Shunsuke Nakamura

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il quasi omonimo wrestler giapponese, vedi Shinsuke Nakamura.
Shunsuke Nakamura
Shunsuke2 20080622.png
Nakamura con la nazionale giapponese nel 2008
Nazionalità Giappone Giappone
Altezza 178 cm
Peso 70 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Termine carriera 17 ottobre 2022
Carriera
Squadre di club1
1997-2002Yokohama F·Marinos148 (33)
2002-2005Reggina80 (11)[1]
2005-2009Celtic128 (29)
2009-2010Espanyol13 (0)
2010-2017Yokohama F·Marinos190 (35)
2017-2019Júbilo Iwata48 (5)
2019-2022Yokohama FC36 (1)
Nazionale
2000-2010Giappone Giappone98 (24)
Palmarès
Coppa Asia.svg Coppa d'Asia
Oro Libano 2000
Oro Cina 2004
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 18 ottobre 2022

Shunsuke Nakamura (中村 俊輔?; Yokohama, 24 giugno 1978) è un ex calciatore giapponese, di ruolo centrocampista.

Dopo gli esordi in Giappone, nel 2002 si è trasferito in Italia per giocare con la Reggina, collezionando 81 presenze e 11 gol. Nel 2005 è stato acquistato dagli scozzesi del Celtic, con i quali ha vinto tre campionati, due coppe di lega e una coppa nazionale. Nel 2009 è passato ai catalani dell'Espanyol, ma dopo una sola stagione è tornato in Giappone agli Yokohama Marinos.

Tra il 2000 e il 2010 è stato convocato regolarmente dalla nazionale giapponese, con la quale ha vinto due volte la Coppa d'Asia.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Dotato di un mancino potente e preciso,[2] Nakamura predilige giocare sulla fascia destra, dove può permettersi di accentrare la sua posizione per il tiro o per le verticalizzazioni ai compagni. È inoltre dotato di una tecnica sopraffina[3] e di una visione totale del campo.[4]

Pur non essendo particolarmente veloce, compensa questo difetto con la sua propensione offensiva[5], che gli permette spesso di trovare il gol[6] grazie al suo tiro preciso e al buon tiro dalla distanza[7]; abbina a queste sue qualità un ottimo dribbling; nel novero delle sue abilità rientrano anche i calci piazzati: è infatti uno specialista dei rigori e in particolar modo delle punizioni.[7][8][9]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Gli esordi[modifica | modifica wikitesto]

Nato e cresciuto a Yokohama, Nakamura inizia a praticare il calcio all'età di 5 anni, giocando per le giovanili del club locale Misono FC fino a poco prima della scuola media. Dopo essersi diplomato al Toko Gakuen nel 1997, Nakamura decide di fare il gran passo, firmando per i Yokohama Marinos.

Nel 1997, il diciannovenne Nakamura si unisce ai Yokohama Marinos nella J-League (in seguito la squadra cambierà il suo nome in Yokohama F. Marinos, in seguito all'unione con i Yokohama Flugels), per i quali ha già giocato in passato ai tempi della Nissan Motors FC. Il suo debutto da professionista risale al 16 aprile dello stesso anno, in una partita contro il Gamba Osaka. Nakamura porta a termine la sua prima stagione con un bottino di 27 presenze e 5 gol.

Nel 2000 il giovane giocatore disputa la sua migliore stagione in tutta la sua permanenza a Yokohama: mette a segno 5 reti, 11 assist e viene nominato MVP della J-League. Nakamura lascia i Marinos nel 2002 per accasarsi in Italia presso la Reggina, per una cifra di 3,5 milioni di dollari.

Reggina[modifica | modifica wikitesto]

Dopo l'amara esclusione dalla rosa giapponese che ha preso parte al campionato del mondo 2002 (disputato tra l'altro in casa), Nakamura si trasferisce alla Reggina, neopromossa in Serie A. Le aspettative generali sul giapponese erano alte, e dopo aver ricevuto la maglia numero 10, Shunsuke segna 3 gol consecutivi nelle prime tre giornate di campionato. Termina la sua prima stagione italiana con 7 marcature in 36 partite totali. Ciononostante nell'annata successiva Shunsuke non riesce a riproporsi su tali livelli, complici anche gli infortuni, mentre gli "Amaranto" tentano comunque di evitare la zona retrocessione.

Anche la stagione 2004-2005 non finisce molto bene e il calciatore nipponico racimola solamente 2 reti in 33 presenze. Dopo un'ennesima annata non particolarmente brillante, Nakamura decide che è arrivato il momento di cambiare maglia.

Celtic[modifica | modifica wikitesto]

Nell'estate 2005 Nakamura esprime il suo desiderio di giocare in Spagna e molte voci lo accostano all'Atlético Madrid e al Deportivo La Coruña, militanti nella Primera División, così come a club della Bundesliga tra i quali Borussia Dortmund e Borussia Mönchengladbach.[10] Ciò nonostante la fiducia del giapponese è ricaduta sulla squadra scozzese del Celtic, militante in Scottish Premier League. Il suo impatto con il nuovo club è molto positivo: viene nominato uomo partita al debutto contro il Dundee United il 6 agosto 2005.[11] La sua creatività, così come la sua etica del lavoro e la compostezza sotto pressione, riceve subito l'elogio dei compagni di squadra, del CT Gordon Strachan e dei sostenitori del Celtic.[12][13] Nella sua prima stagione in Scozia, Nakamura conquista subito due titoli nazionali: la Scottish Premier League e la Scottish League Cup.[14]

Il 13 settembre 2006 debutta in Champions League con la maglia bianco-verde, in una partita contro il Manchester United all'Old Trafford. Il giapponese disputa una buona partita e riesce anche a segnare su calcio di punizione per il pareggio del 2-2. Tuttavia i Red Devils hanno la meglio, riuscendo a strappare una vittoria per 3-2. Il 14 ottobre, contro il Dundee United al Tannadice, Nakamura mette a segno la sua prima tripletta con il Celtic, vincendo nuovamente il riconoscimento di uomo-partita. L'incontro termina per 4-1 a favore dei Celts. Il 21 novembre Nakamura segna uno dei gol più importanti della sua carriera: una punizione precisa da 28 metri contro il Manchester United al Celtic Park in una cruciale gara di Champions League. La rete ha permesso agli Hoops di avanzare alla fase ad eliminazione per la prima volta.[15] Il 26 dicembre segna una rete importante sempre contro il Dundee United al Celtic Park (la marcatura del nipponico è riconosciuta come Gol della stagione[16]). È stata proprio la performance di Nakamura nei 20 minuti finali che ha permesso al Celtic di conquistare un punto prezioso, il che ha portato l'allenatore Gordon Strachan a proclamarlo "un genio".[17] Nel 2007 viene incluso nella shortlist per il Pallone d'Oro[18]

Espanyol[modifica | modifica wikitesto]

Molti media parlarono del fatto che Nakamura potesse tornare alla sua città natale Yokohama, dopo il contratto di quattro anni con il Celtic. Nel giugno 2009, poco prima di un controllo medico a Yokohama la negoziazione non si concluse, per cause tuttora ignote. Il 22 giugno 2009, venne annunciato che Nakamura firmò un contratto di due anni per la squadra spagnola Espanyol. Fece il suo debutto con i "Los Pericos" nella prima partita di campionato della stagione 2009-10 contro l'Athletic Bilbao, giocando tutto il match. Tuttavia, egli non trovò più spazio in prima squadra, e riuscì a fare solo brevi apparizioni nel secondo tempo come sostituto e non riuscendo mai a trovare la via del gol.

Yokohama Marinos[modifica | modifica wikitesto]

Il 12 febbraio 2010, Nakamura annuncia ufficialmente il suo ritorno in patria, agli Yokohama F. Marinos squadra della sua città natale dove prende la maglia numero 10. Nella partita di esordio (vinta 4-1) mette inoltre a segno il gol del momentaneo 1-0 con un tiro potentissimo da oltre venticinque metri. Il 10 dicembre 2013 diventa il primo giocatore a vincere due volte il titolo di migliore giocatore del campionato giapponese. Il titolo fu dedicato ad suo amico deceduto più di un anno prima, Naoki Matsuda.[19] Nel 2013 vincerà la Coppa dell'Imperatore, nella semifinale vinta contro il Sagan Tosu segnerà la rete de 2-0. Nell'edizione 2013 della J1 League stabilirà un record personale di dieci reti, segnerà un gol contro l'Oita Trinita e il Shimizu S-Pulse permettendo alla squadra di batterle entrambe di misura per 1-0, farà dei gol in altre vittoria come quella per 2-1 contro il Sagan Tosu, o prevalendo per 2-0 contro il FC Tokyo, battendo per 4-2 lo Shonan Bellmare o vincendo per 5-0 contro lo Shimizu S-Pulse, inoltre sarà autore di una doppietta vincendo per 3-0 ai danni dell'Urawa Red Diamonds.

Il 19 luglio 2015, all'età di 37 anni, inventa un gol con una magia su punizione al 94', firmando il 2-2 dello Yokohama Marinos contro il Gamba Osaka.[20] Circa un mese e mezzo più tardi il 1º settembre 2015 firma un'altra grande perla su punizione firmando l'1-0 dello Yokohama F. Marinos contro l'Urawa Reds. La sua ultima rete per la squadra la segnerà il 22 settembre 2016 con un altro calcio di punizione vincendo per 4-0 contro il Tokyo Verdy

Júbilo Iwata[modifica | modifica wikitesto]

Il 29 dicembre 2016 passa al Jùbilo Iwata.[21] Nell'edizione 2017 del campionato segnerà per ben due volte contro l'Omiya Ardija, entrambe le partite si cono concluse con la vittoria del Júbilo Iwata per 2-1, farà un gol anche nelle vittorie contro il Kashima Antlers e lo Shimizu S-Pulse vinte entrambe per 3-0, inoltre segnerà una rete pure nella sconfitta per 3-2 contro il Sanfrecce Hiroshima: in cinquantadue presenze queste sono state le uniche cinque reti nella sua permanenza in squadra.

Yokohama FC[modifica | modifica wikitesto]

L’11 luglio 2019 a 41 anni, firma per una stagione con lo Yokohama FC.[22] Il 27 ottobre 2019 segnerà un gol in J2 League, la seconda divisione del calcio giapponese, nella vittoria per 2-1 contro il Tokyo Verdy. La squadra otterrà il 2º posto in classifica ottenendo la promozione nella J1 League.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Maggiore[modifica | modifica wikitesto]

Nakamura fa il suo debutto ufficiale con la maglia della nazionale maggiore il 13 febbraio 2000 nella vittoria per 3-0 contro il Singapore e segna il suo primo gol il 16 febbraio 2000 nella partita contro i Brunei prevalendo per 9-0. Il 2 maggio 2002 segnerà la sua prima doppietta con la nazionale nel pareggio per 3-3 contro l'Honduras.

Nel 2003 viene convocato per giocare alla Confederation Cup, nella quale segna tre reti: una doppietta vincendo per 3-0 contro la Nuova Zelanda, e un ultimo gol nella sconfitta per 2-1 contro la Francia.

Prenderà parte alla Coppa d'Asia 2004, segnando il gol del 1-0 con cui vincerà contro l'Oman, e farà un'altra rete nella vittoria per 4-1 contro la Thailandia, invece contro la Giordania la partita finirà per 1-1 e ai rigori sarà Nakamura il primo a calciare dal dischetto sebbene fallisca nel tentativo, comunque il Giappone vincerà per 4-3, e nella finale contro la Cina fornirà due assist vincenti e il Giappone vincerà per 3-1.

Dopo aver giocato all'edizione 2005 della Confederation Cup dove segnerà una rete contro il Brasile nel pareggio per 2-2, disputerà l'edizione 2006 della Coppa del Mondo, segnando un gol nella sconfitta per 3-1 contro l'Australia.

Disputerà la Coppa d'Asia 2007 segnando un gol sia nella vittoria per 3-1 contro gli Emirati Arabi Uniti sia in quella per 4-1 contro il Vietnam, ai quarti di finale contro l'Australia la partita si concluderà per 1-1 e ai rigori il Giappone vincerà per 4-3 e Nakamura segnerà dal dischetto, nell'ultima partita contro la Corea del Sud la squadra nipponica perderà per 6-5 ai rigori sebbene Nakamura avesse sengnato uno dei rigori vincenti.

Segnerà la sua ultima doppietta con la nazionale battendo per 4-3 la Svizzera, infine segnerà il suo ultimo gol per il Giappone nella vittoria per 4-0 contro Hong Kong. La sua ultima partita l'ha giocata al Mondiale 2010 nella sconfitta per 1-0 contro l'Olanda, in seguito si è ritirato ufficialmente dalla nazionale dopo il mondiale.[23]

Nakamura ha preso parte a due mondiali con la sua nazionale (2006, 2010), con la maglia della nazionale nipponica conta 98 presenze e 24 gol.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 6 agosto 2022.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1997 Giappone Yokohama Marinos J1 27 5 CG+CdL 1+3 0+0 - - - - - - 31 5
1998 J1 33 9 CG+CdL 0+4 0+1 - - - - - - 37 10
1999 J1 26 7 CG+CdL 3+4 1+0 - - - - - - 33 8
2000 J1 30+2[24] 5+0[24] CG+CdL 2+4 0+1 - - - - - - 38 6
2001 J1 24 3 CG+CdL 1+6 0+2 - - - - - - 31 5
gen.-giu. 2002 J1 8 4 CG+CdL 0+0 0+0 - - - - - - 8 4
2002-2003 Italia Reggina A 31+1[25] 7+0[25] CI 4 1 - - - - - - 36 8
2003-2004 A 16 2 CI 2 0 - - - - - - 18 2
2004-2005 A 33 2 CI 0 0 - - - - - - 33 2
Totale Reggina 80+1 11+0 6 1 - - - - 87 12
2005-2006 Scozia Celtic SPL 33 6 SC+CdL 1+4 0+0 UCL 0 0 - - - 38 6
2006-2007 SPL 37 9 SC+CdL 5+0 0+0 UCL 8 2 - - - 50 11
2007-2008 SPL 26 6 SC+CdL 4+0 1+0 UCL 6 0 - - - 36 7
2008-2009 SPL 32 8 SC+CdL 2+3 0+1 UCL 5 0 - - - 42 9
Totale Celtic 128 29 12+7 1+1 19 2 - - 166 33
2009-feb. 2010 Spagna Espanyol PD 13 0 CR 2 0 - - - - - - 15 0
2010 Giappone Yokohama Marinos J1 32 5 CG+CdL 2+1 1+0 - - - - - - 35 6
2011 J1 24 4 CG+CdL 5+2 2+0 - - - - - - 31 6
2012 J1 31 6 CG+CdL 5+3 2+0 - - - - - - 39 8
2013 J1 33 10 CG+CdL 6+10 1+2 - - - - - - 49 13
2014 J1 32 3 CG+CdL 0+1 0+0 ACL 5 0 SG 1 0 39 3
2015 J1 19 3 CG+CdL 2+1 0+0 - - - - - - 22 3
2016 J1 19 4 CG+CdL 3+1 1+1 - - - - - - 23 6
Totale Yokohama Marinos 338+2 68+0 30+40 8+7 5 0 1 0 416 83
2017 Giappone Júbilo Iwata J1 30 5 CG+CdL 1+0 0+0 - - - - - - 31 5
2018 J1 16+1[25] 0+0[25] CG+CdL 0+0 0+0 - - - - - - 17 0
feb.-mar. 2019 J1 2 0 CG+CdL 0+0 0+0 - - - - - - 2 0
Totale Júbilo Iwata 48+1 5+0 1+0 0+0 - - - - 50 5
mar.-dic. 2019 Giappone Yokohama J2 10 1 CG+CdL 1+0 0+0 - - - - - - 11 1
2020 J1 10 0 CG+CdL 0+0 0+0 - - - - - - 10 0
2021 J1 12 0 CG+CdL 1+1 0+0 - - - - - - 14 0
2022 J2 6 0 CG+CdL 0+0 0+0 - - - - - - 6 0
Totale Yokohama 38 1 2+1 0+0 - - - - 41 1
Totale carriera 645+4 114+0 101 18 24 2 1 0 775 134

Presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Giappone
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
13-2-2000 Macao Singapore Singapore 0 – 3 Giappone Giappone Qual. Coppa d'Asia 2000 -
16-2-2000 Macao Brunei Brunei 0 – 9 Giappone Giappone Qual. Coppa d'Asia 2000 1
20-2-2000 Macao Macao Macao 0 – 3 Giappone Giappone Qual. Coppa d'Asia 2000 -
15-3-2000 Kōbe Giappone Giappone 0 – 0 Cina Cina Amichevole - Ingresso al 67’ 67’
26-4-2000 Seoul Corea del Sud Corea del Sud 1 – 0 Giappone Giappone Amichevole - Ingresso al 81’ 81’
4-6-2000 Casablanca Giappone Giappone 2 – 2
(2 – 4 dtr)
Francia Francia Amichevole - Uscita al 68’ 68’
6-6-2000 Casablanca Giappone Giappone 4 – 0 Giamaica Giamaica Amichevole -
11-6-2000 Sendai Giappone Giappone 1 – 1 Slovacchia Slovacchia Amichevole 1 Uscita al 73’ 73’
18-6-2000 Yokohama Giappone Giappone 2 – 0 Bolivia Bolivia Amichevole - Uscita al 28’ 28’
16-8-2000 Hiroshima Giappone Giappone 3 – 1 Emirati Arabi Uniti Emirati Arabi Uniti Amichevole 1 Uscita al 72’ 72’
14-10-2000 Sidone Arabia Saudita Arabia Saudita 1 – 4 Giappone Giappone Coppa d'Asia 2000 - 1º turno -
17-10-2000 Sidone Uzbekistan Uzbekistan 1 – 8 Giappone Giappone Coppa d'Asia 2000 - 1º turno -
24-10-2000 Beirut Iraq Iraq 1 – 4 Giappone Giappone Coppa d'Asia 2000 - Quarti di finale - Ammonizione Uscita al 80’ 80’
26-10-2000 Beirut Cina Cina 2 – 3 Giappone Giappone Coppa d'Asia 2000 - Semifinale -
29-10-2000 Sidone Arabia Saudita Arabia Saudita 0 – 1 Giappone Giappone Coppa d'Asia 2000 - Finale -
20-12-2000 Tokyo Giappone Giappone 1 – 1 Corea del Sud Corea del Sud Amichevole - Uscita al 46’ 46’
24-3-2001 Saint-Denis Francia Francia 5 – 0 Giappone Giappone Amichevole - Uscita al 46’ 46’
21-3-2002 Osaka Giappone Giappone 1 – 0 Ucraina Ucraina Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
17-4-2002 Yokohama Giappone Giappone 1 – 1 Costa Rica Costa Rica Amichevole -
29-4-2002 Tokyo Giappone Giappone 1 – 0 Slovacchia Slovacchia Amichevole -
2-5-2002 Kobe Giappone Giappone 3 – 3 Honduras Honduras Amichevole 2 Uscita al 77’ 77’
16-10-2002 Tokyo Giappone Giappone 1 – 1 Giamaica Giamaica Amichevole -
20-11-2002 Saitama Giappone Giappone 0 – 2 Argentina Argentina Amichevole - Uscita al 58’ 58’
28-3-2003 Tokyo Giappone Giappone 2 – 2 Uruguay Uruguay Amichevole 1 Uscita al 46’ 46’
11-6-2003 Saitama Giappone Giappone 0 – 0 Paraguay Paraguay Amichevole -
18-6-2003 Saint-Denis Nuova Zelanda Nuova Zelanda 0 – 3 Giappone Giappone Conf. Cup 2003 - 1º turno 2
20-6-2003 Saint-Étienne Francia Francia 2 – 1 Giappone Giappone Conf. Cup 2003 - 1º turno 1 Uscita al 81’ 81’
20-8-2003 Tokyo Giappone Giappone 3 – 0 Nigeria Nigeria Amichevole -
10-9-2003 Niigata Giappone Giappone 0 – 1 Senegal Senegal Amichevole -
8-10-2003 Tunisi Tunisia Tunisia 0 – 1 Giappone Giappone Amichevole -
11-10-2003 Bucarest Romania Romania 1 – 1 Giappone Giappone Amichevole -
12-2-2004 Tokyo Giappone Giappone 2 – 0 Iraq Iraq Amichevole - Ingresso al 72’ 72’
18-2-2004 Saitama Giappone Giappone 1 – 0 Oman Oman Qual. Mondiali 2006 -
31-3-2004 Singapore Singapore Singapore 1 – 2 Giappone Giappone Qual. Mondiali 2006 - Uscita al 66’ 66’
30-5-2004 Manchester Islanda Islanda 2 – 3 Giappone Giappone Amichevole - Uscita al 46’ 46’
1-6-2004 Manchester Inghilterra Inghilterra 1 – 1 Giappone Giappone Amichevole -
9-6-2004 Saitama Giappone Giappone 7 – 0 India India Qual. Mondiali 2006 1
9-7-2004 Hiroshima Giappone Giappone 3 – 1 Slovacchia Slovacchia Amichevole - Uscita al 87’ 87’
13-7-2004 Yokohama Giappone Giappone 1 – 0 Serbia e Montenegro Serbia e Montenegro Amichevole -
20-7-2004 Chongqing Giappone Giappone 1 – 0 Oman Oman Coppa d'Asia 2004 - 1º turno 1
24-7-2004 Chongqing Thailandia Thailandia 1 – 4 Giappone Giappone Coppa d'Asia 2004 - 1º turno 1
28-7-2004 Chongqing Giappone Giappone 0 – 0 Iran Iran Coppa d'Asia 2004 - 1º turno -
31-7-2004 Chongqing Giappone Giappone 1 – 1 dts
(4 – 3 dtr)
Giordania Giordania Coppa d'Asia 2004 - Quarti di finale -
3-8-2004 Jinan Bahrein Bahrein 3 – 4 dts Giappone Giappone Coppa d'Asia 2004 - Semifinale -
7-8-2004 Pechino Cina Cina 1 – 3 Giappone Giappone Coppa d'Asia 2004 - Finale -
13-10-2004 Mascate Oman Oman 0 – 1 Giappone Giappone Qual. Mondiali 2006 -
9-2-2005 Saitama Giappone Giappone 2 – 1 Corea del Nord Corea del Nord Qual. Mondiali 2006 - Ingresso al 66’ 66’
25-3-2005 Teheran Iran Iran 2 – 1 Giappone Giappone Qual. Mondiali 2006 -
30-3-2005 Himeji Giappone Giappone 1 – 0 Bahrein Bahrein Qual. Mondiali 2006 - Ammonizione al 13’ 13’ Uscita al 90’ 90’
3-6-2005 Manama Bahrein Bahrein 0 – 1 Giappone Giappone Qual. Mondiali 2006 - Ammonizione al 64’ 64’ Uscita al 76’ 76’
16-6-2005 Hannover Giappone Giappone 1 – 2 Messico Messico Conf. Cup 2005 - 1º turno - Uscita al 59’ 59’
19-6-2005 Francoforte sul Meno Grecia Grecia 0 – 1 Giappone Giappone Conf. Cup 2005 - 1º turno - Ammonizione al 7’ 7’ Uscita al 89’ 89’
22-6-2005 Colonia Brasile Brasile 2 – 2 Giappone Giappone Conf. Cup 2005 - 1º turno 1
7-9-2005 Rifu Giappone Giappone 5 – 4 Honduras Honduras Amichevole 1 Uscita al 87’ 87’
8-10-2005 Riga Lettonia Lettonia 2 – 2 Giappone Giappone Amichevole 1 Uscita al 76’ 76’
12-10-2005 Kiev Ucraina Ucraina 1 – 0 Giappone Giappone Amichevole - Uscita al 69’ 69’
16-11-2005 Tokyo Giappone Giappone 1 – 0 Angola Angola Amichevole -
28-2-2006 Dortmund Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina 2 – 2 Giappone Giappone Amichevole -
30-5-2006 Leverkusen Germania Germania 2 – 2 Giappone Giappone Amichevole -
4-6-2006 Mönchengladbach Giappone Giappone 1 – 0 Malta Malta Amichevole -
12-6-2006 Kaiserslautern Australia Australia 3 – 1 Giappone Giappone Mondiali 2006 - 1º turno 1
18-6-2006 Norimberga Giappone Giappone 0 – 0 Croazia Croazia Mondiali 2006 - 1º turno -
22-6-2006 Dortmund Brasile Brasile 4 – 1 Giappone Giappone Mondiali 2006 - 1º turno -
24-3-2007 Yokohama Giappone Giappone 2 – 0 Perù Perù Amichevole - Uscita al 85’ 85’
5-6-2007 Saitama Giappone Giappone 0 – 0 Colombia Colombia Amichevole - Uscita al 88’ 88’
9-7-2007 Hanoi Giappone Giappone 1 – 1 Qatar Qatar Coppa d'Asia 2007 - 1º turno -
13-7-2007 Hanoi Emirati Arabi Uniti Emirati Arabi Uniti 1 – 3 Giappone Giappone Coppa d'Asia 2007 - 1º turno 1 Ammonizione al 42’ 42’ Uscita al 71’ 71’
16-7-2007 Hanoi Vietnam Vietnam 1 – 4 Giappone Giappone Coppa d'Asia 2007 - 1º turno 1 Uscita al 61’ 61’
21-7-2007 Hanoi Giappone Giappone 1 – 1 dts
(4 – 3 dtr)
Australia Australia Coppa d'Asia 2007 - Quarti di finale -
25-7-2007 Hanoi Giappone Giappone 2 – 3 Arabia Saudita Arabia Saudita Coppa d'Asia 2007 - Semifinale -
28-7-2007 Palembang Corea del Sud Corea del Sud 0 – 0 dts
(6 – 5 dtr)
Giappone Giappone Coppa d'Asia 2007 - Finale 3º posto -
7-9-2007 Klagenfurt Austria Austria 0 – 0 dts
(4 – 3 dtr)
Giappone Giappone Amichevole -
11-9-2007 Klagenfurt Giappone Giappone 4 – 3 Svizzera Svizzera Amichevole 2 Uscita al 90’ 90’
27-5-2008 Saitama Giappone Giappone 0 – 0 Paraguay Paraguay Amichevole -
2-6-2008 Yokohama Giappone Giappone 3 – 0 Oman Oman Qual. Mondiali 2010 1
7-6-2008 Mascate Oman Oman 1 – 1 Giappone Giappone Qual. Mondiali 2010 -
14-6-2008 Bangkok Thailandia Thailandia 0 – 3 Giappone Giappone Qual. Mondiali 2010 - Uscita al 70’ 70’
22-6-2008 Saitama Giappone Giappone 1 – 0 Bahrein Bahrein Qual. Mondiali 2010 -
6-9-2008 Manama Bahrein Bahrein 2 – 3 Giappone Giappone Qual. Mondiali 2010 1
9-10-2008 Tokyo Giappone Giappone 1 – 1 Emirati Arabi Uniti Emirati Arabi Uniti Amichevole - Uscita al 70’ 70’
15-10-2008 Saitama Giappone Giappone 1 – 1 Uzbekistan Uzbekistan Qual. Mondiali 2010 -
19-11-2008 Doha Qatar Qatar 0 – 3 Giappone Giappone Qual. Mondiali 2010 -
11-2-2009 Yokohama Giappone Giappone 0 – 0 Australia Australia Qual. Mondiali 2010 -
28-3-2009 Saitama Giappone Giappone 1 – 0 Bahrein Bahrein Qual. Mondiali 2010 1
31-5-2009 Tokyo Giappone Giappone 4 – 0 Belgio Belgio Amichevole - Uscita al 46’ 46’
6-6-2009 Tashkent Uzbekistan Uzbekistan 0 – 1 Giappone Giappone Qual. Mondiali 2010 - Ammonizione al 59’ 59’ Uscita al 90’ 90’
10-6-2009 Yokohama Giappone Giappone 1 – 1 Qatar Qatar Qual. Mondiali 2010 - Uscita al 81’ 81’
5-9-2009 Enschede Paesi Bassi Paesi Bassi 3 – 0 Giappone Giappone Amichevole - Ammonizione
9-9-2009 Utrecht Giappone Giappone 4 – 3 Ghana Ghana Amichevole - Uscita al 69’ 69’
8-10-2009 Shizuoka Giappone Giappone 6 – 0 Hong Kong Hong Kong Qual. Coppa d'Asia 2011 -
14-10-2009 Rifu Giappone Giappone 5 – 0 Togo Togo Amichevole - Uscita al 82’ 82’
14-11-2009 Port Elizabeth Sudafrica Sudafrica 0 – 0 Giappone Giappone Amichevole - Ingresso al 59’ 59’
18-11-2009 Hong Kong Hong Kong Hong Kong 0 – 4 Giappone Giappone Qual. Coppa d'Asia 2011 1
3-3-2010 Toyota Giappone Giappone 2 – 0 Bahrein Bahrein Qual. Coppa d'Asia 2011 - Uscita al 87’ 87’
7-4-2010 Osaka Giappone Giappone 0 – 3 Serbia Serbia Amichevole - Uscita al 70’ 70’
24-5-2010 Saitama Giappone Giappone 0 – 2 Corea del Sud Corea del Sud Amichevole - Uscita al 63’ 63’
4-6-2010 Sion Giappone Giappone 0 – 2 Costa d'Avorio Costa d'Avorio Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
19-6-2010 Durban Paesi Bassi Paesi Bassi 1 – 0 Giappone Giappone Mondiali 2010 - 1º turno - Ingresso al 64’ 64’
Totale Presenze (9º posto) 98[26] Reti (10º posto) 24

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Celtic Glasgow: 2005-2006, 2006-2007, 2007-2008
Celtic Glasgow: 2005-2006, 2008-2009
Celtic Glasgow: 2006-2007
Yokohama F·Marinos: 2013-2014

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

2000, 2004

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 81 (11) se si comprende lo spareggio contro l'Atalanta.
  2. ^ La Regina è Nakamura, su archiviostorico.gazzetta.it, Gazzetta dello Sport, 5 settembre 2002. URL consultato il 10 dicembre 2009.
  3. ^ Taibi-Nakamura, che spettacolo, su archiviostorico.gazzetta.it, Gazzetta dello Sport, 25 novembre 2002. URL consultato il 10 dicembre 2009.
  4. ^ La Reggina si inchina ma è Nakamura show, su archiviostorico.gazzetta.it, Gazzetta dello Sport, 9 agosto 2004. URL consultato il 10 dicembre 2009.
  5. ^ Reggina su Nakamura, su archiviostorico.gazzetta.it, Gazzetta dello Sport, 3 luglio 2002. URL consultato il 10 dicembre 2009.
  6. ^ Ti salvi con la fantasia, su archiviostorico.gazzetta.it, Gazzetta dello Sport, 17 ottobre 2002. URL consultato il 10 dicembre 2009.
  7. ^ a b Nakata? No, Nakamura, su archiviostorico.gazzetta.it, Gazzetta dello Sport, 17 agosto 2002. URL consultato il 10 dicembre 2009.
  8. ^ È subito Nakamura, su archiviostorico.gazzetta.it, Gazzetta dello Sport, 15 agosto 2009. URL consultato il 10 dicembre 2009.
  9. ^ Vi ricordate di Shunsuke Nakamura? sportmediaset.mediaset.it
  10. ^ ESPNsoccernet - Europe - Nakamura set for Primera Liga switch
  11. ^ He's the Orient express - Scotsman.com Sport
  12. ^ Celtic Football Club[collegamento interrotto]
  13. ^ Scottish Football News - Shunsuke Nakamura :: Soccerphile
  14. ^ ABC Sport Online - World Cup 2006 - Shunsuke Nakamura: Creative heartbeat
  15. ^ (EN) Celtic into knockout phase with win over Man Utd, su sports.espn.go.com.
  16. ^ (EN) Nakamura takes top player award, 22 aprile 2007. URL consultato il 28 agosto 2021.
  17. ^ Celtic Football Club[collegamento interrotto]
  18. ^ (EN) Ballon d'Or nominees
  19. ^ mainichi.jp, http://archive.wikiwix.com/cache/20150722120346/http://mainichi.jp/english/english/newsselect/news/20131211p2g00m0sp022000c.html (archiviato dall'url originale il 22 luglio 2015).
  20. ^ Nakamura, che perla al 94', su Video Gazzetta. URL consultato il 20 luglio 2015.
  21. ^ Jubilo Iwata, ufficiale: l'ex Reggina Nakamura, su calciomercato.com, 29 dicembre 2016.
  22. ^ Anziani a chi? Nakamura ritrova Miura: coppia d'attacco da 93 anni, su gazzetta.it, 11 luglio 2019.
  23. ^ (EN) Nakamura retires from internationals, su ESPN Soccernet, 2 luglio 2010. URL consultato il 12 febbraio 2011 (archiviato dall'url originale il 29 giugno 2011).
  24. ^ a b Regular season+Suntory Championship
  25. ^ a b c d Regular season+Play-out
  26. ^ Nono a pari merito con Keisuke Honda

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN101455776 · ISNI (EN0000 0000 7157 3229 · LCCN (ENnb2009027363 · GND (DE1219178608 · NDL (ENJA00857582 · WorldCat Identities (ENlccn-nb2009027363