Umanitarismo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L’umanitarismo è un movimento ideale fondato su una profonda convinzione dell’uguale dignità di tutti gli esseri umani, e dell’obbligo universale di alleviare la sofferenza, e di assicurare a chiunque il rispetto dei suoi diritti fondamentali e la risposta ai suoi bisogni essenziali.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Per quanto profondamente radicato nella identità dell’uomo e nelle religioni, storicamente l’umanitarismo è diventato un importante fenomeno sociale e culturale a partire dal XIX secolo, ed è stato il motore di numerosi importanti movimenti per la promozione della condizione umana, soprattutto in Europa e negli Stati Uniti, quali quelli contro lo schiavismo, contro la discriminazione razziale, per i diritti dei lavoratori, per i diritti umani, e per il diritto all’assistenza, e alla libertà dalla sofferenza. Quest’ultimo aspetto diventerà centrale nella definizione di umanitarismo a metà dell’Ottocento, soprattutto grazie all’opera del fondatore della Croce Rossa, Jean-Henri Dunant (1828 – 1910), che ne stilò il primo codice di principi.

L'umanitarismo moderno[modifica | modifica sorgente]

Nella sua accezione moderna, l'umanitarismo è l'assieme delle idee, dei principi, delle tecniche e delle attività relativi all’aiuto umanitario, ovvero, l'assistenza e la protezione delle vittime civili dei disastri. Questi disastri possono appartenere a due categorie: naturali o prodotti dall'uomo. Tra questi ultimi hanno massima importanza i conflitti armati che, secondo alcuni, dovrebbero rappresentare l’unico oggetto dell’aiuto umanitario.

Per quanto essenzialmente fondato sul Diritto umanitario internazionale, l’umanitarismo non corrisponde ad una dottrina precisa, quanto piuttosto ad una condivisione di valori all’interno della comunità composta dalle organizzazioni, le persone e le istituzioni che agiscono nei vari ambiti dell’aiuto umanitario.

Principi fondamentali[modifica | modifica sorgente]

Questi valori fondamentali sono sintetizzati in forma di principi dal “Codice di condotta per il movimento internazionale della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa e delle ONG nella risposta ai disastri”. Il Codice, fu redatto all’indomani della crisi umanitaria di Goma del 1994, in cui 150.000 persone morirono in seguito a carenze gravi nella risposta umanitaria. L’iniziativa fu promossa da alcune delle principali organizzazioni internazionali: Caritas Internationalis, Catholic Relief Services, la Federazione internazionale della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa, International Save the Children Alliance, Lutheran World Federation, Oxfam, The World Council of Churches, e dal Comitato Internazionale della Croce Rossa. A tutt’oggi, il Codice è stato adottato da oltre 450 organizzazioni internazionali.[1]

  1. Imperativo umanitario priorità assoluta. Il diritto di ricevere ed offrire assistenza umanitaria è un principio umanitario fondamentale di cui devono godere tutti i cittadini di tutti i paesi.
  2. L’aiuto è portato senza alcuna considerazione di razza, di credenza o di nazionalità dei beneficiari e senza discriminazione di alcun genere. Le priorità in materia di assistenza sono determinate in funzione dei soli bisogni
  3. L’aiuto non sarà utilizzato al servizio di convinzioni politiche o religiose, di qualunque tipo
  4. Ci sforzeremo di non essere strumento della politica estera dei governi
  5. Rispetteremo le culture e i costumi
  6. Cercheremo di fondare i nostri interventi sulle capacità locali
  7. Ci impegneremo a trovare i mezzi per associare i beneficiari dei programmi alla gestione dei soccorsi
  8. I soccorsi devono allo stesso tempo mirare a limitare le vulnerabilità future e soddisfare i bisogni essenziali
  9. Ci consideriamo responsabili, tanto verso i beneficiari potenziali delle nostre attività che verso i nostri donatori
  10. Nelle nostre attività di informazione, di promozione e di pubblicità, presenteremo le vittime di catastrofi come esseri umani degni di rispetto, e non come oggetti di commiserazione

Va sottolineato che alcune agenzie umanitarie hanno deciso di non sottoscrivere il Codice, pur condividendone i principi essenziali. Assieme a questa comunanza di valori, nell’umanitarismo esiste anche una ampia condivisione di metodologie e tecniche d’intervento nel campo dell’assistenza, in particolare grazie all’adozione di standard comuni, i più importanti dei quali sono stati codificati dal progetto Sphere, fondato nel 1997.

Scuole di pensiero[modifica | modifica sorgente]

Nondimeno, esistono divergenze di visione, anche molto significative, tra scuole di pensiero e organizzazioni, intorno a questioni quali l’indipendenza dell’aiuto dalla politica, la cooperazione con i governi, le relazioni con i militari, e l’autonomia dell’aiuto umanitario rispetto ad altre forme d’aiuto (in particolare la cooperazione allo sviluppo, il peacekeeping, la trasformazione dei conflitti e la protezione dei diritti umani).

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Archivio "Pace diritti umani" | Strumenti internazionali

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Aristotle, Politics, Everyman Library,1947
  • The Readers Bible, Compete authorised version, O.U.P. and Cambridge University Press, 1951
  • Bass Gary J, "Humanitarian Impulses", The New York Times Magazine, 2008.
  • Bonhoeffer, Ethics, Fontana, 1963.
  • Bowen, Catherine Drinker, The Lion under the Throne, Hamish Hamilton, 1957.
  • Brogan, Hugh, The Penguin History of the United States of America, 1990.
  • Bury, History of Freedom of Thought, Oxford University Press, 1952,.
  • Churchill, Winston.S., The American Civil War, Corgi Books, 1970.
  • Cragg Gerald R, The Church and the Age of Reason, Penguin, 1990.
  • Craveri Michael, The Life of Jesus, Martin Secker& Warburg Ltd, 1967.
  • Crump & Jacob,The Legacy of the Middle Ages, Oxford University Press, 1926.
  • Davis David Brion, The Problem of Slavery in Western Culture, Cornell University Press, 1966.
  • de Torrent, Nicholas: "Humanitarian Action Under Attack: Reflections on the Iraq War" Harvard Human Rights Journal, Volume 17, Spring 2004 Harvard University Retrieved July 13, 2007
  • Dictionary.com: Humanitarianism
  • D’Sousa, Dinesh, The End of Racism, The Free Press, 1995.
  • Encyclopædia Britannica, Encyclopædia Britannica Ltd., 1959.
  • Freud, Sigmund, Civilization and its Discontents, Dover Publications, 1994.
  • Gierke, Otto, Natural Law, Beacon Press, 1957.
  • Glover, Jonathon, Humanity, Pimlico, 2001
  • Graveson, R.H. & Crane F.R., A Century of Family Law 1857–1957, Sweet & Maxwell, 1957.
  • Green, J.R., A Short History of the English people, Macmillan & co, 1917.
  • Greer, Germaine, The Female Eunuch, Macgibbon & Kee, London, 1971.
  • Hill, Christopher, God’s Englishman, Penguin 1970.
  • Hill, Christopher, The World Turned Upside Down, Penguin 1975.
  • Hitler, Adolf, Mein Kampf, Hurst & Blackett, 1938.
  • Hoebel,E Adamson, The Law of Primitive Man, Atheneum, New York, 1973.
  • Hughes, Phillip, The Reformation, Burns Oates, 1957.
  • Hughes, Robert, The Fatal Shore, Pan Books, 1987.
  • Johnson, Charles and Smith Patricia, Africans in America, Harcourt Brace (1998).
  • Koestler, Arthur, Reflections on Hanging, Victor Gollancz, 1956.
  • Koestler, Arthur, The Yogi and the Commissar, Jonathan Cape, 1964.
  • Labrousse, E, Bayle, Oxford University Press, 1983.
  • Locke, John, Political Writings, Penguin Classics, 1993.
  • Macaulay, Lord, Historical Essays, T. Nelson & sons.
  • Marrus, Michael P., The Nuremberg Trial 1945-4, A Documentary History, Bedford Books, 1997
  • Mill, John Stuart, On Liberty and the Subjection of Women, Wordsworth Classics
  • Mill, John Stuart, Principles of Political Economy, Longmans Green, 1873.
  • Minear, Larry, The Humanitarian Enterprise: Dilemmas and Discoveries, West Hartford, Conn, Kumarian Press, 2002, ISBN 1-56549-149-1.
  • Moorehead,Caroline, Dunant's Dream, War, Switzerland and the History of the Red Cross, Carroll & Graf, 1999
  • Morely, John, Voltaire, Chapman & Hall, 1872.
  • Müller-Lyer, The family, George Allen & Unwin.
  • Mumford, Lewis,The Condition of Man, Martin Secker & Warburg.
  • Neill, William,The Bible Companion, Skeffington.
  • Nehru, Jerwarhalal, Glimpses of World History, Oxford University Press, 1982
  • O'Connell, International Law, Stevens, 1970
  • O’Sullivan, Richard, The Inheritance of the Common Law, Stevens & Sons Ltd, 1950
  • Patterson, Orlando, Freedom in the Making of Western Culture, Basic Books, 1991.
  • Perlman, Linda, We did Nothing, Viking, 2003
  • Jean Pictet, The Fundamental Principles of the Red Cross: a commentary, 1979. URL consultato il 13 luglio 2007.
  • Pollock & Maitland, The History of English Law, Cambridge University Press, 1968.
  • Power, Samantha, A Problem from Hell, Flamingo, 2002
  • Radzinowicz, Leon, History of English Criminal Law, Stevens.
  • Robertson, Geoffrey, Crimes against Humanity, Penguin Books, 3rd Edit., 2008.
  • Robbins, L, The Theory of Economic Policy, MacMillan, 1952
  • Rudé, George, Revolutionary Europe (1783–1815),Collins, 1964
  • Russell, Bertrand, History of Western Philosophy,George Allen & Unwin, 1948.
  • Russell, Bertrand Religion & Science, Home University Library, 1947.
  • Schweitzer, Albert, Civilization & Ethics, Unwin, 1961.
  • Seaver, Albert Schweitzer, The Man and his Mind, A & C Black, 1969.
  • Shapiro, Harry L, Man and Culture, Oxford University Press, 1971
  • Shirer, William, The Rise and Fall of the Third Reich, Secker & Warburg, 1962
  • Singer, Peter, Animal Liberation, Pimlico
  • Spender, John, The Government of Mankind, Cassell
  • Strachey, Lytton, Elizabeth & Essex, Penguin
  • Thomas, Hugh, History of the World, Harper & Rowe,1979
  • Trevelyan, G.M., Illustrated History of England, Longmans, Green and Co., 1956
  • Trevelyan, G.M.Illustrated Social History of England, Pelican, 1964
  • Toynbee, Arnold, A Study of History, Oxford University Press, first edit., 1934
  • Walter, J. (2003). Focus on ethics in aid. World disasters report, 2003. Geneva, International Federation of Red Cross and Red Crescent Societies. Retrieved 2007-07-13
  • Waters, Tony (2001). Bureaucratizing the Good Samaritan: The Limitations of Humanitarian Relief Operations. Boulder: Westview Press.
  • Weber, Max, The Protestant ethic and the spirit of Capitalism, Allen & Unwin, 1950.
  • Whitehead, Alfred North, Adventures of Ideas, Pelican, reprint,1948
  • Wilson, A.M., The Life of John Milton, Oxford University Press
  • Wilson, Richard Ashby and Richard D. Brown, eds., Humanitarianism and Suffering: The Mobilization of Empathy. Cambridge University Press, 2009.
filosofia Portale Filosofia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di filosofia