Varese Calcio Società Sportiva Dilettantistica 2016-2017

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow blue.svgVoce principale: Varese Calcio.

Varese Calcio Società Sportiva Dilettantistica
Presentazione Varese Calcio (Varese, Palazzo Estense, 27 agosto 2016).jpg
Foto di gruppo di squadra e staff tecnico alla presentazione ufficiale, il 27 agosto 2016 nei giardini di Palazzo Estense
Stagione 2016-2017
Allenatore Italia Stefano Bettinelli
All. in seconda Italia Oscar Carlotti
Presidente Italia Fabio Baraldi
Direttore sportivo Italia Alessandro Merlin
Serie D 2° nel girone A (perde la finale playoff)
Coppa Italia Serie D Trentaduesimi di finale
Capitano Italia Francesco Luoni
Maggiori presenze Campionato: Pissardo, Talarico (29)
Totale: Ferri, Giovio (31)
Miglior marcatore Campionato: Giovio (11)
Totale: Giovio (12)
Stadio Stadio Franco Ossola (9.424 posti)
Abbonati 1123[1]
Maggior numero di spettatori ca. 2100 vs Varesina (13 apr 2017)
Minor numero di spettatori ca. 300 vs Caronnese (28 set 2016)
Media spettatori 1.200

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti il Varese Calcio Società Sportiva Dilettantistica nelle competizioni ufficiali della stagione 2016-2017.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Dopo il fallimento societario sopraggiunto al termine della stagione 2014-2015, il Varese viene rifondato e riparte dal campionato di Eccellenza Lombardia: vinto con ampio margine il girone A, i biancorossi acquisiscono il diritto a partecipare alla Serie D, ove mancavano dall'annata 2005-2006.

Nella pausa pre-campionato in seno al Varese si registrano dissidi tra i dirigenti e qualche variazione nei quadri societari: dopo che a metà del mese di maggio la trattativa intavolata per l'ingresso dell'imprenditore Pietro Vavassori era sfumata a seguito della richiesta di quest'ultimo (giudicata eccessiva dai vertici del club varesino) di inserire uomini di propria fiducia nei quadri tecnici[2], nei mesi estivi si registra l'aumento dell'impegno economico dello sponsor GaGà Milano[3], che rileva il 35% delle quote societarie (pari a quelle detenute dal presidente Ciavarrella) tramite il general manager Paolo Basile, insediato in consiglio d'amministrazione e dapprima alla carica di direttore generale e poi a quella di vicepresidente del Varese[4]. Contestualmente si dimettono dalle cariche sociali ricoperte nella stagione precedente i soci cofondatori Piero Galparoli (che esce anche dal CdA e successivamente rileva Sarah Maestri alla direzione marketing) ed Enzo Rosa, pur conservando partecipazioni azionarie ammontanti rispettivamente al 20% e al 10% delle quote[5]. Da ultimo si dimette dal CdA anche l'imprenditore Andrea Donnini, cui subentra il presidente di ConfAPI Varese (Associazione Piccole e Medie Industrie della Provincia di Varese) Franco Colombo[6].

Gli avvicendamenti interessano anche l'organigramma d'area sportiva, con l'insediamento di Alessandro Merlin alla carica di direttore sportivo in sostituzione di Giorgio Scapini (approdato alla Pro Patria), di Marco Bof al segretariato generale e di Roberto Verdelli alla responsabilità del settore giovanile[2].

I mesi di maggio e giugno sono inoltre segnati dall'incertezza in merito all'iscrizione ai campionati: dopo aver racimolato risorse sufficienti per affrontare la Serie D, il Varese sonda finanche la possibilità di entrare direttamente in Lega Pro. Rivelatasi impossibile la richiesta di un ripescaggio diretto giustificato dai meriti sportivi biancorossi, la dirigenza trova un accordo con il Football Club Dilettantistico Sporting Bellinzago (neopromosso in terza serie, ma incapace di onorare l'iscrizione per mancanza di fondi e strutture): quest'ultimo trasferisce la propria sede legale da Bellinzago Novarese a Lonate Pozzolo, muta ragione sociale in Sporting Varese e richiede alla FIGC il permesso di poter giocare le gare interne allo Stadio Franco Ossola di Varese. Una volta ottenuto il nulla osta, il vertice societario del Varese Calcio S.S.D. sarebbe entrato nello Sporting Varese, concretizzando la fusione tra i due club in un nuovo soggetto, depositario della tradizione sportiva varesina. Anche tale richiesta viene tuttavia rigettata dalla Federcalcio, in quanto il club bellinzaghese aveva già mutato sede sociale nel 2014 (notificandolo alla direzione federale solo nel 2015) e in ogni caso non avrebbe potuto assumere il nome Varese, ma bensì quello del nuovo comune di appartenenza (ovvero Lonate Pozzolo). In virtù di ciò, il Varese opta per iscriversi al massimo campionato dilettantistico[7].

Dal punto di vista tecnico, dopo aver inizialmente riconferma alla guida della prima squadra Giuliano Melosi e il suo staff tecnico[8][9], il 30 giugno 2016 la dirigenza (motivando la scelta con divergenze sulle strategie di calciomercato e dissapori con alcuni giocatori in rosa) ne annuncia l'esonero e la sostituzione con Ernestino Ramella, affiancato dal vice Massimiliano Caniato (poi dimessosi per motivi personali e sostituito da Gabriele Bongiorni[10]) e dal preparatore dei portieri Oscar Verderame[11]. Il calciomercato vede la partenza dell'attaccante Carmine Marrazzo e della "bandiera" Mavillo Gheller, che scelgono di restare in Eccellenza accasandosi rispettivamente al Crema e al Busto 81; tra i principali acquisti si annoverano il difensore ex Serie A Michele Ferri, il centrocampista Giampaolo Calzi (cresciuto nel vivaio varesino) e l'attaccante Matteo Scapini. In ottemperanza ai regolamenti vigenti della Serie D, che prevedono l'obbligo di tenere in campo per tutta la partita almeno quattro giocatori nati prima del 1996, vengono inoltre inseriti in rosa una decina di elementi d'età inferiore ai 20 anni[12].

La stagione prende il via ufficialmente il 19 luglio con il ritrovo presso il centro sportivo di Varesello, sede prescelta per gli allenamenti estivi; la prima prova sul campo della nuova squadra si svolge il 25 luglio a Bormio in un'amichevole contro il Torino, che prevale per 4-0[13]. Il debutto ufficiale avviene il 21 agosto nel primo turno di Coppa Italia Serie D: sul terreno neutro di Gozzano (data la simultanea indisponibilità degli stadi di Varese e Venegono Superiore, entrambi in ristrutturazione) i biancorossi superano per 2-0 la Varesina[14]; nel turno successivo, giocato sette giorni dopo a Ponte San Pietro, anche il Pontisola viene sconfitto per 1-2, consentendo al Varese di accedere ai trentaduesimi di finale[15].

Il campionato del Varese (inserito nel girone A, insieme a nove squadre piemontesi e altre otto lombarde) prende il via con la vittoria esterna per 0-1 contro il Cuneo il 4 settembre, seguita da altri due risultati di analoga entità contro Folgore Caratese e Inveruno. La prima sconfitta (unitamente ad una prova di squadra complessivamente deficitaria[16]) arriva il 24 settembre, allorché il Borgosesia s'impone al Franco Ossola per 0-3. A seguito dei risultati successivi (una sconfitta ai rigori per 2-4 contro la Caronnese ai trentaduesimi di finale di Coppa Italia di Serie D - con susseguente eliminazione -, una nuova vittoria per 1-0 sull'OltrepoVoghera e un pareggio per 1-1 contro il fanalino di coda Bra), giudicando complessivamente insufficiente il rendimento della squadra, l'11 ottobre il vertice societario esonera Ernestino Ramella e Gabriele Bongiorni dalla guida tecnica della squadra[17]; l'indomani viene nominato in loro sostituzione Francesco Baiano (già assistente di Giuseppe Sannino)[18].

La squadra si colloca comunque stabilmente ai vertici del gruppo A di quarta serie, chiudendo il girone d'andata a pari punti con la capolista Chieri, che sopravanza i biancorossi in virtù della miglior differenza reti e della vittoria nello scontro diretto[19]. Frattanto nel novembre 2016 si registra un nuovo cambiamento dell'assetto societario: grazie all'aumentato impegno dello sponsor GaGà Milano, Paolo Basile acquisisce il 51% del pacchetto azionario, mentre il 29% passa all'imprenditore Aldo Taddeo (amministratore delegato di ITAL srl, azienda specializzata nel cablaggio basata a Sumirago), che entra nel CDA e assume la vicepresidenza: di riflesso cala il monte-azioni del presidente Gabriele Ciavarrella e dei soci fondatori Enzo Rosa e Piero Galparoli, cui restano avocate rispettivamente partecipazioni per il 14%, il 5% e l'1%[20][21].

Circa in corrispondenza con l'avvio del girone di ritorno, il 28 gennaio 2017 Gabriele Ciavarrella annuncia pubblicamente le proprie dimissioni dalla presidenza e dal consiglio d'amministrazione, lamentando una situazione di ostruzionismo e scarsa sintonia con la linea gestionale del management societario (espressamente nella persona di Aldo Taddeo) e dando conto dell'esistenza di carenze patrimoniali e ritardi nella corresponsione degli stipendi ai tesserati e nell'onoramento di pendenze debitorie (segnatamente verso lo sponsor tecnico Macron)[21][22][23]. Meno di un mese dopo, il 10 febbraio, anche il vicepresidente Aldo Taddeo e il d.g. Paolo Basile, sebbene avessero precedentemente annunciato di volersi far carico del risanamento e riassetto societario[24] rassegnano le loro dimissioni e rimettono la proprietà delle loro partecipazioni azionarie, pubblicando un comunicato stampa nel quale denunciano d'essere stati ostacolati nella loro attività di rafforzamento della compagine societaria e di non poter più pertanto impegnarsi ulteriormente nella gestione della stessa[25]. In virtù di ciò lo stesso Ciavarrella ritira le dimissioni (che non erano ancora state ratificate dal CDA) e riassume la gestione della società insieme al socio Enzo Rosa, che torna alla direzione d'area tecnica[26] e sospende il direttore sportivo Alessandro Merlin.

Ciò tuttavia non riesce a sbloccare la situazione societaria: il 23 febbraio, a seguito di un articolo apparso su La Provincia di Varese nel quale l'avvocato di Basile e Taddeo annuncia di non essere stato ancora convocato dai soci di minoranza, lamentando inoltre il risentimento dei propri assistiti e dichiarando di voler incontrarsi con un legale di controparte prima di valutare la remissione delle quote[27], Ciavarrella e Rosa convocano una conferenza stampa nella quale chiedono ai soci dimissionari di rimettere le quote, accusandoli di non aver onorato i propri impegni economici e aver unicamente cercato di trarre profitto dalla società, aggravando la situazione contabile del Varese (il cui passivo viene quantificato in 300.000 euro tra mancati pagamenti, rimborsi non corrisposti, affitti non onorati e prestazioni sanitarie non pagate a beneficio di club e tesserati) per poi rendersi completamente irreperibili[28]. Cinque giorni dopo Basile e Taddeo convocano a loro volta una conferenza stampa, in sede della quale respingono le contestazioni dei soci di minoranza, addossando su di loro le accuse di ostruzionismo e la responsabilità delle problematiche societarie: in tale sede essi affermano di aver onorato tutte le spettanze e di non essere intenzionati a riconsegnare il Varese al presidente in carica[29].

La situazione si risolve l'11 marzo seguente, allorché un ulteriore incontro tra azionisti vede Ciavarrella, Rosa e Galparoli rinunciare alle pretese sulla società (mantenendo unicamente le proprie partecipazioni azionarie minoritarie): il Varese Calcio S.S.D. passa pertanto in pianta stabile sotto il controllo di Paolo Basile (che ne diviene amministratore unico) e di Aldo Taddeo[30]. Cinque giorni dopo la carica di presidente viene attribuita al pallanuotista Fabio Baraldi[31].

Il 23 marzo seguente viene definito formalmente il nuovo assetto societario: la maggioranza azionaria del Varese viene conferita all'80% alla società ForVa s.r.l. (costituita ad hoc qualche mese prima da Basile e Taddeo), a sua volta controllata per il 60% da Baraldi e per il 40% da Basile e Taddeo. L'organigramma vede il rientro di questi ultimi alle cariche di direttore generale e vicepresidente, l'ingresso di Roberto Bianchi (fiduciario di Taddeo) alla direzione marketing e dell'ex team manager Silvio Papini alla responsabilità dei servizi generali e di collegamento con il settore giovanile. Il consiglio d'amministrazione viene rifondato: accanto ai confermati Aldo Taddeo, Paolo Basile e Franco Colombo entrano Fabio Baraldi, l’avvocato Giuseppe Armocida (rappresentante della minoranza) e i delegati della tifoseria Veruska Guerra ed Enea Merchiorri[32]. In tale occasione i nuovi titolari del club annunciano l'avvio di un piano di saldo delle pendenze economiche e di rientro dello stato passivo[33]

Frattanto la squadra, probabilmente destabilizzata psicologicamente dalle suddette vicissitudini societarie e complici alcuni limiti tecnici (segnatamente nell'organico di centrocampo), incappa in alcune prestazioni di scarso livello, specialmente nei turni casalinghi. In virtù di ciò (nonché a seguito di uno sfogo in conferenza stampa al termine della gara esterna contro il Casale del 5 marzo, nel quale accusa il vertice societario di danneggiare la squadra), il 13 marzo anche Francesco Baiano viene esonerato dalla guida tecnica dei biancorossi, alla quale viene richiamato Stefano Bettinelli[34]. Tale avvicendamento non riesce tuttavia a condurre il Varese alla promozione diretta: i biancorossi chiudono la stagione regolare al secondo posto, a tre punti dal Cuneo, dovendo pertanto disputare i playoff (non validi ai fini della promozione diretta, ma unicamente per la definizione delle graduatorie di ripescaggio). Dopo aver superato in semifinale la Caronnese per 1-0, il Varese perde la finale contro il Gozzano per 0-2, non potendo così beneficiare della prelazione nella graduatoria delle riammissioni.

Maglie e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

La divisa casalinga è rossa con colletto alla coreana bianco, risvolti delle maniche e orli inferiori bianchi, scritte e numerazione bianche. I colori si invertono sulla seconda casacca, mentre sulla terza la tinta dominante è il nero (con personalizzazioni bianche). I pantaloncini e i calzettoni a disposizione sono rossi, neri (con finiture bianche) e bianchi (con finiture rosse) e sono intercambiabili tra loro: di norma comunque alla maglia casalinga si abbinano i pantaloncini bianchi, alla seconda i rossi. Gli accessori neri sono invece abbinati alla sola terza casacca.

Caratteristica comune delle tre maglie è l'effigie serigrafata sul fianco sinistro, raffigurante San Vittore il Moro (patrono di Varese) a cavallo, sventolante la bandiera crociata simbolo dei comuni della Lega Lombarda nella lotta contro il Sacro Romano Impero Germanico nel XII secolo. Il disegno è mutuato da una miniatura contenuta all'interno del volume degli Statuta Burgi et Castellantiae de Varisio (prima raccolta di leggi scritte della città, redatto nel 1347) ed intende celebrare il bicentenario del conferimento del titolo di città a Varese, decretato dal Regno Lombardo-Veneto nel 1816. La resa grafica è in inchiostro sublimatico tono-su-tono, fatta eccezione la bandiera, che si presenta di colore bianco con croce rossa[35].

Tale design celebrativo è stato ideato dallo storico varesino Valentino Piccinelli, con la collaborazione dell'attrice Sarah Maestri (tifosa del club)[36].

Sul torso delle casacche è apposto lo sponsor principale GaGà Milano, mentre sul dorso, al di sopra dei numeri, appare il marchio Life pool&fitness di Gabriele Ciavarrella. Sulla manica sinistra appare il marchio di API Varese (Associazione Piccole e medie Industrie della provincia di Varese). A partire dalle ultime partite del girone d'andata sui calzoncini appare il marchio Outox Reset Drink. Nel corso del girone di ritorno sulla parte bassa del dorso appare il marchio Relais sul Lago[37]. Sponsor tecnico è Macron, al secondo anno di collaborazione col club bosino.

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Terza

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Area amministrativa
  • Italia Fabio Baraldi - Presidente e consigliere
  • Italia Gabriele Ciavarrella - Socio fondatore
  • Italia Aldo Taddeo - Vicepresidente, consigliere e socio
  • Italia Paolo Basile - Direttore generale, consigliere e socio
  • Italia Franco Colombo - Consigliere
  • Italia Giuseppe Armocida - Consigliere
  • Italia Veruska Guerra - Consigliere
  • Italia Enea Merchiorri - Consigliere
  • Italia Enzo Rosa - Socio fondatore
  • Italia Piero Galparoli - Socio fondatore
  • Italia Roberto Bianchi - Procuratore generale
  • Italia Michele Marocco - Ufficio stampa
  • Italia Marco Bof - Segreteria organizzativa
  • Italia Edoardo Cutrignelli - Rapporti con la tifoseria[38]
Area tecnica
  • Italia Alessandro Merlin - Direttore sportivo[39]
  • Italia Stefano Bettinelli - Allenatore
  • Italia Oscar Carlotti - Allenatore in seconda
  • Italia Ciro Improta - Preparatore atletico
  • Italia Oscar Verderame - Preparatore portieri
Area sanitaria
  • Italia Fabrizio Mura - Medico prima squadra
  • Italia Walter Banfi - Massofisioterapista
Altri
  • Italia Danilo Vago - Team manager
  • Italia Pietro Frontini - Dirigente accompagnatore prima squadra
  • Italia Aldo Cunati - Magazziniere
  • Italia Franco Vanoni - Responsabile campo

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornata al 31 gennaio 2017[10][40][41][42][43][44]

N. Ruolo Giocatore
Italia P Claudio Bordin
Italia P Patrick Consol[45]
Italia P Giulio Grillo[46]
Italia P Marco Pissardo
Italia P Andrea Scapolo
Italia D Andrea Antonielli[45][47]
Italia D Claudio Bonanni
Italia D Michele Ferri
Italia D Andrea Granzotto
Italia D Francesco Luoni (capitano)
Italia D Federico Ortolani[46]
Italia D Matteo Simonetto
Italia D Devis Talarico
Italia D Francesco Viscomi
Italia C Massimiliano Benucci[46]
Italia C Giampaolo Calzi[45][48]
Italia C Francesco Gazo
N. Ruolo Giocatore
Italia C Giacomo Innocenti[46]
Italia C Marco Musso[45]
Venezuela C Edson Tortolero Toro[49][50]
Italia C Umberto Vingiano[46]
Italia C Federico Zazzi
Italia A Andreas Becchio
Italia A Davide Bottone[51]
Italia A Giacomo Cusinato
Italia A Marco Giovio
Italia A Niccolò Gucci[46][52]
Italia A Lorenzo Lercara
Italia A Simone Moretti[46]
Italia A Luca Piraccini
Italia A Mattia Rolando
Italia A Jacopo Salvatore[45]
Italia A Matteo Scapini

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

Sessione estiva (dal 1/7 al 31/8)[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
P Patrick Consol Juventus prestito
P Marco Pissardo Inter prestito
D Andrea Antonielli Novara prestito
D Michele Ferri Pro Patria definitivo
D Andrea Granzotto Juventus prestito
D Devis Talarico Inveruno definitivo
C Claudio Bonanni Milan prestito
C Giampaolo Calzi Venezia definitivo
C Marco Musso Grumellese definitivo
C Edson Tortolero Toro 600px pentasection vertical Black HEX-0033DD.svg Deportivo JBL definitivo
A Davide Bottone svincolato
A Giacomo Cusinato Montebelluna definitivo
A Mattia Rolando Sporting Bellinzago definitivo
A Jacopo Salvatore Novara prestito
A Matteo Scapini Seregno definitivo
Altre operazioni
R. Nome da Modalità
D Davide Pacifico Saronno fine prestito
C Alessio Papasodaro Milan prestito
C Samuele Rebuscini Caronnese definitivo
C Federico Zanetti Lecco definitivo
Cessioni
R. Nome a Modalità
D Andrea Azzolin Mendrisio definitivo
D Mavillo Gheller 600px Rosso e Bianco (Strisce Orizzontali).png Busto 81 definitivo
C Alessandro Balconi Legnano definitivo
C Daniele Capelloni Crema definitivo
C Maicol Cavalcante Grumellese definitivo
C Daniel La Marca Verbania definitivo
C Samuele Piccinotti 600px pentasection horizontal White HEX-0DA201.svg Valceresio definitivo
A Carmine Marrazzo Crema definitivo
Altre operazioni
R. Nome a Modalità
D Davide Pacifico Saronno definitivo
C Alessio Papasodaro Milan fine prestito
C Samuele Rebuscini svincolato
C Federico Zanetti svincolato

Sessione invernale[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
P Giulio Grillo Torino prestito
D Federico Ortolani Legnano definitivo
C Massimiliano Benucci Arezzo prestito
C Giacomo Innocenti Seregno definitivo
C Umberto Vingiano Seregno definitivo
A Niccolò Gucci Fano definitivo
A Simone Moretti Bustese definitivo
Cessioni
R. Nome a Modalità
C Giampaolo Calzi Bellinzona definitivo
C Marco Musso 600px Blu e Bianco 16.png Baveno definitivo
Altre operazioni
R. Nome a Modalità
P Patrick Consol Juventus fine prestito
D Andrea Antonielli Novara fine prestito
C Edson Tortolero Toro Žilina definitivo
A Jacopo Salvatore svincolato

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie D[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Serie D 2016-2017.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Cuneo
4 settembre 2016, ore 15:00 CEST
1ª giornata
Cuneo 0 – 1
referto
Varese Stadio Fratelli Paschiero (ca. 800 spett.)
Arbitro Testi (Livorno)

Varese
11 settembre 2016, ore 15:00 CEST
2ª giornata
Varese 1 – 0
referto
Folgore Caratese Stadio Franco Ossola (1329 spett.)
Arbitro Tristicca (Messina)

Inveruno
18 settembre 2016, ore 15:00 CEST
3ª giornata
Inveruno 0 – 1
referto
Varese Stadio Luigino Garavaglia (ca. 1000 spett.)
Arbitro Vimercati (Cosenza)

Varese
24 settembre 2016, ore 15:00 CEST
4ª giornata
Varese 0 – 3
referto
Borgosesia Stadio Franco Ossola (1500 spett.)
Arbitro Maraniello (Paola)

Varese
2 ottobre 2016, ore 15:00 CEST
5ª giornata
Varese 1 – 0
referto
OltrepoVoghera Stadio Franco Ossola (circa 1400 spett.)
Arbitro Cascone (Nocera Inferiore)

Bra
9 ottobre 2016, ore 15:00 CEST
6ª giornata
Bra 1 – 1
referto
Varese Stadio Attilio Bravi (800 spett.)
Arbitro D'Amato (Siena)

Varese
16 ottobre 2016, ore 15:00 CEST
7ª giornata
Varese 2 – 0
referto
Pinerolo Stadio Franco Ossola (1500 spett.)
Arbitro Vitulano (Livorno)

Caronno Pertusella
23 ottobre 2016, ore 15:00 CEST
8ª giornata
Caronnese 2 – 1
referto
Varese Stadio comunale (circa 1000 spett.)
Arbitro Cusano (Chivasso)

Varese
30 ottobre 2016, ore 15:30 CET
9ª giornata
Varese 2 – 0
referto
Casale Stadio Franco Ossola (circa 1600 spett.)
Arbitro Pascarella (Nocera Inferiore)

Settimo Torinese
6 novembre 2016, ore 14:30 CET
10ª giornata
Pro Settimo & Eureka 0 – 3
referto
Varese Stadio Renzo Valla (800 spett.)
Arbitro Miele (Nola)

Varese
13 novembre 2016, ore 14:30 CET
11ª giornata
Varese 1 – 1
referto
Pro Sesto Stadio Franco Ossola (1700 spett.)
Arbitro Rutella (Enna)

Legnano
20 novembre 2016, ore 14:30 CET
12ª giornata
Legnano 1 – 4
referto
Varese Stadio Giovanni Mari (ca. 150 spett.)
Arbitro Longo (Paola)

Varese
27 novembre 2016, ore 14:30 CET
13ª giornata
Varese 0 – 2
referto
Chieri Stadio Franco Ossola (1700 spett.)
Arbitro Luciani (Roma 1)

Venegono Superiore
4 dicembre 2016, ore 14:30 CET
14ª giornata
Varesina 0 – 3
referto
Varese Stadio comunale (1400 spett.)
Arbitro Pelagatti (Livorno)

Varese
8 dicembre 2016, ore 14:30 CET
15ª giornata
Varese 3 – 2
referto
Gozzano Stadio Franco Ossola (1600 spett.)
Arbitro Zeviani (Legnano)

Busto Garolfo
11 dicembre 2016, ore 14:30 CET
16ª giornata
Bustese 0 – 0
referto
Varese Campo sportivo Roberto Battaglia (650 spett.)
Arbitro Copat (Pordenone)

Varese
18 dicembre 2016, ore 14:30 CET
17ª giornata
Varese 2 – 0
referto
Verbania Stadio Franco Ossola (1500 spett.)
Arbitro Kumara (Verona)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Varese
8 gennaio 2017, ore 14:30 CET
18ª giornata
Varese 1 – 2
referto
Cuneo Stadio Franco Ossola (1 356 spett.)
Arbitro Rossetti (Ancona)

Carate Brianza
15 gennaio 2017, ore 14:30 CET
19ª giornata
Folgore Caratese 0 – 2
referto
Varese Stadio XXV Aprile (ca. 800 spett.)
Arbitro Catastini (Pisa)

Varese
22 gennaio 2017, ore 14:30 CET
20ª giornata
Varese 4 – 5
referto
Inveruno Stadio Franco Ossola (1 353 spett.)
Arbitro Castorina (Acireale)

Borgosesia
29 gennaio 2017, ore 14:30 CET
21ª giornata
Borgosesia 0 – 0
referto
Varese Stadio comunale (ca. 1000 spett.)
Arbitro Politi (Lecce)

Voghera
5 febbraio 2017, ore 14:30 CET
22ª giornata
OltrepoVoghera 0 – 1
referto
Varese Stadio Giovanni Parisi (ca. 800 spett.)
Arbitro Nube (Mestre)

Varese
12 febbraio 2017, ore 14:30 CET
23ª giornata
Varese 2 – 2
referto
Bra Stadio Franco Ossola (1372 spett.)
Arbitro Boscarino (Siracusa)

Pinerolo
19 febbraio 2017, ore 14:30 CET
24ª giornata
Pinerolo 0 – 1
referto
Varese Stadio Luigi Barbieri (ca. 800 spett.)
Arbitro Di Paolo (Chieri)

Varese
26 febbraio 2017, ore 14:30 CET
25ª giornata
Varese 0 – 1
referto
Caronnese Stadio Franco Ossola (1428 spett.)
Arbitro Tolve (Salerno)

Casale Monferrato
5 marzo 2017, ore 14:30 CET
26ª giornata
Casale 2 – 1
referto
Varese Stadio Natale Palli (ca. 600 spett.)
Arbitro Casconi (Nocera Inferiore)

Sesto San Giovanni
26 marzo 2017, ore 15:00 CET
28ª giornata
Pro Sesto 0 – 2
referto
Varese Stadio Breda (ca. 1500 spett.)
Arbitro Acanfora (Castellammare di Stabia)

Varese
29 marzo 2017, ore 15:00 CEST
27ª giornata[53]
Varese 0 – 0
referto
Pro Settimo & Eureka Stadio Franco Ossola (1581 spett.)
Arbitro Garoffolo (Vibo Valentia)

Varese
2 aprile 2017, ore 15:00 CEST
29ª giornata
Varese 1 – 2
referto
Legnano Stadio Franco Ossola (1510 spett.)
Arbitro Piazzini (Prato)

Chieri
9 aprile 2017, ore 15:00 CEST
30ª giornata
Chieri 0 – 1
referto
Varese Stadio Piero De Paoli (ca. 700 spett.)
Arbitro De Tommaso (Rieti)

Varese
13 aprile 2017, ore 20:30 CEST
31ª giornata
Varese 2 – 0
referto
Varesina Stadio Franco Ossola (ca. 2100 spett.)
Arbitro Ferrieri Caputi (Livorno)

Gozzano
23 aprile 2017, ore 15:00 CEST
32ª giornata
Gozzano 2 – 1
referto
Varese Stadio Alfredo D'Albertas (? spett.)
Arbitro Vitulano (Livorno)

Varese
30 aprile 2017, ore 15:00 CEST
33ª giornata
Varese 2 – 1
referto
Bustese Stadio Franco Ossola (ca. 1500 spett.)
Arbitro Catasini (Pisa)

Verbania
7 maggio 2017, ore 15:00 CEST
34ª giornata
Verbania 0 – 1
referto
Varese Stadio Carlo Pedroli (ca. 1000 spett.)
Arbitro Tucci (Ostia)

Play-off[modifica | modifica wikitesto]

Varese
14 maggio 2017, ore 16:00 CEST
Semifinale
Varese 1 – 0
referto
Caronnese Stadio Franco Ossola (934 spett.)
Arbitro Di Cairano (Ariano Irpino)

Varese
21 maggio 2017, ore 16:00 CEST
Finale
Varese 0 – 2
referto
Gozzano Stadio Franco Ossola (1100 spett.)
Arbitro Perenzoni (Rovereto)

Coppa Italia Serie D[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia Serie D 2016-2017.
Gozzano
21 agosto 2016, ore 16:00 CEST
Preliminare[54]
Varesina 0 – 2
referto
Varese Stadio Alfredo D'Albertas (ca. 400 spett.)
Arbitro Colombo (Como)

Ponte San Pietro
28 agosto 2016, ore 16:00 CEST
Primo turno
Pontisola 1 – 2
referto
Varese Stadio Matteo Legler (ca. 600 spett.)
Arbitro Biffi (Treviglio)

Varese
28 settembre 2016, ore 15:00 CEST
Trentaduesimi di finale
Varese 0 – 0
referto
Caronnese Stadio Franco Ossola (circa 300 spett.)
Arbitro Bitonti (Bologna)

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Competizione P.TI In casa In trasferta Totale D.R
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Serie D 63 17 8 3 6 24 21 17 11 3 3 24 8 34 19 6 9 48 29 +19
Coppa Italia Serie D (trentaduesimi di finale) 1 0 1 0 0 0 2 2 0 0 4 1 3 2 1 0 4 1 +3
Totale 63 18 8 4 6 24 21 19 13 3 3 28 9 37 21 7 9 52 30 +22

Andamento in campionato[modifica | modifica wikitesto]

Giornata 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34
Luogo T C T C C T C T C T C T C T C T C C T C T T C T C T T C C T C T C T
Risultato V V V S V N V S V V N V S V V N V S V S N V N V S S V N S V V S V V
Posizione 5 1 1 2 1 3 2 3 2 2 2 1 3 2 2 3 2 3 2 2 4 2 3 2 2 3 3 5 5 4 3 3 3 2

Legenda:
Luogo: C = Casa; T = Trasferta. Risultato: V = Vittoria; N = Pareggio; P = Sconfitta.

Statistiche dei giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Sono in corsivo i calciatori che hanno lasciato la società durante la stagione.

Giocatore Serie D Coppa Italia Serie D Totale
Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni
Bordin, C. C. Bordin 2 0 0 0 1 0 0 0 3 0 0 0
Consol, P. P. Consol 2 -3 0 0 1 0 0 0 3 -3 0 0
Grillo, G. G. Grillo 1 -1 0 0 1 0 0 0 2 -1 0 0
Pissardo, M. M. Pissardo 32 -24 2 2 1 -1 0 0 33 -25 2 2
Scapolo, A. A. Scapolo 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0
Antonielli, A. A. Antonielli 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0
Bonanni, C. C. Bonanni 27 0 3 0 2 0 1 0 29 0 4 0
Ferri, M. M. Ferri 31 2 2 1 3 0 0 0 34 2 2 1
Granzotto, A. A. Granzotto 13 0 4 0 1 0 0 0 14 0 4 0
Luoni, F. F. Luoni 23 1 7 2 2 0 1 0 25 1 8 2
Ortolani, F. F. Ortolani 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0
Simonetto, M. M. Simonetto 7 0 0 0 1 0 0 0 8 0 0 0
Talarico, D. D. Talarico 33 0 3 0 1 0 0 0 34 0 3 0
Viscomi, F. F. Viscomi 27 5 4 1 2 0 0 0 29 5 4 1
Benucci, M. M. Benucci 8 0 0 0 0 0 0 0 8 0 0 0
Calzi, G. G. Calzi 8 0 4 0 2 0 1 0 10 0 5 0
Gazo, F. F. Gazo 20 0 6 0 3 1 0 0 23 1 6 0
Innocenti, G. G. Innocenti 12 2 0 0 0 0 0 0 12 2 0 0
Musso, M. M. Musso 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0
Tortolero Toro, E. E. Tortolero Toro 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0
Vingiano, U. U. Vingiano 15 0 3 1 0 0 0 0 15 0 3 1
Zazzi, F. F. Zazzi 15 1 3 1 3 0 1 0 18 1 4 1
Becchio, A. A. Becchio 28 2 3 0 2 0 0 0 30 2 3 0
Bottone, D. D. Bottone 26 2 5 0 1 0 0 0 27 2 5 0
Cusinato, G. G. Cusinato 12 0 3 0 2 0 0 0 14 0 3 0
Giovio, M. M. Giovio 29 11 2 0 3 1 0 0 32 12 2 0
Gucci, N. N. Gucci 8 1 1 0 0 0 0 0 8 1 1 0
Lercara, L. L. Lercara 16 0 1 0 3 0 0 0 19 0 1 0
Moretti, S. S. Moretti 12 2 1 0 0 0 0 0 12 2 1 0
Piraccini, L. L. Piraccini 20 2 4 0 3 0 0 0 23 2 4 0
Rolando, M. M. Rolando 28 5 6 0 1 0 0 0 29 5 6 0
Salvatore, J. J. Salvatore 0 0 0 0 1 0 0 0 1 0 0 0
Scapini, M. M. Scapini 27 12 1 0 2 2 0 0 29 14 1 0

Giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Area amministrativa
  • Italia Paolo Maccecchini - Presidente settore giovanile
  • Italia Roberto Verdelli - Responsabile settore giovanile[55]
  • Italia Federica Pacchetti - Responsabile di segreteria organizzativa settore giovanile
  • Italia Edoardo Frattini - Dirigente accompagnatore Juniores provinciale
  • Italia Angelo Granata - Dirigente accompagnatore Allievi professionisti
  • Italia Fabrizio Nova - Dirigente accompagnatore Giovanissimi professionisti
  • Italia Cosimo Bufano - Coordinatore Scuola Calcio
  • Italia Riccardo Brandinali - Capo scouting[56]
  • Italia Federico Fumagalli - Responsabile Progetto Bimbo
Staff tecnico
  • Italia Paolo Tresoldi - allenatore juniores
  • Italia Mariano Vaccaro - allenatore allievi
  • Italia Giancarlo Calvia - allenatore giovanissimi
  • Italia Massimiliano Gioia - preparatore atletico juniores e allievi
  • Italia Nicolò Elia - fisioterapista juniores
  • Italia Federico Fumagalli - preparatore atletico giovanissimi

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sfondata quota mille abbonati. Il tifo biancorosso resta speciale - La Provincia di Varese, 17 set 2016
  2. ^ a b «Il nuovo socio? Annuncio a breve» - La Provincia di Varese, 10 giu 2016
  3. ^ Varese, pace fatta? Risorse da Gagà, cambia il ds - La Provincia di Varese, 19 mag 2016
  4. ^ Nuovo scossone, Galparoli lascia. Basile vicepresidente - varesesport.com, 15 lug 2016
  5. ^ Cambia l'assetto societario: Ciavarrella e Basile al comando - varesesport.com, 6 lug 2016
  6. ^ «Lite con Basile? Solo idee diverse su giovani e Varesello» - La Provincia di Varese, 16 lug 2016
  7. ^ Ufficiale, niente Lega Pro. Varese in Francia da Tavecchio che dice “no” - varesesport.com, 29 giu 2016
  8. ^ Melosi nel limbo, chi siederà in panchina? - varesesport.com, 12 apr 2016
  9. ^ Varese: Melosi è confermato - La Prealpina, 21 mag 2016
  10. ^ a b Ufficiale: quattro tagli per il Varese. Ecco il nuovo vice allenatore - varesesport.com, 29 lug 2016
  11. ^ Bomba al Varese. Ufficiale: via Melosi, arriva un nuovo mister. Merlin in bilico - varesesport.com, 30 giu 2016
  12. ^ Carica biancorossa: il gioco offensivo di Ramella. Mercato ancora aperto - varesesport.com, 19 lug 2016
  13. ^ Serie A: Torino-Varese 4-0, poker d'addio a Bormio - Tuttosport, 25 lug 2016
  14. ^ Varesina sconfitta 2-0, il Varese avanza in Coppa Italia - VareseNews, 21 ago 2016
  15. ^ Scapini trafigge il Pontisola nel finale. Il Varese fa festa- VareseNews, 28 ago 2016
  16. ^ Il Borgosesia domina al Franco Ossola: Varese travolto, 0-3 - La Provincia di Varese, 24 set 2016
  17. ^ Colpo di scena al Varese, Ramella esonerato - varesereport.com, 11 ott 2016
  18. ^ Varese, è Ciccio Baiano il nuovo allenatore - VareseNews, 12 ott 2016
  19. ^ Il Varese non brilla ma piega il Verbania e ritrova la vetta - VareseNews, 19 dic 2016
  20. ^ Cambiano i vertici del Varese, ecco il nuovo vice presidente - varesesport.com, 17 nov 2016
  21. ^ a b Varese Calcio, presto un CdA per tracciare la rotta - VareseNews, 30 gen 2017
  22. ^ Varese Calcio, si dimette il presidente: “Progetti non condivisi” - VareseNews, 28 gen 2017
  23. ^ Taddeo verso il passo indietro. Poi novità nell’assetto del CdA - La Provincia di Varese, 31 gen 2017
  24. ^ Basile e Taddeo: “Dimissioni Ciavarrella? Adesso pensiamo al Borgosesia” - varesesport.com, 28 gen 2017
  25. ^ Bomba biancorossa: il Varese Calcio non è più di nessuno? - varesesport.com, 10 feb 2017
  26. ^ Rosa torna in auge: “Incontro con un Mister X” - varesesport.com, 14 feb 2017
  27. ^ «Indispettiti dai modi degli altri soci. E non ci sono appuntamenti fissati» - La Provincia di Varese, 23 feb 2017
  28. ^ Ciavarrella e Rosa, appello disperato: “Situazione drammatica. Ridateci il Varese” – VIDEO - varesesport.com, 23 feb 2017
  29. ^ Basile: “Non lascio il Varese in mano a Rosa e Ciavarrella”. Taddeo: “Io ritenuto sgradito” - varesesport.com, 28 feb 2017
  30. ^ Varese calcio: comanda Basile - La Prealpina, 11 mar 2017
  31. ^ Ecco il nuovo presidente del Varese Calcio - varesesport.com, 16 mar 2017
  32. ^ Un nuovo CdA collegiale e allargato. E due studi a supporto del progetto - La Provincia di Varese, 23 mar 2017
  33. ^ Nuovo Varese, tifosi nel Cda. Pagati stipendi e fornitori - varesesport.com, 23 mar 2017
  34. ^ Rivoluzione Varese: addio a Baiano, tocca a Bettinelli - VareseNews, 13 mar 2017
  35. ^ «San Vittore sulle maglie guiderà il Varese al successo» - VareseNews, 27 ago 2016
  36. ^ San Vittore benedice il Varese - Rete 55, 1 set 2017
  37. ^ Varese bello di notte. Scapini batte la Varesina – FOTOGALLERY - varesesport.com, 14 apr 2017
  38. ^ «Volare a Palermo o andare a Trezzano? È la stessa cosa, se lo si fa per il Varese» - La Provincia di Varese, 25 feb 2016
  39. ^ Comunicato del Varese. «C’è un nuovo socio. Scapini non è più ds» - La Provincia di Varese, 20 mag 2016
  40. ^ Raduno biancorosso a Varesello. Ecco i convocati - varesesport.com, 18 lug 2016
  41. ^ L’estate del Varese: il calciomercato e le amichevoli - VareseNews, 26 lug 2016
  42. ^ Calciomercato – Ufficiale, un difensore dal Legnano e un addio in attacco - varesesport.com, 16 dic 2016
  43. ^ Calciomercato – Il Varese cambia portiere e non solo - varesesport.com, 3 gen 2017
  44. ^ Calciomercato – Ufficiale portiere e centrocampista. Bomber in arrivo - varesesport.com, 13 gen 2017
  45. ^ a b c d e Ceduto nella sessione invernale del calciomercato
  46. ^ a b c d e f g Acquisito nella sessione invernale del calciomercato
  47. ^ Calciomercato – Ufficiale un terzino per il Varese dal Novara - varesesport.com, 28 lug 2016
  48. ^ Calciomercato – Calzi lascia il Varese - varesesport.com, 29 gen 2017
  49. ^ Ceduto nel mese di ottobre 2016
  50. ^ Edson Tortolero Jr es un orgullo ser el primer Tortolero en llegar a Europa - www.gol23.com, ott 2016
  51. ^ Bottone, ritorno al Varese dopo quasi dieci anni - VareseNews, 18 ago 2016
  52. ^ Varese, primo allenamento per bomber Gucci - VareseNews, 24 gen 2017
  53. ^ Originariamente in programma il 19 marzo
  54. ^ Gara disputata in campo neutro a causa della simultanea indisponibilità degli stadi di Varese e di Venegono Superiore - cfr. Coppa Italia D – Varesina-Varese: trovato il campo - varesesport.com, 13 ago 2016
  55. ^ Ufficiale – Verdelli alla guida dei baby: “Onorato di tornare” - varesesport.com, 9 giu 2016
  56. ^ Il Varese riparte dai giovani. Ecco il nuovo capo scouting - varesesport.com, 19 giu 2016

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio