il ruolo di McMurphy ne Qualcuno volò sul nido del cuculo andato successivamente a Jack Nicholson.
  • All'inizio della sua carriera veniva accreditato come Jimmy Caan oppure Jimmy Cahn.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatore[modifica | modifica wikitesto]

Regista[modifica | modifica wikitesto]

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Premio Oscar[modifica | modifica wikitesto]

Golden Globe[modifica | modifica wikitesto]

Emmy Award[modifica | modifica wikitesto]

Saturn Award[modifica | modifica wikitesto]

Altri[modifica | modifica wikitesto]

  • 1968 - Nomination Golden Laurel al miglior attore esordiente
  • 1976 - Golden Scroll al miglior attore per Rollerball
  • 1999 - Hollywood film Award all'Hollywood Film Festival
  • 2001 - Nomination al Video Premiere Award miglior attore non protagonista per Luckytown
  • 2003 - Lifetime Achievement Award al Florida Film Festival
  • 2005 - Golden Boot 2005
  • 2006 - TV Land Award
  • 2010 - Premio alla carriera al Festival Internazionale del Film di Marrakech

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, James Caan è stato doppiato da:

Da doppiatore è sostituito da:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ link Openfilm.com
  2. ^ James Caan parla di Openfilm.com
  3. ^ James Caan presidente di Openfilm.com
  4. ^ Informazioni tratte dal libro Donnie Brasco.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 44484545 LCCN: no92001259