Sting

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Sting (disambigua).
Sting
Sting al Tribeca Film Festival 2009
Sting al Tribeca Film Festival 2009
Nazionalità Regno Unito Regno Unito
Genere Pop rock
New wave
Jazz
Reggae
Rock
Periodo di attività 1971 – in attività
Strumento Voce, Basso elettrico, Chitarra acustica, Chitarra classica, Tastiera, Sassofono, Contrabbasso, Liuto
Gruppi The Police
Album pubblicati 14
Studio 8
Live 3
Raccolte 3
Sito web
Sting-Logo.svg

Sting, nome d'arte di Gordon Matthew Thomas Sumner (Wallsend, 2 ottobre 1951), è un cantautore, bassista, attivista, attore e filantropo britannico.

È stato candidato 3 volte per Oscar alla migliore canzone nel 2001, 2002 e 2004 per i film Le follie dell'imperatore, Kate & Leopold e Ritorno a Cold Mountain.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Sting è nato a Wallsend, nella periferia a nord di Newcastle-upon-Tyne in Inghilterra il 2 ottobre 1951, da Audrey Cowell, una parrucchiera, ed Eric, un ingegnere civile.

Fin da bambino aspirava alla carriera di musicista. Frequentò la St. Cuthbert Roman Catholic School a Newcastle (la stessa scuola frequentata da Neil Tennant), e successivamente l'università di Warwick a Coventry, ma non si laureò. Dal 1971 al 1974 frequentò un corso di preparazione per insegnanti.

Prima di suonare musica professionalmente, Sumner lavorò come scavatore e insegnante di inglese e, per un solo anno, anche di disegno. Tenne i suoi primi concerti ovunque potesse ottenere un lavoro. Suonò con gruppi jazz, in vari locali dell'epoca, come i Phoenix Jazzmen e Last Exit. Si pensa che abbia ricevuto il suo soprannome mentre suonava con i Jazzmen, perché portava spesso una maglietta a strisce nere e gialle; uno dei componenti della band, Gordon Solomon, notò che sembrava un'ape, e così divenne Stinger (colui che punge), abbreviato poi in Sting (pungiglione). Si fa abitualmente chiamare Sting da tutti, compresi i figli: compare come Gordon Matthew Sumner solo sui documenti ufficiali.

Sting sposò l'attrice irlandese Frances Tomelty nel 1976. La coppia ebbe due figli prima del loro divorzio nel 1982. Poco dopo, Sting cominciò a vivere con l'attrice (e più tardi produttrice) Trudie Styler ma non si sposò fino al 20 agosto 1992. Sting e Trudie hanno avuto quattro figli. Anche se Sting possiede molti terreni nel Regno Unito e negli Stati Uniti, attualmente si considera a casa a Figline Valdarno in Toscana, dove ha comprato la villa del "Palagio". Nel 2002 acquistò i beni confinanti dell'ex fattoria Serristori, ovvero 200 ettari tra vigne, uliveti, pascoli e boschi, diventando così proprietario di un'intera collina di oltre 300 ettari tra il Chianti e il Valdarno. L'azienda agricola 'Tenuta Il Palagio' dà lavoro a 15 dipendenti fissi (il più giovane ha 25 anni, il più anziano 65) più gli stagionali. Prima di trasferirsi nel fiorentino ha anche abitato a Pisa, presso la Tenuta di San Rossore, dove peraltro sono nati gli ultimi due figli avuti da Trudie Styler: Eliot Pauline (30 luglio 1990) e Giacomo Luke (17 dicembre 1995). Joseph, il figlio avuto dalla Tomelty, ed Eliot Pauline, in arte Coco, avuta invece con la Styler, stanno seguendo le orme musicali del padre.

Malgrado abbia ricevuto una laurea honoris causa in musica dalla Northumbria University, è solo nell'estate del 2003 che Sting ottenne la carica di Commendatore dell'Ordine dell'Impero Britannico (CBE). Sempre lo stesso anno pubblicò la sua autobiografia, Broken Music (relativa alla sua prima infanzia, fino al momento in cui coi Police arrivò il successo mondiale grazie alla hit "Roxanne"), e sempre nel 2003, comparve all'81º posto della classifica I 100 peggiori inglesi elaborata via sondaggio, condotto dalla tv inglese Channel Four. Altri posti in classifiche di vario rango, nel corso degli anni, lo hanno visto al 77º posto tra i 100 personaggi più influenti al mondo (2011 - rivista americana TIME), al 9º posto tra i 10 personaggi musicali inglesi più ricchi del Regno Unito (2011- Sunday Times) e al 63º posto tra i 100 più grandi artisti di sempre del Rock'n'Roll (1998 - emittente televisiva Vh1).

Sting è un appassionato di calcio e tifoso del Newcastle, mentre ha sviluppato negli ultimi tempi una simpatia verso la Fiorentina.

I Police[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi The Police.

Nel 1977, a Londra, Sting, incontrò il batterista americano Stewart Copeland e il chitarrista corso Henry Padovani, con i quali formò il gruppo rock/pop dei Police. Erano gli anni forti del punk londinese: il trio iniziò a suonare in piccoli pub ed esordì su 45 giri con l'autoprodotto Fall Out/Nothing Achieving. Presto Padovani venne rimpiazzato (dopo una brevissima parentesi in cui il gruppo era formato da 4 membri) dal più esperto Andy Summers, veterano della scena musicale inglese le cui sonorità, pulite e curatissime, contribuirono a distaccare definitivamente il gruppo dall'originario intendimento punk. I Police debuttarono ufficialmente negli Stati Uniti nel 1978 con Roxanne.

Il gruppo ebbe svariati album in testa alle classifiche, europee e d'oltreoceano, tra il 1979 e il 1983, anno della loro separazione; i Police hanno vinto sei Grammy Award nei primi anni ottanta, come nel caso della loro canzone più famosa, Every Breath You Take. Il loro ultimo album, Synchronicity, è stato pubblicato nel 1983. Tra la fine degli anni ottanta e la metà degli anni novanta, si parlò di riunione, forzata prima dalla casa discografica, A&M nel 1986, con la ri-registrazione di Don't Stand So Close to Me e "De Do Do Do De Da Da Da "(quest'ultima, non ancora ufficialmente realizzata sul mercato discografico) e un breve tour di sole 3 date per Amnesty International negli USA, e poi nel 1992 nell'occasione delle nozze tra Sting e la Styler, e una performance dal vivo dei tre. La loro ultima "riunione" avvenne nel 2003 durante l'assegnazione alla Rock and Roll Hall of Fame nel marzo 2003.

Il 2007 si aprì con una grossa novità per i suoi fan: Sting ricompose i leggendari Police per un tour mondiale di poco più di un anno, in occasione del trentennale del primo singolo del terzetto britannico, Roxanne. Il debutto ufficiale avvenne all'apertura della cerimonia di consegna dei 49º Grammy Awards, a Los Angeles.

Solista[modifica | modifica sorgente]

Sting con i The Police durante un concerto al Madison Square Garden di New York

Il primo album da solista di Sting è The Dream of the Blue Turtles (1985); comprende il singolo If You Love Somebody Set Them Free. In un anno, diventa tre volte disco di platino. ...Nothing Like the Sun viene pubblicato nel 1987 e contiene le canzoni We'll Be Together e The Lazarus Heart, dedicate alla madre morta lo stesso anno. Anche questo viene classificato disco di platino ed è riconosciuto come uno dei più importanti album rock degli anni ottanta.

Alla ricerca continua di sperimentazioni e contaminazioni, l'11 luglio 1987 Sting sale a Perugia sul palco dell'Umbria Jazz Festival insieme al pianista Gil Evans e il sassofonista Branford Marsalis; durante questo live vengono eseguiti i brani Roxanne, Tea in the Sahara, Consider Me Gone e la cover del brano di Hendrix Little Wing che Sting aveva già realizzato in studio per lo stesso album ...Nothing Like the Sun. Alcuni brani di questo live sono stati registrati in un CD bootleg. Nello stesso anno, il 1º maggio era invece salito sul palco di un teatro di Amburgo, per reinterpretare assieme ad un'orchestra, a Jack Bruce e all'italiana Gianna Nannini, canzoni popolari di Kurt Weill e Bertolt Brecht. Nel 1988, le sue collaborazioni e i suoi escursionismi musicali, alla ricerca costante di una maggior conoscenza anche attraverso le musiche e le esperienze dei suoi colleghi, non si fermano, e si registrano così altri lavori assieme a Frank Zappa (febbraio) - una canzone "Murder By Numbers", che sarà registrata dal vivo durante un concerto del poliedrico cantante americano, ed incisa sul suo album "Broadway The Hardway", dello stesso anno -, a Bruce Springsteen, Tracy Chapman, Youssou N'Dour e Peter Gabriel in un tour mondiale legato ad Amnesty International e durato 1 mese e mezzo circa, a Ziggy Marley - una canzone, "One World (Not Three)", risalente all'epoca dei The Police, ma per l'occasione ri-arrangiata in chiave reggae. Nel 1989, comincia un tour non più musicale, ma nuovamente di sensibilizzazione dell'opinione pubblica verso un problema globale, e cioè la deforestazione dell'Amazzonia. Per l'occasione, visita alcuni paesi ed è ospite di numerose trasmissioni televisive, assieme al grande capo brasiliano Raoni, al capo sioux Corvo Rosso, e al cineasta belga Jean-Pierre Dutilleux. In Italia, è ospite a fine aprile della trasmissione di Rai 3 "Alla ricerca dell'arca", in cui canta in diretta per l'unica volta in vita sua un'aria italiana del Settecento, "Se Ben Crudele", del veneziano Antonio Caldara. A settembre dello stesso anno, e fino alla fine di dicembre, inizia per lui un periodo di recite dell'"Opera da 3 soldi" di Bertolt Brecht, musicata da Kurt Weill, dapprima a Washington e poi a Broadway. Il 1990 è un anno di pausa e di introspezione, preliminare e strumentale alla composizione del nuovo album solista dell'anno successivo. Comunque, appare sporadicamente in occasioni pubbliche, per cantare pochi e inediti pezzi. A Montreux ad esempio, il 21 luglio, sale sul palco del Montreux Jazz Festival per accompagnare un nuovo musicista del quale decide di diventare il produttore (Vinx), e per unirsi all'ex-compagno Andy Summers, in un'esibizione in stile rock del classico dei The Police "Message In A Bottle". A ottobre invece partecipa assieme a numerosi altri musicisti a un paio di concerti legati ad Amnesty International, in Uruguay e in Cile: nell'occasione, esordisce sia di nuovo al basso, sia con la band che lo accompagnerà quasi sempre senza variazioni, in tutto il decennio che sta iniziando e anche oltre.

The Soul Cages, pubblicato nel 1991, dopo quasi quattro anni di silenzio, è dedicato al padre, morto durante l'inizio del tour dell'album precedente, e include le canzoni ...All this Time (che raggiunge i vertici delle classifiche europee) The Soul Cages (che vince un Grammy) e Mad About You, proposta anche in versione italiana con il titolo Muoio per te (registrata a Capri, con l'aiuto in sala d'incisione dell'amico italiano Zucchero). Il tour mondiale conseguente parte il 1º febbraio dal teatro di Berkeley, in California (USA), mentre il tour europeo di The Soul Cages si apre a Newcastle, alla City Hall, il 21 aprile 1991. La sera prima Sting tiene un concerto acustico, assieme alla sua band dell'epoca (composta da Dominic Miller, David Sancious e Vinnie Colaiuta), al Buddle Arts Centre del quartiere Wallsend, a Newcastle, di fronte a una platea selezionatissima. Il concerto viene trasmesso in diretta dalle stazioni radio locali. Un estratto verrà poi pubblicato su un CD a edizione limitata chiamato Acoustic Live In Newcastle (pubblicato in edizione occidentale e giapponese). I suoi 40 anni li festeggia il 2 ottobre all'Hollywood Rose Bowl di Los Angeles, sul palco, con un concerto che viene sia trasmesso da alcune radio americane, sia filmato e realizzato su formato Laserdisc, esclusivamente per il mercato giapponese. La seconda parte del tour europeo legato a questo album si apre il 1º novembre 1991 al Palasport di Reggio Calabria. L'album diventa disco di platino nel 1992. In quell'anno, conosce dapprima e collabora poi con il tenore italiano Luciano Pavarotti: i due registreranno "Panis Angelicus", canzone del compositore ottocentesco Cesar Franck, che poi eseguiranno a San Martino del Mugnano, nei pressi di Modena, Italia, il 27 settembre, in occasione di una serata di raccolta fondi pro-beneficenza, organizzata dallo stesso Pavarotti, e con la presenza anche di tanti altri artisti (l'evento prenderà poi il nome successivamente di Pavarotti International).

Nel 1993 registra Ten Summoner's Tales, che diventa tre volte disco di platino in un anno. In luglio dello stesso anno esce il remix del brano Demolition Man, originariamente registrato dai Police in Ghost in the Machine, ma usato nel film Demolition Man con Sandra Bullock.

Sting raggiunge di nuovo notorietà tra il pubblico, nel 1994, quando con Bryan Adams e Rod Stewart canta la canzone All for Love dal film I tre moschettieri. La canzone rimane in cima alla classifica per cinque settimane e diventa disco di platino. In febbraio, vince altri due Grammy Awards e ottiene altre tre candidature all'Academy Awards. Sempre nel 1994 il Berklee College of Music gli consegna la sua seconda laurea ad honorem in maggio. Infine in novembre registra la compilation di successi Fields of Gold: The Best of Sting 1984-1994 che ottiene due dischi di Platino. Il disco contiene due canzoni inedite: When We Dance e This Cowboy Song. Quest'ultima vede anche la collaborazione, per il video e il remix, del cantante Pato Banton.

L'album Mercury Falling, del 1996, ha un buon esordio, ma esce presto dalle classifiche, in particolare perché vende poche migliaia di copie negli Stati Uniti e perché Sting ha molti conflitti con la casa discografica A&M. Infatti, alla fine del 1996, la A&M viene acquisita dalla Interscope Records, una branca della Universal. Comunque, Mercury Falling raggiunge la Top 40 con due singoli lo stesso anno: You Still Touch Me (giugno) and I'm So Happy I Can't Stop Crying (dicembre).

Nel 1997 canta Waters Of Tyne con Jimmy Nail nell'album Carnival! per la RCA.

Sting ritorna nel settembre del 1999 con l'album Brand New Day, contenente Brand New Day (Top 40) e Desert Rose (Top 10). L'album divenne triplo Platino nel gennaio del 2001. Nel 2000, vinse un Grammy Award per l'album e la title-track. Alla cerimonia di premiazione, Sting cantò Desert Rose con Cheb Mami. Per la sua interpretazione, la Arab-American Institute Foundation gli ha assegnato il premio Khalil Gibran Spirit of Humanity.

Nel 2000 Sting scrive, compone e canta la canzone My Funny Friend And Me (corrispondente all'italiano Un caro amico come te), usata per il film Disney Le follie dell'imperatore.

Nel 2001 Sting si esibì durante il Super Bowl. Aggiunse un altro Grammy alla sua collezione in febbraio. In aprile, durante un atterraggio in Italia, il suo aereo sbandò sulla pista, ma non rimase ferito. La canzone After the Rain has Fallen entrò nella Top 40. La sera dell'11 settembre tenne un concerto nel suo casale sulle colline toscane accompagnato da numerosi musicisti e di fronte a un pubblico di pochi intimi invitati per l'occasione. Il concerto avrebbe anche dovuto essere trasmesso in diretta via Internet, ma la trasmissione venne cancellata dopo l'attacco alle torri gemelle a New York, avvenuto poche ore prima. Venne trasmessa solo Fragile, la prima canzone in scaletta, preceduta da un commosso e sommesso annuncio di Sting in omaggio alle vittime dell'attentato. L'intensità di quella serata sarà poi testimoniata dal disco ...All This Time, ma soprattutto dalla più completa e coinvolgente versione video in DVD. In ...All this Time si possono ascoltare versioni riarrangiate in chiave acustica e jazz delle migliori canzoni di Sting come Roxanne e If You Love Somebody Set Them Free, con l'aiuto di musicisti quali Manu Katché, Dominic Miller e Kipper nonché, tra gli altri, Chris Botti, Christian McBride e Jason Rebello. Successivamente, Sting registrò ancora Fragile per la raccolta di fondi America: A Tribute to Heroes.

Il 2002 fu un anno ricco di premi per Sting. Vinse un Golden Globe Award per la canzone Until... tratta dal film Kate & Leopold e ottenne la candidatura per il suo secondo Oscar. In giugno, entrò nella Songwriters Hall of Fame.

Nel 2003 uscì Sacred Love, un album originale con ritmi vivaci ed esperimenti e collaborazioni con l'artista hip-hop Mary J. Blige e il maestro di sitar Anoushka Shankar, figlia del leggendario Ravi Shankar, artista che partecipò a diverse date dell'Human Rights Now! Tour del 1988, accompagnando Bruce Springsteen, tour che vide coinvolto lo stesso Sting. Alcune canzoni come Inside e Dead Man's Rope furono molto ascoltate, ma complessivamente i suoni soffrono di una ripetitività che porta molti a pensare che Sting abbia perso la sua vena migliore.

Non ci sono notizie certe riguardo alcune sue dichiarazioni in cui diceva di attraversare una fase di depressione, tuttavia, ha scritto nel 1996 una canzone intitolata Lithium Sunset, che sembra riferirsi al carbonato di litio, una cura per quel disturbo. Nel 2005 ha collaborato alla scrittura della canzone Union con i Black Eyed Peas, contenuta nell'album Monkey Business nella quale presta anche la sua voce. Un'altra significativa collaborazione è stata con Il Duo Russo delle t.A.T.u. ove Suona il Basso nel brano Friend or Foe, dove collaborano Dave Stewart nella scrittura del Brano e Brian Adams che ha fotografato la copertina del singolo.

Nel 2006 riscopre il liuto e a ottobre pubblica, insieme al liutista bosniaco Edin Karamazov, il disco per voce e liuto Songs from the Labyrinth, con musiche del famoso liutista John Dowland. Segue la tournée che porterà i due a esibirsi, tra l'ottobre del 2006 e il febbraio del 2009, in alcuni posti suggestivi e unici per un concerto di quel tipo, come ad esempio la chiesa di Santa Maria delle Grazie di Milano, il 13 dicembre 2006.

Nel 2006, inoltre, Sting partecipa all'album Together as One di Gregg Kofi Brown, con il brano Lullaby to an Anxious Child, scritto dallo stesso Sting e interamente prodotto da Lino e Pino Nicolosi.

Il 17 febbraio 2009 Sting è entrato in studio di registrazione per lavorare sul suo nuovo album solista, a sei anni dall'ultima pubblicazione. L'album, intitolato If on a Winter's Night e dedicato a quella che il musicista definisce la sua stagione preferita, l'inverno, è uscito nel mese di ottobre. La raccolta comprende brani di musica tradizionale inglese e alcune composizioni di Sting. Il 13 luglio 2010 esce Symphonicities, un nuovo album dove Sting collabora con la Royal Philharmonic Orchestra. Nell'album sono presenti canzoni come Roxanne, Englishman in New York e Next to You, che Sting ha interpretato con il suo ex gruppo The Police, e che ha ri-arrangiato per questo nuovo album. Dopo il successo dell'ultimo tour Symphonicities dove ha toccato i paesi principali (Europa, America, Giappone) in occasione della sua ultima raccolta di successi, nel 2012 parte per un nuovo tour, "Back to The Bass", nel quale riprende a suonare il basso, in occasione dei suoi 25 anni di carriera solista.

Nell'estate 2013 viene pubblicato il singolo "Practical Arrangement", che appartiene all'album The Last Ship annunciato per il 24 settembre, a dieci anni da Sacred Love. Intanto Sting collabora con il tastierista inglese Steve Nieve prestando la voce al singolo You Lie Sweetly.[1]. Il 24 settembre esce l'album The Last Ship in tre formati: standard, deluxe e super deluxe.[2]

Sting attore[modifica | modifica sorgente]

Sting ogni tanto si è avventurato nella recitazione. Debutta nel cinema con Quadrophenia (1979). Tralasciando la sua apparizione come personaggio diabolico in Le due facce del male (Brimstone and Treacle) (1982), e nel ruolo semi-romantico di Mick in Plenty (con Meryl Streep), uno dei suoi ruoli più famosi è quello di Feyd-Rautha Harkonnen nell'adattamento cinematografico di Dune (1984).

Nel 1985 ricopre il ruolo di protagonista nel film La sposa promessa (The Bride), di Franc Roddam, in cui interpreta il ruolo del dott. Frankenstein che dopo anni di ricerca, dà vita ad una creatura femminile a cui dà il nome di Eva. Il film non è rimasto negli annali del cinema[senza fonte]. Nel 1987 interpreta il ruolo dell'amante di Kathleen Turner nel film Giulia e Giulia (Julia and Julia), di Peter Del Monte. Nel 1988 recita nel ruolo di Finney in Stormy Monday - Lunedì di tempesta di Mike Figgis accanto a Melanie Griffith e Tommy Lee Jones, un film ambientato nella sua Newcastle. Di lui si ricorda, inoltre, un cameo nel film Le avventure del barone di Münchausen (1988).

È anche apparso in televisione (con delle partecipazioni nei Simpson e in Ally McBeal) e in teatro ne L'Opera da tre soldi di Bertold Brecht con le musiche di Kurt Weill. Nel 1998 appare nel ruolo di JD nel film Lock & Stock - Pazzi scatenati (Lock, Stock and Two Smoking Barrels). Inoltre appare, seppur per brevissimo tempo, nel film d'animazione Bee Movie nel ruolo di sé stesso.

Beneficenza[modifica | modifica sorgente]

Kasparov e Sting a New York, giugno 2001

Verso la fine degli anni ottanta, Sting sostenne fortemente i movimenti ambientalisti e umanitari, come Amnesty International. Infatti contribuisce sia Band Aid e poi al mega concerto di Live Aid. Con Trudie Styler e un Kayapó indiano come guida in Brasile, fonda la Rainforest Foundation per contribuire a salvare le foreste pluviali. Il suo appoggio a queste cause continua anche nel 2004 contribuendo agli aiuti nel Sud-est asiatico per lo tsunami. Inoltre ha partecipato al Live 8 nel 2005 per promuovere la causa della cancellazione del debito nei paesi africani da parte degli stati più potenti e nel 2007, con i Police, al Live Earth in favore della salvaguardia del pianeta. Sempre nel 2005 è stato tra i principali promotori del movimento ambientalista Hydrogen (f)or Life, per lo sviluppo delle energie pulite e dell'economia dell'idrogeno. Il 19 agosto 2009 partecipa al "Concerto per Viareggio", evento organizzato da Zucchero (amico di Sting) per ricordare le vittime e raccogliere fondi per i sopravvissuti della strage ferroviaria del 29 giugno dello stesso anno. Lo stesso concerto che ebbe grande successo tra la cittadinanza viareggina e non solo, vide uno Sting, quale star centrale dell'evento, commosso per l'accaduto.

Sting è un appassionato giocatore di scacchi. Per raccogliere fondi per la Rainforest Foundation, in giugno del 2000 ha giocato in una simultanea su cinque scacchiere contro Garri Kasparov negli studi televisivi della ABC di Times Square a New York, assieme agli altri componenti della sua band, Dominic Miller, Jason Rebello, Chris Botti, e Russ Irwin. Kasparov vinse tutte le partite in 50 minuti. Il primo ad arrendersi è stato Miller, che ha abbandonato dopo sole nove mosse, mentre Sting è stato l'ultimo, dopo 45 mosse. Alla domanda di come giocasse Sting, Kasparov rispose diplomaticamente definendolo - "a dedicated player" (un giocatore che si impegna). L'evento è stato l'ultimo dei World School Chess Championships, promosso da Kasparov per diffondere l'insegnamento degli scacchi nelle scuole.[3].

Controversie[modifica | modifica sorgente]

Nel mese di ottobre 2011, Sting, Rod Stewart, Eros Ramazzotti, Julio Iglesias ed Ennio Morricone hanno tenuto concerti a Tashkent, capitale dell'Uzbekistan, come eventi principali del festival culturale che vi si organizza con periodicità annuale.[4] Le polemiche nascono dal fatto che il festival è considerato espressione del potere dittatoriale di Islam Karimov, la cui figlia, Gulnara Karimova, è promotrice e organizzatrice dell'evento.[4] Il festival fornisce uno strumento di visibilità, propaganda e consenso a uno dei peggiori regimi del pianeta, considerato, secondo i rapporti di Human Rights Watch, tra i più truci e repressivi del mondo, tanto da contendersi il primato negativo con i regimi di Corea del Nord e Birmania.[4]

Riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Commendatore dell'Ordine dell'Impero britannico - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore dell'Ordine dell'Impero britannico

Discografia[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Discografia di Sting.

Album studio[modifica | modifica sorgente]

Album live[modifica | modifica sorgente]

Compilations[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

  • 1991 – Peter and the Wolf
  • 1995 – The Living Sea
  • 2000 – Dolphins
  • 2006 - "Together as one" Nicolosi productions

DVD & VHS[modifica | modifica sorgente]

  • 1985 – Bring on the Night (VHS)
  • 1988 – Sting: The Videos (VHS)
  • 1991 – Sting Unplugged (Concerto MTV-Unplugged) (VHS)
  • 1991 – The Soul Cages Concert (VHS)
  • 1993 – Ten Summoner's Tales (VHS)
  • 1994 – The Best of Sting – Fields Of Gold 1984–1994 (Doppio Video CD)
  • 1995 – The Living Sea (IMAX)
  • 1995 – ...All This Time (CD-ROMVideo)
  • 1995 – Summoner's Travels (VHS)
  • 1997 – The Very Best of Sting & The Police (VHS)
  • 2000 – Dolphins (DVD)
  • 2000 – The Brand New Day Tour - Live From The Universal Amphitheatre (DVD)
  • 2001 – ...All This Time (DVD)
  • 2002 – Sting Acústico (Frammenti del concerto MTV-Unplugged & interviste) (DVD)
  • 2003 – Dolphins (IMAX)
  • 2003 – Inside the Songs of Sacred Love (DVD)
  • 2005 – Bring on the Night (Documentazione e frammenti live nel 1985) (DVD)
  • 2005 – Inside out on the Sacred Love Tour (DVD)
  • 2006 – Strange Fruit (Live at the Perugia Jazz Festival 1987 with The Gil Evans Orchestra) (DVD)
  • 2007 – The Journey and the Labyrinth: The Music of John Dowland (DVD)
  • 2007 – Sergei Prokofiev: Peter and the Wolf – A Prokofiev Fantasy
  • 2008 – Certifiable (The Police Live in Buenos Aires 2008) (DVD)
  • 2009 – Twin Spirits: Sting performs Schumann (DVD)
  • 2009 – A Winter's Night... Live from Durham Cathedral (DVD)
  • 2010 – Sting – Englishman in Japan (DVD)
  • 2010 – Sting - Live in Berlin (DVD)

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ [1], da Radio Musik
  2. ^ Graziano Cozzi, Sting: esce oggi l’album “The Last Ship”, la tracklist delle tre versioni disponibili, da «webl0g.net»
  3. ^ Sting Battles Chess King Kasparov In Times Square
  4. ^ a b c Marco Fraquelli, Al dittatore piace la musica. Ramazzotti in concerto in Uzbekistan: chi sono i preferiti dei potenti, da «Lettera43»

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 77113878 LCCN: n84157839