Casolet

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Casolét
Casolet della valle di sole.jpeg
Origini
Luogo d'origineItalia Italia
RegioniTrentino-Alto Adige
Lombardia
Zona di produzioneVal di Sole
Val Camonica
Dettagli
Categoriaformaggio
RiconoscimentoP.A.T.
SettoreFormaggi
 

Il Casolét (termine in ladino solandro che significa "piccolo formaggio") è un formaggio prodotto in Val di Sole, in provincia di Trento[1][2]. Una sua variante di forma triangolare è prodotta anche in Val Camonica, provincia di Brescia[3].

Notizie generali[modifica | modifica wikitesto]

È un formaggio a forma cilindrica prodotto con il latte intero dei pascoli locali. Ha una crosta sottile e leggermente rugosa, mentre la pasta ha un colore bianco crema, paragonabile al latino caseolus. Si può consumare dopo 30 giorni di stagionatura. Esprime sentori di erbe e aromi naturali. Il nome proviene presumibilmente dall'assonanza con il termine dialettale significante "casa", fatto coerente con il luogo di produzione, che spesso è quello della casa della famiglia del pastore[4].

Casolet della Val Camonica [3][modifica | modifica wikitesto]

La variante prodotta in Val Camonica è prodotta nella classica forma triangolare, con pezzature abbastanza piccole. Il latte viene portato a temperatura di 30º - 34º quindi si aggiunge caglio di vitello e la coagulazione richiede circa 30 minuti, dopo di che la cagliata viene "rotta" in zollette e la temperatura elevata a circa 47º. Essa viene poi posta a "riposare" per facilitare la separazione del siero, infine posta sotto presse per fare assumere al formaggio la forma desiderata. La stagionatura va da 60 giorni a fino ad un anno. Le forme finali hanno un peso mediamente di 2 kg. caduna[4].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Casolet della Val di Sole, su agraria.org. URL consultato il 17 Gennaio 2018.
  2. ^ Casòlet a latte crudo della val di Sole, Rabbi e Pejo, su Fondazione Slow Food. URL consultato il 17 Gennaio 2018.
  3. ^ a b www.agraria.org, Casolet della Val Camonica, su agraria.org. URL consultato il 17 Gennaio 2018.
    «Camonica».
  4. ^ a b (EN) Franco Angeli, Doc Cheeses of Italy, su Google Books, 1992, p. 109. URL consultato il 17 Gennaio 2018.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]