Raschera

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Raschera
Raschera fetta.jpg
Origini
Luogo d'origineItalia Italia
RegionePiemonte
Dettagli
Categoriaformaggio
RiconoscimentoD.O.P.
SettoreFormaggi
Consorzio di tutelaConsorzio di tutela
Altre informazioniReg. CE n.1263/96 (GUCE L. 163/96 del 02.07.1996)
 

Il Raschera (DOP) è un formaggio italiano a Denominazione di origine protetta e riconosciuto nella sua tipologia d'alpeggio come presidio Slow Food.[1].

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

Una fetta di Raschera confezionata con pellicola alimentare per la grande distribuzione.

Il nome Raschera deriva dal nome di un pascolo e di un lago situati ai piedi del monte Mongioie (2.630 m s.l.m.) situata nel comune di Magliano Alpi sulle Alpi Liguri in provincia di Cuneo[2].

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Il disciplinare di produzione distingue due tipi di formaggio Raschera:

La forma è quadrata o tonda, la stagionatura minima è di un mese ma ne esistono anche a stagionatura più lunga con sapore più accentuato. Il latte utilizzato è quello vaccino, addizionato in alcuni casi con modeste quantità di latte di capra o di pecora[3].

Sagre[modifica | modifica wikitesto]

A Frabosa Soprana e ad Ormea si organizza tutti gli anni una sagra del Raschera dove si può acquistare il formaggio.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Raschera d'alpeggio, su Fondazione Slow Food. URL consultato il 16 aprile 2018.
  2. ^ Raschera DOP, su formaggio.it. URL consultato il 16 aprile 2018.
  3. ^ Raschera DOP, su natura.provincia.cuneo.it. URL consultato il 16 aprile 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]