Sabrina (film 1995)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sabrina
Titolo originale Sabrina
Paese di produzione USA
Anno 1995
Durata 127 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere commedia
Regia Sydney Pollack
Soggetto Samuel A. Taylor
Sceneggiatura Barbara Benedek e David Rayfiel
Fotografia Giuseppe Rotunno
Montaggio Fredric Steinkamp
Musiche John Williams
Scenografia Brian Morris, John Kasarda, George DeTitta Jr. e Amy Marshall
Costumi Ann Roth, Gary Jones
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Sabrina è un film di Sydney Pollack del 1995, interpretato da Harrison Ford, Julia Ormond e Greg Kinnear, remake dell'omonimo film del 1954 di Billy Wilder, con Audrey Hepburn, Humphrey Bogart e William Holden.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Sabrina è la figlia unica di Tom Fairchild, il fedele autista dei Larrabee di Long Island, titolari d'una grande multinazionale nel settore delle telecomunicazioni. La giovane ha sempre spiato le sontuose feste nel parco della villa dall'alto di un albero, e soprattutto David, il secondogenito, per il quale ha una vera infatuazione.

Il destino la porta a Parigi, dove lavora per due anni per Vogue e il fotografo di moda Louis le fa da cortese chaperon. Ma la notizia che David si è fidanzato con Elizabeth, la figlia di Patrick Tyson, altro magnate del settore, è un colpo mortale ai suoi sogni.

Al ritorno Sabrina, che si è trasformata nel corso del soggiorno parigino in una donna elegante e raffinata, con il suo fascino seduce David, mettendo a repentaglio una fusione da un miliardo di dollari, per salvare la quale interviene il concreto e arido Linus, il figlio maggiore, che con la madre Maud si occupa di tutto. Questi, trattenendo a casa con sedativi David, porta Sabrina con il suo aereo su un'isola a fotografare lo chalet di famiglia con la scusa di venderlo e poi a cena. La giovane a poco a poco si interessa a lui, intenerita dalla sua solitudine.

Successivamente Linus, d'accordo con la madre, intende condurre Sabrina a Parigi per poi piantarla con una generosa offerta: un appartamento e una rendita. Ma all'atto di realizzare il piano, pentito, svela tutto alla giovane che parte sola ed offesa. Intanto David rientra in se stesso e capisce che Elizabeth è la sua donna e l'azienda il suo vero interesse.

Mentre Linus vorrebbe interrompere la fusione, David interviene prendendo le redini dell'azienda e mandando il fratello a raggiungere a Parigi Sabrina, avendo capito che Linus è innamorato della giovane.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

Nella scena del set fotografico a Parigi dove Sabrina fa l'assistente in una specie di fontana, la modella di colore spesso in primo piano è Carmen Chaplin, nipote di Charlie Chaplin.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema