Caciocavallo di Ciminà

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Caciocavallo di Ciminà
Caciocavallo di Ciminà (2020).jpg
Origini
Luogo d'origineItalia Italia
RegioneCalabria
Dettagli
Categoriaformaggio
RiconoscimentoP.A.T.
SettoreFormaggi
Consorzio di tutelacaciocavallo di Ciminà
ProvvedimentoDecreto Ministeriale 8 Settembre 1999 n. 350
Caciocavallo di Ciminà
Valori nutrizionali per 100 g
Energia439 kcal (1 840 kJ)
Proteine37 g
Carboidrati
Grassi
Totali31,0 g
Minerali
Sodio1

Il caciocavallo di Ciminà è un formaggio italiano riconosciuto come Prodotto Agroalimentare tradizionale.

Il caciocavallo di ciminà è un formaggio semiduro a pasta filata prodotto con latte di vacca e capra e caglio naturale di capretto. La fermentazione può durare alcuni giorni a seconda del meteo. Il risultato dopo essere stato spurgato del siero viene tagliato a fette e filato nell'acqua bollente. Le forme stanno un giorno in salamoia e si appendono ad asciugare[1] acquisendo un colore avorio o paglierino[2]. Se viene prodotto con una breve stagionatura la pasta sarà morbida e bianca[2]. La stagionatura dura un mese[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]