Formaggio di fossa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Formaggio di fossa
Formaggio di fossa.jpg
Origini
Luogo d'origineItalia Italia
RegioniRomagna
Marche
Umbria
Toscana
Dettagli
Categoriaformaggio
SettoreFormaggi

Il formaggio di fossa è un formaggio stagionato prodotto soprattutto nella Romagna (Sogliano al Rubicone, Roncofreddo) e nelle Marche (dove è chiamato ambra), ma anche in Umbria e Toscana[1].

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Può essere di pura pecora, misto (di latte vaccino e di pecora), oppure (soprattutto in passato) esclusivamente vaccino. Dopo un periodo di asciugatura all'aria viene stagionato per tre mesi, fra agosto e novembre, in tipiche fosse di forma ovale, scavate nella roccia o nel tufo. In questo periodo, subisce una rifermentazione che gli conferisce un particolare intenso aroma[2]. Si presenta di consistenza friabile a scaglie, color nocciola chiaro tendente al giallo paglierino, in forme di circa 800g, fortemente irregolari a causa dell'ammassamento nel periodo di infossatura.[3]

In cucina si usa grattugiato sulla pasta, nell'impasto dei passatelli, come antipasto o fine-pasto, da solo, oppure in abbinamento con miele o marmellate.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]